Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: domenica 22 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 239

DATA 18/03/2013 19.22.16 - AUTORE lauriagiuseppina

La scuola di fronte all'avanzare veloce e massivo di strumentazioni e contenuti digitali non può procedere seguendo una strada parallela, ma deve prendere atto dei cambiamenti culturali apportati dalle tecnologie informatiche ed educare gli studenti a un loro uso produttivo, dinamico e corretto. Il problema, in sintesi, non è più, come negli anni scorsi, quello di insegnare l'uso degli strumenti informatici, ma quello di insegnare a gestire con criterio e intelligenza il continuo divenire delle tecnologie digitali.Infatti la possibilità di accedere a una molteplicità di contenuti multimediali,di potere ricercare o approfondire argomenti di studio, sta cambiando l'approccio ai saperi e le modalità di apprendimento e sta ponendo una distanza sempre maggiore con le modalità di apprendimento del passato.

DATA 18/03/2013 19.24.28 - AUTORE Alù Anna

Salve,sono un'insegnante di Scuola secondaria di I grado. Il nostro corso sulla lim si è appena concluso ed io mi sto cimentando con la prima attività da presentare in classe ai ragazzi. E' vero cambia la didattica e cambia il modo di preparare e "pensare" le lezioni, permettendo di passare da un approccio verbale a uno multimediale. Penso che la lim sia una risorsa importante e inoltre molto accattivante e coinvolgente...in bocca al lupo a tutti!!!!

DATA 18/03/2013 19.34.22 - AUTORE lauriagiuseppina

Anche la matematica, disciplina tradizionalmente ostica per gli studenti, può diventare accattivante se la lezione viene proposta con la LIM, che può anche servire da valido sopporto per il recupero delle carenze cogniteve e per la correzione degli elaborati.Insegnare la matematica con la LIM dà la possibilità al docente di manipolare il contenuto via via visualizzato durante lo svolgimento della lezione contribuendo a modificare la percezione degli studenti, a tenere desta la loro attenzione e a creare un coinvolgimento continuo.

DATA 18/03/2013 19.45.30 - AUTORE lauriagiuseppina

Sono una docente di matematica e scienze in una scuola secondaria di primo grado. Nella mia scuola già da qualche anno sono state installate LIM in via sperimentale in alcune classi. Ciò non ha consentito a tutti i docenti quotidianamente di utilizzare al meglio questo nuovo strumento, ma, solo occasionalmente. Avendo avuto in questo periodo l'opportunità di seguire il corso , interessante e piacevole, sull'utilizzo della LIM, e a breve di poterla utilizzare nella propria classe mi sono messa in gioco. Ritengo che questa novità rappresenti un valido strumento per i ragazzi che più di me vivono sempre a contatto con le nuove tecnologie. Bisogna essere al passo con i tempi e, quindi, anche questa è una sfida da cogliere per integrare le nuove strategie didattiche con uno strumento accattivante, dinamico, motivante, per migliorare l'attenzione e l'insegnamento - apprendimento.

DATA 19/03/2013 7.31.16 - AUTORE Francesco_A662O

Negli attributi che accompagnano il sostantivo Lavagna sono sinteticamente racchiusi i vantaggi della LIM: si tratta di una Lavagna INTERATTIVA e MULTIMEDIALE. Attraverso l’uso della LIM, infatti, l’ambiente di insegnamento apprendimento è e deve essere trasformato: non più un ambiente monodirezionale trasmissivo-simbolico in cui svolgere prevalentemente lezioni frontali per trasmettere contenuti, ma un ambiente in cui co-costruire le conoscenze a partire da asset digitali e l’apporto della multimedialità per pervenire all’acquisizione di abilità e alla maturazione di competenze nei discenti. L’apporto tecnologico espande lo spazio di apprendimento come ad aumentarlo, favorendo l’implementazione di spazi di apprendimento virtuali che si intersecano con quelli tradizionali: pensiamo alla possibilità di archiviare le lezioni svolte con la LIM e distribuirle attraverso piattaforme digitali (non per forza molto articolate: basterebbe anche solo un blog di classe) per accedere alle esperienze di scuola da qualunque dispositivo, compresi quelli mobili. Ultimamente si sta arricchendo molto il dibattito sulle cosiddette classi capovolte, “flipped classroom”: grazie all’apporto della tecnologia, ed in primo luogo della LIM, è possibile invertire i tempi canonici delle dinamiche di insegnamento/apprendimento. Fruendo di contenuti digitali appositamente calibrati i ragazzi assumono a casa gli elementi essenziali di determinati segmenti di apprendimento, per poi applicare quanto appreso in classe sotto la guida esperta dell’insegnante per la risoluzione di situazioni problematiche. È solo un esempio del mondo che si sta affacciando nelle nostre aule.

DATA 19/03/2013 7.52.50 - AUTORE Francesco_A662O

Per quanto concerne l'inserimento della LIM nelle attività didattiche prevalgono senza alcun dubbio elementi positivi, come mettevo in evidenza nel post precedente, tuttavia non si possono tacere alcuni elementi di criticità, legati soprattutto ai costi di manutenzione dei dispositivi tecnologici, alla mancanza di personale per la manutenzione e alle condizioni infrastrutturali delle nostre scuole, in cui tali dispositivi vanno inseriti. Mi spiego meglio. Molte scuole stanno dotando molte aule di LIM, anche sfruttando i fondi strutturali. Ma come pagheremo le lampade dei proiettori quando si esauriranno? Il costo medio di ogni lampada si aggira intorno a 500 euro. In una scuola con 20 aule ciò produce un costo di manutenzione di circa 10.000 euro. Chi conosce i bilanci della scuola sa che questi sono costi astronomici ed insostenibili. Scarse le unità di personale: fatta eccezione per le scuole secondarie di secondo grado in cui esiste la figura del tecnico di laboratorio (nel mio liceo c'è un tecnico informatico in una scuola di 1000 alunni con 4 laboratori informatici e circa 40 LIM), nelle scuole secondarie di primo grado e nella scuola primaria non esiste personale adeguatamente formato per la gestione di questa mole di tecnologia introdotta negli ultimi anni: ci si potrà sempre basare sul volontariato dei pochi colleghi "cirenei" che gestiscono in modo encomiabile tali infrastrutture ma non con la necessaria continuità (si pensi ad esempio alla mobilità docente)? Per non parlare della connessione. Fin quando la Banda larga non sarà una realtà in tutte le nostre scuole la connettività costituirà un collo di bottiglia che rischia di vanificare tutti gli sforzi di rinnovamento tecnologico della scuola.

DATA 19/03/2013 15.42.52 - AUTORE grazia_h643a

Al fine di garantirne l'efficacia, occorre che la Lim sia affiancata da strumenti multimediali oltre che da un computer con connettività ad internet. E' necessaria, altresì, una manutenzione costante della stessa, effettuata da persanale tecnico qualificato, che sia anche di supporto ai docenti durante le attività didattiche. Purtroppo, nella Scuola Secondaria di I Grado questa figura risulta inesistente.

DATA 19/03/2013 15.58.37 - AUTORE annamariaa662q

Ritengo la LIM uno strumento di lavoro duttile e completo; consente una didattica supportata da testo, immagini, video, suoni coinvolgendo le percezioni sensoriali degli allievi che supportano l'attenzione e la memorizzazione dei contenuti proposti. Consente un coivolgimento diretto dei ragazzi con tecnologie vicine al loro vissuto nonchè la possibilità di fornire,se necessario,traccia del lavoro svolto in classe agli studenti che lo richiedano. Nella semplice accezione di lavagna sostitutiva della "storica" ardesia, risolve gli ormai frequenti disagi dovuti all'allergia da polvere di gesso. E' sicuramente un'evoluzione rispetto la più statica presentazione in Power Point dagli argomenti della lezione.

DATA 19/03/2013 16.04.34 - AUTORE nicolettah643d

Insegno inglese e seguo il corso base sull'utilizzo della LIM che trovo interessante e soprattutto utile per ampliare le mie competenze informatiche su questo strumento che inizialmente poteva sembrare inutile e poco gestibile. In un mondo ormai sempre più tecnologico è impossibile pensare che la scuola rimanga ferma al "gesso" e alla lavagna tradizionale. Ritengo che utilizzando nella didattica la LIM sicuramente possa influire positivamente sull'attenzione, motivazione e coinvolgimento degli alunni quale strumento dinamico e interattivo. E' doveroso ringraziare l'esperto e il tutor che in questo percorso di formazione mi ha dato l'opportunità di capire che non è mai troppo tardi per mettersi in gioco. 1 2 3 4

DATA 19/03/2013 16.12.37 - AUTORE annamariaa662q

A fronte degli innumerevoli vantaggi della LIM, mi sembra di poter sottolineare due argomenti contro. E' uno strumento tecnologico per cui un black out energetico, una connessione internet difficoltosa o un PC in difficoltà bloccano l'attività con lo strumento (con la lavagna di ardesia questi problemi non sussistono). Il rischio è anche che, fatto tanto lavoro per preparare percorsi didattici sulla LIM, si continui a proporre sempre gli stessi senza rinnovarsi (la lavagna di ardesia richiede al docente un continuo re-inventarsi perchè non c'è memoria di quanto scritto precedentemente), ma noi docenti in quanto a creatività ne abbiamo da vendere quindi... i pro superano di gran lunga i contro!

DATA 19/03/2013 16.19.39 - AUTORE nicolettah643d

Sono un docente di lingua straniera inglese e sono quasi al termine del corso sull'uso della LIM in classe, ma non ho avuto la possibilità di utilizzarla in modo attivo per cui non ritengo opportuno esprimere un giudizio negativo.

DATA 19/03/2013 20.17.57 - AUTORE mariacorbo

Ciao, mi chiamo Maria, sono una docente di scuola secondaria di primo grado convinta della necessità che i mezzi informatici debbano fare il loro ingresso trionfale (l'utenza tecnologica lo impone) nella scuola italiana come supporto alla didattica tradizionale che, a mio avviso, deve però continuare ad esistere. La lim è una grande opportunità per catturare l'attenzione dei discenti più svogliati e distratti e per rendere avvincenti le lezioni.

DATA 19/03/2013 20.33.10 - AUTORE mariacorbo

Che ansia ho provato la prima volta che mi sono cimentata a creare una lezione con il programma notebook! Perchè, diciamola tutta, non sono proprio una mente informatica. Devo dire che mi sono divertita e appassionata. Si possono fare davvero bei lavori. Ovviamente, la lim è un mezzo prezioso, la nostra creatività è il "tutto"

DATA 20/03/2013 11.26.06 - AUTORE Cinzia_L219O

Buongiorno sono un'insegnante della scuola primaria che ha deciso di partecipare al corso lim basic per apprendere gli elementi essenziali di una lavagna interattiva. Trovo che i pro di questa lavagna siano di gran lunga superiori ai contro. I bambini partecipano con grande entusiasmo e anche i più timidi alzano la mano per mettersi in gioco, l'attenzione è a 360°in quanto lo schermo catalizza i loro occhi. Spero che tutto questo però non sia semplicemente dovuto alla novità del momento "il nuovo giocattolo". Per ora però sono davvero entusiasta e mi porto a casa i piccoli risultati che ogni giorno riesco a raggiungere con i miei alunni. Credo che che come in tutte le cose, la pratica aiuti più della teoria, quindi consiglio alle mie colleghe e ai miei colleghi di provare anche a costo di sbagliare....solo così ci si può impadronire di uno strumento valido come questo.

DATA 20/03/2013 16.06.26 - AUTORE Mary

Salve! Ho appena finito di preparare, per la prima volta, una lezione sul lessico inglese e non vedo l'ora di proporla ai miei alunni e vedere che reazione avranno. Io mi sono divertita molto. Speriamo che anche loro apprezzino. GRAZIE LIM!!!

DATA 20/03/2013 16.40.39 - AUTORE mrita

Sono una insegnante di religione e l'uso della LIM mi permette di utilizzare fonti bibbliche e documenti della chiesa reperibili in rete. Difficilmente si possono spiegare solo con il libro di testo senza l'ausilio di documenti multimediali.

DATA 20/03/2013 16.48.30 - AUTORE mrita

I lavori elaborati con i software per le LIM possono essere utilizzati e condivisi con gli altri colleghi per unità didattiche interdisciplinari

DATA 20/03/2013 17.12.15 - AUTORE rosalita amato

Sono un'insegnante della Scuola Secondaria di I grado. Da non molto mi sto occupando della multimedialità applicata alla didattica scoprendone la valenza fondamentale al fine di sentirci sempre più vicini ai nostri alunni nella comunicazione e trasmissione dei messaggi.

DATA 20/03/2013 17.17.02 - AUTORE rosalita amato

Ho scoperto che attraverso le nuove tecnologie applicate alla didattica è possibile coinvolgere gli alunni meno partecipi e meno interessati.

DATA 20/03/2013 17.53.54 - AUTORE Alù Anna

Concordo pienamente con coloro i quali sostengono che la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) svolga un ruolo chiave per l’innovazione della didattica: è uno strumento “a misura di scuola” che consente di integrare le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione nella didattica in classe e in modo trasversale alle diverse discipline. Innegabili i benefici di una didattica con la LIM, ma bisogna sempre aver presente che non è tanto l'uso delle tecnologie in sé a migliorare la didattica in classe, quanto il loro impiego intelligente e mirato.

Creare funzioni personalizzate per Microsoft Excel

Come utilizzare Excel in maniera innovativa e creativa

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Come lavorare con Microsoft Word 2007

Una panoramica introduttiva per orientarsi nell'uso del nuovo applicativo

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT