Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: mercoledì 22 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 233

DATA 08/03/2013 12.48.49 - AUTORE Katia

DATA 08/03/2013 AUTORE Katia - Sono una docente di lingua e letteratura inglese ed ho appena frequentato un corso per l’utilizzo della LIM. Il corso è stato senza dubbio molto interessante ed utile, comunque penso che per acquisire familiarità con l’Interactive Whiteboard è necessario utilizzarla ogni giorno in classe insieme ai nostri alunni.

DATA 08/03/2013 13.39.00 - AUTORE Short

Sono un insegnante di sostegno e ritengo indispensabile l’utilizzo della LIM in classe per attuare processi di apprendimento cooperativo. Da anni utilizzo la LIM in modo sistematico in classe in modo da favorire l’interazione tra nuove forme di sapere e nuove tecnologie utilizzabili dagli insegnanti/alunni/genitori. E importante condividere gli argomenti interdisciplinari progettati con colleghi e far partecipare gli alunni alla elaborazione di unità didattiche per farli diventare risorsa per progettarne altre.

DATA 08/03/2013 18.08.21 - AUTORE angelo

Oggi stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della comunicazione.

DATA 08/03/2013 18.10.00 - AUTORE angelo

Credo che ci siano più pro che contro sull’uso didattico della LIM: anche solo la possibilità di catturare meglio l’interesse dei ragazzi, con un grande schermo, colori e immagini, oltre che con la scrittura, è importante con gli studenti di oggi, che oramai immersi nell’Immediatezza e nella globalità dell’informazione richiedono una formazione globale e immediata. Tuttavia è fondamentale comprendere bene le potenzialità del mezzo per poterle sfruttare al meglio, altrimenti la LIM rischia di rimanere solo una sostituta più giovane della lastra di ardesia su cui col gesso bianco per anni gli insegnanti hanno cercato di visualizzare “sapere” e gli alunni alla fine delle lezioni hanno cancellato per riscrivere “scemo chi legge”. Sta a noi insegnanti usare bene questo strumento così le lezioni potranno diventare momenti di scambio vero e proprio.

DATA 08/03/2013 19.03.39 - AUTORE davide_D761K

RIFLESSIONE NUMERO 1 Sono un migrante digitale ed in quanto tale approdo in tarda età ad adoperare le nuove tecnologie ai fini didattici e strumentali. Utilizzo già a scuola la L.I.M. in forma limitata benché abbia già frequentato nel 2010 un corso di formazione dal quale ho imparato non molto per vari motivi. Dall’attuale corso invece sono sicuro di una fruizione di gran lunga più efficace vuoi per la preparazione del docente (ing. Luigi NAPOLITANO) capace di spiegazioni chiare ed esaustive, vuoi perché è cambiato sicuramente il mio atteggiamento nei confronti dello strumento avendo maturato una breve serie di esperienze sul campo. Voglio a tutti un gran bene prof. Davide CHIONNA

DATA 08/03/2013 19.07.54 - AUTORE davide_D761K

RIFLESSIONE NUMERO 2 Per la mia disciplina d’insegnamento, ARTE e IMMAGINE, la L.I.M. è senz’altro, come sicuramente per tutte le altre discipline, uno strumento didatticamente straordinario che va a colmare il “generation gap” tra allievi e docenti. Se si vuole lavorare “bene” a scuola con i ragazzi bisogna riciclarsi sempre ed inventarsi ogni giorno un immagine fresca e dinamica del proprio sapere. Quindi niente paura: La L.I.M. non sostituisce né libri né persone, è uno strumento e non un fine per la conoscenza, incoraggia tutti a lavorare meglio soprattutto i “meno fortunati”. Per i docenti più scettici la L.I.M. non deve passare come un nemico ma un eccezionale alleato soprattutto in condizioni difficili. Voglio a tutti un gran bene prof. Davide CHIONNA

DATA 08/03/2013 20.55.13 - AUTORE Lella Raciti

L’uso della LIM nella didattica permette il ricorso di “routine” alla riflessione meta cognitiva sulle procedure e sui risultati d’apprendimento, sostenendo le azioni di valutazione e di autovalutazione sia da parte del docente che da parte dell’alunno e della classe. Consente l’accesso in tempo reale a un’innumerevole gamma di risorse strumentali, di contenuto, culturali a favore di un apprendimento che mobilita la costruzione reticolare e non lineare della conoscenza, che si sviluppa disponendo di chiavi di lettura diversificate della realtà, che si avvale di risposte a bisogni di sapere contingenti, autentici, personali e non solo prefigurati dal docente. Rende possibile, insomma, lo sviluppo diacronico del percorso di formazione degli allievi (classe/singolo), favorendo la costruzione progressiva di mappe cognitive reticolari, articolate e complesse.

DATA 08/03/2013 20.57.00 - AUTORE Lella Raciti

La lavagna interattiva trasforma la classe, in modo nuovo, in un ambiente di apprendimento e di formazione in cui tutti possono interagire con quanto avviene sullo schermo. Mantenendo il classico paradigma centrato sulla lavagna e utilizzando metodi tradizionali d’insegnamento come la lezione frontale, il docente potenzia, con la multimedialità e la possibilità d’utilizzare software didattico in modo condiviso, la propria attività; facilita la spiegazione dei processi, la descrizione di situazioni e ambienti, l’analisi di testi. Oltre che per la didattica frontale, la lavagna interattiva può essere impiegata in aula per lezioni di tipo interattivo/dimostrativo, cooperativo, costruttivo; per condurre dunque attività collaborative e laboratoriali, per svolgere le interrogazioni, per la navigazione e ricerca su web, per presentare in modo innovativo studi ed elaborati realizzati dagli studenti.

DATA 08/03/2013 22.16.35 - AUTORE consueloD960V

Insegno lettere in un Istituto Tecnico Settore Economico. Ho completato da poco il corso sulla LIM con Software SMARTMEDIA.Il corso è stato molto interessante e mi ha convinta molto sulla validità dell'utilizzo della LIM nella didattica.L'uso della LIM consente sicuramente di ottenere il superamento della rigidità delle tradizionali lezioni ,infatti le lezioni interattive sono molto più coinvolgenti,creative e permettono di comprendere più rapidamente.Ritengo che la LIM possa essere usata non solo come strumento didattico multimediale,ma anche come memoria storica da poter utilizzare in qualsiasi stadio del processo di insegnamento-apprendimento.Vorrei concludere dicendo che la LIM permette all'insegnante di ampliare ed espandere la trattazione degli argomenti prendendo avvio dal testo cartaceo,creando così una didattica frontale/collaborativa con scambi di ruoli tra insegnanti e alunni.Buon lavoro a tutti!

DATA 09/03/2013 8.49.12 - AUTORE silviaD960V

Siamo tutti concordi nel riconoscere i vantaggi dell'uso delle Lim, ma non possiamo fare a meno di notare che in molte scuole, forse nella maggior parte, ci sono delle difficoltà. Sarebbe auspicabile avere una Lim in ogni aula e non un numero limitato di lavagne da condividere con tutti i colleghi, spesso previa prenotazione e con notevoli disagi e rallentamenti nell' attività didattica. E’ evidente che con la LIM possiamo stimolare e coinvolgere maggiormente i nostri studenti, ma dobbiamo essere ben prepararti e non possiamo lasciarci andare all’improvvisazione. Ritengo, quindi, che oltre alla necessità di dotare ogni classe di lavagna interattiva, sia anche molto importante la formazione del corpo docente. Ma noi insegnanti siamo pronti ad affrontare i problemi legati a questo nuovo tipo di scuola non più basato sulla classica lezione frontale, una scuola dove si interagisce e si comunica utilizzando le nuove tecnologie con i vantaggi e gli svantaggi che ciò comporta ?

DATA 09/03/2013 15.37.56 - AUTORE Carmela_D761Q

Insegno scienze e matematica in una scuola secondaria di primo grado. Non considero la Lim la soluzione ai problemi di apprendimento e di attenzione che mostrano la maggior parte degli alunni, ma sicuramente può aiutare a realizzare dei percorsi alternativi alla lezione frontale. La LIM offre il vantaggio di realizzare lezioni organiche e ben articolate; permette di parlare con un linguaggio comunicativo sicuramente più adatto alla attuale generazione di studenti definiti "nativi digitali", aumentandone il livello di partecipazione e di interesse; non permette l'improvvisazione e consente una ottimizzazione nella preparazione delle lezioni. la LIM è un valido strumento nell'attività di sostegno di alunni portatori di handicap; nelle attività di recupero extracurriculari degli alunni in difficoltà, ai quali è possibile somministrare attività e lezioni diverse da quelle tipicamente frontali. Svantaggi: può diventare elemento di distrazione e non lasciare spazio alle riflessioni e all'interiorizzazioni di alcuni contenuti che vanno sicuramente mediati e affrontati con la classica carta e penna.

DATA 09/03/2013 15.39.52 - AUTORE Carmela_D761Q

Introdurre una lavagna interattiva in aula equivale ad aprire la classe al digitale; la classe diventa, in modo nuovo, un ambiente di apprendimento e di formazione in cui tutti possono interagire con quanto avviene sullo schermo. Mantenendo il classico paradigma centrato sulla lavagna e utilizzando metodi tradizionali d'insegnamento come la lezione frontale, il docente potenzia la descrizione di situazioni e ambienti, l'analisi di testi,e facilita la spiegazione di processi.Sono convinta che questa nuova tecnologia sia davvero indispensabile oggi, proprio perchè le nuove generazioni ragionano più sul digitale che sui libri anche se credo che il processo di apprenimento si completa sempre con una fase di studio tradizionale. Nonostante uso la LIM e ne trovo vantaggi, mi piace anche invitare i miei alunni a percorrere fasi di studio tradizionali, a non abbandonare i libri, la carta e la penna e a volte anche il vecchio buon gesso. Ho paura che la LIM diventi un ennesimo strumento digitale che allontani i ragazzi dal gusto della scoperta e dell'apprendimento e che la vivano come sterili spettatori.

DATA 09/03/2013 18.54.31 - AUTORE Mariaimmacolata_F152V

Lim: new entry tecnologica a scuola. Noi docenti seguiamo corsi e ricorsi per impadronirci dell'abc sull'uso di questo amato/odiato strumento didattico, ma dagli alunni impariamo i segreti e i trucchi del mestiere. E' ciò che spesso accade e che, invece, neghiamo a noi stessi. Allora perchè non proporre attività ed esercitazioni con esperti insieme ai nostri alunni? Sarebbe un confronto motivante e un arricchimento reciproco.

DATA 09/03/2013 18.55.57 - AUTORE Mariaimmacolata_F152V

L'utilizzo della Lim come finestra sul mondo mi incuriosisce particolarmente, in quanto gestire una lezione con fruibilità online rompe la monotonia del rapporto cattedratico docente-discente.Se ne avvale positivamente l'aspetto prettamente didattico insieme a quello formativo motivazionale degli alunni.

DATA 10/03/2013 16.01.38 - AUTORE maddalena_G098D

Nella scuola che cambia un elemento di cambiamento è rappresentato dalla LIM. L’introduzione della LIM cambia la didattica. Cambia sicuramente il modo di preparare la lezione che diventa più impegnativo e cambia il modo di porgere la lezione che da cattedratico, spesso puramente verbale, diviene più visivo e multimediale con conseguente maggiore coinvolgimento degli alunni e con la riduzione del tempo dedicato alla lezione frontale. Cambia inoltre il rapporto degli alunni con la lezione. L’uso della LIM suscita in essi entusiasmo, curiosità, voglia di partecipare e collaborazione. Grazie al maggiore uso di video, filmati, foto, disegni ed elementi multimediali diviene più facile vincere la noia, l’indifferenza e la difficoltà di comprensione anche nei cosiddetti alunni difficili o demotivati. Studi recenti hanno dimostrato la grande efficacia dello strumento LIM nella scuola. Le ragioni di tale successo sono legate alla possibilità di visualizzare i vari elementi della lezione, all’utilizzo di tecnologie simultaneamente fruite dall’intero gruppo classe, alla semplificazione dei concetti, all’interattività, al ricorso a molteplici risorse multimediali. La LIM consente perciò non più solo di ascoltare o di interpretare in modo individuale ma di visualizzare, di interagire col materiale presentato e di accedere alle risorse di Internet. Anche se la LIM ha elevate potenzialità, è abbastanza facile da usare in quanto richiede competenze di base quali scrittura, apertura e inserimento di file, upload, download, uso del web, assai comuni tra i giovani studenti, nativi digitali, in progress tra le generazioni dei docenti più o meno giovani.

DATA 10/03/2013 17.48.07 - AUTORE antonella_F152U

Sono contenta di essermi isritta a questo corso sulla LIM.Credo molto in questa nuova forma di linguaggi di cui non si può più farne a meno. Stando ogni giorno in classe ho capito che aiuta a dare una idea > più approfondita dell'argomento della lezione.Si possono approfondire > > gli argomenti collegandosi ad Internet vedendo quindi immagini,video > ed ascoltare musica.Tutti gli studenti sono coinvolti e partecipano > anche quelli che magari,presentano delle difficoltà.E' più facile > stare attenti ed è meno noioso che seguire soltanto sul libro di > testo.Si possono fare anche giochi interattivi.Insomma,è uno strumento > innovativo,stimolante e coinvolgente.Si spera in una maggiore > diffusione della Lim in tutte le nostre scuole.Per questo tutti gli > insegnanti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie > didattiche.

DATA 10/03/2013 17.52.01 - AUTORE antonella_F152U

La LIM presenta numerosi aspetti positivi. Tuttavia, ve ne sono alcuni sono negativi (pochi, fortunatamente). Uno riguarda i problemi tecnici che ci possono essere.Può capitare,infatti,di non riuscire ad utilizzarla per mancanza di collegamento Internet,come accade a volte nella mia scuola.Inoltre richiede del tempo per cercare i materiali più adatti in relazione agli obiettivi prefissati e lavorare, per questo, anche al di fuori del nostro orario di servizio.Può stancare la vista degli alunni e degli insegnanti.Infine, è uno strumento e ,come tale,non è sufficiente da solo per l'insegnamento.

DATA 10/03/2013 18.58.51 - AUTORE carmelinda_D960C

Sono un insegnante di Matematica, utilizzo la Lavagna interattiva durante le mie ore di lezione e grazie alla mia esperienza quotidiana posso solo confermare la positività di tale strumento. I nostri alunni sono abituati ad utilizzare gli strumenti tecnologici sin da piccoli e noi insegnanti, per catturare sempre più la loro attenzione dobbiamo mettere il nostro sapere a loro disposizione per renderli partecipi e protagonisti del lavoro svolto in classe, facendoci anche aiutare da loro per la creazione di materiali didattici. I nuovi curricoli nazionali sono incentrati più sulle competenze che sui contenuti e quindi dobbiamo favorire lo sviluppo delle stesse e non puntare solo sui contenuti. In tal senso essere in possesso della LIM certification è molto importante perché la Lim consente di ampliare le opportunità di fruizione dei contenuti e di offrire l'utilizzo simultaneo a tutti gli allievi, conservando il consueto paradigma didattico centrato sulla lavagna. La Lim è un ottimo strumento per stimolare la creatività e la fantasia degli alunni, ma è soprattutto uno strumento di apprendimento, una risorsa didattica. L'azione dell'insegnamento deve essere di conseguenza strutturata, deve seguire una metodologia precisa nel proporre i contenuti da apprendere e gli obiettivi da raggiungere, in modo che l’apprendimento possa essere significativo e non solo meccanico. Finalmente uno strumento completo, che semplifica, economizza e migliora le dinamiche didattiche di apprendimento soprattutto quelle legate all’uso del pc in classe. Non più strumento ad uso individualistico, tipico dei laboratori informatici scolastici, ma oggetto interattivo a supporto della lezione frontale tradizionale. L’aula si trasforma in laboratorio ed il centro dell’apprendimento in tutte le sue forme si “materializza” sulla lavagna.

DATA 10/03/2013 20.17.02 - AUTORE Carmela_A662L

Dopo aver frequentato il corso e conseguito la certificazione LIM BASIC, ho cominciato ad utilizzare la lavagna in classe con maggiore frequenza, ma soprattutto cercando di sfruttare quelle che sono le svariate possibiltà del suo utilizzo.In precedenza, mi limitavo a scrivere semplicemente(sostituendo, insomma,la penna al gesso tradizionale)oppure a navigare in internet alla ricerca di contenuti che rendessero più interessante la mia lezione. Spero di continuare ad approfondire nuove modalità diventando sempre più sicura senza perdere l'entusiasmo, cosa che può capitare quando si incontrano difficoltà. Per esempio,in futuro, attraverso la webquest, mi piacerebbe poter suddividere gli alunni in gruppi in modo tale che gni gruppo realizzi una sua lezione-presentazione o predisporre una prova con domande e risposte dal posto.

DATA 10/03/2013 20.35.46 - AUTORE Carmela_A662L

Inizialmente scettica, ritenevo che la corsa all'installazione delle lavagne nelle classi fosse dettata, quasi esclusivamente, al dover apparire a tutti costi una scuola efficiente, moderna, al passo con i tempi, più all'avanguardia di tutti gli altri istituti presenti sul territorio.Insomma una vetrina; pregiudizio questo confermato dal fatto che, per qualche e in alcuni casi, quest'ultimo ritrovato della tecnologia, dopo l'iniziale entusiasmo e curiosità, è caduto nel dimenticatoio (vuoi per la mancanza di docenti formati vuoi per problemi legati alla gestione dei laboratori che spesso rimangono chiusi)o tutt'al più utilizzato come comodo maxi-schermo. Ora posso dire, con sicurezza,che le cose non stanno affatto cosi a partire dal numero elevato di docenti diventati ormai esperti e in base alla mia reale esperienza:ho potuto verificare come questo approccio metodologico metta tutti i ragazzi in grado di lavorare, ciascuno secondo le proprie capacità, doti di creatività, riflessione e spirito critico. Ogni alunno si sente responsabile e costruttore del processo di apprendimento, migliorando la propria autostima e consolidando l’integrazione all’interno del gruppo dei pari.Tutto questo contribuisce al successo scolastico.

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Importare un database di Excel in Office Access

Come importare dati da Excel in Access

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT