Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 23 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 289

DATA 14/03/2014 18.33.56 - AUTORE margherita_A028Q

Il corso sull’uso delle LIM ha offerto una grande opportunità a tutti i docenti di migliorare le strategie didattiche e di utilizzo dei nuovi mezzi informatici. L’uso delle nuove tecnologie risulta coinvolgente e permette una didattica in cui gli allievi imparano partecipando e utilizzando le loro abilità digitali. Il gap tra le generazioni di docenti e studenti si assottiglia.

DATA 14/03/2014 19.03.29 - AUTORE Maria_B180A

Già dai primi incontri, nell'ambito della formazione, per la conoscenza e l'uso della LIM, mi sono resa conto che questo strumento tecnologico diventa un valido aiuto per le insegnanti che possono arricchire le loro lezioni attraverso la produzione di immagini, di video e attività di ricerca su internet. E'un valido strumento come interscambio fra docenti che possono utilizzare lezioni già create e salvate su pen-drive e sulla rete. Il linguaggio visivo,che è proprio della LIM,cattura maggiormente l'attenzione degli alunni e li rende protagonisti di una didattica laboratoriale dal momento che loro stessi possono scrivere,disegnare,creare testi, ipertesti,riprodurre video e animazioni.La LIM facilita il lavoro di gruppo dal momento che i lavori proiettati o creati possono essere osservati o eseguiti da più alunni o da una classe intera. La LIM soddisfa, quindi, il lavoro didattico che comporta proprio momenti di collaborazione e condivisione. Lo stesso lavoro didattico, però prevede anche momenti di individualizzazione e riflessione che hanno bisogno del "vecchio" libro di testo e del "vecchio" quaderno su cui leggere, studiare, elaborare i propri pensieri, trascrivere gli stessi e, magari, dopo, socializzarli attraverso la LIM. A questo punto è facile comprendere come il vecchio e il nuovo possono coesistere ed integrarsi.

DATA 14/03/2014 19.16.16 - AUTORE Gina

La LIM è uno strumento di integrazione con la didattica tradizionale poiché coniuga il coivolgimento della visualizzazione e della presentazione , tipiche della lavagna di ardesia, con le opportunità del digitale e della multimedialità. La lavagna interattiva multimediale, infatti, ci consente di scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video apportando grandi vantaggi nell'azione educativa di noi insegnanti. L'evoluzione tecnologica oggi ci permette di sfruttare le enormi potenzialita' di questo strumento, adattandolo a tutte le esigenze educative e soprattutto al bisogno di concretezza dei nostri alunni. Un'altra potenzialità è l'interattività grazie alla quale tutti sono attori e protagonisti principali nell'uso appropriato dello strumento. Naturalmente c'è chi ancora ha delle perplessità riguardo a questo strumento di educazione ritenendo sopravvalutato il reale impatto sui risultati appresi dagli studenti ma, nonostante tutto sia ancora in fase di sperimentazione, non credo che possano esserci prove sostenibili circa l'inefficacia dell'azione educativa della LIM. L'unico elemento negativo che mi sento di segnalare è l'elevato costo della LIM che impedisce il diffondersi di questa opportunità in tutte le realtà scolastiche, negando a molte scuole l'accesso a questa nuova modalità di insegnamento-apprendimento.

DATA 14/03/2014 20.41.19 - AUTORE rosaoliva

Sono un insegnante di Scienze Naturali ma anche di Sostegno area scientifica alle superiori e quotidianamente mi trovo contatto con ragazzi adolescenti che nell’ambito tecnologico sono più avanti di me, nonostante io sia un tipo a cui piace tenersi aggiornata. Ritengo non solo utile ma addirittura indispensabile la formazione di noi docenti anche in base alle nuove esigenze che si presentano in classe. La scuola di oggi è diversa da quella di una volta soprattutto in merito alle nuove tecnologie multimediali. Oltre che formarsi bisogna anche tenersi aggiornati proprio per non rimanere indietro. Trovo che questo corso che sto facendo a scuola sull’utilizzo della LIM mi sia molto utile anche per approcciarmi con i ragazzi che oggi necessitano di un maggior numero di stimoli e di qualcosa che non solo catturi la loro attenzione ma che la mantenga alta. Utilizzare al LIM in classe consente questo e non solo, i ragazzi interagiscono meglio e si sentono più coinvolti anche perché notano i nostri limiti con queste tecnologie e si sentono d’aiuto.

DATA 15/03/2014 20.17.26 - AUTORE Maria_B180M

La scuola è cambiata ma ciò che è cambiato di più sono gli studenti che la frequentano. I nostri studenti sono interessati alle nuove tecnologie di comunicazione: internet, blog, chat, ecc. Acquisiscono informazioni da file multimediali contenenti immagini, suoni, filmati. Ecco allora che le LIM possono diventare un utile strumento per rinnovare le metodologie didattiche utilizzate nella scuola. Le possibilità che un tale strumento offre sono molteplici: possiamo accedere a internet, utilizzare software didattici, salvare le lezioni e rivederle insieme agli studenti per ampliarle, modificarle ulteriormente, inserendo immagini, filmati, testi, ecc. Sicuramente,la LIM , porterà in classe una ventata di novità e susciterà motivazioni e interessi nuovi.Gli studenti confermano con l'ingresso della LIM nella classei un loro maggiore coinvolgimento nel corso della lezione. Tra i benefici percepiti dagli studenti, oltre all’incremento di interesse e partecipazione e alcuni vantaggi tecnici (velocità, possibilità di registrare e salvare, uso di internet, ecc.), si segnala un impatto positivo sull’apprendimento: la LIM rende la lezione più diretta e intuitiva, favorisce la comprensione di concetti complessi, facilità la memorizzazione (soprattutto grazie all'impiego di immagini), sviluppa il "saper fare". Penso,quindi, che i "pro" siano superiori ai "contro": una LIM in classe dà la possibilità ai docenti di pianificare le U.A. in maniera integrata, e garantisce contestualmente, se utilizzata adeguatamente, due metodi di insegnamento-apprendimento, uno induttivo di tipo euristico e uno logico-deduttivo.

DATA 16/03/2014 14.54.08 - AUTORE loredanam

Ho imparato a usare la LIM! Ho provato dunque a sperimentarla anche in classe,sia per organizzare una lezione avvalendomi delle slides, dei livelli e di altri strumenti disponibili, sia cercando su internet approfondimenti e/o curiosità relativi ad argomenti di studio da commentare e discutere insieme agli alunni. I risultati sono stati positivi soprattutto con le classi più aperte a nuove iniziative e più curiose di conoscere e approfondire le discipline scolastiche.

DATA 17/03/2014 0.08.59 - AUTORE ada_G110O

La Lavagna Interattiva Multimediale è uno strumento che consente di utilizzare nello stesso tempo computer, internet e lavagna,stimolando l'attenzione degli alunni,infatti rappresenta uno strumento che riesce a migliorare la qualità dell'insegnamento e dell'apprendimento. Certamente la LIM non rappresenta la soluzione a tutti i problemi di attenzione che mostrano molti alunni di oggi,ma sicuramente può stimolare notevolmente col suo linguaggio comunicativo.Infatti,,tale strumento diventa un valido supporto didattico, in quanto riesce a "parlare" un linguaggio molto più vicino all'attuale generazione di studenti.Questi,appunto digitali ed avvezzi alle tecnologie sin da piccoli,possono sentirsi maggiormente coinvolti , partecipi ed interessati. La LIM,sapientemente usata,non meramente pura tecnologia,diventa un supporto valido durante l'insegnamento,proprio per il suo uso versatile e coinvolgente. Essa permette un apprendimento collaborativo ed un insegnamento inclusivo.Gli alunni possono partecipare attivamente alle attività proposte,si possono sperimentare nuovi percorsi coinvolgendoli,migliorando,attraverso la visualizzazione ,le funzioni di visualizzazione. E' senz'altro affascinante la possibilità di registrare le lezioni per un successivo riutilizzo e la possibilità di integrare ed ampliare gli argomenti ,avvalendosi di altri strumenti multimediali. Avere in aula uno strumento interattivo con un monitor visibile a tutti ,rende le lezioni più fluide,più motivanti,non solo per gli alunni,ma anche per gli insegnanti. Sono convinta,infatti,che anche noi docenti siamo sempre più incuriositi e convinti che le nuove tecnologie siano una enorme risorsa per la scuola.

DATA 17/03/2014 15.29.24 - AUTORE RosannaSandra.C978U

Ciao a tutti. Sono un insegnante di religione che sta frequentando il corso di formazione sulla LIM. E'da tanto tempo che desideravo farlo. Sono entusiasta di questo corso,ringrazio la scuola in cui lavoro per avermi offerto questa opportunità.

DATA 17/03/2014 15.45.29 - AUTORE RosannaSandra.C978U

Sono un insegnante della scuola Primaria che frequenta il corso sulla LIM. Sono convinta che l'uso di questo strumento didattico sicuramente stimolerà l'apprendimento dei miei alunni e le lezioni saranno più divertenti, interessanti e coinvolgenti.Certo l'ideale sarebbe quello di poterne avere una in ogni classe!

DATA 17/03/2014 20.17.53 - AUTORE angelaalfia_E602Q

Sono una docente di Lettere nella Scuola Secondaria di secondo grado. Penso che la necessità, sempre più avvertita tra gli operatori del settore, di rendere più qualificata e qualificante l'offerta formativa, renda urgente e improcastinabile l'aggiornamento di noi docenti nell'uso delle nuove tecnologie. Una didattica che fa ampio uso di strumenti digitali è opportuna anche per stimolare la motivazione all'apprendimento e a modalità attive di acquisizione di contenuti e abilità, necessario requisito allo sviluppo di competenze. Da sottolineare il fatto che una didattica inclusiva che riservi ai DSA e ai BES l'attenzione e la cura dovute, deve usare materiali e strategie didattiche differenziate per livelli e stili di apprendimento. La LIM sfrutta un canale comunicativo cui i nostri studenti, “nativi digitali”, sono avvezzi e si presta ad una didattica quanto più possibile partecipativa che, essendo multimediale, risponde alle diverse esigenze di ciascuno. Quale docente ritengo la LIM uno strumento ormai proprio dell'ambiente scolastico, molto più di una semplice periferica del computer: le sperimentazioni nel nostro istituto confermano anche gli effetti positivi “collaterali” quale l'abitudine ad un uso consapevole, ponderato ed efficace, della Rete e delle sue risorse, cui gli studenti devono essere educati.

DATA 18/03/2014 20.02.10 - AUTORE Kosta63

Sono una docente di scuola primaria. Sono contenta di essermi iscritta ad un corso sulla Lim perché credo che sia molto importante utilizzare questi nuovi strumenti tecnologici come supporto all'attività didattica. Presto nella mia scuola avremo una Lim e perciò voglio poterla usare al meglio.

DATA 18/03/2014 20.17.43 - AUTORE angelaalfia_E602Q

Quale uso della LIM nella scuola secondaria superiore? L'uso della LIM nella scuola secondaria superiore è oramai un dato di fatto che, al di là degli innegabili effetti positivi ottenuti, deve essere stimolo per ulteriori sperimentazioni. Mi sembra utile una riflessione sul cambiamento, visibile nei nostri studenti, nelle modalità del processo di apprendimento e di acquisizione di competenze. L'era attuale, dell'informazione, ha prodotto una generazione di studenti convinti di sapere un po' di tutto perchè in grado di connettersi ad Internet in un tempo minimo e senza fatica. E' un ineluttabile trasformazione non solo della modalità di apprendimento, ma anche della percezione personale del proprio bagaglio culturale.E' come se la Rete favorisse in ciascuno l'illusione di di sapere tanto grazie alle capacità personali. Internet e Google stanno cambiando il modo di studiare, di fare ricerche e di reperire informazioni. Diventa perciò essenziale, nell'approccio didattico, soffermarsi sulla efficacia ed efficienza della “navigazione” in Rete, sull'accuratezza nella disamina delle fonti e sull'individuazione del punto di vista. Favorire negli studenti metodi di classificazione, mappatura di dati, organizzazione di concetti. La prospettiva, cui anche le più recenti ricerche psicologiche guardano, è che noi tutti, liberandoci dalla necessità di ricordare fatti, potremo usare le nuove risorse mentali disponibili nel trovare creative connessioni e soluzioni ai problemi. La vastità di informazioni di Internet e la possibilità di condivisione e confronto permetteranno questo ambizioso scenario? Potrà mai essere la scuola secondaria, un luogo in cui “si fa” cultura? Se in determinati settori (es. creazione di software) sta accadendo, forse è possibile. Ma le sfide per la scuola sono tante: da ora in poi guarderemo con occhi diversi la “vecchia” LIM, non per ciò che “possiamo fare”, ma per ciò che possiamo “far fare “ ai nostri studenti. Creativamente.

DATA 20/03/2014 12.12.10 - AUTORE maristella_C448R

Questo è il secondo intervento che faccio riguardo al corso di formazione sulla lavagna interattiva multimediale. Vorrei aggiungere che, oltre al mio impegno, penso più costante, spero soprattutto che le nostre aule siano quanto prima più attrezzate di questo strumento, ormai divenuto indispensabile.

DATA 20/03/2014 19.51.26 - AUTORE Dina_H822J

Insegno in una Scuola Primaria e sto per concludere il corso di formazione sulla LIM che ho iniziato per semplice curiosità e con un certo scetticismo, poichè non ho mai avuto un buon rapporto con la Tecnologia. Sin dai primi incontri, invece, ho iniziato a seguire le lezioni con molto interesse e ad apprezzare sempre di più questo straordinario strumento di lavoro che, sicuramente, contribuirà a rendere più stimolante e proficua l'esperienza scolastica dei nostri alunni. Grazie, professor Luigi,! i suoi interventi sono stati di una chiarezza estrema. Con bravura ed un pizzico di ironia, ha saputo rendere piacevoli ed interessanti anche le lezioni teoriche, quelle che, di solito, sono quasi sempre noiose.Con serietà e professionalità, ci ha permesso di acquisire le competenze di base necessarie per l'utilizzo della LIM. Spero di poterne fare, al più presto, un uso diretto e concreto insieme con i miei alunni che, e di questo sono certa,ne rimarranno affascinati. Resto, comunque, del parere che sarebbe auspicabile averne una in ogni aula, ma l'importante è cominciare. Buon lavoro a tutti!

DATA 21/03/2014 15.31.21 - AUTORE salvo_a028d

I contenuti digitali permettono a noi docenti di sperimentare nuove tecniche didattiche e ai nostri studenti di usare le tecnologie per l’apprendimento. Per sfruttare al meglio le enormi potenzialità che queste offrono, è utile conoscere gli strumenti a disposizione, tra i quali la LIM. Tutti noi abbiamo la sensazione che i nostri figli o i nostri alunni vivano in un mondo diverso dal nostro e che parlino un linguaggio che a noi sembra incomprensibile. Essi sono cresciuti con il PC, telefoni cellulari ,iPod etc.. : la tecnologia sembra fare parte del DNA di questi ragazzi definiti “nativi digitali”. Ad essi si contrappongono quelle persone che hanno appreso in età adulta le nuove tecnologie (vedi molti insegnanti). I ragazzi di oggi apprendono più facilmente attraverso stimoli brevi e diversificati: schemi, icone, suoni, giochi, navigazioni virtuali (Maria Ferri. Come cambia la comunicazione nell’epoca del web 2.0). La Lim potrebbe servire ad accorciare questo divario tra generazioni.

DATA 21/03/2014 15.32.08 - AUTORE salvo_a028d

Nella scuola, l’ingresso delle nuove tecnologie non sempre è avvenuto in modo rapido e incisivo. Se il docente non cambia in parte il suo modo di insegnare, il rischio è quello di aumentare la distanza già esistente tra studente e insegnante, dal punto di vista delle pratiche didattiche “subite” e quelle “desiderate. Le nuove tecnologie devono entrare nella scuola per colmare questo gap. Non si tratta di fare scuola solo attraverso le tecnologie digitali infatti queste non si devono sostituire ai libri né alle persone che le utilizzano; sono uno strumento e non un fine; devono incoraggiare il coinvolgimento degli studenti e servire da valido aiuto per alunni con BES . Per noi docenti non devono essere un ostacolo, ma un valido alleato nel lavoro quotidiano con gli studenti e il loro uso deve essere quanto più semplice possibile anche alla portata di chi con gli strumenti informatici ha poca dimestichezza. Si auspica a tal proposito che importanti investimenti sia economici che in termini di risorse umane vengano fatti nel mondo della scuola.

DATA 21/03/2014 20.58.10 - AUTORE Margherita_G751Y

Buonasera a tutti. Sono una neolaureata che per passione e dedizione verso questo mestiere, cerca di trovare spazio nel mondo dell'insegnamento. Prima ancora di mettermi in gioco ho voluto partecipare a un corso della LIM in quanto credo che la tecnologia nella scuola sia importante. E' giusto dare l'esempio a ragazzi che sanno destreggiarsi, in questo ambiente, meglio di noi adulti. Ma credo che sia anche giusto far capire loro che i computer e le tecnologie in generale, non sono soltanto uno strumento per occupare il tempo libero in maniera sterile, ma può e deve essere anche uno strumento di conoscenza. E tutto ciò, a mio parere, deve partire dalla scuola. Quale modo migliore per iniziare, se non quello di insegnare in maniera alternativa e più stimolante? La LIM offre questa grande possibilità e noi insegnanti abbiamo l'obbligo di aggiornarci per far si che la scuola sia più dinamica e stimolante possibile.

DATA 22/03/2014 8.10.39 - AUTORE Kosta63

Conosco la LIM, ma non ho ancora avuto modo di usarla nelle mie lezioni. Credo che la LIM possa rendere più coinvolgente per tutti,alunni e docenti, il modo di fare lezione: le presentazioni sono dinamiche e interattive, si possono salvare le lezioni scritte, permette di utilizzare un linguaggio adatto all'attuale generazione di studenti, favorisce la motivazione e l'attenzione. Esprimo tuttavia la preoccupazione sul costo dello strumento e sulla difficoltà dei docenti ad imparare la Lim in modo che possano sentirsi completamente a loro agio nell'utilizzo.

DATA 22/03/2014 11.19.41 - AUTORE paola5180i

Ciao sono Paola.Seguo da qualche lezione il corso di formazione sull'uso della Lim.Lo trovo interessante e di utile applicazione,tuttavia temo che io possa presto dimenticare,non potendomi esercitare con regolarità,tutto ciò che ho imparato e imparerò,visto che la mia scuola non è tuttora dotata di alcuna Lim,né si presuppone possa esserlo in un prossimo futuro in ogni classe.

DATA 23/03/2014 12.42.53 - AUTORE ada_G110O

L'introduzione della LIM pone in risalto la figura di un docente che sappia rinnovarsi sul piano metodologico e sappia trasformare l'ambiente di apprendimento in una classe interattiva e laboratoriale,affinché ci sia una costruzione condivisa delle conoscenze. La LIM aiuta il gruppo-classe a collaborare,a lavorare in maniera proficua;essa è un supporto integrativo per le attività dell'insegnante e soprattutto aiuta gli alunni con disturbi specifici perché stimola l'attenzione,la memoria visiva,uditiva:in tal modo si offre la possibilità ad ognuno di apprendere secondo le proprie potenzialità.La lavagna interattiva può essere molto utile nelle attività di recupero degli alunni in difficoltà, ai quali è possibile somministrare lezioni diverse da quelle frontali.Uno dei vantaggi che la LIM offre è quello di favorire l'organizzazione di lezioni trasversali,consentendo di mettere in relazione i diversi materiali didattici delle varie discipline e di visualizzarli agli alunni,in modo tale da offrire loro un lavoro organico.Naturalmente il docente deve essere in grado di gestire tale strumento e lasciare spazio alla sua creatività ed inventiva per intervenire in maniera adeguata nell'interazione con i propri alunni e sapersi adattare alla situazione contingente del gruppo-classe.Di certo, possiamo affermare che la lavagna interattiva ,sapientemente utilizzata,può rinsaldare gli interventi attraverso le presentazioni interattive,immagini, esemplificazioni,presentazioni power point ed effetti multimediali. Inoltre la LIM consente di riutilizzare e rivisitare la lezione, così il docente può apportare modifiche rese necessarie dal feedback. Purtroppo c'è da dire che bisogna fare i conti con la mancanza di lavagne interattive nelle scuole ed inoltre ,con il costo degli impianti ed il mantenimento degli stessi. Ma del resto accade anche per le vecchie lavagne di ardesia,spesso prive anche di gesso e tenute in uno stato pietoso.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Come lavorare con Microsoft Word 2007

Una panoramica introduttiva per orientarsi nell'uso del nuovo applicativo

Creare giudizi automatici con il Glossario di Word

Una proposta di utilizzo del glossario, molto utilie al corpo docente

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT