Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: venerdì 17 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 72

DATA 31/05/2012 15.49.38 - AUTORE MARIAROSARIA

Ciao,mi piace pensare che la LIM porterà nella scuola una ventata di rinnovamento, i ragazzi saranno entusiasti di partecipare in modo personalizzato a qualsiasi genere di lavoro didattico.

DATA 31/05/2012 15.54.40 - AUTORE MARIAROSARIA

Partecipare al corso mi ha molto entusiasmata: ho già preparato una lezione per i bambini di scuola primaria, classe prima, che avrò il prossimo anno. Ho creato una corrispondenza tra vocali ed immagini e non vedo l' ora di testarla con gli alunni.

DATA 31/05/2012 16.00.42 - AUTORE Anna

Aspetti positivi del corso: aver imparato a progettare lezioni sfruttando tutte le potenzialità della LIM,nel rispetto dei diversi stili di apprendimento.

DATA 31/05/2012 16.09.11 - AUTORE RITA

GRAZIE ALLA LIM POSSO SVILUPPARE IN AULA UNA LEZIONE INTERATTIVA.

DATA 31/05/2012 16.15.22 - AUTORE giusyd122p

L’adozione e quindi l’utilizzo della LIM può costituire un grande beneficio per la didattica rivolta a bambini con disturbi dell’apprendimento ( specifici e non) sia come strumento compensativo dando la possibilità di apprendere attraverso canali alternativi alla letto-scrittura, sia come strumento per proporre attività di recupero specifiche. La possibilità, infatti, di abbinare agli argomenti di una lezione tradizionale materiale multimediale è una strategia ottima in grado di facilitare l’apprendimento di quanti incontrano difficoltà nella letto-scrittura, in modo particolare in tutte quelle discipline che richiedono buone capacità attentive, lessicali e di memorizzazione.

DATA 31/05/2012 16.26.26 - AUTORE francescaG273O

Sono un'insegnante di scuola primaria specializzato di sostegno, ritengo la LIM, per le sue caratteristiche, un valido strumento finalizzato all'inclusione. Attraverso l’uso della LIM, accompagnata da software specifici per le attività didattiche, è possibile creare “ambienti” innovativi per un apprendimento condiviso. Un ambiente così strutturato consente di fare incontrare la multimedialità (comunicazione parallela su diversi codici basati su immagini, testi, suoni, filmati,..) e la multisensorialità (vista, udito, motricità, capacità cognitiva, emotività,..) delle persone. La lezione svolta utilizzando consapevolmente più codici comunicativi, consente a chi abbia una minorazione di utilizzare al meglio il canale più congeniale per comprendere e per comunicare agli altri il proprio pensiero.

DATA 31/05/2012 16.31.31 - AUTORE giusyd122p

Ritengo che si molto importante introdurre una lavagna interattiva in aula, poichè si "apre" la classe al digitale e alla tecnologia e ciò aiuta a rendere le lezioni più motivanti. La classe diventa, in modo nuovo, un ambiente di apprendimento e di formazione in cui tutti possono interagire con quanto avviene sullo schermo. la LIM facilita la spiegazione dei processi, la descrizione di situazioni e ambienti, l’analisi di testi. Tutto ciò consentendo una visualizzazione diretta e condivisa dell’oggetto su cui è convogliata tutta l’attenzione degli allievi, avendo altresì contestualmente la possibilità di salvare i percorsi didattici proposti, per successivi utilizzi o per la distribuzione agli studenti (inclusi quelli assenti).

DATA 31/05/2012 16.33.51 - AUTORE ANNALISAF376P

VANTAGGI E SVANTAGGI DELLA LIM I vantaggi della Lim sono l’impatto visivo in quanto sfrutta l’impatto della visualizzazione “in grande” e rispetto alla lavagna in ardesia la lavagna interattiva offre la possibilità di concentrare l’attenzione con la forza dell’immagine in quanto raffigura immagini e contenere diverse finestre testuali, iconiche e visive. Altro vantaggio è la multimedialità cioè video, immagini e suoni possono convivere nello strumento sia in maniera attiva che passiva. La facilità di manipolazione: infatti la manipolazione degli oggetti è molto più facile rispetto a quella del computer. L’interattività cioè creare una situazione più partecipativa e modificare un lavoro creato dal docente correggerlo e modificarlo. L’essere multilink ovvero condividere risorse didattiche anche preparate a casa. Gli svantaggi sono legati al fatto che è uno strumento complesso da usare e se non utilizzato in modo adeguato potrebbe peccare di superficialità.

DATA 31/05/2012 16.35.15 - AUTORE giusyd122p

Oltre che per la didattica frontale, la lavagna interattiva può essere impiegata in aula per lezioni di tipo interattivo/dimostrativo, cooperativo, costruttivo; per produrre attività collaborative e laboratoriali, per svolgere le interrogazioni, per la navigazione e ricerca su web, per presentare in modo innovativo studi ed elaborati realizzati dagli studenti.

DATA 31/05/2012 16.36.35 - AUTORE Mariaconcetta_I396V

LIM: una vera “Rivoluzione” nella didattica quotidiana La società attuale si presenta come un ambiente complesso, nel quale convivono la ricchezza di messaggi, la varietà di culture, lo sviluppo delle conoscenze della tecnologia, dell’informazione e della ricerca scientifica. E’ ormai condivisa l’idea che la scuola debba valorizzare tutti questi elementi della società, senza perdere il compito di scoprire ed affermare l’autentico senso della cultura. Essa diviene un’officina di ricerca e fantasia culturale e propone un modello educativo declinato su invenzioni, esperienze, valori e produzione di linguaggi in relazione con l’ambiente di cui l’allievo è testimone e veicolo culturale. La LIM ben si colloca in un “fare scuola” che supera una didattica “trasmissiva” a favore di un modello coerente con la didattica costruttivista, attento agli stili di apprendimento degli studenti e alla qualificazione dei processi formativi e di conquista dei saperi. E’ uno strumento di effettiva didattica multimediale in grado di intrecciare l’azione del docente e la sua proposta didattica con i bisogni di apprendimento degli allievi superando l’oralità, ma non negandola, in una dimensione condivisa, collaborativa, dinamica, al passo con i tempi e soprattutto con le “nuove” caratteristiche percettive e cognitive degli allievi di oggi. Le potenzialità di questo strumento possono consentire una vera e propria rivoluzione nella didattica, rappresentando l'evoluzione del rapporto scuola e tecnologie fino ad ora centrato sull'uso del PC. La possibilità di “andare alla lavagna” per manipolare testi, immagini, filmati, animazioni o per navigare in rete introduce nuovi modelli di lezione frontale all’interno di un ambiente di apprendimento adeguato alla società dell’informazione e della conoscenza [Rudd, 2007].

DATA 31/05/2012 16.37.46 - AUTORE Mariaconcetta_I396V

LIM: strategia per migliorare la comunicazione e la condivisione nella comunità scolastica La LIM è uno strumento per la proiezione e la manipolazione di contenuti digitali realizzati con il personal computer, con la possibilità di usare un software didattico in modo condiviso. Trova la sua applicazione in tutti i livelli scolastici, permettendo approcci formativi di tipo collaborativo e l’adozione di strategie comunicative nuove. Ritengo, perciò, che un uso appropriato della Lavagna Interattiva Multimediale durante le riunioni del Collegio docenti e del Consiglio di Circolo, sia da parte del Dirigente Scolastico che dei docenti incaricati delle Funzioni Strumentali al POF, stimoli la motivazione e l’attenzione dei componenti gli Organi Collegiali, migliorando gli esiti della comunicazione e della condivisione. Anche nei gruppi di lavoro ristretti, propedeutici al grande gruppo, la LIM contribuisce alla realizzazione delle attività laboratoriali e alla produzione di materiali da presentare agli OO.CC., costituendo una sorta di portale attraverso il quale si può accedere a molte e differenti risorse. Sono ancora da scoprire le molteplici potenzialità che un approccio creativo e partecipato può avere nell’ambito della comunità scolastica: obiettivo è creare una community di condivisione e collaborazione, facilitando la condivisione delle esperienze, favorendo la realizzazione di una rete sociale di cooperazione tra i corsisti.

DATA 31/05/2012 16.44.31 - AUTORE Arcangela_D514S

La LIM in classe Pro: La LIM integra in un unico strumento le potenzialità del computer (può interagire con programmi, ipertesti, animazioni, internet) e le caratteristiche della lavagna tradizionale (può essere usata per scrivere a mano libera, evidenziare, disegnare, cancellare). Inoltre, con il software dedicato, l’insegnante può creare presentazioni personali, tenere traccia di tutto quello che fa a lezione e condividerlo poi con gli studenti. Uno dei vantaggi che si percepiscono nell’uso della LIM è quello di adoperare uno strumento compatibile con la vita scolastica e gli usi comunicativi degli studenti. Infatti, lo schermo in classe della LIM spinge a considerarla più parente della radio, della TV, del cinema che della lavagna di ardesia e questo comporta lo sviluppo di competenze nell’ambito del linguaggio, della comunicazione e dei codici audiovisivi. Le potenzialità comunicative e formative sono evidenziate dalla possibilità di manipolare gli oggetti (testi, immagini, audiovisivi, etc.) che vengono proiettati sulla superficie della lavagna. Questa caratteristica di interazione ne fanno uno strumento coinvolgente per gli studenti che riescono a mantenere l’attenzione più a lungo.

DATA 31/05/2012 16.45.49 - AUTORE Arcangela_D514S

La LIM in classe. Contro: L’uso della LIM presuppone una conoscenza, da parte dell’insegnante, delle nuove tecnologie: uso del computer, dei programmi didattici e non, di internet. Poiché, non tutti i docenti sono sufficientemente informatizzati, rende difficile l’approccio degli stessi a questo strumento. Inoltre, chi non ha molta familiarità con l’uso delle nuove tecnologie, troverà difficile cambiare il proprio metodo di insegnamento e utilizzare la LIM in classe comporterebbe la perdita di molto tempo e lo svilimento del docente che mostrerebbe la sua incapacità nei confronti dell’uso di strumenti che i suoi alunni saprebbero o sanno usare perfettamente. Per chi invece ha dimestichezza nell’uso delle nuove tecnologie, l’uso della LIM comporta comunque impiego di tempo nella programmazione. Mostrare immagini, filmati, grafici, visionare un sito di interesse per la lezione che si vuole affrontare richiede comunque una progettazione a monte che impegna tempo e risorse del docente.

DATA 31/05/2012 16.56.52 - AUTORE ANGELAROSA_H096L

I VANTAGGI DELLA LIM LIM è l'acronimo di Lavagna Interattiva Multimediale. E' un dispositivo elettronico che ha le dimensioni di una tradizionale lavagna d'ardesia sulla cui superficie è possibile scrivere, gestire immagini, riprodurre file video, consultare risorse web. riprodurre video o animazioni. I contenuti visualizzati ed elaborati sulla lavagna potranno essere quindi digitalizzati grazie a un software di presentazione appositamente dedicato. Le LIM sono periferiche nate per l’ambiente formativo, per la condivisione di presentazioni e relazioni. I vantaggi della LIM sono molteplici, va vissuta come uno strumento di facilitazione e di amplificazione della didattica, capace di rispondere alle esigenze di tutti. Gli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) o con bisogni educativi speciali traggono poi un particolare vantaggio grazie al video ingrandito e all’ interfaccia di comunicazione multimediale tipica della LIM. La LIM consente altresì di discutere collettivamente i lavori degli alunni e , grazie all’ ampliamento di motivazione favorito dall’ accattivante interfaccia tecnologica, può essere utile per un recupero attivo dei borderline o per stimolare alunni particolarmente attenti e dotati, superando la logica dell’omogeneizzazione che spesso discende dalla lezione tradizionale.

DATA 31/05/2012 16.58.18 - AUTORE MADIAF376Q

Sono un insegnante di scuola primaria, non ho ancora utilizzato la LIM poiché le aule dell’istituto scolastico in cui lavoro, ad eccezione dei due laboratori informatici, ne sono ancora sprovviste. Ritengo che l’utilizzo della LIM sia un importante sussidio didattico in quanto: la visualizzazione dello schermo è su un’ampia superficie, gli elementi e i contenuti sono colorati; lo schermo è sensibile al tocco del dito o della penna; offre la possibilità di catturare l’attenzione e la concentrazione degli alunni; è più accattivante rispetto alla tradizionale lavagna d’ardesia ed è meno polverosa! Un altro vantaggio è quello di offrire la possibilità di interazione continua tra l’insegnante, lo schermo e gli alunni; il lavoro realizzato può essere riutilizzato in altri contesti e con altri allievi; la Lim permette di utilizzare diverse risorse (statiche e dinamiche) ed una varietà di programmi; permette di condividere lezioni e conoscenze fra docenti della stessa disciplina; permette di realizzare lezioni interdisicplinari organiche e ben articolate

DATA 31/05/2012 16.58.25 - AUTORE ANGELAROSA_H096L

GLI SVANTAGGI DELLA LIM Emerge la necessità di valutare accanto ai vantaggi anche gli svantaggi della LIM. C’è anche da dire che è comunque un computer con il proiettore e che, per questo, può dare problemi agli occhi o comunque dare fastidio alla vista. E gli svantaggi non sono finiti qui: perché questo strumento può rompersi o non fare quello che dovrebbe fare. Infatti quando si scrive con il dito, e poi si cerca di far leggere la parola e la propria scrittura, non sempre si ottiene la parola che era stata scritta, e questo è divertente, ma solo fino a un certo punto. Il costo complessivo è di entità considerevole e alcune volte potrebbe indurre ad una eccessiva semplificazione dei contenuti.

DATA 31/05/2012 16.59.08 - AUTORE SERENA_H096L

LIM: VANTAGGI La Lavagna Interattiva Multimediale è una superficie interattiva che permette di scrivere, disegnare, creare testi, ipertesti, riprodurre video e animazioni, integrando linguaggi diversi. La LIM rappresenta un nuovo strumento didattico, fortemente motivante per gli studenti. L’uso di questa lavagna presuppone una conoscenza profonda delle nuove tecnologie da parte degli insegnanti. Fra i vantaggi di questo strumento, si possono annoverare: - la trasformazione di un computer in uno strumento valido per l’intera classe, grazie al quale tutti i soggetti possono condividere informazioni e strumenti utili al processo di apprendimento e di formazione; - l’integrazione delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione; - la rivisitazione della lezione frontale tradizionale in chiave interattiva; - l’aumento della motivazione e del coinvolgimento degli studenti; - la possibilità di lavorare in modo collettivo e contemporaneo tra utenti guidati dislocati in luoghi differenti; - la possibilità di rivedere la lezione in momenti successivi, sezionandolasecondo le esigenze individuali di apprendimento; - la possibilità di agevolare il lavoro per gli alunni diversamente abili e con Disturbi Specifici dell’Apprendimento; - la possibilità di integrare linguaggi diversi.

DATA 31/05/2012 16.59.32 - AUTORE ALIDAL667W

Gli svantaggi della Lim La Lim è la concretizzazione di un intendimento percepibile già da qualche anno nel mondo scolastico: il superamento di una visione tradizionale che vedeva relegate le tecnologie all’interno dei laboratori o in particolari aule attrezzate e il loro inserimento direttamente nelle singole classi per garantire agli studenti un uso e una fruizione non più episodici e occasionali. Di certo l’impiego della Lim in classe pone numerosi interrogativi sia rispetto alla didattica sia rispetto al modo in cui la conoscenza è concepita, assimilata, considerata dai giovani d’oggi “i nati nell’era digitale”. Sicuramente il suo utilizzo costituisce una lente di ingrandimento attraverso cui osservare trasformazioni, cambiamenti, innovazioni nell’ambito dell’insegnamento dei saperi curriculari, ma, al tempo stesso, potrebbe offrire anche la possibilità di attivare alterazioni nella pratica didattica non sempre vantaggiose. A mio avviso l’avvento improvviso e “massiccio” della tecnologia lim non costituisce di certo “la soluzione” e neppure apre il dibattito a problematiche nuove riguardanti l’insegnamento- apprendimento; piuttosto evidenzia la necessità di una programmazione sempre più puntuale e precedentemente organizzata e studiata nei minimi dettagli anche per non cadere in una eccessiva semplificazione di contenuti, nonché l’urgenza di formazione e aggiornamento. L’insegnante, per poterla utilizzare, deve possedere prerequisiti informatici, apprendere l’utilizzo del software dedicato con corsi mirati pomeridiani. A questo vanno aggiunti altre limitazioni di tipo strettamente tecnico: il costo complessivo dello strumento di entità non trascurabile; la mancanza o la scarsezza di fondi per l’acquisto; i problemi legati all’uso del proiettore a volte troppo abbagliante tanto da creare zone d’ombra fastidiose e ostiche per la lettura. Non sono insignificanti restrizioni di carattere strettamente disciplinare : mentre si utilizza la LIM in classe è facile incorrere nella perdita di controllo della stessa: gli alunni si muovono, interagiscono tra loro e con lo strumento, discutono, si confrontano anche animatamente, disturbandosi vicendevolmente. E’ anche vero che La fisicità della LIM assieme alla necessità di esporsi in prima persona assumendo un ruolo di responsabilità può causare negli studenti più insicuri o più “deboli” un abbassamento del livello di autostima e la conseguente assunzione di un atteggiamento passivo. Allo stato attuale nessuna LIM supporta la possibilità di agire contemporaneamente sulla sua superficie in più punti. Ciò significa che in ultima analisi è sempre uno l’utente deputato ad interagire con lo strumento. Se l’insegnante non pianifica con attenzione i turni di accesso allo strumento e i ruoli di ciascuno studente, c’è il rischio che la parte più consistente della classe resti passiva.

DATA 31/05/2012 17.00.10 - AUTORE MADIAF376Q

Tra gli svantaggi della LIM posso dire che: i costi sono ancora elevati anche se ho sentito che stanno studiando dei sistemi più economici; ci possono essere delle ombre create dal proiettore che possono creare problemi alla visualizzazione dello schermo; progettare le attività richiede un accurato lavoro a monte; se non opportunamente programmate, le attività possono essere dispersive; non è possibile prevedere tutte le domande e gli imprevisti che possono sorgere nel momento della lezione; un altro ostacolo è rappresentato dal fatto che non tutte le aule scolastiche sono fornite di Lim e che i docenti non sono ancora formati per l’utilizzo delle stesse.

DATA 31/05/2012 17.00.52 - AUTORE SERENA_H096L

LIM: SVANTAGGI La LIM non rappresenta la soluzione ai problemi della scuola e ai problemi di apprendimento di alcuni alunni. La capacità e l’inventiva dei docenti nel rispondere alle sollecitazioni quotidiane, che derivano da un’interazione attiva con gli alunni, costituiscono un presupposto irrinunciabile per un utilizzo propositivo della LIM, favorendo la costruzione di un apprendimento cooperativo e fortemente dinamico. La ricerca, la scelta e l’uso critico degli oggetti di apprendimento, pur con competenze tecnologiche non sofisticate, sono la chiave di volta per una buona riuscita dell’impresa.Tale strumento, pur prezioso, quindi, presenta anche alcuni aspetti negativi: - il costo elevato per l’allestimento degli impianti e di gestione degli stessi; - l’esposizione alla luce della lavagna, con conseguente formazione di ombre riflesse e di relative difficoltà visive da parte degli utenti; - l’acustica che deve essere adeguata, pena la buona riuscita del lavoro; - la scarsa alfabetizzazione informatica dei docenti e la poca propensione ad investire tempo e risorse nell’apprendimento dell’uso delle nuove tecnologie; - l’impossibilità di collaborare sincronicamente con tutta la classe, poiché solo uno studente per volta può interagire materialmente con la lavagna; - la gestione più impegnativa del gruppo – classe; - la passivizzazione degli alunni meno partecipi o più insicuri.

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT