Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: giovedì 23 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 135

DATA 10/08/2012 22.31.04 - AUTORE annag628d

"Quello che ascolto dimentico, quello che vedo ricordo, quello che faccio imparo". Ciao a tutti i colleghi di questo corso, sono una docente di materie letterarie (Lettere Classiche) in un Liceo Classico della provincia di Lucca. Nel mio istituto, pur essendo molto grande, abbiamo solo due Lim,dislocate per altro in spazi comuni dell'edificio; ma nel corso dell'anno scolastico passato ho cercato di utilizzare il più possibile le possibilità offerte da questo mezzo utilissimo nella didattica. Per questo ho elaborato alcune riflessioni sui vantaggi che l'uso della LIM nella didattica, anche delle lingue classiche(Latino o Greco) o della Storia e della Geografia . Infatti mi trovo spesso a pensare quante volte, mentre spieghiamo con una lezione frontale una ( a volte inevitabilmente noiosa) lezione di Storia antica , ci viene in mente che i nostri studenti si stanno forse annoiando come noi, mentre ci sentono parlare in modo astratto (e a volte per loro incomprensibile) nomi o luoghi del mondo, sia antico che moderno. Mentre noi parliamo facendo lezione in classe, citando nomi o cose, ma anche situazioni, cui gli studenti non possono dare un volto o una identità , essi applicano ciò che hanno sentito dire a ciò che conoscono (in genere poco) della realtà in cui vivono. Ma non apprendono, semplicemente usano mentalmente degli escamotage per memorizzare , visualizzando a modo loro,e trasformano in immagini ciò che devono restituire in forma mnemonica, senza alcuna elaborazione, al docente che li interroga. Loro ascoltano, ma non apprendono. Memorizzano, ma non apprendono.Perchè il solo ascolto, per degli studenti adolescenti, non può bastare, se vogliamo che anche si concentrino sul senso di ciò che dicono, e lo studio che fanno possa loro servire a costruire quel metodo di ricerca e di elaborazione dei contenuti che sarà loro necessario quando uscendo dal mondo della scuola dovranno applicarlo nel mondo del lavoro. In tutto questo, l'uso della Lim ha una funzione importantissima. Ho elaborato per questo, nella mia classe, dei percorsi che vadano incontro soprattutto visivamente alla necessità di conoscere che gli studenti hanno ( sia in termini di luoghi, di città che di monumenti o di persone), ma anche e soprattutto che permettano di "fare", cioè di interagire con lo strumento (sia a livello di software che di hardware) e di creare contestualmente occasioni di conoscenza personale, con gli strumenti ed i metodi per ampliarla sempre più . La Lim, se ben usata e se a disposizione di ogni classe, potrebbe ampliare in modo sensibile le aspettative di successo scolastico di molti studenti che, con le metodologie oggi ancora più diffuse (cioè le lezioni frontali, argomenti esposti oralmente) non sono in grado di avere buoni risultati scolastici, vuoi per motivi personali di disagio cognitivo, vuoi per motivi socio culturali, vuoi per motivi linguistici. Vedere e fare sono due attività che mettono d'accordo le esigenze di quasi tutti gli studenti, con tutte le loro diversità di stili di apprendimento, di predisposizione all'apprendimento e di provenienza culturale. Sono una convinta assertrice del motto "Quello che ascolto dimentico, quello che vedo ricordo, quello che faccio imparo". Io stessa richiedo una componente fortemente visiva in ogni mia forma di apprendimento, e mi faccio coinvolgere in moltissime attività proprio perchè sono consapevole che ( indipendentemente dall'età anagrafica) ciascuno predilige specifici canali di apprendimento, che di rado solo solo uditivi. Aspetto i vostri commenti; cosa ne pensate? Ciao a tutti Anna

DATA 20/08/2012 9.27.27 - AUTORE annag628d

Ho appena iniziato a svolgere la parte di corso relativa agli esercizi, e sono rimasta molto colpita dalla varietà delle lezioni realizzabili. Il tipo di attività che si può realizzare con la LIM è di sicuro molto interessante, anche se apparentemente può risultare abbastanza impegnativo nella fase della sua preparazione. La ricerca del materiale sul Web mi impegna molto , e personalmente devo ammettere che ogni tanto passo qualche domenica pomeriggio sulla rete a cercare materiale; devo dire anche però che queste "surfate" sul web sono in genere molto produttive, perchè non arrivo mai direttamente al materiale specifico che cercavo per un preciso attività , ma in genere ogni ricerca che faccio mi porta sempre più lontano di dove volevo arrivare . Così può capitare che da una ricerca cui dedico molto tempo nasca più di una lezione, ed io possa costruirmi via via una specie di archivio utilissimo, al quale poi attingo in momenti di "maggiore urgenza", e che può essere un vantaggio per altri momenti e darmi una ampia "autonomia" didattica in classe . In ogni caso, comunque, è inevitabile riconoscere alla LIM una serie ampia di vantaggi, quali:la possibilità di progettare interi percorsi in modo completo sia dal punto di vista testuale che geografico, grafico, ed in genere visivo, la possibilità di utilizzare la didattica classica utilizzando presentazioni molto ricche e partecipate, la possibilità di integrare l’uso delle Lim all’interno della pianificazione annuale, organizzando in modo significativo e coerente contenuti correlati alla programmazione annuale di più materie, la possibilità di creare contesti di dialogo e di collaborazione, l’opportunità per il docente di crearsi un patrimonio di risorse didattiche, adattabile ai contesti (sia umani in termini di utenza scolastica, che disciplinari), ben identificabili per disciplina di riferimento, valutabili, condivisibili, ma soprattutto trasferibili e organizzate. annag628d

DATA 23/08/2012 12.58.45 - AUTORE franca evoli

Sono una insegnante di Italiano, Latino e Greco, in questo anno scolastico ho partecipato ad un corso sull'utilizzo della L.I.M. Il corso, anche se è stato sviluppato in maniera esauriente dal relatore, ha avuto qualche punto di criticità nell'utilizzo pratico di questa metodologia di insegnamento. Secondo me, il tempo destinato all’utilizzo pratico è stato insufficiente. Comunque per imparare ad utilizzarla bene e per sfruttare a fondo tutte le sue potenzialità occorre, secondo il mio parere, impiegare molto tempo (tempo che non è retribuito da nessuna normativa) . Il problema principale resta comunque il numero limitato di LIM presenti nelle scuole. Per un proficuo utilizzo occorrerebbe una lavagna per ogni classe, accesa dalla prima all’ultima ora. Franca Evoli

DATA 23/08/2012 17.45.01 - AUTORE Alessandra Panella

Credo che i vantaggi della LIM riguardino soprattutto: la visualizzazione in grande, l'utilizzo delle tecnologie a favore di tutta la classe, la semplificazione dei concetti, l'interattività, l'aggregazione di risorse multimediali. Grazie alla visualizzazione è possibile presentare una molteplicità di contenuti utilizzando non più solo l'ascolto o la lettura individuale, ma anche la forza comunicativa dell'immagine. Un altro asso nella manica è l'interattività, cioè sia la possibilità di intervenire su tutti i file presenti sullo schermo, sia la possibilità anche fisica di agire sulla lavagna, sia, infine, in presenza di collegamento al web, la possibilità di accedere dalla classe alle risorse di internet.

DATA 23/08/2012 17.45.38 - AUTORE Alessandra Panella

Gli studenti avvertono la LIM vicina al loro modo di comunicare e di accedere alle informazioni grazie soprattutto all’estrema semplicità di utilizzo. Le competenze necessarie per il suo impiego sono quelle di base (scrittura, apertura ed inserimento file, upload, download, uso del web). La costruzione collaborativa dei percorsi di studio fanno della LIM uno strumento particolarmente efficace per la realizzazione di attività di gruppo in classe. Alessandra Panella

DATA 23/08/2012 17.50.34 - AUTORE Alessandra Panella

Cara Franca, sono d'accordo con quanto hai scritto a proposito dell'utilizzo della LIM ma credo che se all'interno di ogni Istituto scolastico è presente la voglia di fare, di creare e di sperimentare le difficoltà iniziali si possono superare e i risultati saranno soddisfacenti.

DATA 23/08/2012 17.59.08 - AUTORE Alessandra Panella

Cara Anna credo che l'ascolto sia una componente fondamentale delle abilità cognitive che vanno sviluppate nei nostri allievi ma ciò non esclude che i canali di apprendimento possano essere diversi perchè ciò che conta alla fine è il risultato finale. Credo che i nostri allievi abbiano voglia di apprendere sperimentando ma non dimentichiamo che prestare ascolto a chi parla e riuscire a cogliere gli elementi fondamentali di un discorso orale senza scrivere ma prestando semplicemente "attenzione" è una abilità non da poco.Il segreto forse sta nella varietà e nei tempi: brevi, essenziali,concisi.

DATA 26/08/2012 11.57.22 - AUTORE franca evoli

Questa nuova metodologia didattica non più centrata sull’ascolto, per altro abilità cognitiva essenziale, bensì sull’immagine, che permette di visualizzare i concetti, di evidenziare i punti salienti di una lezione, organizzare e presentare una lezione facendo interagire la classe e fruire di una miriade di informazioni aggiornate dal web, credo possa creare i presupposti per una scuola più dinamica e consona alle esigenze cognitive degli alunni.

DATA 26/08/2012 16.14.44 - AUTORE Domenico Marino

Ciao a tutti. Ritengo indispensabile, a vario titolo, l'utilizzo della LIM nella didattica legata alla disciplina che insegno(Geografia economica A039). Per prima cosa è uno strumento flessibile che garantisce al docente ed al discente l'opportunità di interagire durante le lezioni; come secondo aspetto consente di integrare i contenuti presenti nel libro offrendo spunti pratici per esercitazioni altrimenti limitate. La flessibilità della LIM, inoltre, mi ha consentito durante le lezioni fin qui svolte di poter utilizzare tutti i linguaggi mediali, al fine di rendere le lezioni sempre più interessanti e sempre meno noiose per gli alunni che le seguono.

DATA 26/08/2012 21.52.50 - AUTORE Domenico Marino

La mancanza di LIM in tutte le aule fa si che noi docenti e gli alunni siamo poco stimolati a pensare e mettere in atto un metodo d'insegnamento/apprendimento che vada oltre quanto di più tradizionale c'è stato fino ad ora. Leggendo tra i vari commenti, ho notato che, nonostante gli sforzi messi in atto fino ad ora, sono poche le LIM che si trovano in rapporto al numero di alunni/classi. Pensando ad una scuola fatta di LIM, non si tratta a tutti i costi di voler mettere da parte il gesso, di per se strumento nobile della didattica, quanto di riuscire a tirar fuori quanto di meglio oggi le nuove tecnologie ci offrono per formare le nuove generazioni. Guardare al futuro passando per passato vuol dire che un conto era fare lo schizzo di una cartina sulla lavagna per spiegare un determinato argomento, un altro è scaricare un cartina dal web e poterci scrivere sopra, colorandola, e perchè no salvandola e fornendola ad ogni allievo su una pendrive o inviando tout court il file ad un indirizzo di posta elettronica. Imparare ad usare la LIM non è la novità dettata dal momento corrente, quanto capire che è la vita che cambia e con essa anche il nostro lavoro.

DATA 27/08/2012 11.38.42 - AUTORE tiziana biondi

Ciao Mimmo, sono pienamente d'accordo con te sulle potenzialità dei mezzi multimediali, tra questi la LIM, applicati alla didattica. Certamente auspico che ci siano a nostra disposizione più LIM nelle varie scuole del Sud come già accade nella realtà scolastica dell'Italia del nord.Tiziana Biondi

DATA 27/08/2012 11.41.52 - AUTORE tiziana biondi

Buongiorno a tutti, mi chiamo Tiziana e insegno italiano, latino e greco. Ritengo prezioso uno strumento come la LIM per la didattica di tutte le discipline, in quanto gli alunni si mostrano più attenti e interessati quando viene utilizzata la multimedialità.

DATA 27/08/2012 11.42.26 - AUTORE tiziana biondi

Ciao Mimmo, sono pienamente d'accordo con te sulle potenzialità dei mezzi multimediali, tra questi la LIM, applicati alla didattica. Certamente auspico che ci siano a nostra disposizione più LIM nelle varie scuole del Sud come già accade nella realtà scolastica dell'Italia del nord.Tiziana Biondi

DATA 27/08/2012 11.46.46 - AUTORE tiziana biondi

Cara Franca, sono d'accordo con quanto affermi visto che l'immagine in generale ha il merito di catturare maggiormente l'attenzione e di stimolare la curiosità e la sete di conoscenza. La LIM assolve pienamente questo compito, permettendo altresì numerose modalità didattiche. Tiziana Biondi

DATA 27/08/2012 13.39.56 - AUTORE Rosa

Sono un insegnante di scuola superiore e mi sono decisa a cimentarmi nell'uso della LIM perchè ritengo che gli alunni, di qualsiasi grado, vengano più motivati all'apprendimento della lezione attraverso l'uso di questo strumento.

DATA 27/08/2012 13.55.46 - AUTORE Rosa

Da quando nella nostra scuola è possibile utilizzare la LIM,ne abbiamo purtroppo solo due,i ragazzi si mostrano più interessati ed attenti.

DATA 27/08/2012 16.59.48 - AUTORE katia.pav

Anche secondo me un uso adeguato e organizzato della LIM sarebbe da stimolo positivo per l'attività didattica ma ancora non siamo adeguatamente attrezzati per questo; nei vari istituti qui al Sud ci sono poche LIM effettivamente attive e funzionanti.

DATA 27/08/2012 17.10.48 - AUTORE katia.pav

Scusate non mi sono ancora presentata:-): ciao a tutti! mi chiamo Katia Paviglianiti e insegno Matematica e Fisica. Al giorno d'oggi è fondamentale l'uso di ogni strumento multimediale utile per potenziare la nostra attività di docente e facilitare il processo formativo degli allievi. La LIM in questo senso può diventare strumento prezioso per coinvolgere tutti gli studenti stando al passo con i tempi.

DATA 27/08/2012 18.46.17 - AUTORE angelita

Sono una docente precaria di Matematica ed insegno nelle scuole secondarie di secondo grado. La LIM è stata una bella innovazione e mi ha consentito di allargare gli orizzonti culturali nonchè di pensare all'insegnamento della mia disciplina in maniera diversa rispetto a come ho fatto fino ad oggi.

DATA 27/08/2012 18.48.29 - AUTORE teresa

Sono una docente precaria ed insegno Francese prevalentemente nella scuola secondaria di primo grado. Spero di avere la possibilità di utilizzare la LIM per migliorare la didattica della disciplina che insegno.

Importare un database di Excel in Office Access

Come importare dati da Excel in Access

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT