Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: domenica 17 dicembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 323

DATA 17/06/2014 11.17.31 - AUTORE teresalis

Salve sono una docente della scuola dell’infanzia che per la prima volta si accosta all'utilizzo della LIM. Ho seguito un corso con una docente preparatissima e coinvolgente. Ritengo che la LIM è una lavagna vera e propria, con le dimensioni e l’ingombro di una lavagna tradizionale che in più integrando le tre diverse modalità di accesso alla conoscenza visiva, uditiva e tattile e, quindi attraverso la compresenza all'interno dello stesso media di una pluralità di canali comunicativi, fa la differenza, pertanto il suo uso deve necessariamente essere rivolto a tutta la classe, bisogna quindi evitare di utilizzare la lavagna multimediale come un semplice ausilio di sostegno per alunni con handicap o bisogni educativi speciali. Capisco i dubbi, le perplessità, l’ansia e la preoccupazione che il suo uso in classe genera negli insegnanti ma credo che gli aspetti positivi debbano fare da traino nel convincimento soggettivo dell’utilità concreta fornita dal suo utilizzo, basti pensare alla partecipazione e al coinvolgimento attivo degli alunni e ai possibili utilizzi in classe: accesso alle risorse informatiche presenti in rete, uso di specifici software didattici in classe, utilizzo simultaneo di canali comunicativi diversi per la rielaborazione di testi cartacei, stampa, conservazione o distribuzione di lavori per rendere disponibili buone prassi…, oltre alla possibilità di poter gestire con più attenzione le dinamiche relazionali, la promozione di forme di lavoro collaborativo, e la capacità di gratificare un pubblico abituato alle immagini.

DATA 17/06/2014 11.22.19 - AUTORE teresalis

Ritengo che la LIM sia un dispositivo che può consentire lo sviluppo di interessanti esperienze che naturalmente saranno tanto più efficaci quanto maggiore sarà la nostra capacità di integrarle con naturalezza con altre attività didattiche, ma credo che l’aspetto più importante per acquisire confidenza con lo strumento e farne un uso efficace nelle lezioni attraverso l’uso continuativo. Confidare sulle competenze informatiche già possedute è ragionevole ma non bisogna dimenticare che la LIM richiede lo sviluppo di una manualità specifica. Se non troviamo il tempo di accedere con costanza all’uso della lavagna digitale difficilmente potremo prenderne confidenza e farne un uso proficuo e stimolante, non è tanto l’uso delle tecnologie in sé a migliorare la didattica in classe, quanto il loro impiego intelligente e accorto

DATA 17/06/2014 14.06.48 - AUTORE EUCARPIOG7H269H

L’utilizzo della LIM da parte dei docenti come strumento didattico può contribuire a rendere più interessanti le lezioni e a migliorare la qualità dell'insegnamento. Inoltre, grazie alla possibilità offerta dal software di salvare le lezioni e le eventuali annotazioni apportate sulla lavagna e di accedervi in un secondo momento, gli studenti avranno a disposizione materiale di ripasso accurato in grado di aiutarli a consolidare le conoscenze acquisite. Lavorare con la LIM produrrà uno spostamento di ruolo del docente da "insegnante tradizionale "attento ai contenuti, a "tutor" attento anche ai processi di apprendimento. Infatti il ruolo dell'insegnante non consisterà tanto nel correggere i percorsi, quanto nel comunicare e fornire informazioni, materiale ( indicazioni di siti web, immagini, ecc.)lasciando liberi gli studenti di sviluppare il proprio percorso pluridisciplinare autonomamente. L'utilizzo della LIM permetterà occasioni di apprendimento collaborativo e di peer tutoring in cui gli alunni più abili aiuteranno quelli più in difficoltà.

DATA 17/06/2014 16.44.57 - AUTORE BARBARA328L

GLI IMPIEGHI DELLA LAVAGNA MULTIMEDIALE A SCOPO DIDATTICO SONO DAVVERO MOLTEPLICI. PENSO CHE SI TRATTI DI UNO STRUMENTO MOLTO UTILE E VERSATILE, CHE CONSENTE DI VIVACIZZARE LE LEZIONI, FAVORENDO L'ACQUISIZIONE DEI CONTENUTI DA PARTE DEGLI ALLIEVI. INDUBBIAMENTE E' NECESSARIA UNA BUONA PRATICA , POSSIBILE SOLO SE NELLE NOSTRE SCUOLE TALI STRUMENTI VENGONO MESSI A DISPOSIZIONE DI TUTTI, IN MODO DA ESPLORARNE GIORNO PER GIORNO LE POTENZIALITA' E SVILUPPANDO PERCORSI SEMPRE NUOVI ED INTERESSANTI DA COSTRUIRE INSIEME ALLA CLASSE. INFINE PENSO AGLI ALUNNI CHE PRESENTANO ANCUNE DIFFICOLTA' DI APPRENDIMENTO, I QUALI TRARREBBERO GRANDE BENEFICIO DA UN TALE TIPO DI DIDATTICA MOLTO PIU'COINVOLGENTE E STIMOLANTE.

DATA 17/06/2014 18.16.25 - AUTORE carla

Sono un’insegnante di francese della scuola secondaria di primo grado. Certamente usare la LIM ha una serie di vantaggi indiscutibili, primi fra tutti quello di un apprendimento collaborativo e di un insegnamento inclusivo. Migliora sensibilmente la motivazione, la partecipazione, la memorizzazione, ma anche la fiducia in sé. Oltre alla possibilità di usare risorse multimediali, nelle lezioni di lingua straniera, la LIM permette di potenziare momenti chiave dell’apprendimento spesso trascurati, per mancanza di risorse adeguate, in particolare il lessico e la fonetica. Inoltre è un strumento formidabile nel consentire di integrare nelle lezioni aspetti ludici che facilitano l’apprendimento. Per usarla in modo efficace occorre, però, che l’insegnante abbia una preparazione adeguata, preparazione che non può essere esclusivamente tecnica; bisogna quindi incentrare ogni formazione sulla LIM attorno a problematiche didattiche e pedagogiche specifiche.

DATA 17/06/2014 18.22.27 - AUTORE carla

Per valorizzare questo nuovo strumento nelle lezioni di lingua straniera, io credo che si debba partire da alcuni semplici principi. Innanzitutto, l’uso della LIM in classe non deve essere continuo, io proporrei attività brevi, di circa mezz’ora. Queste attività dovrebbero essere complementari al manuale in uso, in particolare dovrebbero completarlo in campi specifici: la fonetica, il lessico e le strutture linguistiche. Inoltre, secondo me, bisognerebbe alternare momenti di apprendimento individuale o in piccoli gruppi, a momenti di socializzazione nel grande gruppo utilizzando la LIM. Così gli alunni farebbero un continuo andirivieni tra i supporti cartacei e quelli digitali, a vantaggio di una migliore concentrazione. Sembra infatti che una sovraesposizione al grande schermo, piuttosto che favorirla, renda la concentrazione più faticosa.

DATA 17/06/2014 19.41.49 - AUTORE PATRIZIAH645J

La lavagna multimediale è sicuramente uno strumento che riesce a coniugare l’insegnamento tradizionale con un approccio alla didattica più vicino alle nuove generazioni, più “interattivo” e “virtuale”. Essa stessa rende più “semplice” l’interazione didattica con le nuove generazioni, abituate ad utilizzare maggiormente un tablet che un tradizionale foglio di carta. Al tempo stesso “impone” che gli insegnanti cerchino di comprendere e saper utilizzare un linguaggio multimediale. Ogni lezione può essere arricchita di spiegazioni sintetizzate da schemi e diagrammi, di audio, di video, risultando, in questo modo, sicuramente più interessante anche per gli studenti con labilità di concentrazione; alcuni infatti hanno maggiore facilità di apprendere attraverso la visualizzazione di immagini, altri tramite l’ascolto, altri ancora attraverso il coinvolgimento con “domande stimolo” interattive, poste dall’insegnante. La LIM è quindi in questo modo capace di integrare le risorse da utilizzare durante la lezione.

DATA 17/06/2014 20.04.46 - AUTORE maria

Le possibilità di utilizzo di una LIM sono davvero infinite: dal "normale" lavoro che si farebbe con la lavagna di ardesia (con la notevole differenza che si può salvare ogni pagina e rivedere la lezione insieme, ampliarla, modificarla ulteriormente) ai giochi interattivi, alle annotazioni e alle modifiche "al volo" su presentazioni, file di testo o di calcolo, filmati... alla costruzione collaborativa di mappe, testi e di quant'altro si voglia. Ma non solo, la LIM permette di costruire una lezione direttamente in classe dove gli alunni diventano i protagonisti, capaci di cercare, selezionare e costruire; solo cosi diventeranno veramente competenti.

DATA 17/06/2014 20.33.58 - AUTORE maria

La lavagna interattiva multimediale favorisce l’apprendimento e stimola l’attenzione Nelle aule scolastiche, da qualche tempo, è in corso una vera e propria rivoluzione sul piano didattico-metodologico. Grazie all’impiego di nuovi strumenti e al contributo offerto dai contenuti digitali, la lezione, da frontale, diviene per lo più interattiva e in alcuni casi cooperativa. Nel quadro delle risorse tecnologiche della scuola, la lavagna interattiva multimediale occupa un posto di centralità. Grazie alla sua versatilità è in grado di soddisfare le esigenze di tutti gli alunni, compresi coloro con difficoltà di apprendimento o diversamente abili. La facilità di approccio, l’utilizzo di più canali comunicativi, da quello visivo a quello verbale, fanno della LIM uno strumento innovativo con notevoli benefici sia per gli insegnanti sia per gli studenti. bl

DATA 17/06/2014 20.35.43 - AUTORE Antonio Gaziano

PRO - Sono un docente di Arte e immagine e ho sempre usato la tecnologia multimediale nella mia didattica: infatti, le immagini, oltre il libro di testo cartaceo, sono fondamentali per educare il gusto estetico degli alunni e accendere il "desiderio" dell'Arte. La disciplina che insegno non è assimilabile a un corso stile "Art attack" ma deve sommamente puntare all'acquisizione dell'idea vera della Bellezza, che passa attraverso la produttività competente e la conoscenza della storia dell'arte. La LIM, intesa sia come mero schermo digitale che come interfaccia grafica di appositi software didattici, agevola e potenzia il perseguimento di queste finalità. Anche i nuovi testi digitali, semplicemente esposti o meglio se modificati sulle LIM, rendono la didattica, ancora piegata sulla lezione frontale, più fluida e diretta. Mentre, gli appositi software didattici, se convenientemente utilizzati, offrono stimoli per un apprendimento più attuale.

DATA 17/06/2014 20.49.52 - AUTORE Antonio Gaziano

CONTRO - Sono sempre lo stesso docente di Arte e immagine: proprio perché utilizzo il disegno come altro strumento di comunicazione con gli alunni e con l'Arte, incontro qualche ostacolo nella manualità della penna digitale. Il tratto grafico non è immediato come quello impresso sulla lavagna di ardesia o semplicemente sulla carta con un pennarello. La mano, strumento primario del disegno, percepisce una superficie (quella della LIM) meno compatta e più precaria. E' un fatto di sensazione che non dipende dall'uso più o meno intensivo del mezzo digitale. Essendo poi la LIM integrata al funzionamento della sofisticata catena informatica, la sua agilità ed efficacia dipendono molto dall'efficienza tecnica delle postazioni. Se qualcosa, come sovente accade, non va, tutto salta e bisogna ritornare "alla terra".

DATA 17/06/2014 21.51.38 - AUTORE patry

La lim La lim e’ considerata come coadiuvante nelle attivita’ di “storytelling”…in lingua inglese. Nelle attivita’ di parlato,ascolto,lettura, scrittura con il supporto di immagini grandi che Possono essere condivise e perche’ no? Anche nelle attivita’ di gioco. Contro Non ho bene sperimentato nelle mie classi l’utilizzo della lim…. L’unico dubbio o situazione sfavorevole potrebbe essere relativa ai tempi lunghi che possono Volerci per la preparazione dei materiali adatti in relazione agli obiettivi previsti ……di un curricolo Specifico. Ma a mio parere ……a lungo andare questo “rischio “ viene sempre piu’ a scemare….

DATA 17/06/2014 22.50.11 - AUTORE VincenzaBove

Ciao a tutti! Sono una docente di scuola primaria e sto frequentando un corso di aggiornamento che mi consentirà di utilizzare la LIM in classe.Il corso mi sta piacendo e appassionando; trovo questo strumento fantastico , coinvolgente e rivoluzionario nel modo di fare didattica. Sicuramente gli alunni saranno più interessati e partecipi perchè protagonisti e diventeranno di certo più competenti.

DATA 17/06/2014 23.08.48 - AUTORE vincenza

Sono una docente di scuola primaria e sto frequentando un corso sulla LIM. La trovo uno strumento molto utile per favorire i processi di apprendimento e per stabilire dinamiche relazionali tra gli alunni.Il prossimo anno scolastico avremo la LIM in tutte le classi e quindi noi docenti dobbiamo saper utilizzare questa nuova tecnologia che arricchirà sicuramente l'attività d'insegnamento.

DATA 17/06/2014 23.27.50 - AUTORE vincenza

Ho trovato molto interessante preparare un'attività didattica sul Vesuvio con immagini, filmati, simulazioni e mappe concettuali. La LIM ti dà la possibilità ti trattare un argomento a 360 gradi.Cambierà in meglio il mio metodo d'insegnamento. Sono d'accordo con la collega quando dice che gli alunni saranno più interessati perchè protagonisti del processo di apprendimento.

DATA 17/06/2014 23.46.52 - AUTORE anna.paracolli

Ciao a tutti i docenti che,come me,stanno imparando a usare la LIM. Personalmente non l'ho mai usata e prima dell'inizio di questo corso non ritenevo necessario il suo utilizzo ,addirittura pensavo che potesse distogliere l'attenzione degli alunni.Immediatamente mi son dovuta ricredere perchè ho potuto constatare che è un valido aiuto per noi docenti e un ottimo strumento di lavoro per gli alunni.

DATA 18/06/2014 0.08.58 - AUTORE anna.paracolli

Sono d'accordo sul valore didattico della LIM come strumento in grado di favorire l'apprendimento in alunni con e senza difficoltà.Le caratteristiche specifiche rendono la lavagna un oggetto molto vicino a tutti quegli strumenti con i quali i bambini interagiscono quotidianamente.

DATA 18/06/2014 8.13.37 - AUTORE Rita2014

Sarebbe bello se in ogni classe ci fosse una LIM attiva e funzionante, già a settembre prossimo, magari!!! Nelle due classi in cui lavoro c'è solamente una LIM; mi è stata utile come proiettore, per l'Italiano, l'Inglese, la Musica; presto però ha smesso di funzionare e allora perché chiedere tanti sacrifici a me per frequentare il corso LIM, se poi dovrò usarla in "illo tempore"? Avrò già dimenticato come si accende. Voglio studiare per cose che userò a breve, se no?! Meglio godersi la famiglia, siete d'accordo! Per quale scopo fare sacrifici? Senza un euro di extra,?! .....Voglio impegnarmi per il tempo per ciò per cui sono pagata! Sono pagata per occuparmi della scuola , solo per il piacere di imparare,… O forse no!?

DATA 18/06/2014 10.07.24 - AUTORE michele645B

La discussione rispetto all’introduzione delle LIM nella Scuola è risultata non senza critiche e sotto certi aspetti non sono mancate le perplessità riguardante i tempi di preparazione delle varie lezioni, il fatto che non venga valutato il reale impatto sui risultati dei ragazzi e che dunque le LIM siano soprattutto uno strumento d’immagine. Di positivo gli strumenti sono comuni alla scrittura a mano e a quella digitale, figure, inserimenti di file, catture, collegamenti ipertestuali, ecc..

DATA 18/06/2014 10.10.46 - AUTORE michele645B

Approccio problematico. Avrei preferito un corso con un numero di 10-12 corsisti.

Importare un database di Excel in Office Access

Come importare dati da Excel in Access

La scrittura stenografica con Word

Una proposta per l'utilizzo del glossario di Word

Giocare con grafici dinamici

Una proposta didattica per abituare gli alunni alla lettura di grafici

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT