Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 23 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 288

DATA 14/03/2014 16.36.29 - AUTORE vincenzo_C351M

L’uso della LIM in aula, strumento prezioso e innovativo circa la metodologia didattica, diventa sempre più necessario se si vuole percorrere un percorso di innovazione e formazione per i nuovi cittadini, la generazione nativa digitale. Le competenze e le abilità che i ragazzi devono acquisire vanno ben oltre i contenuti tradizionali – necessari e insostituibili – che hanno formato generazioni di cittadini. L’uso di strumenti digitali e tecnologici rientra nelle competenze di base e non può essere ignorato; la LIM può e deve diventare lo strumento centrale della nuova formazione, punto di riferimento per la metodologia didattica e l’apprendimento consapevole, snodo centrale tra l’insostituibile professionalità del docente e l’ampia rete di informazioni reperibile all’”esterno” dell’aula tramite le innumerevoli risorse di internet. La professionalità del docente, quindi, necessita di competenze digitali esperte e aggiornate, la LIM diventa la finestra che il docente esperto apre sul mondo dei saperi delle nuove generazioni.

DATA 14/03/2014 16.46.35 - AUTORE santa_C351Q

Sono una docente di Lettere della scuola secondaria di secondo grado. La mia scuola attualmente si è dotata delle tecnologie digitali più moderne; così mi sono ritrovata alle prese con il registro elettronico, con la posta elettronica, con la lavagna interattiva in classe e volendo usarla durante l’attività didattica mi sono iscritta al corso per l’uso corretto della LIM. Il corso , che è ancora in atto, si sta rivelando molto interessante , infatti mi sta aiutando a migliorare le mie competenze informatiche e digitali, mi sta coinvolgendo nella progettazione di una Unità didattica dove comincerò ad utilizzare le risorse della LIM e mi sta permettendo di confrontarmi con gli altri colleghi . Il mio slogan sarà “ digital? I can.”

DATA 14/03/2014 16.49.05 - AUTORE giuseppina_c351z

I mezzi multimediali sono indispensabili nella società odierna, considerato che l’elettronica ha compiuto sempre più passi da gigante. Fatta questa premessa, diventa naturale l’introduzione dei computer e, quindi, della LIM nella scuola. I nostri studenti, soprattutto nei confronti di determinate discipline, presentano difficoltà di apprendimento, quindi usare la LIM per loro diventa un doppio aiuto, vuoi perché hanno modo di servirsi anche a scuola , in classe, del computer, vuoi perché vedere delle immagini e delle scritte diverse dal solito stimola la loro mente e li porta ad essere più positivi verso quella disciplina che, studiata su un libro di testo, magari si presenta un po’ ostica. Inoltre, bisogna considerare che i ragazzi sono sicuramente più attivi e più abili nell’uso del computer o della LIM rispetto ad un adulto che, al contrario, non è stato praticamente mai abituato all’utilizzo di tali sistemi. Ritengo, dunque, interessante e utile per tutti adoperare la LIM, perché rappresenta sicuramente un modo di stare al passo con i tempi, soprattutto dal punto di vista sociale e culturale.

DATA 14/03/2014 17.04.31 - AUTORE pina_f158f

Ritengo che sia fondamentale l’uso delle nuove tecnologie in quanto aspetti sono innovativi introdotti nella scuola in questi ultimi anni. L’irrinunciabile versante della multimedialità prevede numerosi approfondimenti on-line in cui l’abbondante materiale documentaristico e filmico fornisce interessanti e coinvolgenti percorsi di ricerca e si prestano ad una attività personale del singolo studente e/o dinamiche di apprendimento cooperativo.

DATA 14/03/2014 17.09.07 - AUTORE gemma_E017D

Acireale 14/03/14 Autore: Gemma Raciti La società è in continua trasformazione. Mai come in questi tempi ci si sente parte di un mondo che cambia al ritmo di una velocità impressionante. Globalizzazione, crisi economica, problemi emergenti. E la scuola? E’ anch’essa luogo di innovazione e di cambiamento. Le nuove generazioni ci pongono una sfida difficile: raggiungerle. Le professionalità esistenti nell’ambito della scuola italiana sono per lo più formate secondo un modello in cui il sapere ha avuto senz’altro più spazio del saper fare. Uscire dal modello culturale della “trasmissione orale del sapere” è ormai un’ urgenza. Lo dimostrano i visi “tolleranti” dei nostri allievi che ci “perdonano” ( ma fino a quando?) i nostri linguaggi, talvolta così lontani da loro. Le nuove tecnologie ci offrono una via per superare quello che potrebbe diventare un vero e proprio blocco comunicativo. In particolare l’uso della LIM consente una più consona organizzazione del sapere attraverso l’uso delle immagini, di internet, di situazioni di apprendimento costruite così come nel nostro immaginario le abbiamo pur tante volte pensate per chiarire contenuti e risolvere difficoltà. Buon lavoro!

DATA 14/03/2014 17.17.01 - AUTORE antonina_c351g

Credo che un rischio insidioso e non facilmente controllabile, nell’utilizzo della LIM in classe possa consistere nello spostamento dell’attenzione degli alunni dal tema o argomento in questione, che per sua natura è implicitamente carico di valenze educative al “confezionamento” dello stesso, che, svuotato di tali valenze si riduce ad un superficiale esercizio estetico. D’altro canto, se si elude questo rischio, finalmente si può aspirare ad un’attività didattica che sia educativa a 360°, cioè che può sollecitare negli alunni un’educazione multilaterale, da quella linguistica a quella musicale o estetica, mettendo finalmente simultaneamente in contatto i diversi ambiti disciplinari in un’unica, nuova proposta. La lezione si colora, si accende, si arricchisce di suoni e immagini, diventa più animata e coinvolgente, ma……..attenzione a non trascurare il magico ed insostituibile dono della comunicazione didattica affidata a quel preziosissimo strumento che nessuna LIM potrà mai sostituire: il linguaggio verbale e solo verbale, la lezione creativa ed estemporanea, l’approfondimento dettato da un intervento o da una domanda imprevista, la discussione guidata in classe alimentata dai dubbi e dai ragionamenti degli alunni stessi. La LIM è certamente uno strumento prezioso, ma è sempre e soltanto una consapevole finalità educativa a renderla tale.

DATA 14/03/2014 17.22.23 - AUTORE gemma_E017D

Ore 8,30. lezione frontale. L’insegnante parla, chiarisce, sintetizza, specifica. E’ convinto di aver fatto un ottimo lavoro. Si aspetta dei buoni risultati alla verifica. Ma questa spesso si risolve in una parziale delusione. Eppure si era impegnato tanto nella spiegazione! Ha solo trascurato un piccolo passaggio: ha dinanzi a sé dei nativi digitali e delle intelligenze multiple, forse in classe è presente qualche alunno con bisogni educativi speciali o disturbi specifici dell’apprendimento. L’uso della LIM offre delle risposte alla richiesta di pluralità di linguaggi per una pluralità di intelligenze e di individualizzazione degli interventi educativi. Le nuove tecnologie educative consentono di raggiungere tutti gli alunni, ciascuno nella propria individualità, sfruttando la ricchezza del linguaggio delle immagini e rendendo vivo il contenuto del sapere. Notevole anche il contributo ad una didattica cooperativa che favorisce la crescita umana e le competenze socio-cooperative.

DATA 14/03/2014 17.30.14 - AUTORE francesco_A351J

I nuovi supporti multimediali sono indubbiamente strumenti che agevolano il quotidiano lavoro didattico degli insegnanti. La LIM offre un modo nuovo ed interessante di insegnare in maniera costruttiva divertendosi sotto forma di gioco. Infatti tali sussidi vengono utilizzati dai bambini sin dal primo ciclo nel loro percorso formativo, ed è anche veritiero il fatto che i ragazzi crescendo si impossessano sempre più di questi strumenti, acquisendo manualità e padronanza fino a diventare sussidi indispensabili. L’uso della lavagna luminosa permette un apprendimento più veloce e in sintonia con l’evoluzione dei tempi oltre ad avere un effetto di alleggerire l’attività didattica stessa e di ottenere risultati sicuramente proficui. Si auspica in futuro imminente l’estensione di tali supporti in tutte le scuole di ogni ordine e grado e che sono indispensabili per una migliore formazione degli stessi discenti.

DATA 14/03/2014 17.31.11 - AUTORE giuseppina_c351z

La LIM è un mezzo di comunicazione moderno che si presta all’uso sia dei ragazzi che dei docenti, ognuno con l’intento di raggiungere il proprio scopo, che è al tempo stesso quello, per assurdo, più tradizionale: i docenti insegnano, gli alunni imparano. Occorre dire, però, che, come è naturale, un uso eccessivo di qualunque mezzo multimediale porta ad una sorta di abitudine, di assuefazione, che non giova a nessuno, in quanto l’adopero della LIM, per esempio, permette di immagazzinare dati utili dal punto di vista culturale, ma non è indispensabile usarla di continuo per l’applicazione dei giochi. Certamente, comunque, essa resta sempre un prezioso strumento multimediale, che permette un approccio sicuramente più utile ed “amichevole” verso la conoscenza dei diversi campi del sapere.

DATA 14/03/2014 17.31.35 - AUTORE pina_f158f

E’ stato interessante seguire il corso e desidererei che il Ministero possa agevolare condizioni incentivanti la frequenza produttiva da parte dei docenti. Ho frequentato tutte le lezioni che si sono rivelate molto interessanti in quanto ci sono stati momenti di dialogo e di scambio culturale sulle nuove tecnologie. Poiché l’uso della LIM facilita l’apprendimento, sto preparando con l’aiuto dell’esperto del corso, un lavoro che faciliti la formazione degli studenti. Sarebbe opportuno la presenza di un esperto a scuola che possa fungere da guida all’uso di queste nuove tecnologie.

DATA 14/03/2014 17.36.57 - AUTORE Rosanna_B180U

Il corso sulla lim continua e devo dire che risulta interessante ed entusiasmante.Ormai sono impegnata ad assolvere il compito assegnato dal professore riguardante la presentazione di una unità didattica su power-point.Non mi affatica tutto questo,anzi mi incuriosisce.La scuola cambia ,non solo nei programmi,ma nel modo di impostare la metodologia didattica.Oggi il computer nelle forme diverse(chat,forum,blog...) è usato con disinvoltura già dalla scuola primaria e noi docenti dobbiamo stare al passo con i tempi informandoci sulle nuove tecnologie didattiche per padroneggiarle.Auspico un giorno di vedere una"lim"in ogni aula e non in laboratori assegnati,perchè essa possa essere considerata un reale uso innovativo.Se ben usata,facilita,amplia,migliora il processo di insegnamento ed offre risorse e strumenti che rendono più efficaci le lezioni.La lim permette di accedere direttamente a contenuti multimediali(immagini,audio,video,lezioni in precedenza preparate o salvate) che arricchiscono la lezione stessa,rendendola più motivante ed inclusiva.Crea occasioni di apprendimento collaborativo e di tutoring in cui gli alunni più abili aiutano quelli in difficoltà.Il suo impiego può risultare prezioso ed efficace nell'attività di sostegno,nelle attività extracurricolari di recupero degli alunni in difficoltà.Spero di superare gli esami per conseguire la"Lim certficate",un altro titolo che si aggiunge ai diversi corsi di formazione e aggiornamento conseguiti nel corso della mia carrira scolastica.

DATA 14/03/2014 17.39.31 - AUTORE pietrac351c

Sto frequentando un corso LIM presso L’Istituto nel quale presto servizio come docente di lingue straniere. Personalmente, ritengo che quello tecnologico e/o multimediale sia diventato, oggi, in ambito didattico, un ausilio imprescindibile al fine di rendere una lezione più coinvolgente per gli studenti sempre meno attratti dalle “anonime pagine in bianco e nero”. Di contro, si riscontra spesso un non sempre adeguato funzionamento e/o la mancanza degli strumenti che dovrebbero consentire la realizzazione di lavori che potenzialmente rappresentano una facilitazione per l’apprendimento dei discenti e, nel contempo, segno tangibile di una scuola che si adegua ai tempi.

DATA 14/03/2014 17.41.08 - AUTORE pietrac351c

Ritengo che il Ministero debba incentivare, nonché riconoscere, le esperienze di formazione e/o di aggiornamento per i docenti. In modo particolare, occorre che vengano potenziate quelle competenze digitali che molti insegnanti non posseggono essendo “nativi non digitali”. Competenze che, nella nostra società sempre più tecnologicamente avanzata, rappresentano un vero e proprio “must”. Considero il corso sulla LIM un’utile opportunità formativa che non tutti, tuttavia, hanno avuto la curiosità (voglia?) di intraprendere, consapevoli del fatto che molte iniziative, nell’ambito della scuola, sono lasciate alla “libera volontà” dei singoli quando in alcuni casi, come ad esempio quello in questione, dovrebbero essere “fortemente” consigliate dall’alto per evitare che la scuola continui ad essere una “solitaria dépendance” rispetto ad un mondo in continua evoluzione.

DATA 14/03/2014 17.50.47 - AUTORE rosaria_C351D

Sono contenta che mi è stata data la possibilità di partecipare ad un corso PON per l’uso della LIM in classe. Spesso noi docenti siamo restii ad usare le nuove tecnologie, ma io penso che ormai sia indispensabile la loro conoscenza e il loro uso per rendere le lezioni più interessanti e coinvolgenti per i nostri alunni che, come sappiamo, sono dei nativi digitali. Io ho avuto modo di sperimentare l’uso della LIM in classe e ho potuto constatare la sua efficacia. Infatti ho svolto una lezione sulla costruzione dello stato moderno dall’anarchia feudale all’affermazione dell’assolutismo e grazie all’uso della LIM i miei alunni hanno seguito con grande interesse e si sono appassionati all’argomento. In conclusione penso che le tecnologie informatiche non devono essere demonizzate, ma devono essere considerate degli strumenti utili per una didattica proficua. Sta a noi farne un buon uso.

DATA 14/03/2014 17.51.47 - AUTORE rosaria_C351D

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una vera rivoluzione tecnologica che ha investito la vita di tutti noi. Anche la scuola, pur con difficoltà e resistenza, si è aperta all’uso degli strumenti informatici e ormai in molti istituti, compreso il mio, sono presenti e operativi computer e LIM. Io penso che l’uso della LIM e delle nuove tecnologie sia utile per migliorare la didattica e quindi rivolgo un invito al ministero affinché rendi sempre più facile e agevole l’aggiornamento dei docenti nell’uso delle tecnologie informatiche che, a mio parere, sono utili per realizzare un processo di insegnameno-apprendimento ricco di nuovi stimoli e opportunità. Infatti i ragazzi apprendono con maggiore facilità vedendo immagini, svolgendo esercizi interattivi e realizzando collegamenti fra diversi ambiti disciplinari.

DATA 14/03/2014 17.55.32 - AUTORE patrizia_F158A

Sono una docente di Inglese nella scuola secondaria di secondo grado, penso che la LIM possa essere un utile strumento per stimolare l’attenzione dei ragazzi e, probabilmente, anche per facilitare l’apprendimento. Purtroppo l’introduzione dei nuovi mezzi multimediali si scontra sempre più spesso con lungaggini burocratiche e difficoltà economico-strutturali che rallentano la modernizzazione della scuola. Speriamo che qualcosa cambi per non restare tutto com’è.

DATA 14/03/2014 17.56.39 - AUTORE patrizia_F158A

Da qualche anno mi sono accostata all’uso dei mezzi multimediali che sembrano tanto affascinare i giovani. All’inizio provavo una certa riluttanza verso un linguaggio a me totalmente estraneo, poi gradualmente , ho cominciato ad apprezzarne le potenzialità. Certo anche verso la LIM ho provato una certa diffidenza, ma poi ho capito che i tempi cambiano e che i docenti necessariamente devono aprirsi al mondo se non altro per mantenere un contatto efficace e costruttivo con una realtà in continua trasformazione.

DATA 14/03/2014 18.09.04 - AUTORE francesco_l042n

E’assodato che i nuovi supporti multimediali facilitino il lavoro che il docente deve svolgere in classe. Con il supporto della LIM si riescono a dare più informazioni ed in modo veloce,completo ed interessante. Oltre tutto le nuove generazioni imparano sin dalla più tenera età questa forma di linguaggio trovandosi a proprio agio, evitando eventuali distrazioni dovute alla lezione di vecchio stampo. E’ sicuramente un dato acquisito il fatto che viviamo bombardati da infiniti messaggi visivi,tutti i giorni ,infatti, il cervello memorizza in modo diverso di come avveniva a noi studenti di liceo. Il messaggio trasmesso dalla lavagna interattiva permetterà un apprendimento più veloce e duraturo. Un grande inconveniente risulta il fatto che la LIM non è disponibile in tutte le classi,al momento in cui sto scrivendo. Auspicando un superamento di questi inconvenienti e nell’attesa di vedere i suddetti supporti in tutte le aule di tutte le scuole per dare la possibilità ai docenti di fare meglio e ai discenti di avere di più.

DATA 14/03/2014 18.18.55 - AUTORE maria_A026K

Negli ultimi quindici anni ho avuto modo di verificare le ricadute positive nell’attività didattica dovute all’utilizzo delle tecnologie didattiche. Il corso di perfezionamento presso la Sapienza Uni3 di Roma, curato dal professore Roberto Maragliano, la lettura del suo libro, hanno rappresentato l’incipit di una apertura verso un “mondo” , quello dei nativi digitali, in possesso di una modalità di apprendimento non più sequenziale, tipica del libro, ma “reticolare”, che si caratterizza per l’”immersione “ in blocchi di sapere dove ogni “ nodo” interagisce e dialoga con gli altri. La LIM permette di “raggiungere”, grazie all’utilizzo di più codici (verbale, iconico….) gli alunni tutti, non solo i disabili o i D.S.A , evitando un insegnamento puramente trasmissivo e gerarchico e l’autorefenzialità della scuola.

DATA 14/03/2014 18.25.54 - AUTORE maria_A026K

La LIM è una risorsa irrinunciabile che offre notevoli opportunità non solo per l’organizzazione interna della propria materia di insegnamento ( filosofia, scienze dell’educazione nel mio caso) ma permette altresì un “ dialogo” tra le discipline ( interdisciplinarità o, meglio ancora, transdisciplinarità) , non più divise e separate in rigidi scompartimenti stagni. Di non secondaria importanza è il lavoro in team dei docenti e il lavoro cooperativo tra i discenti. Lavorare insieme sta alla base di una concezione democratica dell’educazione.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Creare giudizi automatici con il Glossario di Word

Una proposta di utilizzo del glossario, molto utilie al corpo docente

Creare verifiche e test interattivi con i campi modulo di Word

Dalla verifica cartacea a quella elettronica

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT