Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: giovedì 23 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 147

DATA 10/10/2012 13.23.49 - AUTORE antonina

Salve a tutti. Insegno Lettere al Liceo e l'anno scorso ho avuto l'opportunità di lavorare in classe, negli ultimi due mesi dell'anno scolastico, con una LIM. Per me il rapporto con il nuovo strumento è stato un misto di timida apertura e di latente diffidenza. E' innegabile che gli allievi si sono dimostrati entusiasti nei confronti del nuovo strumento didattico, ma la ricaduta effettiva sul piano dei risultati e dell'apprendimento non mi è sembrata sul momento significativa, forse perchè io non ero ancora in grado di utilizzare in pieno tutte le risorse che la lavagna offre. Quest'anno la classe ha cambiato aula e non ha più la LIM a disposizione; quanto a me, grazie al corso che ho seguito e a una maggiore riflessione sul "potere" di coinvolgimento del mezzo, rimpiango di non avere più determinate opportunità. Anche gli allievi in più di un'occasione hanno scambiato con me uno sguardo d'intesa: "prof, in altre circostanze avremmo fatto così e così...". In fondo, un mezzo obiettivo (una certa consapevolezza metodologica e attitudine alla ricerca)l'abbiamo raggiunto, vi pare? Antonina strano

DATA 10/10/2012 16.16.26 - AUTORE teresa69

Buona sera a tutti, mi chiamo Maria Teresa Asero e sono insegnante di scuola primaria. Utilizzo spesso la lavagna interattiva multimediale e ho notato, con grande soddisfazione, che i bambini, grazie a questo prezioso strumento, diventano protagonisti del proprio apprendere: il loro livello di attenzione e motivazione ad imparare è cambiato radicalmente. Vorrei aggiungere, inoltre, che i “nativi digitali” hanno metabolizzato subito questa nuova tecnologia, ma anche noi docenti cerchiamo di stare al passo con i tempi aggiornandoci continuamente.

DATA 10/10/2012 16.21.03 - AUTORE teresa69

L’uso della LIM ha cambiato la didattica in classe, da “cattedratica e verticale” è diventata “partecipativa e orizzontale. Il cambiamento è stato senza dubbio positivo: il nostro lavoro risulta più efficace e il coinvolgimento degli alunni più attivo. Questo fenomeno si manifesta soprattutto nelle prime classi dove, come sappiamo, è ancora più difficile ottenere l’attenzione dei piccoli studenti.

DATA 10/10/2012 16.24.14 - AUTORE FRANCA LICCIARDELLO

Introdurre una lavagna interattiva in aula equivale infatti ad "aprire" quella classe al digitale; significa, in qualche misura, invertire il senso di marcia della tecnologia. Non sono più infatti gli allievi ad essere "portati" in sala per la classica "ora di informatica", ma è il multimediale ad entrare in classe e a rendersi immagine, video, web, risorse interattive. La classe, diventa, in modo nuovo, un ambiente di apprendimento e di formazione in cui tutti possono interagire con quanto avviene sullo schermo.

DATA 10/10/2012 17.13.40 - AUTORE Patrizia Anastasi

Sono una docente di scuola primaria e uso la Lim dallo scorso anno. E'davvero interessante ciò che si può fare con questo strumento che risulta versatile e stimolante sia per il docente sia per gli alunni. La possibilità di utilizzarla per molteplici attività ne fa un congegno veramente utile per la didattica, fra le altre cose permette di costruire un archivio delle attività svolte in classe che possono essere riprese con facilità. Ho anche sperimentato l’utilità dell’uso della Lim con alunni affetti da autismo ed ho ottenuto buoni risultati, sia dal punto di vista cognitivo sia dal punto di vista relazionale, con attività svolte in gruppo o a coppie. La Lim, utilizzata unitamente ad altri strumenti e strategie, può essere un buon mezzo di integrazione degli alunni con difficoltà di apprendimento perché riduce l’ansia da prestazione e agevola il processo di apprendimento. Patrizia Anastasi

DATA 10/10/2012 17.34.35 - AUTORE anna2762

Sono una insegnante di scuola primaria,sto frequentando il corso per la Lim, poiche' mi rendo conto dell'importanza della tecnologia nella didattica. Ritengo che la Lim sia un ottimo strumento che permetta di far entrare quel '' fuori'' fatto di imaggini all'interno delle scuole. Con la sostanziale differenza pero' di poterlo condividere e quindi di poterlo comprendere maggiormente.

DATA 10/10/2012 17.59.19 - AUTORE Tizi

Mi chiamo Tiziana e insegno inglese presso una scuola media di primo grado. Penso che l' introduzione delle lavagne interattive nelle classi abbia portato una ventata di aria nuova che potrebbe, finalmente, spazzare via buona parte delle problematiche relative al processo di insegnamento-apprendimento che affliggono da lungo tempo insegnanti ed alunni. Ho conosciuto la LIM alcuni anni fa in occasione del suo primo arrivo nella mia scuola. Sebbene allora abbia partecipato a dei corsi di aggiornamento a riguardo, mi duole dire che non ci è stata fornita alcuna formazione su come si utilizzasse. Ciò nonostante, mi sono voluta mettere in gioco e ho preparato alcune lezioni, rudimentali e schematiche, ma colorate, per i miei alunni. Subito mi sono accorta che queste hanno catturato meglio l'attenzione e mi hanno consentito di raggiungere gli obiettivi che mi ero prefissata in minor tempo e con risultati migliori. Inoltre hanno soddisfatto le aspettative dei ragazzi, che non vedevano l'ora di utilizzare il nuovo strumento, che mi ha consentito, tra l'altro, di mostrare loro, attraverso un immediato collegamento Internet, le potenzialità di uso della rete per l'apprendimento dell'inglese. A riprova del successo dell'esperimento, molti hanno svolto esercizi on line verificando la correttezza delle risposte e un paio di alunni si sono autonomamente cimentati nella produzione di alcune slide personali su Power Point, che hanno stampato ed incollato nei loro quaderni.

DATA 10/10/2012 18.00.46 - AUTORE Tizi

Il libro di testo in adozione nella mia scuola già da tre anni è veramente molto valido ed è dotato di lezioni digitali per la LIM. Finalmente con l'istallazione di LIM in tutte le classi posso utilizzarlo al meglio con risultati di gran lunga migliori: la classe è più attenta e motivata; i ragazzi più deboli si sentono più sicuri e chiedono finalmente di partecipare; la comunicazione all'interno del gruppo classe è migliorata perché tutti rispettano meglio i turni di parola e sono più solidali e pazienti tra di loro. Quando tratto argomenti di civiltà, la LIM mi consente di mostrare come si lavora su un testo, cosicché tutti comprendano la metodologia e siano in grado di operare in modo più sicuro. La possibilità di preparare e registrare queste lezioni a casa, inoltre, rende più chiara e semplice la lezione.

DATA 10/10/2012 18.44.15 - AUTORE G. Pagano

Ciao a tutti, sono un’ insegnante di scuola media. Insegno Lettere e, come molti miei colleghi, ho un rapporto “conflittuale”con il computer e con la tecnologia in generale. L’idea di partecipare ad un corso sull’ uso della lavagna interattiva mi terrorizzava. Ho avuto la fortuna di incontrare un’ ottima insegnante che, con infinita pazienza, mi ha guidato nel percorso rendendo tutto molto più semplice. Malgrado le mie resistenze, devo riconoscere che la lavagna è un ottimo supporto al nostro lavoro e, usata in tutte le sue potenzialità, uno strumento formidabile per i ragazzi. Senza nulla togliere al lavoro dei docenti, sicuramente migliora l’attenzione dei ragazzi e velocizza le spiegazioni. Ins. Grazia Pagano

DATA 10/10/2012 18.44.45 - AUTORE G. Pagano

Sono reduce dal corso interattivo sulla LIM e, dopo una prima fase di “rifiuto”, sto iniziando ad usare la lavagna per mostrare ai ragazzi alcune lezioni, sia di storia che di geografia, con l’ uso di mappe concettuali che, sulla vecchia lavagna, erano parecchio “faticose” e poco chiare. Sicuramente faremo sempre meglio e mi servirò di altre potenzialità della lavagna che sono, come abbiamo visto al corso, veramente tante! Ins.Grazia Pagano

DATA 10/10/2012 19.25.54 - AUTORE antonina

Non so se i nostri colleghi americani hanno ragione, cara Cetty, o se piuttosto l'entusiasmo di tanti di noi nei confronti delle nuove tecnologie debba essere sposato appieno. Sta di fatto che nella mia sia pur breve esperienza con la LIM ho imparato che è vietato improvvisare, perchè in caso contrario si vanificherebbero tanti dei vantaggi della white board: Oltre alla perdita di tanto tempo prezioso, si rischia di sostituire la vecchia (ma non inutile!) lezione cattedratica con un'altra simile, forse un po' più colorata. E poi... la cara lavagna in ardesia: non si rompe facilmente, continua a funzionare in caso di black out elettrico, o di problemi nella Rete, riproduce esattamente quello che io intendo fare, senza "impazzire"! A mio avviso, solo se le lezioni con la LIM diventeranno realmente interattive e se noi insegnanti acquisiremo la necessaria padronanza del mezzo, stimolando la partecipazione dell'intero gruppo classe, questo nuovo strumento vincerà la sfida con le nostre vetuste abitudini. In particolare ritengo utile valorizzare una delle tante applicazioni dei più diffusi software della LIM, quella che consente collegamenti e confronti con link multimediali o con tabelle e fogli di lavoro precedentemente costruiti. In questo caso l'immediatezza del riscontro e del confronto assicura l'efficacia didattica, perchè il dato informativo risulta chiaro ed evidente. Insomma, colleghi, dobbiamo lavorare tanto, ma credo questo sforzo non sarà inutile.Antonina strano

DATA 10/10/2012 19.39.48 - AUTORE giuseppinamilazzo-B315V

Sono un'insegnante di scuola primaria e penso che padroneggiare le nuove tecnologie , lo sappiamo tutti e bisogna solo accettarlo, è ormai divenuto indispensabile … Se fino a qualche tempo fa le tic sono servite per lo più a “ sveltire ” il lavoro di noi docenti, tramite ricerche e recupero immediato di ogni tipo di materiale, e arrivato il momento di utilizzarle per migliorare la qualità dell’apprendimento … Questo è valido in generale e lo è ancora di più nella scuola primaria , dove insegno. Peraltro la bozza delle Nuove Indicazioni prevede una competenza digitale " … saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione".Pia 67.

DATA 10/10/2012 19.56.50 - AUTORE Nunzia

Salve, sono una insegnante di inglese nella scuola secondaria di 2° grado. Solo da qualche mese grazie a due corsi di formazione e aggiornamento, mi sono avvicinata al "pianeta LIM". Devo dire che da principio avevo un duplice stato d'animo rispetto a queste lavagne: da un lato ero incuriosita, in quanto non riuscivo a capire come avrei potuto utilizzarle nella mia didattica; dall'altro ero un po' scettica sulla bontà del loro uso, perchè pensavo a tutti i disagi della gestione concreta di questo strumento, forte di esperienze non sempre esaltanti quando in altre occasioni avevo tentato di utilizzare strumenti innovativi, condivisi con altri utenti ("oggi non c'è linea", "manca la doppia spina", "il computer non funziona"). Devo dire però che da quando per i suddetti corsi ho cominciato a lavorare con le LIM e a creare delle lezioni, utilizzando creatività e materiali diversi, ho cominciato ad appassionarmi, per le innumerevoli possibilità e per la grande versatilità che questi nuovi strumenti permettono. Naturalmente il mio entusiasmo è stato contagioso, per non parlare della straordinaria possibilità di motivazione per gli alunni. Provare per credere! Nunzia Ardini

DATA 10/10/2012 19.57.58 - AUTORE Nunzia

Salve a tutti. Mi servo della LIM tutte le volte che posso, in quanto attualmente solo tre delle mie sei classi sono fornite di LIM e ho in adozione nelle prime un libro di testo che nella versione digitale mi consente di utilizzare al meglio le loro potenzialità. Questo mi ha permesso di poter verificare di persona quanto questi nuovi strumenti siano utili, facendo risparmiare del tempo prezioso, ad esempio, nella correzione con la classe delle prove di ingresso: ho infatti potuto far vedere le soluzioni scoprendole una alla volta con la tendina, oppure ho potuto far ascoltare l'esatta pronuncia mentre i ragazzi visualizzavano le parole e le immagini. Prima, per fare tutto questo avrei dovuto farli scendere nel laboratorio linguistico, dopo aver verificato che fosse disponibile, spendendo tempo per lo spostamento, andando incontro ai consueti problemi di attenzione da parte degli allievi più problematici, che considerando la logistica del laboratorio come un'ottima occasione per farsi i fatti propri, non partecipavano con la dovuta concentrazione alle attività. Nunzia Ardini

DATA 10/10/2012 20.08.02 - AUTORE Marilina_F892P

Salve a tutti. Mi chiamo Marilina, sono un’ingegnere informatico e da tre anni svolgo attività di docenza, in qualità di esperto esterno di informatica e matematica – anche in lingua inglese, in progetti del P.O.N. (graduatorie permettendo). Frequentando diversi istituti scolastici, ho avuto modo di constatare atteggiamenti variegati da parte dei docenti nei confronti delle LIM, che, in sintesi, sono la nuova “croce e delizia” della scuola italiana. Molti insegnanti, infatti, vivono “quell’affare piazzato in classe” come un nemico sempre pronto ad interferire con il loro modo tradizionale di “fare scuola”. Continuano, quindi, con le lezioni frontali e partecipate svolte sulla classica lavagna di ardesia e, talvolta, con qualche laboratorio in aula multimediale. Molti altri insegnanti, seppur non ancora pronti al pieno utilizzo della LIM come strumento didattico, ne sono incuriositi. Mi è spesso capitato di mostrare l’utilizzo della lavagna interattiva multimediale a qualche docente, mio tutor nel progetto P.O.N. del momento. Da non sottovalutare sono, però, gli esempi di scuole nelle quali l’impiego della LIM ha ormai soppiantato il vecchio modo di insegnare. Docenti ed alunni sono entusiasmati da una dimensione laboratoriale che è certamente efficace ai fini dell’apprendimento. In una scuola di questo tipo io, personalmente, ho imparato ad utilizzare la LIM, grazie alle spiegazioni dei miei allievi! Questo è, a mio avviso, il quadro della situazione: docenti non sempre pronti all’utilizzo di questo nuovo gioiello per la didattica ed allievi curiosi ma non sempre messi nelle condizioni di sfruttare appieno le nuove tecnologie delle quali ormai la maggior parte delle scuole è dotata.

DATA 10/10/2012 20.12.06 - AUTORE Marilina_F892P

Un paio di mesi fa sono venuta a conoscenza della possibilità di ampliare il mio know-how frequentando dei corsi sulle LIM, pur non essendo una docente abilitata all’insegnamento, ma un ingegnere informatico spesso impegnato a svolgere attività didattica, come esperto esterno, in progetti del P.O.N. Ho, quindi, deciso di iscrivermi ai corsi Lim Basic e Lim Advanced. Visitando il sito dell’Assodolab e scambiando qualche e-mail con il prof. Del Buono, ho scoperto che i corsi prevedevano alcune ore di esercitazione con la LIM. Non avendo un istituto di servizio o una LIM a casa e volendo, comunque, svolgere l’attività di esercitazione per il monte ore previsto dai due corsi (rispettivamente 6 e 24 ore), ho chiesto autorizzazione al dirigente scolastico di un istituto comprensivo presso il quale ho più volte svolto attività di docenza in progetti del P.O.N. La mia richiesta è stata accolta con grande entusiasmo e mi è stato proposto di svolgere una parte delle mie ore di esercitazione in aula con gli insegnanti (di matematica, tecnologia, scienze e geografia) e gli allievi della scuola primaria e secondaria di primo grado. Posso affermare di stare vivendo un’esperienza di grande arricchimento, poiché le mie ore di esercitazione non si fermano alla pura prova di tutti gli strumenti messi a disposizione dal software delle LIM (SmartBoard) utilizzate ed alla realizzazione di contenuti didattici tramite lo stesso, ma diventano per me opportunità di crescita professionale e momento di didattica collaborativa in occasione della quale anche insegnanti e discenti fanno esperienza diretta sui vantaggi legati all’utilizzo della LIM, primo tra tutti il grado di attenzione ed il livello di partecipazione degli allievi durante tutta la lezione.

DATA 10/10/2012 20.52.31 - AUTORE Gabriella

Sono un'insegnante di Scuola Primaria e sto frequentando il corso base sull'uso della LIM. Ritengo interessante e istruttivo questo corso per poter fare lezione in classe in modo innovativo. Nella scuola in cui insegno non tutte le aule sono provviste di LIM , ma sono fiduciosa che presto lo saranno. Nell'attesa tocca a noi docenti aggiornarci per utilizzare al meglio questo sussidio multimediale e rendere più agevole l'apprendimento degli alunni che ci sono affidati. Autore : ins:Maria Gabriella Farfaglia

DATA 10/10/2012 21.27.41 - AUTORE giuseppinamilazzo-B315V

Ho partecipato a due corsi sulla LIM negli anni precedenti, ma non erano riusciti ad entusiasmarmi più di tanto. Quello a cui sto partecipando in questo periodo invece è stato una forza, perchè è riuscito a farmi appassionare e quindi a trovare il tempo necessario per l'esercitazione e la preparazione delle lezioni interattive con la LIM.. Questa nuova esperienza scolastica mi da la possibilità di formulare lezioni personalizzate al fine di catturare l'attenzione e l'interesse degli alunni. Questi sono in grado di apprendere meglio, grazie anche agli stimoli visivi,rispondendo alle domande sotto forma di gioco.

DATA 10/10/2012 21.35.45 - AUTORE loredana

Buonasera a tutti. E' il mio primo intervento su questo forum e mi fa piacere confrontarmi e..."confortarmi" con molti colleghi.Indubbiamente le LIM a disposizione sono ancora poche negli Istituti e per di più nello stesso Istituto (o quanto meno nel mio)le LIm disponibili supportano software diversi.Io ho utilizzato sia notebook che elite panaboard e recentemente anche easiteach. Devo dire che diventa un pò problematico preparare a casa le lezioni perche nelle classi dove lavoro o uso un software o l'altro quindi devo necessariamente preparare le attività con i due software diversi, con dispendio enoprme di tempo per la stessa lezione!!!Mi chiedo e chiedo::non sarebbe più opportuno,funzionale eed efficace che le società amministratrici di software ralizzassero intese per rendere fruibili i loro prodotti da tutte le lim?Resto in attesa di risposte!!!Grazie a presto.Loredana Teghini

DATA 10/10/2012 21.39.56 - AUTORE loredana

Buonasera. Mi ritrovo a scrivere su questo forum e a constatare come effettivamente ci sia tanto da fare ancora nel mondo della scuola,Leggo i commenti dei tanti colleghi che giustamente sottolineano la necessità di intervenire per potenziare altri tipi di servizi...pur tuttavia e' anche vero che le nuove tecnologie ,per certi aspetti, aiutano e migliorano i servizi perche' comunque i bambini e gli adolescenti concretamente e quotidianamente usano le nuove tecnologie.Si creerebbe un divario enorme tra realtà e scuola se noi insegnanti non ci adeguassimo a quanto concretamente avviene nel mondo extrascolastico.Sicuramente diventa sempre piu difficile "correre" dietro le innovazioni...perche non si ha il tempo di sperimentare un software che subito ne arrivano altri sempre più complessi...quanto meno la mente sta in costante allenamento!!!Adesso provo a lavorare un pò con easiteach...e lì di allenamento ne serve davvero tanto!!!Arrivederci a tutti cari colleghi. Loredana Teghini

Importare un database di Excel in Office Access

Come importare dati da Excel in Access

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT