Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: venerdì 17 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 15

DATA 07/11/2010 18.27.37 - AUTORE Mariangela_F052I

Sono una docente di matematica che insegna in un istituto tecnico commerciale. Con grande dispiacere, ogni giorno mi scontro con la crescente disaffezione che i giovani hanno verso le discipline scientifiche e nello specifico verso la matematica. A noi docenti è affidato il compito, o meglio la missione di superare questi ostacoli; la soluzione può trovarsi nelle metodologie da usare. La lavagna interattiva multimediale risponde proprio a tali esigenza; se non si possono cambiare gli argomenti didattici, si può migliorare il modo di presentarli. Il corso mi ha permesso di affinare le mie conoscenze dello strumento, incrementando la voglia di usarla con i miei alunni, sperimentando le tecniche descritte appunto nel corso. Probabilmente, preparare le prime lezioni (audio – video) potrà richiedere maggior tempo, ma poi risulterà sempre più agevole realizzare; una cosa fuori discussione sarà il risparmio di tempo (e di fatica!) nel migliorare la qualità didattica.

DATA 08/11/2010 12.24.02 - AUTORE Marianna

L’uso della LIM nella pratica didattica ha molteplici aspetti positivi e innovativi sia per gli studenti che per i docenti. L’utilizzo di tale strumento è per i docenti un modo per coinvolgere tutti gli alunni, anche quelli di solito poco motivati, i quali di fronte alla novità manifestano spesso interesse e partecipazione, ed è un modo per rendere più interessanti le lezioni e un aiuto a migliorare la qualità dell’insegnamento. Grazie alla possibilità offerta dal software di salvare le lezioni e le eventuali annotazioni apportate sulla lavagna e di accedervi in un secondo momento, gli studenti hanno a disposizione il materiale di ripasso accurato in grado di aiutarli a consolidare le conoscenze acquisite. Lavorare con la LIM produce uno spostamento di ruolo del docente da “insegnante tradizionale“ attento ai contenuti, a “tutor” attento anche ai processi di apprendimento. Infatti, lavorando con questo strumento didattico il ruolo dell’insegnante non è tanto quello di correggere i percorsi ma diventa quello di comunicare e fornire informazioni, materiale ( indicazioni di siti web, immagini, ecc.) lasciando liberi gli studenti di sviluppare il proprio percorso autonomamente.

DATA 13/11/2010 10.25.16 - AUTORE elisabettaE801V

Sono laureata in scienze dell'educazione e insegno in una scuola primaria nell'ambito logico-matematico. Sono molto interessata all'uso della lavagna multimediale in classe,perchè ritengo possa essere un valido strumento per agevolare gli alunni nell'apprendere in modo attivo e riflessivo.Lo strumento informatico può essere un aiuto in più per gli alunni con difficoltà di attenzione e iperattività ,dislessici e non italiani. Spero quindi di potermi avvalere di tale strumento e di conseguirne una valida competenza. Buon Lavoro a tutti.

DATA 15/11/2010 9.30.23 - AUTORE elisabettaE801V

L’uso della lavagna multimediale può essere un’occasione per rendere lo studente maggiormente protagonista della propria conoscenza promuovendo creatività e originalità. Con la Lim si possono rappresentare le conoscenze utilizzando una molteplicità di codici comunicativi: scrivere disegnare cercare oggetti ,inserire immagini o modificarne di già esistenti ,arricchire un testo con suoni o filmati ,vedere video ,ascoltare musica. Tutta l’attività didattica può essere salvata e rivista ,rielaborata con un lavoro di analisi e di riflessione collettiva della classe. Penso pertanto che l’uso della Lim possa favorire il coinvolgimento anche di alunni diversamente abili e degli alunni che non conoscono la lingua italiana ,sempre più numerosi nelle nostre classi. Ritengo possa essere efficace per creare maggiore interesse ed entusiasmo verso le attività scolastiche rendendole più dinamiche e interattive.

DATA 17/11/2010 10.53.08 - AUTORE Massimiliano DE PAOLIS

Il corso si è concluso ringrazio il presidente Agostino per la pazienza e la parsimonia con cui segue le dinamiche del corso... E' stata una esperienza positiva che mi arricchisce non solo professionalmente ma anche umanamente. GRAZIE Massimiliano DE PAOLIS

DATA 17/11/2010 11.04.58 - AUTORE Maria Antonietta Impedovo

Ciao! Sono Maria Antonietta Impedovo, laureata in psicologia. Mi sono affacciata all'interesse per la LIM essendo uno strumento apparentemente "oscuro" e denso. Infatti il suo utilizzo è ricco di potenzialità e risorse che devono essere guidate. Pertanto la formazione anche per questo strumento debba essere specifica e necessaria. Il problema generale è ancora la mancata diffusione sul territorio, gap che spero verrà colmato presto.

DATA 17/11/2010 11.05.17 - AUTORE rosad086m

All'interno del mutevole scenario della istruzione, la formazione e/o aggiornamento dei docenti è avvertita come un'esigenza primaria. Gli studenti che siedono nelle nostre aule spesso si presentano ai docenti manifestando l'esigenza di dare ordine alle molteplici informazioni che la società della conoscenza richiede. Le tecnologie, ad una velocità sempre maggiore, raggiungono i giovani, i quali sono maggiormente disponibili al cambiamento. La LIM è diventata una realtà scolastica diffusa ed una metodologia accattivante e motivante. Da qui la necesssità per noi docenti di camminare al passo dei nostri studenti.

DATA 17/11/2010 11.09.42 - AUTORE Caterina DISABATO

Nella scuola del futuro c'è un nuovo strumento di supporto all'insegnamento:la LIM. Secondo me, quando il suo utilizzo andrà a regime, grazie alla multimedialità e interattività consentita da essa sarà possibile un migliore apprendimento di tutte le discipline.

DATA 17/11/2010 11.57.05 - AUTORE Maria Antonietta Impedovo

Ciao! Sono Maria Antonietta Impedovo, laureata in psicologia e interessata alla didattica, in particolare alla tecnologia. Mi sono affacciata all'interesse per la LIM essendo uno strumento apparentemente "oscuro" e denso. Infatti il suo utilizzo è ricco di potenzialità e risorse che devono essere guidate per essere comprese al meglio. Pertanto la formazione anche per questo strumento debba essere specifica e necessaria. Il problema generale è ancora la mancata diffusione sul territorio, gap che spero verrà colmato presto. Nel mio caso, la mia esperienza diretta di contatto con la LIM è molto limitata ma spero di riuscire a familiarizzare con lo strumento, portando anche gli alunni ad un livello di coinvolgimento superiore. Infatti oltre all'utilizzo della LIM è interessante capire come inserirla al meglio nelle attività didattiche, portando a migliorare tutta la lezione. Collaborazione, interattività, dialogo e confronto sono sicuramente le leve nuove con cui la LIM deve confrontarsi e su cui può trovare spazi si applicazione innovativi. Le politiche scolastiche ormai considerano la tecnologia fonte di rinnovamento, dimensione da sostenere e promuovere in tutti i contesti.

DATA 17/11/2010 16.42.53 - AUTORE Maria Antonietta Impedovo

L'analisi del Presidente dell’Assodolab e il corso ci forniscono spunti interessanti per ripensare non solo al nostro rapporto con la tecnologia ma anche con la formazione. Il personale della scuola infatti neccessità di un costante rapporto con la formazione e con istituti specializzati. Una riflessione che mi veniva in mente era legata anche al fatto che i ragazzi si trovano in una condizione privilegiata di "digital native" ovvero radicati in una società in cui la tecnologia fa parte della loro esistenza, cosa diversa per una generazione che ha visto l'introduzione nella tecnologia a partire dagli anni '90. La formazione continua della scuola quindi diventa un'attività che asseconda nuovi stili di apprendimento e si confronta meglio con la società in cui si trova a vivere. Un impegno che deve legarsi ai valori più altri della formazione.

DATA 18/11/2010 10.14.03 - AUTORE Maria Antonietta Impedovo

In questi giorni sto svolgendo le attività on line per il corso della LIM. Devo ammettere che mi sto confrontando con una dimensione particolare. Pensavo fosse solo uno strumento di supporto, invece i collegamenti con il pc sono tanti e sono fortemente in linea. Svantaggi: novità, necessità di familiarizzare con lo strumento, abitudine nel formato tradizionale della lezione. Vantaggi: condivisione tra docenti e discipline, lezioni interdisicplinari, collaborazione in senso lato. In questo modo la comunicazione diventa semplice, veloce e sulla stessa onda di quella degli studenti. Un linguaggio alla portata delle nuove generazioni. Mi chiedo: quali possono essere le potenzialità della LIM per la disabilità? Un tema sicuramente affascinante per le potenzialità che comporta. La progettazione della lezione resta però in tutte le situazioni e tipi di alunni la condizione base per procedere in modo effettivo all'integrazione della LIM con i bisogni formativi dell'alunno.

DATA 19/11/2010 14.57.55 - AUTORE Floriana_I199Z

Sono quasi al termine del corso. Ho visto più volte i filmati e credo che qualcuno lo rivedrò ancora, per dissipare gli ultimi dubbi sull'utilizzo di alcuni strumenti. Devo dire che scoprire tutte le funzionalità della interwrite è stato molto interessante. In particolar modo la parte relativa al riconoscimento della scrittura è fantastica e farà molta "presa" sugli alunni.

DATA 19/11/2010 15.02.17 - AUTORE Floriana_I199Z

Sto già pensando di cimentarrmi nell'avventura della LIM Certificate. Credo che titolo che dia un riconoscimento in più sull'uso della LIM sia opportuno e, perchè no, anche un pò di prestigio.

DATA 19/11/2010 19.38.28 - AUTORE rosad086m

Proseguendo nella formazione sulla LIM acquisisco la consapevolzza di quanti nuovi scenari si possono aprire nell'inerazione docente/discente. L'utilizzo da parte dei docenti della LIM per progettare gli interventi educativi possono tener conto di tutti i canali comunicativi e l'utilizzo delle applicazioni più accattivanti per risolvere uno dei problemi che più di ogni altro affligge le nuove3 generazionI: la perdita della concentrazione. Lo strumento offre la possibilità di diversificare la presentazione della lezione anche relaqtiva ad un unico argomento.

DATA 26/11/2010 19.50.01 - AUTORE domenicoA883X

Sono laureato in matematica e prima di insegnare ho lavorato nel settore dell'informatica. Quando ho iniziato la mia attività didattica mi sono reso conto che la classica lezione frontale era oramai uno strumento insufficiente per poter porgere ai miei allievi discipline storicamente temute come la matematica e la fisica. Ho iniziato, quindi, a proporre agli studenti simulazioni Java per i fenomeni fisici, lezioni di geometria dinamica con Geogebra e qualunque strategia didattica che coinvolgesse la tecnologia. La lavagna interattiva consente di prolungare notevolmente il tempo di attenzione degli studenti e, contestualmente, permette al docente di presentare la disciplina con una dinamicità efficace. La presenza di una sola lavagna nei laboratori informatici delle scuole non deve essere motivo di scoraggiamento per i docenti ma uno stimolo a cominciare, anche se a piccole dosi, a proporre una didattica più moderna che una generazione di giovani, cresciuti nell’era di internet, si attende.

DATA 27/11/2010 11.21.41 - AUTORE domenicoA883X

Una polemica che alcuni colleghi hanno acceso sulla LIM è legata a delle apparenti analogie con l’uso del proiettore e delle Slides in Power Point. Io ritengo che la lavagna multimediale si distingua per la integrazione in un unico prodotto di quasi tutti gli strumenti multimediali, evitando di appoggiarsi a numerosi software con finalità differenti. Inoltre, la lavagna multimediale consente al docente una immediatezza di utilizzo più affine al tradizionale strumento di lavoro della lavagna con il gessetto. La possibilità di salvare il contenuto della lezione in termini di note o disegni esplicativi per poi inviare il file via email e in tempo reale agli studenti è un punto di forza che caratterizza questo strumento. In sintesi, credo che il futuro della didattica sia nell’integrazione con la tecnologia e non a caso le indicazioni ministeriali si muovono in tal senso.

DATA 30/11/2010 9.02.40 - AUTORE mariellaL109T

Sono laureata in matematica e al momento insegno matematica in una scuola di formazione professionale dove non utilizzerò la LIM. Al contempo sto preparando numerosi progetti da presentare per i PON, nelle scuole elementari e medie. Per mia forma mentis mi risulta un po’ difficile immaginare un uso efficace della LIM nei licei, specie per la matematica, in quanto ho il timore che possa risultare persino dispersivo e che sposti l’attenzione dai contenuti alla forma e ad una eccessiva ricerca grafica che potrebbe toglier tempo ai veri obiettivi di insegnamento e apprendimento. Lo considero al contrario un potentissimo strumento per l’apprendimento nella scuola elementare, sia per l’apprendimento della scrittura (tra gli strumenti appresi nel corso base, quello di scrittura a mano libera mi sembra particolarmente potente), che della conoscenza numerica e del calcolo, per cui sono in commercio vari software estremamente innovativi (per esempio quello per il calcolo analogico), che utilizzano la LIM.

DATA 08/12/2010 12.59.06 - AUTORE mariellaL109T

Moltissime scuole primarie del mio territorio stanno acquistando almeno una Lavagna Interattiva Multimediale (il cui uso essenziale è spiegato dal tecnico che la installa), che poi viene abbandonata in un angolo della scuola. E’ molto importante che la formazione ai docenti venga programmata e messa a bilancio contemporaneamente all’acquisizione degli strumenti informatici e multimediali. La difficoltà maggiore sta proprio nel fatto che non tutti gli insegnanti sono disposti a spendere energie per apprendere l’uso di nuovi strumenti didattici. Inoltre l’elaborazione del materiale didattico, utilizzando questi strumenti, richiede molto più tempo da spendere a casa rispetto alla preparazione delle lezioni tradizionali. E’ prima di tutto necessario che gli insegnanti siano motivati e convinti che questi strumenti possano effettivamente influire positivamente sull’attenzione , motivazione, coinvolgimento ed apprendimento dei ragazzi.

DATA 10/12/2010 22.58.41 - AUTORE Stefania

Salve a tutti.Ho appena terminato il corso advanced e l'ho trovato molto interessante; sicuramente ho appreso delle nuove modalità di utilizzzo della LIM. Uso la LIM tutti i giorni perchè ho avuto la fortuna di avere un'aula corredata di LIM. Sono un'insegnante di sostegno per cui sono in classe durante tutte le discipline.Con le mie colleghe abbiamo progettato un piano di lavoro didattico condiviso che ha suscitato un grande interesse nella classe ma, soprattuto,un apprendimento più veloce dei contenuti proposti. Le lezioni sono risultate meno tediose ed anche divertenti. L'alunno diversamente abile si è così integrato più facilmente in quanto la LIM è risultata uno strumento di lavoro condiviso con tutti i compagni. Ciao e alla prossima.

DATA 10/12/2010 23.16.23 - AUTORE Stefania

HO notato una cosa veramente incredibile. Nella mia città, ma credo anche altrove, si sta verificando che le scuole secondarie di primo grado si stiano, in gran parte, dotando di questa nuova tecnologia che rivoluziona l'insegnamento ed i metodi di trasmissione della conoscenza; quando, come rappresentante di classe nel liceo frequentato da mio figlio, alla riunione dei consiglio con tutti i professori, ho chiesto se avessero delle LIM in classe mi hanno guardata come se fossi una extra terrestre rispondendomi, in maniera quasi irridente, che non sapevano neanche cosa fosse. Mi sembra che la scuola si muova quasi a compartimenti stagni senza un progetto omogeneo ma a macchia di leopardo e sulla spinta individuale di dirigenti e docenti illuminati ed interessati alla propria crescita professionale ma in un mare di scetticismo dei "dinosauri" dell'insegnamento con la puzza sotto il naso.

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT