Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: giovedì 23 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 122

DATA 02/07/2012 12.47.58 - AUTORE MARIA GRAZIA

PENSO CHE IL CORSO LIM SIA STATA UN'ESPERIENZA ENTUSIASMANTE E SIGNIFICATIVA GRAZIE ANCHE ALL'ESPERTO FILIPPO VINCI CHE HA MOTIVATO TUTTI I DOCENTI DELA SCUOLA PRIMARIA L.CAPUANA IN GELA. A MIO AVVISO L'INTRODUZIONE DELLE LIM RAPPRESENTA, PER I BAMBINI DI QUESTA FASCIA D'ETà (6-10 anni), UNO STRUMENTO IDONEO PER MEGLIO IMPARARE IN AZIONE, DOVE L'AZIONE Dà LA POSSIBILITà A CHI è TIMIDO ED INTROVERSO DI ESTERNARE CIò CHE SA O HA IMPARATO. GRAZIE

DATA 02/07/2012 12.52.27 - AUTORE rosanna

E' arrivato il giorno dell'esame voglio augurare alle mie colleghe un grandissimo in bocca al lupo e buone vacanze.

DATA 02/07/2012 13.14.21 - AUTORE MARIA GRAZIA

IL CORSO SULLE LIM HA RAPPRESENTATO PER ME UNA MOTIVAZIONE IN PIù ALL'INSEGNAMENTO. AMO MOLTO IL MIO LAVORO ED ECONOMIZZARE LE ATTIVITà MI CONSENTE DI CURARE AL MEGLIO L'ASPETTO RELAZIONALE ED EMPATICO CON GLI ALUNNI. NELLA CLASSE IN CUI OPERO, PERALTRO, è PRESENTE UNA BAMBINO IPERATTIVO CHE, NE SONO CERTA FARà BUON USO DELLA LIM. DI CONCERTO CON L'INSEGNANTE DI SOSTEGNO INIZIEREMO DALL'ANNO PROSSIMO AD ATTIVARE QUESTO STRUMENTO CHE DARà BUONI FRUTTI SOPRATTUTTO PER LUI. L'ARRIVO DELLE LIM A SCUOLA E LA LORO MESSA IN OPERA è DAVVERO UNA BELLA INVENZIONE. MI RICORDA UN Pò L'ARRIVO DELLE TELEVISIONI A CIRCUITO CHIUSO, QUANDO INIZIAI A FREQUENTARE LA TERZA ELEMENTARE, TANTI ANNI Fà, PROPRIO ALLA LUIGI CAPUANA IN GELA.

DATA 02/07/2012 15.49.34 - AUTORE MarinaC773A

L…come LIM L…come LAVAGNA Sono una docente di scuola secondaria superiore e insegno in un Istituto Tecnico Commerciale e in un Istituto Tecnico Tecnologico. Due anni fa ho insegnato in una scuola dove le classi erano attrezzate con la LIM e ho quindi fatto conoscenza con uno strumento dedicato alla didattica innovativa e dalle grandi potenzialità . Vantaggi dell’uso della LIM in classe? Possiamo fare solo un lungo elenco con il rischio che non sia completo; per esempio quello che si scrive sulla LIM non solo può essere salvato sul computer, stampato su fogli di carta, messo sul sito della scuola o inviato per posta a colleghi o a studenti malati, ma anche memorizzato per necessità future. Non solo, visto che è concepita come una lavagna a fogli mobili, diviene un gigantesco quaderno di appunti che conserva le lezioni svolte, la loro sequenza pedagogica, con tutti gli interventi, le integrazioni, le osservazioni fatte dagli insegnanti e dagli allievi. In questo modo la LIM diventa “lo spazio centrale di comunicazione “ e “ il luogo di costruzione dei significati”. Ma ,come tutte le cose, anche l’uso della LIM ha delle controindicazioni, o comunque delle “avvertenze “. Con l’uso della LIM l’insegnamento deve essere opportunamente strutturato, deve seguire una metodologia precisa nel proporre i contenuti da apprendere e gli obiettivi da raggiungere; non ci si deve dimenticare che l’apprendimento, per essere significativo e non solo meccanico, deve avvenire attraverso uno scambio dialogico di contenuti, questi devono essere condivisi tra insegnante ed allievi in modo da diventare un patrimonio di conoscenza comune. Non è solo la conoscenza dell’insegnante trasmessa all’allievo, ma è l’integrazione della conoscenza delle fonti di riferimento: insegnante, libro di testo, risorse mediatiche, internet e le esperienze e le conoscenze dell’allievo; il tutto deve avvenire attraverso un processo di scoperta e reinvenzione dei significati. Con la LIM in classe ci si aspetta un apprendimento più facile e più divertente e forse … anche (finalmente) l’attenzione dei ragazzi! In ogni caso ritengo sia auspicabile che in classe, vicino alla LIM, sia ancora presente appesa al muro la vecchia lavagna di ardesia per aiutarci in caso di improvvisi problemi tecnici!!

DATA 02/07/2012 16.34.06 - AUTORE MarinaC773A

A SCUOLA CON LA LIM Ormai è cosa certa che l’uso didattico della LIM si inserisca nel contesto più generale dei cambiamenti che stanno riguardando la scuola italiana in materia di innovazione. Possiamo così riepilogare: la prima Digiscuola , anno scolastico 2007-08, ha visto l’assegnazione di un certo numero di LIM alle scuole secondarie di primo grado delle Regioni del Sud misura PON e la formazione degli insegnanti delle classi coinvolte; successivamente Innovascuola per iniziativa del Dipartimento dell’Innovazione della Presidenza del Consiglio, ha consentito di selezionare un buon numero di reti di scuole in tutta Italia sulla base dei progetti presentati ( le scuole hanno ricevuto in dotazione le LIM, software relativo e contributo economico per attivare dei percorsi di formazione/sperimentazione, spesso con il supporto delle Università); infine Lavagna che, riprendendo il modello di Digiscuola, rappresenta una delle iniziative che il Ministero dell’Istruzione ha lanciato nell’ambito del Piano Scuola Digitale, un processo di innovazione degli ambienti di apprendimento che raccoglie azioni di sistema volte a spostare l’accento della scuola dall’insegnamento all’apprendimento. La scuola è quindi investita dalle tecnologie innovative e ci si augura che la LIM possa funzionare come un "cavallo di Troia": assumendo le sembianze di una normale lavagna, può superare con facilità le difese degli insegnanti per poi romperne gli schemi favorendone l’accettazione del “nuovo” !!! La LIM diventa protagonista di molteplici azioni: di qui l’interesse ad approfondirne le caratteristiche tecnologiche ma, soprattutto, le possibilità d’uso in funzione didattica. Ma entriamo in aula…. La LIM è lì, sul muro, già in funzione. Ci chiediamo: cosa rappresenta per noi? Come accostarci ad essa? Attraverso quali strategie? Come far diventare nuove le nostre vecchie lezioni? Le domande nascono spontanee (…direbbe qualcuno ) soprattutto quando si comprende che la tecnologia da sola non compie miracoli e che quindi la possibilità che la Lavagna ha di essere uno strumento innovativo dipende dalle pratiche con cui l’insegnante decide di integrarla nel proprio operare didattico. L’uso più evidente della LIM è quello che privilegia la forma, gli effetti speciali: posso caricare sfondi e oggetti da una libreria digitale, posso modificarli, colorarli, arricchirli di animazioni. Il narcisismo del docente ne può uscire gratificato!!! Ma non dimentichiamo che oggetti multimediali troppo sofisticati e troppo ricchi di effetti non sono sempre funzionali all’apprendimento, anzi a volte disorientano e distolgono l’attenzione dei ragazzi. Attenzione a spostare l’accento dal contenuto alla forma! L’insegnante deve interrogarsi sull’uso della Lim in classe molto più di quanto si possa credere, deve interrogarsi sui caratteri e sulla funzionalità dei contenuti digitali in relazione agli altri contenuti e agli altri supporti che dispone: quando usare la LIM e quando altri strumenti? E quali contenuti? E attraverso quali mix di contenuti?

DATA 02/07/2012 16.35.41 - AUTORE MARIA

Sono una docente di Lettere,sto imparando l'uso della LIM. Spero di rendere le mie lezioni meno noiose.

DATA 02/07/2012 16.36.55 - AUTORE MARIA

Le nuove tecnologie sono molto importanti per rendere le attivita' piu'interessanti e per far sì che gli alunni partecipino con più slancio a quanto richiesto.

DATA 02/07/2012 16.43.57 - AUTORE maria

Non appena Filippo iniziò a “toccare” la lavagna e ad interagire con tutti gli applicativi, come se il suo dito fosse un mouse, mi resi conto di ciò che la LIM avrebbe potuto realizzare in una classe. Attraverso una (finta) penna era possibile scrivere, disegnare, realizzare figure geometriche con precisione, convertire in testo… e tante altre funzioni. Le scritte o le immagini possono essere ingrandite, spostate, ruotate… in una parola “manipolate” e per la prima volta tutto il lavoro svolto potrà essere salvato. Geniale!

DATA 02/07/2012 16.46.48 - AUTORE maria

Io credo che la LIM porterà nelle classi un nuovo modo di “fare” lezione darà modo a tutti di poter sperimentare e personalizzare percorsi di apprendimento, necessariamente l’insegnante dovrà mettersi in gioco e trovare nuove soluzioni didattiche per “interagire” al meglio e sfruttare tutte le potenzialità di questo meraviglioso strumento. Non più strumento ad uso individualistico, ma oggetto interattivo a supporto della lezione frontale tradizionale.

DATA 02/07/2012 16.46.52 - AUTORE LUCIA

Ho terminato da poco il corso di formazione sulla LIM. Ho avuto modo di approfondire anche le mie conoscenze con il PC. Sono convinta che le potenzialità della LIM mi consentiranno di accrescere l'interesse degli alunni rispetto alla lavagna tradizionale.

DATA 02/07/2012 16.57.51 - AUTORE LUCIA

Mi accingo, con tanto entusiasmo, a preparare il materiale da utilizzare per le lezioni con la LIM nel nuovo anno scolastico. Ho imparato anche a utilizzare il programma PowerPoint e ciò mi rende più agevole il compito.

DATA 02/07/2012 17.05.20 - AUTORE mariella

Grazie a quanto ho appreso, a Settembre inizierà per me e per la mia classe una nuova avventura: useremo la LIM per affrontare con più entusiasmo le lezioni. E chissà se essa potrà costituire una facilitazione anche per il mio alunno dislessico! Arrivederci, alla prossima!

DATA 02/07/2012 17.29.23 - AUTORE matita

L'esperienza maturata in questo corso di formazione mi ha fatto crescere ulteriormente sia a livello professionale che relazionale;spero che le competenze che ho acquisito possano permettermi di utilizzarle già nel prossimo anno scolastico.

DATA 02/07/2012 22.50.03 - AUTORE stefania3

Stefania4 1) Penso che al di la della fatica iniziale per noi insegnanti non “digital native” la lavagna interattiva apre nuovi e significativi orizzonti nel processo di insegnamento- apprendimento. i mesi estivi saranno un tempo proficuo per preparare materiali didattici utili per l’anno scolastico Stefania4 2) Penso che l’uso delle tecnologie informatiche e in particolare la Lim avvicina il mondo dei ragazzi al mondo della scuola. Gli alunni sono ben contenti di aiutare l’insegnante nella risoluzione di problemi che si creano di volta in volta e di scoprire che anche un insegnante “incontra le sue difficoltà” o “fa fatica” Uso la LIM da 2 anni e alla resa dei conti (valutazione degli apprendimenti e delle competenze) il valore aggiunto si vede, sia nei “migliori” sia negli altri. Mi pongo alcune domande derivanti da alcuni dubbi che mi piacerebbe condividere con tutti voi. 1) annotazioni grafico visive come chiarimento e rinforzo sui contenuti e miglioramento nelle modalità di studio. All'interno di discussioni di dipartimento (matematica scuola secondaria di 1° grado) già da alcuni anni sorge provocatoriamente la voglia di abolire i libri di testo intesi come tomi proposti dalle case editrici secondo piani di lavoro spesso molto belli ma ovviamente non personalizzati. L'interazione tra il docente e la propria classe determina la costruzione di percorsi così unici da non essere soddisfatti con un unico libro di testo ma con una miriade di fonti che si intrecciano. Dunque, l'utilizzo della LIM in classe abbinata alla selezione periodica di documentazione cartacea predisposta dai docenti potrebbero sostituire nel tempo il libro e personalizzare ulteriormente il percorso di ciascun allievo? 2) lavoro quotidianamente con LIM e le risorse informatiche per me sono un'abitudine, mi domando se la diversa prospettiva in cui ci si deve porre per applicare questa procedura operativa sia veramente applicabile su una generazione (immigranti digitali) cresciuta in altro modo. Come dire, meglio un insegnante vecchio stampo di uno pseudo utilizzatore LIM che sotto continua ad usarla come un proiettore per la classe, cambiando solo apparentemente la propria prospettiva di lavoro.. Infine vi segnalo un sito che ho trovato interessante per i numerosi oggetti multimediali che vi ho trovato. http://www.medita.rai.it/ L'inserimento e la diffusione della cultura multimediale a scuola non è certamente esente da problemi culturali e pratici. Una domanda che come insegnanti bisogna porsi è: cosa significa insegnare nell'epoca della comunicazione multimediale? A scuola troviamo, in aule allestite con LIM, una finestra aperta sul mondo: Internet rappresenta un sistema di amplificazione della cultura e dell’informazione, favorendo un allargamento degli orizzonti culturali e consegnando alla scuola l’opportunità di distaccarsi da quel modello di chiusura e, dunque, di condividere e far veicolare i propri prodotti culturali in un ambiente in grado di accogliere all’interno dei suoi “non luoghi” altri punti di vista. Superare quel paradigma che pone il computer come oggetto di insegnamento, per quanto continui ad essere definito come soluzione accettabile, significa orientare l’insegnamento stesso verso nuove forme e modalità di apprendimento amplificando la nostra capacità, grazie alla multimedialità, di dialogare intorno ad un "oggetto di apprendimento" e di essere in grado di agire cooperativamente in un luogo come la classe, ma anche in Internet all’interno di ambienti di apprendimento ben strutturati in linea con le più moderne valutazioni e indicazioni pedagogiche e che si concretizzano nella nuova agorà multimediale del cooperative learning. Gli insegnanti devono imparare come utilizzare gli strumenti multimediali, si devono porre l’interrogativo sulle modalità di accesso alle tecnologie: il patrimonio di conoscenze tecnologiche deve far parte dell'insegnamento ancor prima di utilizzare lo strumento mediatico. Basti pensare alle varie fasi che si articolano come momenti di pre-elaborazione del prodotto multimediale, come la ricerca delle fonti, delle immagini, la costruzione di oggetti animati, la gestione, codifica e normalizzazione del suono, fino alla creazione di una story board, tutti elementi che richiedono interazione basate sullo scambio di competenze, sull’arricchimento reciproco di padronanze e abilità acquisite anche per scoperta.

DATA 03/07/2012 8.35.46 - AUTORE MARIA61

SONO MARIA, VOGLIO CONDIVIDERE LA MIA SODDISFAZIONE SUL CORSO DELLA LIM. HO IMPARATO AD USARLA E SPERO DI POTERLA SPERIMENTARE NELLA DIDATTICA CON I MIEI ALUNNI. BUONE VACANZE.

DATA 03/07/2012 8.44.52 - AUTORE MARIA61

POSSO RITENERMI SODDISFATTA DEL CORSO SULLA LIM. IL CORSO MI HA PERMESSO DI ALLARGARE GLI ORIZZONTI NELLE CONOSCENZE INFORMATICHE E DIDATTICHE. ADESSO COMINCIA IL VIAGGIO VERSO UNA NUOVA FORMA DI INSEGNAMENTO! MARIA

DATA 03/07/2012 10.53.06 - AUTORE marina

Sono Nuccia, sono contenta di quanto ho appreso. Mi piace l'idea di poter rendere divertente qualsiasi lezione usando la LIM. Avrò la possibilità di stimolare la creatività dei bambini. BUONE VACANZE by Nuccia.

DATA 03/07/2012 10.53.53 - AUTORE marina

Sono Nuccia, sono contenta di quanto ho appreso. Mi piace l'idea di poter rendere divertente qualsiasi lezione usando la LIM. Avrò la possibilità di stimolare la creatività dei bambini. BUONE VACANZE by Nuccia.

DATA 03/07/2012 12.21.37 - AUTORE Carla66

Insegno matematica e scienze in una scuola primaria. Sto frequentando un corso sulla LIM che ritengo interessante e valido perchè sono convinta dell'importanza dell'utilizzo degli strumenti tecnologici all'interno del processo di insegnamento.

DATA 03/07/2012 12.29.22 - AUTORE Carla66

La LIM ritengo che sia un valido strumento a supporto della didattica. Presenta notevoli vantaggi:favorisce l'organizzazione di lezioni trasversali permettendo di condividere materiali didattici di diverse discipline, sollecita il docente a organizzare il proprio lavoro in maniera organica e rigorosa e a preparare lezioni interessanti e innovative. Inoltre penso che questo srtumento rafforzi la motivazione, il coinvolgimento e la partecipazione nel processo di insegnamento/apprendimento.

Importare un database di Excel in Office Access

Come importare dati da Excel in Access

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT