Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 20 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 195

DATA 28/12/2012 11.19.02 - AUTORE rilo

Io credo che la LIM al primo impatto si mostri come uno strumento magico e che comunque, alla lunga, possa perdere l'effetto sorpresa. E' importante cambiare il modo di fare didattica: non più la classica lezione frontale, ma una lezione interattiva che si sviluppi in aula prendendo spunto dalle reazioni degli alunni e, sicuramente, la LIM, per le sue caratteristiche di immediatezza e per gli accessori accattivanti si rivela un valido strumento.

DATA 28/12/2012 11.47.08 - AUTORE loredana 70

Premessa. Pur conoscendo le potenzialità della LIM non ho mai avuto occasione di usarla in una mia lezione (insegno matematica e fisica). Inoltre vorrei mettere in chiaro che non considero la LIM la soluzione ai problemi di apprendimento e di attenzione che mostrano la maggior parte degli alunni, ma sicuramente può stimolarli. Vantaggi: Permette di condividere lezioni e conoscenze fra docenti della stessa disciplina o discipline affini; Permette di realizzare lezioni interdisicplinari organiche e ben articolate; Insomma favorisce il lavoro collaborativi; Permette di “parlare” con un linguaggio comunicativo sicuramente più adatto alla attuale generazione di studenti definiti “nativi digitali”, aumentandone il livello di partecipazione e di interesse; Non permette l’improvvisazione (a mio avviso bisogna sempre avere chiaro cosa si vuole comunicare agli alunni e perché); si può e si deve adattarsi alla piega che prende la lezione (in base alle domande e agli esempi portati dagli alunni) senza però perdere di vista l’obiettivo iniziale. In particolare vedo bene utilizzare la LIM: nell’ attività di sostegno di alunni portatori di handicap; nelle attività di recupero extracurriculare degli alunni in difficoltà, ai quali è possibile somministrare attività e lezioni diverse da quelle tipicamente frontali. Svantaggi. Non avendo mai somministrato lezioni con la LIM, penso che il problema principale sia il numero limitato di LIM a disposizione della singola scuola; se bisogna prenotare l’aula e “litigarsi” la LIM con i colleghi beh, addio vantaggi. Ora, che seguendo il corso, comincio ad esercitarmi con “regolarità” e a preparare lezioni ho le idee più chiare e se osserverò degli svantaggi, li comunicherò. Quindi alla prossima.

DATA 28/12/2012 11.47.46 - AUTORE loredana 70

Tra i vantaggi nell'utilizzo della LIM vorrei evidenziare la possibilità di elaborare lezioni multimediali più incisive e facilmente fruibili anche da utenti più "distratti" o meno "motivati". Studi recenti hanno dimostrato che ogni discente è in grado di trattenere fino all'80% di quanto presentato nel corso di una lezione se l'ascolto è contemporaneamente supportato da immagini e da attività che necessitino interazione. Tra gli svantaggi che si potrebbero ipotizzare nell'utilizzo della LIM sicuramente vi è l'eccessivo dispendio di tempo nell'elaborazione di una lezione multimediale , tale da scoraggiare spesso anche i docenti più motivati.

DATA 28/12/2012 11.54.24 - AUTORE adelesiena

Efficacia del corso LIM. Secondo il mio parere, questo corso sarà efficace, in quanto si avvale di una metodologia interattiva e dinamica: i corsi tradizionali di formazione producono molte idee… ma non abbastanza azione. Non si può trasmettere l’azione che attraverso dei “laboratori / palestre” che coniughino dinamiche di gruppo e lavori individuali sulla “vita professionale reale”: i partecipanti non ascoltano e basta, devono lavorare attivamente!

DATA 28/12/2012 11.55.20 - AUTORE adelesiena

Ancora salve a tutti. Vorrei condividere qualche altra considerazione sulle LIM, che riguarda la digitalizzazione dell’insegnamento / apprendimento. Oltre che essere un supporto multimediale per lezione frontale, la LIM cambia la relazione docente/discente rendendola meno rigida, e soprattutto liberandola da vincoli di spazio e tempo. Per esempio, il materiale didattico, o la registrazione della lezione stessa, può essere inviato/a via email agli studenti, e può consistere sia negli “appunti” in formato elettronico, sia in una integrazione del libro di testo (in forma elettronica) con altro materiale e links a siti internet fornito del docente. Gli studenti possono quindi anche interagire con il docente tramite email, social networks e quant’altro. Con più LIM collegate in rete si possono realizzare videoconferenze con esperti, mettere in contatto classi di scuole in luoghi distanti… e chi più ne ha più ne metta. E’ un mondo nuovo e stimolante, che merita di essere esplorato e sperimentato.

DATA 28/12/2012 19.49.40 - AUTORE raffaela

Scettica nell’utilizzo delle tecnologie informatiche e incapace di padroneggiare il computer, da insegnante di italiano e latino in una Scuola Secondaria di II grado, invogliata dalla presenza di due colleghe amiche ho partecipato anch’io al corso sulla LIM per pura curiosità. Man mano, ho incominciato a documentarmi e a capirne l'importanza come sussidio didattico. Ora sono convinta, seguendo il corso, della ricaduta formativa positiva della LIM sugli studenti, che motivati proprio dall'uso versatile e coinvolgente della lavagna interattiva, potranno attivamente partecipare alle attività proposte, sperimentando nuovi percorsi, anche nell'apprendimento linguistico, che potenziando e valorizzando il visual approach, migliorano le funzioni di memorizzazione dei segmenti linguistici e del lessico. Effettivamente mi rendo conto di aver perso per molto tempo l'opportunità di interagire in maniera così costruttiva con i miei alunni Per quanto mi renda conto che la nostra società sia diventata sempre più tecnologica, da insegnante di materie umanistiche che ha sempre interagito con i libri, non riesco ad accettare che uno strumento a cui sono empaticamente legata, possa essere soppiantato da una LIM. Infatti, l’emozione di avere tra le mani un libro tutto tuo, o appartenuto e scritto da persone di secoli addietro, non potrebbe mai essere sostituito da una macchina. Temo in futuro che i ragazzi possano disabituarsi alla buona lettura comunemente intesa, oltre al dubbio, da insegnante del Sud, che tali strumenti possano realmente essere introdotti in tutte le classi, vista la precarietà economica che ha sempre caratterizzato la scuola pubblica italiana. Infatti le LIM in dotazione nella mia scuola sono limitate a poche classi e quindi, per il momento, a parte qualche pioniere, non sono per nulla in grado di rivoluzionare la didattica.

DATA 28/12/2012 20.23.19 - AUTORE loredana

Per me la LIM rappresenta un ottimo supporto nel modello di insegnamento classico fatto di lezioni frontali con metodi tradizionali, poichè la multimedialità e la condivisione di un software didattico facilitano l’analisi di testi, la spiegazione dei processi e la descrizione di situazioni e ambienti. Ciò in quanto essa permette una visualizzazione diretta e condivisa dell’argomento sottoposto all’attenzione dell' allievo e rende disponibili al docente gli strumenti per salvare i percorsi didattici proposti, per futuri utilizzi. Inoltre realizza lezioni di tipo interattivo/dimostrativo, cooperativo, costruttivo, di laboratorio; è di facile utilizzo per le interrogazioni, per la navigazione, la ricerca sul web, e per presentare in modo nuovo il risultato delle attività di studio degli studenti. Loredana

DATA 29/12/2012 11.39.02 - AUTORE AntonellaL.

Ho frequentato un corso di formazione sull'utilizzo della LIM e sono entusiasta delle opportunità che questo nuovo ritrovato della tecnologia offre a disposizione di noi docenti.Mettersi in discussione e cambiare la didattica rendendo le attività in classe più stimolanti per gli alunni è oramai un'esigenza imprescindibile.I ragazzi non sono più abituati solo ad ascoltare ma soprattutto a vedere.La maggiore potenzialità della LIM io ritengo che sia proprio la visualizzazione, perché permette di presentare una molteplicità di contenuti utilizzando la forza comunicativa delle immagini.Spero solo di essere presto in grado di utilizzare la LIM con la stessa disinvoltura con cui i miei alunni sono "naturalmente" capaci di farlo.Questo è l'obiettivo che mi propongo di raggiungere nell'ormai vicinissimo 2013!

DATA 29/12/2012 14.50.26 - AUTORE nuccia

Sono un'insegnante di scienze prossima alla pensione che ha da poco finito di frequentare un corso di formazione sulla LIM, consapevole che la scuola è cambiata non solo a livello dei programmi ministeriali, ma soprattutto nel modo di insegnare. La necessità nasce dal fatto che gli alunni di oggi, utilizzano le nuove tecnologie con molta disinvoltura e a noi docenti corre l'obbbligo di essere aggiornati verso i nuovi strumenti informatici. La LIM non cambierà l'insegnamento tradizionale, è solo uno strumento in più a disposizione del docente, volto a richiamare l'attenzione di studenti poco abituati ad una lunga concentrazione.

DATA 29/12/2012 15.00.37 - AUTORE nuccia

Il corso che ho frequentato sull'uso della LIM è stato molto utile e interessante e per questo vorrei ringraziare soprattutto il validissimo esperto Emilio Sperone e la mia scuola che mi ha dato questa opportunità.L'utilizzo della LIM cambia il modo di fare didattica in classe, permette di coinvolgere attivamente gli studenti e ne migliora l'apprendimento non più basato solo sull'ascolto o sulla lettura, ma anche sulla visualizzazione di immagini, l'interazione e l'operatività.

DATA 30/12/2012 17.34.05 - AUTORE claudiodelprete

Cari amici è vero che la prova orale, selettiva, del concorso a docenti si dovrà sostenere con l'ausilio della LIM? In attesa di Vostre risposte vi auguro buon anno.

DATA 30/12/2012 22.41.55 - AUTORE Sergio

La LIM rappresenta uno strumento straordinario per colmare, almeno in parte, il gap tecnologico che ci separa dagli alunni. Non mi riferisco solo alla diversa capacità di utilizzare strumenti e tecnologie da parte dei "nativi tecnologici", ma sopratutto al diverso stile di apprendimento che la tecnologia ha indotto nelle nove generazioni, privilegiando il canale visivo, molto più "potente" e "rapido" rispetto alla lezione tradizionale fatta di "ascolto e immaginazione". La LIM ci avvicina ai giovani, perchè ci porta ad organiozzare le lezioni in modo diverso rispetto a quanto facevamo prima.

DATA 30/12/2012 23.06.23 - AUTORE Sergio

La mia esperienza con le LIM è sicuramente positiva. L'aspetto che più mi ha colpito è stato il miglioramento nel rendimento degli alunni maggiormente in difficoltà, sopratutto di quelli con maggiori carenze in Italiano (io insegno Matematica e Scienze). Questi miglioramenti li attribuisco alle peculiarità delle LIM che consentendo di utilizzare un linguaggio più sintetico grazie ad immagini ed animazioni, e dando la possibilità di evidenziare parole chiave o frasi importanti (liguaggio specifico), hanno consentito di superare, almeno in parte, le difficoltà connesse alla difficoltà di comprensione e alla povertà lessicale degli alunni. A ciò si aggiunge un incremento nella curva di attenzione di tutti gli alunni, con conseguenti ricadute positive sia in termini quantitativi che qualitativi.

DATA 30/12/2012 23.06.24 - AUTORE Sergio

La mia esperienza con le LIM è sicuramente positiva. L'aspetto che più mi ha colpito è stato il miglioramento nel rendimento degli alunni maggiormente in difficoltà, sopratutto di quelli con maggiori carenze in Italiano (io insegno Matematica e Scienze). Questi miglioramenti li attribuisco alle peculiarità delle LIM che consentendo di utilizzare un linguaggio più sintetico grazie ad immagini ed animazioni, e dando la possibilità di evidenziare parole chiave o frasi importanti (liguaggio specifico), hanno consentito di superare, almeno in parte, le difficoltà connesse alla difficoltà di comprensione e alla povertà lessicale degli alunni. A ciò si aggiunge un incremento nella curva di attenzione di tutti gli alunni, con conseguenti ricadute positive sia in termini quantitativi che qualitativi.

DATA 30/12/2012 23.57.16 - AUTORE VIVEN

Gli aspetti positivi ed innovativi dell’introduzione dell’uso della LIM nella didattica sono molteplici, sia per i docenti che per gli studenti. La LIM è uno strumento innovativo che permette all’insegnante di trasformare la lezione classica in un’esperienza coinvolgente, grazie all’interattività e alla condivisione con il gruppo classe. In questa prospettiva lo studente non è più semplice fruitore di conoscenze , ma diventa parte attiva del processo di apprendimento. La modalità multimediale di presentazione e di fruizione dei contenuti, la possibilità di interazione del materiale presentato rappresentano inoltre facilitazioni importanti anche per quegli studenti che trovano difficoltà a concentrarsi e a decodificare i testi cartacei. È innegabile che al fine di predisporre attività complete e fruibili sia indispensabile un notevole lavoro di progettazione di percorsi, nonché di ricerca e di preparazione del materiale, e tutto ciò è possibile solo dedicando a queste attività del tempo anche al di fuori dell’orario scolastico. E sono tanti gli insegnanti che in nome della loro professionalità si spendono, e spendono il loro tempo, per rendere un servizio di qualità, che purtroppo non sempre viene riconosciuto.

DATA 31/12/2012 1.43.14 - AUTORE VIVEN

Ho già avuto modo di utilizzare qualche volta la LIM con i miei alunni, ma devo dire che il corso che ho frequentato mi ha reso più consapevole delle innumerevoli potenzialità di questo strumento tecnologico e mi ha convinto dell’opportunità di farne nel prossimo futuro un uso più sistematico e costante. E’ indubbio che le attività predisposte, attraverso l’uso della LIM, facilitino l’apprendimento degli studenti, dal momento che comportano un coinvolgimento attivo degli alunni, grazie anche all’interazione fisica che è possibile stabilire con la lavagna multimediale; imparare diventa dunque più facile e divertente. Ed è altresì innegabile che gli scolari sono particolarmente attratti da uno strumento come la LIM, per la naturale predisposizione che i nostri studenti, dai più piccoli ai più grandi, hanno per le tecnologie e per la comunicazione multimediale. Sono convinta che questa nuova risorsa per docenti ed alunni, affiancando comunque le risorse tradizionali, possa contribuire a migliorare il processo di insegnamento-apprendimento.

DATA 02/01/2013 11.27.16 - AUTORE gianna

Oggi ho creato una lezione sui verbi latini attivi e passiv regolari. Nonostante il tempo impiegato, alla fine il lavoro mi è sembrato alquanto funzionale alla finalità che mi ero prefissata. Gli strumenti visivi, l'uso di colori diversi hanno confermato ciò che da tempo era la mia convinzione e cioè che visiamente gli alunni apprendono in maniera efficiente ed efficace e quanto appreso riesce a fissarsi nella memoria a lungo termine. n'altra risorsa indiscutibile è la possibilità dei collegamenti ipertestuali, nello specifico ad un testo di grammatica latina, che permettono in tempo reale l'autocorrezione, il consolidamento o l'approfondimento sia per l'alunno che esegue la performance sia per tutta la classe.

DATA 02/01/2013 19.32.08 - AUTORE Monica_D643O

BUON ANNO A TUTTI !! Insegno tedesco in un liceo linguistico e come tutti i docenti di lingua straniera ho sempre necessità di ricercare nuove metodologie didattiche allo scopo di catturare continuamente l’attenzione dei discenti e aumentare così la loro motivazione allo studio. Le nuove tecnologie certo aiutano considerevolmente a centrare l’obiettivo. Ho frequentato un corso LIM Basic e ho sperimentato personalmente l’efficacia della Lavagna Interattiva. In poche slides ho potuto preparare una divertentissima lezione di approccio allo studio del tedesco basato sulle conoscenze pregresse dell’inglese. L’esperienza è stata non solo entusiasmante, ma soprattutto appagante dal punto di vista professionale. Certo ho impiegato quasi una giornata per preparare tutto e questo mi fa pensare che è necessario crearsi un archivio di interventi didattici, altrimenti si passa tutta la ‘vita’ davanti ad un computer, come ci ha fatto notare il nostro esperto Prof. Gallo. Comunque… Evviva la LIM !! Monica

DATA 02/01/2013 20.05.33 - AUTORE Monica_D643O

La LIM è una sorgente inesauribile di soluzioni didattiche per ogni esigenza. Mi viene da pensare che forse non se ne dovrebbe fare proprio a meno. Certo è necessaria una preparazione continua da parte dei docenti, che parta dal suo semplice utilizzo fino alla sua manutenzione. Non tutti i docenti hanno l’occasione di frequentare corsi LIM e quindi questo bell'oggetto non viene utilizzato al massimo delle sue potenzialità. Basti pensare che la LIM sarebbe una soluzione validissima per catturare l’attenzione degli alunni portatori di problemi di condotta e fortemente demotivati all'apprendimento. Le lezioni eseguite con la LIM sarebbero molto più confacenti alle loro esigenze, perché da un approccio verbale si passa ad uno più visivo e multimediale. La lezione frontale si ridurrebbe ai minimi termini a vantaggio di un maggior coinvolgimento degli alunni. Pensiamo alle prime classi… W la LIM ! Monica

DATA 03/01/2013 20.42.02 - AUTORE AntonellaL.

Sono mamma di un adolescente e insegno nella Scuola Secondaria di primo grado,quindi a degli adolescenti,e ho la "netta sensazione" che mia figlia e i miei alunni vivano in una realtà assolutamente diversa dalla mia e che parlino un altro linguaggio.Cresciuti insieme ai PC, agli iPhones, a Internet e ai "social networks", essi non hanno nessuna difficoltà a utilizzare le nuove tecnologie digitali e guardano con aria di sufficienza e quasi con commiserazione chi invece fatica a stare al passo con i tempi.Gettare un ponte tra il mondo della scuola e quello in cui gli adolescenti sono immersi al di fuori di essa è ovviamente necessario,ma si deve tenere conto delle tempistiche a disposizione dell'insegnante e dell'ambiente scolastico. Personalmente,ritengo che le nuove tecnologie non debbano sostituirsi ai libri né alle persone che le utilizzano e che,per non rischiare di diventare un ostacolo o un nemico,il loro uso debba essere semplice,agevole,anche alla portata di chi con gli strumenti informatici ha poca confidenza. Invece, io vedo che molti docenti come me hanno ancora difficoltà a rivoluzionare il proprio stile di insegnamento attraverso l'adozione di strumenti nuovi.Benvengano allora i corsi di formazione, ma la pratica quotidiana in classe,solo quella riuscirà a colmare lo scarto generazionale tra i diversi comportamenti di apprendimento di docenti e discenti.Occorre che in tutte le aule scolastiche ci sia una LIM e che, almeno per il tempo necessario a rendere i docenti padroni dello strumento,si preveda la presenza di tecnici in grado di offrire supporto e consulenza.

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT