Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 20 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 165

DATA 20/11/2012 23.33.42 - AUTORE graziacal

Se la LIM viene usata solamente come uno schermo da videoproiettore ritengo che sia una spesa inutile. E' necessario che sia utilizzata in un contesto metodologico, dove poter mettere in gioco strategie pedagogiche;La LIM porta con se spazi visivi insiemi a luoghi di astrazione che rendono il processo didattico innovativo in quanto favorisce l'interazione individuale e collettiva. Pertanto deve essere considerata una fonte di multimedialità, altrimenti sarebbe un'occasione innovativa persa.

DATA 21/11/2012 9.18.55 - AUTORE gabriella

Pur avendo partecipato in passato a un corso sulla Lim nella mia scuola, posso affermare che questo corso si mostra particolarmente interessante perchè si basa su attività laboratoriali e non su lezioni tradizionali. Spero in un apprendimento rapido ed efficace per preparare lezioni nuove e interessanti per gli studenti.

DATA 21/11/2012 15.02.34 - AUTORE beatrice_g273t

Sono un insegnante della scuola primaria e ritengo che la L.I.M. è uno strumento innovativo che permette all’insegnante di trasformare la lezione classica in uno scenario multimediale e collaborativi,in cui gli alunni diventano parte attiva e partecipe del processo di apprendimento. Inoltre, ritengo che svolga un ruolo chiave per l’innovazione della didattica e in questo processo di profonda trasformazione, un docente non può rimanere ancorato a vecchie tecniche e metodologie d’insegnamento ma rinnovarsi e quindi ritengo che l’uso della L.I.M. sia un mezzo innovativo

DATA 21/11/2012 15.20.35 - AUTORE beatrice_g273t

Sono un insegnante della scuola primaria e ritengo che la L.I.M. è uno strumento innovativo che permette all’insegnante di trasformare la lezione classica in uno scenario multimediale e collaborativo in cui gli alunni diventano parte attiva e partecipe del processo di apprendimento. Inoltre, ritengo che svolga un ruolo chiave per l’innovazione della didattica e in questo processo di profonda trasformazione, un docente non può rimanere ancorato a vecchie tecniche e metodologie d’insegnamento ma aggiornarsi e quindi ritengo che l’uso della L.I.M. sia un mezzo innovativo coinvolgente.

DATA 21/11/2012 15.24.04 - AUTORE giuliana_g273y

Nella mia aula ci sono due lavagne.La vecchia cara lavagna in ardesia, con la sua cornice in legno e il cancellino sporco di gesso attaccato alla struttura con un filo di spago. E' la mia fedele compagna di lavoro, affidabile e rassicurante, testimone silenziosa di mille giornate di fatica, impegno, amore. C'è anche la LIM, imponente, maestosa, ricca di accessori... e spenta. Ogni mattina, io e i miei bambini, la osserviamo con curiosità, come si fa con un oggetto misterioso. Aspettiamo insieme, con trepidazione ed entusiasmo, il momento in cui potremo accenderla e con lei sarà per noi come aprire una nuova finestra sul mondo.

DATA 21/11/2012 15.31.07 - AUTORE katia_c351v

Ciao a tutti!Sono un’insegnante di Scuola Primaria. Personalmente,ritengo che l’introduzione della lavagna interattiva in classe non riesca a risolvere da sola tutti i problemi della scuola italiana ma, sicuramente, servirà a rendere le lezioni più coinvolgenti per mezzo di un “linguaggio”moderno e contemporaneo, più in sintonia con quello dei nostri alunni. Se poi la lavagna digitale viene utilizzata anche in modalità di collegamento con internet,questo meraviglioso strumento offre la possibilità di allargare i confini spaziali e temporali dell’aula.

DATA 21/11/2012 15.33.39 - AUTORE mariarosa_g273i

Sono un’insegnante di scuola primaria. Ho frequentato il corso sulla LIM , l’ho trovato abbastanza interessante e importante per poter attivare una didattica Multimediale particolarmente coinvolgente. Sono certa che gli alunni ne saranno entusiasti e che anche quelli con disturbi dell’attenzione e concentrazione saranno coinvolti , traendone quindi particolare giovamento e beneficio.

DATA 21/11/2012 16.16.59 - AUTORE rapisardaC351G

Insegno Fisica presso un istituto tecnico e da qualche anno noto una crescita sempre più inquietante di difficoltà di apprendimento e di attenzione, certamente non imputabili unicamente allo scarso impegno degli alunni. Personalmente ritengo indispensabile l’introduzione delle nuove tecnologie nella didattica, ad integrazione e completamento della didattica tradizionale. Credo che la LIM in classe possa rappresentare un utile strumento per giungere più facilmente ai nostri alunni, potendone catturare agevolmente l’interesse attraverso linguaggi comunicativi a loro congeniali. La LIM inoltre, attraverso il gran numero di risorse reperibili in tempo reale, potrebbe offrire ad ogni studente il proprio spazio di partecipazione ma in interazione sia con i compagni che con gli insegnanti: l’esercizio interattivo, l’approfondimento, la ricerca del singolo alunno alla lavagna, può divenire così in modo agevole e naturale riflessione e rielaborazione condivise.

DATA 21/11/2012 16.32.31 - AUTORE rapisardaC351G

Svantaggi: Non avendo avuto modo di utilizzare la LIM con i miei alunni, non riesco per il momento a vedere svantaggi se non di ordine pratico (quali ad esempio quelli già sperimentati con i normali PC+videoproiettore): mancato collegamento ad internet, numero limitato di LIM a disposizione, materiale preparato su un tipo di lavagna non riutilizzabile con un altro. All’infuori di queste tipologie di “contro” devo ammettere che l’idea di poter trovare in ogni aula una LIM (naturalmente accanto alle nostre care, vecchie lavagne in ardesia), mi entusiasma a tal punto da non consentirmi neanche di vedere il gran lavoro preparatorio necessario al buon funzionamento dell’oggetto.

DATA 21/11/2012 16.41.45 - AUTORE iole

Nonostante nutrissi all'inizio qualche perplessità sull'utilità della LIM come strumento didattico, quando mi si è presentata la possibilità di seguire il corso di formazione ho dato la mia adesione. Siamo arrivati quasi alla fine e posso affermare che la lavagna multimediale mi sembra uno strumento utile e che può rendere più interessante,per gli allievi, la lezione.

DATA 21/11/2012 17.14.08 - AUTORE Marilina_F892P

Chiunque abbia avuto la possibilità di frequentare un corso di formazione/aggiornamento o, più semplicemente, di assistere alle spiegazioni degli installatori delle lavagne interattive multimediali è stato sicuramente almeno incuriosito da uno strumento così innovativo e così straordinariamente multimediale da avere in sé, a mio avviso, la capacità di rivoluzionare la didattica. Personalmente non vedo nessuno svantaggio legato all’utilizzo della LIM in classe, a scapito della vecchia lavagna di ardesia, soprattutto se non si riduce l’utilizzo della lavagna interattiva multimediale alla semplice scrittura con le penne, alla cancellazione con la gomma, alla proiezione di diapositive ed alla videoproiezione di filmati. Mi è, infatti, spesso capitato di confrontarmi con docenti fermamente convinti del fatto che la LIM in classe producesse soltanto un “effetto di distrazione” sui propri discenti che chiedevano continuamente di vedere dei filmati mediante la LIM.

DATA 21/11/2012 17.35.47 - AUTORE Marilina_F892P

Come tutte le grandi e belle innovazioni, anche la lavagna interattiva multimediale non può che avere i suoi ammiratori e detrattori. In questa scala, mi piace mantenere una posizione intermedia nel senso che voglio pensare alla LIM come ad uno strumento utilissimo alla didattica innovativa e collaborativa che deve, però, convivere con il modo tradizionale di “fare scuola”. Ritengo, infatti, giusto ed utilissimo che tutte le aule di un edificio scolastico vengano dotate di LIM, che i docenti siano messi nelle condizioni di utilizzare la lavagna interattiva per presentare o preparare “al volo” lezioni in aula (utilizzando tutti gli strumenti software a corredo della lavagna stessa ed il collegamento ad Internet) e che gli allievi vengano coinvolti in un apprendimento di tipo “polisensoriale” (uditivo, tattile e visivo). Sono un po’ meno d’accordo con la tendenza a sostituire completamente libri e quaderni, su cui i discenti studiano e si esercitano, con i tablet PC collegati alla lavagna interattiva o all’utilizzo dei telecomandi, anch’essi collegati alla LIM, per rispondere alle domande di un test. Gli insegnanti devono, infatti, aprire gli orizzonti dei propri allievi prospettando l’utilizzo di nuove tecnologie, ma devono anche preparare i propri allievi ad approcciarsi agli strumenti di apprendimento e verifica tradizionali. Non penso, infatti, che in ambito accademico l’utilizzo delle lavagne interattive e dei tablet sia alle porte!

DATA 21/11/2012 17.56.54 - AUTORE Marilina_F892P

Avendo frequentato due corsi sulla lavagna interattiva multimediale ed essendomi preparata a sostenere gli esami dei tre livelli del LIM Certificate, ho avuto modo di inserire numerosi post su questo forum. In molti dei miei interventi ho espresso un parere molto positivo sull’utilizzo della lavagna interattiva multimediale nelle aule delle scuole, poiché credo fermamente nei vantaggi che essa offre ad allievi e docenti. Entrando in molte classi di diversi ordini e gradi di scuola è evidente il diverso atteggiamento verso la lavagna interattiva da parte di discenti, nativi digitali curiosi ed intuitivamente “esperti” nello “smanettare” con la LIM, ed insegnanti quasi impauriti da uno strumento del quale spesso hanno solo sentito parlare, che li mette a disaggio davanti ad allievi molto più pronti all’utilizzo rispetto a loro e che li pone davanti alla necessità di creare di sana pianta le lezioni di un intero anno scolastico. Il mio intento non è certo quello di polemizzare, ma mi chiedo: che senso ha avuto dotare le scuole di tale innovazione tecnologica senza pensare a dotare gli insegnanti dell’adeguata formazione all’utilizzo della LIM?

DATA 21/11/2012 17.57.08 - AUTORE ritar

la Lim é uno strumento niente di più niente di meno.Come una freccia possiamo aggiungerla alla nostra faretra di docenti-educatori,ma l'arco é retto dalle nostre mani e l'obietivo rimane sempre davanti a noi:l'alunno.

DATA 21/11/2012 17.59.09 - AUTORE ritar

La lim é come un'automobile:può portarti dove vuoi ,ma devi sapere dove andare..

DATA 21/11/2012 18.19.55 - AUTORE meri

Capacità organizzativa, serietà e forte motivazione della tutor, unite alle competenze ed alla efficacia comunicativa dell'esperto stanno facendo di questo corso sulla LIM non il solito strumento per conseguire una certificazione, spendibile in qualche modo nel nostro lavoro, ma un'occasione di apprendimento per chi l'apprendimento è abituato a veicolarlo!Davvero interessante!

DATA 21/11/2012 18.20.15 - AUTORE Marilina_F892P

Non vi è alcun dubbio sul fatto che la lavagna interattiva multimediale sia lo strumento che, ancora molto di più del computer, promuove il coinvolgimento attivo degli studenti e non il semplice lavoro di gruppo. E’ stato dimostrato che il grado di attenzione degli allievi è illimitato se viene utilizzata la LIM. Questo dato così entusiasmante dovrebbe incoraggiare non tanto i singoli docenti o le singole scuole, quanto il Ministero dell’Istruzione ad investire nella scuola del futuro, una scuola che non può prescindere da questo strumento della didattica innovativa, collaborativa e laboratoriale e che deve stare al passo con l’Europa. Molte scuole di alcune regioni italiane, tra cui la mia Sicilia, utilizzano FESR ed FSE, rispettivamente, per dotare di LIM Kit le proprie scuole e per promuovere la formazione degli insegnanti in questa direzione. Altre scuole di altre regioni italiane hanno usufruito di fondi del MIUR. La situazione è, però, ancora molto variegata. A mio avviso, soltanto un provvedimento legislativo a livello nazionale potrebbe equiparare le cose e porre tutte le scuole nelle stesse condizioni operative. Se non si investe nella formazione dei docenti e se, in qualche modo, non si incentivano gli stessi ad utilizzare in maniera completa ed appropriata le lavagne interattive in aula, si rischia di far perdere ai nativi digitali italiani le opportunità formative che hanno i loro coetanei europei.

DATA 21/11/2012 18.35.29 - AUTORE meri

L'idea di frequentare un corso per imparare l'uso della LIM nasce dall'esigenza di offrire agli alunni la possibilità di leggere e comprendere testi non attraverso la didattica tradizionalmente intesa e non richiedendo un'abilità produttiva, ma una conoscenza che gli consenta di raggiungere una competenza ricettiva.

DATA 21/11/2012 19.23.28 - AUTORE Maria Luisa Gimondo

La LIm è un valido ausilio alla didattica, ma ogni classe dovrebbe esserne fornita. Nella logica del risparmio statale penso che non sarà un progetto attuabile.

DATA 21/11/2012 19.29.11 - AUTORE enzaL951B

Salve,sono una docente di scuola primaria,frequento un corso base sulla LIM e sto imparando ad apprezzare le innumerevoli potenzialità di tale strumento interattivo e multimediale.Ciò mi consentirà di arricchire il mio modo di insegnare e le mie lezioni che diventeranno sicuramente più efficaci,interessanti e coinvolgenti per gli alunni. Bisognerà,però che io acquisisca la sufficiente padronanza del mezzo, affinchè superi i disagi che si possono verificare(malfunzionamento,problemi di rete,black – out…), senza rimpiangere quotidianamente la rassicurante,cara,vecchia lavagna in ardesia,che comunque non ho intenzione di relegare nel dimenticatoio,essendo stata fin’ora insieme al gesso e al dizionario l’indispensabile strumento del mio lavoro.

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT