Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 18 dicembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 375

DATA 13/06/2017 17:30:12 - AUTORE Mauro_L157G

Sono un insegnante di lingue straniere, nel corso della mia esperienza come docente ho avuto modo di utilizzare la LIM durante le lezioni e devo riconoscere che la soglia di attenzione degli alunni si innalza utilizzando uno strumento multimediale interattivo come la lavagna digitale. In effetti le possibilità che offre questo strumento vanno ben oltre il fungere da semplice proiettore in quanto è possibile interagire con i più svariati oggetti digitali, manipolarli e integrarli in un unico file con un pochi click. Dopo una prima fase di adattamento allo strumento, si riesce a lavorare in maniera intuitiva ed efficace con il vantaggio aggiunto di offrire agli studenti nuove maniere di lavorare rispetto alla didattica tradizionale. Mauro_L157G

DATA 13/06/2017 19:40:42 - AUTORE GiuseppeG187U

Ho potuto anche riscontrare che le novità e, soprattutto, le nuove tecnologiche non sempre vengono accolte con entusiasmo nel mondo della scuola nonostante l’interattività delle lezioni è aumentata e gli studenti sono più coinvolti e partecipativi. Non solo, la LIM aggiunge maggior multimedialità alle lezioni, che si svolgono con l’ausilio di più immagini ed elementi digitali. Una delle maggiori difficoltà, che molti insegnanti riscontrano, è di avere poco tempo per imparare a usare la LIM e la conseguenza è la scarsa motivazione a usarla durante le lezioni, il risultato è una scarsa padronanza e sicurezza. Posso solo aggiungere, infine, che non si deve perdere l’obiettivo che ci ha spinti a intraprendere questo meraviglioso lavoro.

DATA 14/06/2017 09:06:00 - AUTORE Alessandra

Sono davvero felice di avere scoperto il fantastico mondo della LIM. Ritengo possa essere uno strumento utile, che può catturare maggiormente l'attenzione dei giovani, se utilizzato in maniera adeguata. Inoltre sono affascinata dal fatto che ci voglia fantasia e anche spirito grafico per dare "carattere e colore" alle lezioni. Le nuove tecnologie sono davvero importanti e i docenti devono necessariamente aggiornarsi e tenersi informati. Complimenti all'Assodolab per l'organizzazione delle lezioni e per la serietà. Assolutamente consigliato!

DATA 14/06/2017 09:25:45 - AUTORE Alessandra

Ritengo il corso LIM davvero utile e sono entusiasta della scelta. Ho scoperto un nuovo mondo, completamente sconosciuto prima, che può essere un modo di attirare maggiormente l'attenzione degli studenti, fargli apprendere più velocemente dei concetti importanti e magari rendere più piacevoli le lezioni (anche quelle più complicate). La tecnologia, se utilizzata in una certa maniera, può essere di grande aiuto, ma bisogna sempre aggiornarsi, tenersi informati e padroneggiarle con destrezza. Sono laureata in filologia classica e non vedo l'ora di utilizzare la Lavagna Interattiva Multimediale per far conoscere ai miei futuri alunni magiche realtà del passato, come quella greca, che ci ha insegnato tantissime cose, tra cui la democrazia. Mi diverte il fatto che ci siano diverse possibilità per rendere la lezione "di carattere e colorata", tra schemi, immagini, parole di diversi colori, sfondi e tanto altro, essendo importante anche il gusto grafico. Inoltre vorrei ringraziare l'Assodolab per la serietà e l'organizzazione di queste lezioni, venendo incontro anche a coloro che già lavorano. Assolutamente consigliato!

DATA 14/06/2017 10:27:36 - AUTORE ILARIAL182U

Salve a tutti, si è da poco conclusa la mia prima esperienza come docente di matematica e scienze all'interno di un istituto comprensivo che puntava molto sull'utilizzo di vari strumenti tecnologici a supporto dell'attività didattica. Sono rimasta positivamente colpita dall'entusiasmo manifestato da preside e colleghi per l'arrivo della prima lavagna interattiva multimediale (di cui evidentemente avevano intuito le innumerevoli potenzialità ed opportunità) e tutto ciò ha stimolato anche la mia curiosità nel voler approfondire la conoscenza di tale affascinante strumento....per cui eccomi qui, felice e convinta della scelta fatta! Grazie Assodolab!

DATA 14/06/2017 11:42:44 - AUTORE ElisabettaD851V

La scuola cambia, è proprio vero! Buongiorno a tutti. Sono una docente di terza fascia, per cui non ancora abilitata, ma al terzo anno di insegnamento di lingue (classi di concorso AA24/AA25-AB24/AB25 ) negli istituti di primo e secondo grado. Inizialmente il mio intento era quello di frequentare un corso sull’utilizzo della LIM per cercare di aumentare il mio punteggio nelle graduatorie d’Istituto. La mia breve esperienza nelle scuole però ha fatto scaturire la necessità di impostare in maniera eterogenea la lezione per creare nuovi approcci da parte dei ragazzi che così avrebbero avuto modo di esperire una maniera diversa di stare in aula e soprattutto di apprendere, magari stimolando la loro attenzione attraverso lezioni più partecipative, coinvolgenti e accattivanti. La presenza della LIM nelle scuole rendeva ciò possibile. Dopo un iniziale periodo di pratica, necessario a prendere confidenza con l’interattività dello strumento, ho notato che l’attenzione aumentava e la curiosità spingeva gli alunni a essere parte attivamente coinvolta durante l’intera ora di corso (o meglio ancora durante la seconda ora quando le avevo accorpate in uno stesso giorno). Ho quindi deciso che era necessario un corso che certificasse le mie competenze con l’augurio che sempre più colleghi possano condividere le conoscenze acquisite. Ho iniziato a cercare in internet tra gli enti accreditati e qualificati riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione per la formazione del personale della Scuola e tra tanti mi ha convinto la chiarezza con cui ASSODOLAB presenta sul proprio sito il corso sulla LIM che sto seguendo. Ho appena iniziato a seguire le lezioni online e ringrazio l’ente per la semplicità con cui il corso tratta argomenti che per una docente di materie prettamente umanistiche potrebbero sembrare particolarmente ostici.

DATA 14/06/2017 12:57:57 - AUTORE Maria_F158W

Con la LIM l’insegnante può usare le dita per compiere le solite azioni che si fanno sulle lavagne tradizionali: sottolineare, ingrandire e cancellare, grazie alla digitalizzazione di tutte le informazioni che vengono registrate e inserite in un apposito data base. La LIM, con i relativi software e dispositivi collegati (iPad, iPhone, monitor e così via), costituisce uno strumento tecnologicamente più avanzato del proiettore per lucidi, del proiettore per diapositive e infine della videoproiezione di presentazioni in Power Point. L’utilizzo della LIM, consente il perseguimento di vari obiettivi, migliorando la didattica in termini di ricaduta sull’apprendimento degli studenti con disabilità e con DSA. Inoltre integra nella didattica le persone con bisogni educativi speciali (BES) che necessitino di un supporto informatizzato delle lezioni; realizza più facilmente uno scambio di materiali anche fra docenti diversi nel caso di corsi integrati; facilita il processo di studio e di apprendimento, in cui l’interazione tra docente e “lavagna” diventa sicuramente l’elemento chiave per la buona comprensione dei concetti trattati. Dunque, la LIM ha il vantaggio di rendere la lezione più interattiva e avvicinare maggiormente gli studenti al docente. Non è detto che la LIM apporti significativi miglioramenti all’apprendimento dei ragazzi, essendo uno strumento che può fare le stesse cose di una lavagna tradizionale o della tv seppur in modo più efficiente e accattivante. C’è il rischio, inoltre, che si arrivi alla creazione di schemi e lezioni che gli alunni possano salvare e archiviare come file, trovando così tutto il lavoro già fatto: in questo modo la didattica perde di qualità, perché gli alunni, non dovendo più scrivere o copiare sul proprio quaderno, saltano quel processo che stimola l’elaborazione e l’interiorizzazione dei contenuti. La preoccupazione generale, che non sono a favore della LIM, sembra essere sostanzialmente il dubbio che l‘insegnamento non tragga benefici ma venga complicato, e l’uso della LIM sia un esercizio fine a se stesso.

DATA 14/06/2017 15:11:46 - AUTORE Pierai829r

Buongiorno, sono una docente laureata in Ingegneria Civile-Ambientale e sono inserita all'interno delle graduatorie di istituiti secondari superiori di terza fascia e ho iniziato a lavorare da poco nel mondo della scuola; mi è capitato di insegnare discipline come Topografia, materia tecnica e con molte definizioni riscontrate graficamente e, se inizialmente non capivo l'esigenza di utilizzare una LIM, successivamente mi sono ricreduta in quanto ho scoperto essere uno strumento di facile utilizzo da sostituire alla storica lavagna. L'utilizzo della LIM è senza dubbio strumento che permette di stimolare l'attenzione dei discenti, senza perdere particolari abilità che si avevano con l'utilizzo della lavagna tradizionale. Oggi il docente ha la necessità di rapportarsi con i ragazzi con mezzi che siano anche per questi ultimi di facile apprendimento tenendo in considerazione alunni DSA. Ho iniziato da poco il corso base on-line sull'utilizzo della LIM e ho potuto riscontrare la semplicità con la quale siano esposti gli argomenti.

DATA 14/06/2017 15:23:14 - AUTORE FrancyPe

Ciao,sono Francesca una ragazza che sta per inserirsi nel mondo della scuola per la prima volta. Ho trovato questo corso su internet mi è sembrato molto utile e interessante per apprendere altri metodi d’insegnamento. La LIM (o lavagne multimediali) rappresenta un nuovo dispositivo educativo. Nelle classi che ne sono dotate, la LIM non necessariamente sostituisce la lavagna tradizionale, ma la affianca fornendo un nuovo modo di gestire la didattica, arricchito con gli spunti e le funzioni che le moderne tecnologie possono offrire. Questo porta un cambiamento nella normale gestione della lezione o meglio una sua integrazione, in quanto ora la didattica frontale, la lettura di testi e le esercitazioni individuali possono essere arricchite dall’uso di immagini, foto, filmati ecc. che servono ad approfondire e spiegare nozioni e concetti: un bel cambiamento sia per i docenti che per gli alunni, che possono sperimentare un modo nuovo di vivere la scuola. La LIM stimola l’apprendimento visivo, favorisce l’apprendimento cooperativo e di gruppo e la creatività. L’unica pecca e che i docenti non sono adeguatamente preparati sui sistemi informatici, e inoltre non tutte le classi ne sono dotate.

DATA 14/06/2017 15:37:08 - AUTORE FrancyPe

Autore FrancescaB180Q - Ciao,sono Francesca una ragazza che sta per inserirsi nel mondo della scuola per la prima volta. Ho trovato questo corso su internet mi è sembrato molto utile e interessante per apprendere altri metodi d’insegnamento. La LIM (o lavagne multimediali) rappresenta un nuovo dispositivo educativo. Nelle classi che ne sono dotate, la LIM non necessariamente sostituisce la lavagna tradizionale, ma la affianca fornendo un nuovo modo di gestire la didattica, arricchito con gli spunti e le funzioni che le moderne tecnologie possono offrire. Questo porta un cambiamento nella normale gestione della lezione o meglio una sua integrazione, in quanto ora la didattica frontale, la lettura di testi e le esercitazioni individuali possono essere arricchite dall’uso di immagini, foto, filmati ecc. che servono ad approfondire e spiegare nozioni e concetti: un bel cambiamento sia per i docenti che per gli alunni, che possono sperimentare un modo nuovo di vivere la scuola. La LIM stimola l’apprendimento visivo, favorisce l’apprendimento cooperativo e di gruppo e la creatività. L’unica pecca e che i docenti non sono adeguatamente preparati sui sistemi informatici, e inoltre non tutte le classi ne sono dotate.

DATA 14/06/2017 15:49:52 - AUTORE Anna_F158F

La LIM comincia ad essere sempre più presente nelle scuole. Il nuovo strumento ha apportato delle modifiche alle modalità tradizionali di fare lezione. Generalmente una lezione tenuta con l’ausilio della LIM risulta più interattiva e spinge gli studenti a partecipare attivamente con vari interventi. Si instaura, così, un tipo di didattica partecipativa e orizzontale che sostituisce la vecchia lezione frontale. Il linguaggio visivo aiuta gli studenti nella comprensione e rende più proficua la comunicazione docente/alunno. Inoltre, l’immediatezza e la multimedialità della LIM migliora le lezioni poiché rende possibile al docente attingere a contenuti multimediali o utilizzare materiali (pdf, power point, video) di ausilio alla didattica. In sintesi, l’utilizzo della LIM durante le lezioni, in ogni materia e in ogni grado scolastico, contribuisce a formare un clima in classe favorevole all’apprendimento. La lavagna interattiva però in alcuni casi non garantisce di per sé l'interattività della lezione; in molti casi la didattica rimane quella tradizionale in cui il ruolo preponderante è giocato dal docente. Tecnologia, dunque, non è sempre sinonimo di innovazione. Un elemento da non sottovalutare è l’ingente quantità di fondi necessaria all’inserimento delle LIM nelle aule. Inoltre il fatto che un macchinario tecnologico riduca il lavoro mentale potrebbe avere ricadute negative in quanto, anziché aiutare, impedisce la formazione dello studente. In estrema sintesi, gli effetti peggiori che possono avere le tecnologie in ambito didattico riguardano un deficit dell’attenzione e della concentrazione, un decremento del ricordo e una perdita in termini di fantasia e creatività.

DATA 14/06/2017 16:01:59 - AUTORE FedericoG187W

Ritengo che l'assunzione di una prospettiva d'integrazione della tecnologia, da parte della scuola, in quelle che sono le dinamiche educative che prendono forma attraverso il proprio operato, debba essere il necessario punto di partenza dal quale iniziare un processo di sviluppo di una nuova identità istituzionale e di nuovi obiettivi pedagogici che siano effettivamente funzionali alla crescita morale dell'uomo di domani. Con l'introduzione della LIM nelle scuole siamo solo agli albori di un'era in cui il sapere e la scoperta di esso giungeranno a noi attraverso la potenza tecnologica che è anch'essa sapere in sé. Le nostre perplessità di oggi sono ciò che ci distinguerà dall'uomo di domani, quest'ultimo ormai parte naturale di un flusso vitale che contempla in esso anche la tecnologia.

DATA 14/06/2017 17:36:55 - AUTORE AnnamariaL109V

Spero di entrare al più presto nel mondo della scuola. Ho deciso di fare il corso sulla lim per prepararmi al meglio, anche se non tutte le strutture scolastiche hanno adottato tale strumentazione, o per lo meno sono presenti ed efficienti solo in alcune aule. Spero davvero che sia ancora questione di breve tempo affinché tutte le scuole possano offrire ai loro utenti un servizio didattico eccellente, non solo per le capacità professionali del corpo docenti ma anche per la strumentazione che ad essi viene affiancata.

DATA 14/06/2017 17:45:54 - AUTORE AnnamariaL109V

Ho concluso il corso sulla lim ed è stato tutto molto interessante. Ritengo che questo tipo di preparazione per noi docenti, possa offrire la possibilità di interagire molto con gli studenti attirando la loro attenzione con metodi didattici creativi. Grazie Assodolab.

DATA 14/06/2017 19:55:56 - AUTORE Pierai829r

Sto seguendo da qualche giorno il corso on-line sull'utilizzo della LIM e posso affermare che tra i vantaggi nell'utilizzo della LIM troviano sicuramente la possibilità di avere diverse pagine di documento che, a differenza della classica lavagna, permette di mantenere, durante tutta la lezione, il collegamento fra gli argomenti andando a riprendere le pagine affrontate precedentemente, e quindi rendere più semplice il collegamento delle informazioni agli alunni; inoltre la possibilità di inserire testi, formule e immagini permette di creare una pagina completa di informazioni e sicuramente dal punto di vista dell’alunno più accattivante rispetto alla monotonia visiva offerta dalla lavagna tradizionale. Mi permetto di ricordare che l'insegnante ha l'obbligo di adattarsi alle nuove forma di apprendimento dei propri allievi, pertanto uno strumento come la LIM permette a ragazzi con certificazione BES, e non solo, di poter seguire con semplicità argomenti che affrontati solo verbalmente non troverebbero riscontro nell'apprendimento; infine l'utilizzo della LIM può risultare molto utile per preparare insieme agli allievi mappe concettuali e schemi con forme, immagini, collegamenti, che possono aiutare a fissare i concetti, eventi cronologici nonché a studiare.

DATA 14/06/2017 20:31:04 - AUTORE Silvia_B832D

Il corso è stato davvero interessante, perché toccando tutti gli argomenti essenziali ci dà una visione completa dei principali strumenti, lasciando a noi e alla nostra pratica la possibilità di creare una metodo. Dopo questo corso sono sempre più dell'idea che la scuola digitale e il coperative learning siano gli strumenti per l'inclusività dei ragzzi con bisogni educativi speciali, ma in generale di tutti gli alunni che hanno a loro modo necessità differenti. In più credo che i diversi della LIM aiutino il docente a rendere la lezione più suggestiva, ma anche più precisa e incisiva e non solo aiutino l'alunno ad avere una certa dimestichezza e abitudine alle TIC.

DATA 14/06/2017 23:20:03 - AUTORE ChristianL418X

La veloce diffusione della LIM nelle aule delle scuole italiane ha posto diversi interrogativi su quali siano i vantaggi nell'impostare un'attività didattica basata sull'uso della lavagna interattiva piuttosto che degli strumenti tradizionali, come il libro e la lavagna di ardesia.Come sempre accade i vantaggi sull'uso di uno strumento sono il frutto della modalità con le quali si utilizza lo strumento stesso. La LIM può essere utilizzata in modo "tradizionale" oppure in modo "innovativo"; una didattica tradizionale è quella improntata alla trasmissione di contenuti e abilità dal docente all'alunno,il quale per la trasmissione, si affida soprattutto al testo, al linguaggio scritto e parlato, e nell'ambito della quale l'alunno è in una situazione passiva, ascolta, recepisce, assimila, senza partecipare attivamente al dialogo.La didattica "innovativa" è quella orientata alla maturazione di competenze, intese come la fusione sinergica di conoscenze e contenuti, di padronanza di abilità e di evidenza di atteggiamenti orientati a dotarsi di un pensiero critico e originale. Quella che presenti percorsi di apprendimento reticolari, e non sequenziali, nei quali ciascuno studente segue un obiettivo e costruisce la propria conoscenza secondo i significati che riesce a creare e le motivazioni che è in grado di darsi. L'alunno partecipa in modo attivo alla lezione, interagisce con i compagni e con il docente, crea significati, stimola la propria curiosità, riesce ad essere motivato producendo materiale.

DATA 15/06/2017 10:47:46 - AUTORE Marina_D575A

Questo corso mi ha fornito delle basi sull'utilizzo della LIM. Mi ha fatto capire che ci sono diverse funzionalità che non conoscevo e che ora ho appreso e ho cominciato a gestire. Certamente esisteranno altri possibili utilizzi che ancora non conosco (ho infatti seguito il corso basic), ma adesso sarei senz'altro più capace di impostare una lezione che sfrutti in modo efficace almeno alcune delle numerose potenzialità di questo strumento. I vantaggi nell'utilizzo della LIM sono molti, essa può infatti favorire la partecipazione attiva e l'inclusione e, per quanto riguarda i concetti, permette al docente di introdurli passo passo e di guidare gli studenti nel ragionamento. Questo senza rinunciare a potersi rivolgere all'intera classe in un atteggiamento che facilita il coinvolgimento degli alunni. Certo, non bisogna credere che utilizzando la LIM si possa rendere qualsiasi lezione efficace, ma certamente una buona lezione può essere valorizzata usufruendo anche (ma non solo!) di questo strumento. Inoltre, i mezzi a disposizione di una classe devono essere molteplici e i docenti devono, conoscendoli bene tutti, poter capire come impostare le varie lezioni nel modo migliore. Infatti non tutti gli strumenti sono adatti a tutti i tipi di lavoro e ritengo che in una classe si dovrebbero utilizzare (anche se non sempre il tempo lo permette) diverse tecniche di insegnamento, perché vengano sviluppate diverse capacità e anche perché gli studenti non sono tutti uguali e non apprendono nello stesso modo. Secondo me, insomma, la LIM di per sé non ha svantaggi (se non quelli relativi ai costi). Li avrebbe solo qualora venisse usato come unico strumento e non come una interessantissima possibilità in più.

DATA 15/06/2017 12:07:45 - AUTORE simonaI119L

Ho seguito con interesse il corso Lim basic che, grazie alla possibilità di accedere alle lezioni in qualunque momento della giornata, mi ha permesso di approfondire con maggior concentrazione alcune funzioni della LIM che ignoravo. Sarebbe interessante fornire agli alunni alcuni strumenti per poter utilizzare la LIM in classe nei lavori di gruppo e per favorire il cooperative learning o le attività in modalità Webquest, guidando così gli allievi nella ricerca critica delle informazioni presenti online e aiutando gli stessi a costruire e personalizzare i propri Learning Objects. La Lim offre, inoltre, l'opportunità di coinvolgere tutti gli studenti, poichè in modalità sincronica riesce a coniugare i vari stili di apprendimento e le varie intelligenze, secondo le linee pedagogiche più accreditate che consigliano di partire dall'individualità di ognuno per modulare e individualizzare la didattica. Credo che proporrò, se ne avrò la possibilità, delle lezioni aperte tra classi parallele per illustrare ai ragazzi le possibilità offerte dallo strumento, per molti spesso coincidente esclusivamente con un maxi schermo. In tal modo la classe, intesa come spazio di apprendimento, si può configurare come un accesso privilegiato e protetto verso la conoscenza, intesa come formazione continua e a spirale, secondo le teorie Bruneriane. Per quanto concerne la mia disciplina, potrei attivare il programma E-twinning e, mediante flipped classroom, lasciare agli alunni la facoltà di gestire delle lezioni per gli studenti stranieri. Grazie per questo corso! Autore: SimonaI119L

DATA 15/06/2017 13:54:34 - AUTORE Roberto83

Buon pomeriggio! Sono un docente della scuola secondaria di secondo grado alle prime esperienze di insegnamento e sin da subito ho potuto notare che la scuola è cambiata rispetto a quando la frequentavo come studente. Registri elettronici, lavagne interattive, etc...sono tutti strumenti necessari attualmente per poter svolgere al meglio il proprio lavoro di insegnante. Per questa ragione, mi sono dovuto mettere subito all'opera per imparare l'utilizzo di queste nuove tecnologie. In particolare l'uso della LIM. Con questo mezzo mi sono reso conto che il livello di attenzione degli studenti aumenta. Chiaramente questo fatto è dovuto sia alla familiarità che le nuove generazioni hanno con le tecnologie informatiche sia alle diverse modalità di apprendimento degli alunni rispetto alla mia generazione. Nei giorni scorsi, sollecitato da una collega, mi sono deciso a seguire un corso online sull'utilizzo della Lim per saperne di più e per poter interagire meglio con tale mezzo. In questo modo spero di poter stimolare maggiormente i miei studenti durante il prossimo anno scolastico.

Importare un database di Excel in Office Access

Come importare dati da Excel in Access

La scrittura stenografica con Word

Una proposta per l'utilizzo del glossario di Word

Giocare con grafici dinamici

Una proposta didattica per abituare gli alunni alla lettura di grafici

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT