Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: venerdì 20 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 322

DATA 15/06/2014 21.21.14 - AUTORE marica

il punto dolente è che bisognerebbe, tuttavia, dotare tutte le aule scolastiche delle LIM e cercare di diffondere in maniera capillare tra i docenti l'uso di questa nuova tecnologia al fine di aggiornare la scuola al passo con i tempi.

DATA 15/06/2014 23.30.27 - AUTORE Vaita

L'unica cosa che mi rammarica un po nell'uso della LIM è la distanza sempre maggiore verso quello che era ed è un libro, come strumento di conoscenza. E questo legame sempre più forte verso le tecnologie e l'uso di strumenti sempre nuovi. Il dover far passare tutto attraverso le immagini chissà se alla lunga è davvero efficace per i nostri alunni!

DATA 16/06/2014 15.28.02 - AUTORE marina_B429L

Mi occupo di progettazione PON FESR ed FSE ormai da anni ed ho inserito le LIM dapprima solo nei laboratori linguistico e musicale per studiarne le potenzialità, la funzionalità e la reale efficacia didattica a supporto delle metodologie di insegnamento. Sono sempre più convinta che la Lim possa amplificare,potenziare ed integrare la metodologia didattica tradizionale favorendo una didattica veramente inclusiva e cooperativa e pertanto ho approfittato dei fondi “Agenda 2000” per poter istallare questo strumento nel maggior numero possibile della classi dell’ Istituto in cui lavoro. Sono fiduciosa nel fatto che anche gli insegnanti più restii possano presto interessarsi alla didattica con la Lim ma penso che ciò sarà possibile se, alla diffusione delle Lim nelle scuole, si affiancherà una capillare azione di formazione e aggiornamento ovviamente ad opera di formatori accreditati e, possibilmente, con il conseguimento di certificazioni. Concludo dicendo che sono realmente felice di partecipare al corso di formazione condotto dal prof. Masetta, mi auguro di superare l’esame e di poter avere accesso ai livelli superiori di certificazione.

DATA 16/06/2014 16.53.22 - AUTORE patriziaG273I

Sono una docente di scuola dell’infanzia,ho frequentato il corso LIM perché ritengo opportuno che gli insegnanti siano aggiornati sulle nuove tecnologie.Credo che questo nuovo strumento tecnologico ,la LIM, sia un interessante e coinvolgente sussidio didattico.Ho sperimentato che con la lavagna interattiva anche i più timidi riescono ad emergere ed a partecipare con entusiasmo , “.i lavoretti” che i bambini sono chiamati a fare sono da stimolo ed incentivo per acquisire sicurezza ed autonomia,obiettivi principali della scuola dell’infanzia.I bambini sono così i veri protagonisti della costuzione delle proprie conoscenze a maggior ragione che gli alunni di oggi sono i cosiddetti “nativi digitali”

DATA 16/06/2014 16.55.15 - AUTORE tizianaG273G

Sono una collega e insegno presso una scuola primaria di Palermo,da sempre mi sono interessata al nuovo con curiosità. Mi sono iscritta al corso sulla LIM per acquisire gli strumenti più adatti all’attuale tempo e restare al passo con i miei alunni,che anche se ancora in “erba”sono preparatissimi In ambito tecnologico-informatico.L’uso della LIM non può avere che vantaggi nell’apprendimento: si conversa con gli studenti adoperando un linguaggio multimediale al quale già da piccoli sono abituati, possono crearsi collegamenti interdisciplinari condividendo materiali didattici in brevissimo tempo e si motiva ogni singolo intervento in forma di gioco,così anche il più timido può superare la propria insicurezza.Ritengo che insegnare con la LIM è inventiva,creatività,svecchiamento quello di cui necessita realmente la nostra scuola.

DATA 16/06/2014 17.11.37 - AUTORE francescoA546V

Sono un insegnante alla fine della carriera. Nei lunghi anni d’insegnamento, l’impatto con l’aggiornamento l’ho vissuto con curiosità e disponibilità, anche se con un atteggiamento di fondo di disincanto. Spero che l’occasione, concessami da questo corso sulla conoscenza e l’utilizzo delle nuove tecnologie, mi aiuti a far fronte alle sfide che le nuove generazioni, “ nativi digitali “, impongono ai docenti “ del libro “ il ruolo della creatività

DATA 16/06/2014 17.19.36 - AUTORE FlorianaA5446E

Sono un’insegnante di lettere in una scuola secondaria di 1° grado. Ho deciso di frequentare un corso di formazione sull’uso della LIM consapevole dell’importanza che hanno le nuove tecnologie per il mio lavoro. Sicuramente la LIM è un valido supporto alla didattica perché consente per esempio di scrivere, di evidenziare il testo scritto in un “oggetto” che si può spostare e trascinare. Tale possibilità manipolativa si trasferisce al processo di costruzione della conoscenza diventando competenza. I discenti, lavorando con la lavagna multimediale, si pongono come protagonisti attivi del loro processo di apprendimento nel quale la collaborazione e la cooperazione tra studenti e docenti diventano una risorsa fondamentale.

DATA 16/06/2014 17.43.35 - AUTORE francescoA546V

Cara collega Tiziana, tu che insegni nell’avamposto della scuola italiana, come ci ricorda il noto professore Sabatini, ossia nel segmento, chiamato “ Primaria “ , fai bene a sottolineare il ruolo della creatività per rapportarsi ai nativi digitali. Già G. Rodari scriveva un manuale della creatività e ora puntiamo sulla LIM per essere degni e all’altezza dei tempi. Speriamo che gli sforzi e i sacrifici per aggiornarci siano ripagati con le tanto richieste ricadute didattiche.

DATA 16/06/2014 17.46.38 - AUTORE tizianaG273G

Sono soddisfatta di aver frequentato il corso LIM condotto dal professore Rosario Nobile e tutorati dalla docente Marisa Longobardi.Mi auguro di superare a pieni Voti gli esami poiché mi sento pronta per lavorare sulla LIM,anche se la mia scuola Ancora no ne è dotata.Con l’utilizzo della LIM auspico di organizzare le lezioni non Più frontali,ma collaborative dove si “scopre insieme”,si”crea insieme”,e si”cresce Insieme”docenti-alunni.Auguro a tutti i colleghi di prepararsi per un buon utilizzo Del nuovo strumento didattico multimediale.Buona LIM a tutti!

DATA 16/06/2014 17.49.46 - AUTORE patriziaG273I

Cara Tiziana ,anch’io ho sentito la necessità di acquisire le nuove metodologie tecnologiche e il loro linguaggio specifico ,non si può rimanere inermi mentre intorno a noi c’è una rivoluzione informatica in atto. Sono d’accordo, la scuola ha bisogno di uno svecchiamento per non rischiare di restare avulsa dalla realtà e propinare obiettivi poco adeguati in vista di una formazione permanente .L’uso della LIM è auspicabile in molteplici contesti dell’area didattica,permette di attivare diverse strategie come “SCOPERTA”, “COOPERAZIONE” e permette principalmente,come dici tu, di stimolare la Creatività con la C maiuscola.

DATA 16/06/2014 18.02.24 - AUTORE patriziaG273I

Cara Tiziana ,anch’io ho sentito la necessità di acquisire le nuove metodologie tecnologiche e il loro linguaggio specifico ,non si può rimanere inermi mentre intorno a noi c’è una rivoluzione informatica in atto. Sono d’accordo, la scuola ha bisogno di uno svecchiamento per non rischiare di restare avulsa dalla realtà e propinare obiettivi poco adeguati in vista di una formazione permanente .L’uso della LIM è auspicabile in molteplici contesti dell’area didattica,permette di attivare diverse strategie come “SCOPERTA”, “COOPERAZIONE” e permette principalmente,come dici tu, di stimolare la Creatività con la C maiuscola.

DATA 16/06/2014 18.55.20 - AUTORE MARIAd643b

Integrare il “vecchio” metodo d’insegnamento con le nuove tecnologie offre all’insegnante l’opportunità di acquisire nuove competenze nel campo dell’informatica e nel modo di fare scuola, ma soprattutto favorisce l’apprendimento in quegli allievi che presentano carenze cognitive e labili capacità attentive. L’alunno catturato dall’innovazione dell’introduzione della lavagna interattiva multimediale in classe, interagisce acquisendo abilità che prima richiedevano tempi più lunghi e attività diversificate. L’innovazione le opportunità per l’acquisizione di nuove competenze diventano belle parole e bellissimi concetti quando lavori in una scuola dove trovi tanta professionalità e voglia di fare ma quando arrivi in un Istituto dove gli strumenti sono tutti impolverati, i tecnici assenti o non competenti, poca voglia di fare perché non c’è gratificazione ecc..ecc…. tutta la nostra formazione i nostri sacrifici, a cosa servono???????

DATA 16/06/2014 21.17.15 - AUTORE patry

la lim e' uno strumento particolarmente efficace nella progettazione del materiale didattico. Consente di tenere desta l'attenzione, a mio parere. Focalizzarla su cio' che e' importante. Richiamare le preconoscenze degli alunni, stimolare risposte e osservazioni; controllare l'effettiva comprensione. L'uso della Lim consente ancora il tracciamento delle lezioni svolte, la sua sequenza pedagogica con tutti gli interventi "insegnanti/allievi" elemento indispensabile nell'uso della Lim e' l'assoluta disponibilita' da parte dei docenti a rimettersi in gioco, a rivedere e/o ristrutturare la didattica propria, magari consolidata da anni.

DATA 16/06/2014 21.32.53 - AUTORE domenicaH914E

Ciao, partecipo volentireri per esprimere un mio parere.Il corso è stato molto interessante e coinvolgente. Sicuramente ci darà l'opportunità di metterci alla prova e verificare sul campo, a scuola e a casa, le nuove metodologie attaverso la LIM, innovative e didattiche.

DATA 16/06/2014 21.34.13 - AUTORE domenicaH914E

Sono un’insegnante di scuola primaria e sto frequentando un corso sulla Lim. Nonostante ne abbia frequentato un altro e abbia già utilizzato la lavagna interattiva penso che sia ugualmente utile perché giorno dopo giorno sto imparando nuove cose che non conoscevo e ho potuto esplorare e sperimentare nuove funzioni. E’ indispensabile che ogni insegnante si metta al passo con i tempi per evitare che i nostri ragazzi, i cosiddetti “nativi digitali” ne sappiano più di noi e ci deridano. E'necessario attirare la loro attenzione con l'uso di strumenti dinamici, al passo coi tempi. La lavagna interattiva permette infatti la costruzione dei saperi attraverso la partecipazione attiva del bambino e l’attivazione di tutti i canali sensoriali. L'utilizzo della LIM richiede però molto lavoro a monte, il docente deve preparare i materiali da utilizzare, selezionare risorse e non può essere lasciato il tutto all’estemporaneità, all’improvvisazione. Il lavoro iniziale è consistente, ma il materiale prodotto incrementa un archivio da poter utilizzare nel tempo e aggiornare anche secondo le proprie esigenze.

DATA 17/06/2014 3.03.51 - AUTORE Giovanni_F839U

Gli aspetti negativi nell'utilizzo della LIM possono consistere, come già evidenziato in un mio precedente post, nell'utilizzo poco consapevole dello strumento. Inoltre, nel primo periodo, essendo lo strumento innovativo, è piuttosto complesso che il docente possa utilizzarlo per tutti gli argomenti, ma dovrà essere gradualmente introdotto nella propria didattica, semmai inizialmente riservandola per utilizzi specifici, ad esempio per mostrare il funzionamento di alcune Applet, oppure per mostrare alcuni filmati, ecc. Infine, l'utilizzo della LIM richiede un'aula dedicata con PC annesso. Infatti, a causa dei costi elevati non è pensabile che la scuola possa acquistare una LIM per ogni classe. Questo ne comporta inevitabilmente un utilizzo discontinuo, con notevoli tempi morti per portare la classe nell'aula multimediale e poi di nuovo in classe. Un altro aspetto negativo nell'uso della LIM, potrebbe essere il progressivo allontanamento degli allievi dal libro, che invece deve essere sempre visto come momento finale di sintesi per fissare i concetti esposti e esemplificati con la LIM o con il TABLET.

DATA 17/06/2014 10.07.29 - AUTORE Angela_H281L

Salve, mi chiamo Angela e insegno in una Scuola Primaria. La scuola cambia e sono favorevole sulla necessità di padroneggiare le nuove tecnologie. Le potenzialità della LIM rappresentano un valore aggiunto inserito in un progetto didattico ma, soprattutto da stimolo e da incentivo per gli alunni. Spero di poter utilizzare la LIM e rendere le lezioni più interessanti e coinvolgenti.

DATA 17/06/2014 10.37.25 - AUTORE sabrina reina

Salve, sono Sabrina La settimana scorsa sono arrivate e sono state installate in alcune classi della mia scuola le LIM. Inizialmente gli alunni si sono stupiti nel vedere delle "lavagne bianche". Ho cercato di spiegare loro la differenza tra le "lavagne" e mi ha fatto molto piacere leggere nei loro occhi interesse e entusiamo. Non vedo l'ora di poter iniziare a lavorare con le LIM e di coinvolgere i miei "piccoli" alunni Vedo la LIm come uno strumento attraverso il quale l'insegnante ha l'opportunità di acquisire nuove competenze nel campo dell'informatica e nel modo di fare scuola, ma soprattutto favorisce l'apprendimento di quegli allievi che presentano carenze cognitive e labili capacità attentive.

DATA 17/06/2014 10.39.40 - AUTORE stefanoA719Y

Senza nulla togliere al ricco bagaglio di metodologie e strategie didattico-educative che la tradizione ci offre congiuntamente ai continui progressi nel campo della sperimentazione e della ricerca didattica, oggi anche se in ritardo, la scuola del III millennio è posta davanti alla sfida delle "macchine", della tecnologia e della strutturazione dell'aula come laboratorio. Come ben sappiamo, e diversi di noi lo hanno già vissuto, il contesto laboratoriale cambia le dinamiche relazionali, costringe l'insegnante a reinventarsi e gli alunni ad essere più partecipi. Il sistema strutturato di insegnamento-apprendimento, che la tecnologia digitale impone, ripropone la scuola come punto di demarcazione rispetto alla frammentarietà, conquistando sistematicità. Questo è lo specifico della scuola e noi ci crediamo.

DATA 17/06/2014 11.10.08 - AUTORE Angelo_B315H

L'esperienza che sto conducendo in questo contesto di formazione alle nuove tecnologie, ha rafforzato in me la convinzione che abbiamo una possibilità irrinunciabile di cambiamento. E' un cambiamento che riguarda l'organizzazione della conoscenza e il modo di promuoverla, congiuntamente all'uso di strumenti innovativi. Ma ancor di più concerne un diverso modo di concepire l'adesione del discente al processo formativo. Siamo consapevoli che fuori da questo appuntamento il rischio di perdita di opportunità per i nostri alunni è notevole. Il disagio di molti di noi adulti è emblematico di quello che potrebbero vivere i nostri allievi, allorchè non siamo dotati di competenze tecnologiche e di abilità legate ad una gestione nuova dei relativi quadri concettuali posti alla base dei processi educativi e culturali di una società che si rinnova.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Creare funzioni personalizzate per Microsoft Excel

Come utilizzare Excel in maniera innovativa e creativa

Disegnare con SMART Notebook

Come utilizzare gli strumenti di disegno in Notebook

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT