Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 23 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 346

DATA 30/11/2014 23.01.16 - AUTORE michela

Salve! Ho appena concluso la preparazione di un lavoro che proporrò a breve ai miei alunni. Le esercitazioni su LIM mi hanno permesso di elaborare consueti contenuti con nuovi metodi e nuovi strumenti. Confesso di essermi emozionata nel trovare fonti web interessanti e accattivanti per approfondire le tematiche da proporre. Spero pertanto di poter trasmettere pari emozioni nei ragazzi per avvicinarli a quel mondo fantastico, ma per loro un po' fuori moda, che è la poesia

DATA 01/12/2014 15.38.53 - AUTORE mariac.

Credo che l'uso della LIM possa essere un'esperienza entusiasmante per gli alunni in quanto, permettendo una lezione più dinamica e meno convenzionale, ne aumenta il livello di partecipazione e di interesse, riuscendo a coinvolgere anche gli studenti meno attenti.Credo che il punto di forza di una lezione proposta attraverso l'uso della Lavagna elettronica sia proprio la possibilità di accedere attraverso internet a pagine web di supporto alla lezione . Certo, sarebbe auspicabile, però, che le istituzioni scolastiche si dotassero di un numero di LIM pari a quello delle classi, in modo da rendere concretamente fruibile tali strumenti da parte di tutti i docenti interessati.

DATA 01/12/2014 16.26.14 - AUTORE Caterina

Il corso LIM base rafforza e fornisce delle competenze utili alla crescita professionale dell'insegnante, porge nuove tecniche di insegnamento e stimola la creatività, cosa importantissima ai fini della creazione di un'empatia tra docente e discente, necessaria all'apprendimento. Tuttavia, a mio parere, la LIM dovrebbe essere usata più dal discente che dall'insegnante nel senso che occorrerebbe far capire ai ragazzi quali potezialità offrono le nuove tecnologie , i vantaggi che ne derivano. I ragazzi, infine, dovrebbero diventare autonomi nell'apprendimento ricorrendo alla rete quando occorre e nel giusto modo, sempre come strumento per potenziare le loro conoscenze.

DATA 01/12/2014 17.52.35 - AUTORE maurizio

Sono stata molto contenta di aver partecipato a questo corso sulla lim, anche se sono abbastanza grande ormai. Ma la parola ormai non mi è mai piaciuta. D'altra parte mia madre si è laureata a quasi 50 anni in lingue, dopo aver cresciuto 4 figli e si è abilitata e ha insegnato. Si deve andare avanti,e bisogna dire che è molto bello presentare le lezioni in questo modo, associando tante cose insieme :si sollecita la curiosità nostra e quella dei nostri alunni ed è coinvolgente ,perchè si lavora e si ricerca insieme.L'insegnante Stefania è stata davvero eccezionale e mi sta facendo interessare all'uso della tecnologia, a cui per mia natura sono stata sempre refrattaria. Grazie

DATA 02/12/2014 9.54.16 - AUTORE antonella17

Il corso che sto frequentando per l'uso della Lim è davvero utile ed interessante, direi indispensabile .Si possono creare lezioni uniche nel loro genere con immagini, video,pagine web ed esecizi interattivi.Questo tipo di lezione cattura l'interesse di tutti gli alunni anche di quelli meno motivati.Uso la Lim da qualche anno ma solo con il corso ne ho potuto apprezzare le potenzialità .Consiglio la frequentazione del corso a tutti i docenti.

DATA 02/12/2014 16.33.58 - AUTORE luisagia

Ho simulato la mia prima lezione con la Lim, devo dire che sono stata attratta dalle possibilità offerte da questo strumento. Mi piace soprattutto l'idea di poter Vedere video o inserire immagini mentre si spiega la lezione. Certo l'attenzione ha sempre i suoi tempi fisiologici, ma probabilmente così può essere "catturata" più facilmente.

DATA 03/12/2014 17.11.08 - AUTORE Ettore

Salve, arrivato a fine corso sono convinto che il corso intermediate sulla lim sia stato molto utile e possa avere parecchi sviluppi non solo all'interno delle scuole ma anche in qualsiasi ambito della formazione. La didattica ne trarrebbe molti vantaggi e si avrebbe un risparmio di tempo per gli insegnanti (forse non nel preparare le lezioni ma sicuramente nel poterle ussare successivamente per più corsi) e una maggiore attenzione e dinamicità delle lezioni.

DATA 03/12/2014 17.18.56 - AUTORE Laura

Siamo giunti al termine di questo percorso di preparazione alla certificazione Lim. Sono molto contenta di aver intrapreso questo cammino che mi ha dotato di nuovi strumenti per rinnovare quotidianamente la mia proposta didattica. Sono certa che sfrutterò le nuove competenze acquisite perchè la Lim ci avvicina al linguaggio dei "nativi digitali" e soddisfa l' esigenza di variare le nostre proposte d'insegnamento per incontrare i diversi stili d'apprendimento. Grazie Assodolab . di

DATA 03/12/2014 19.53.22 - AUTORE enzo22

A corredo del mio intervento dei giorni scorsi volevo sottolineare ancora una volta la grande utilità della LIM nella attività didattica svolta in classe. In particolare nelle materie da me insegnate (Sistemi ed Informatica) risulta veramente di grande supporto anzitutto poter caricare sulla LIM la lezione già preparata a casa e poi corredarla di una serie di supporti multimediali quali immagini, video o audio per consentire agli alunni di meglio comprendere quanto spiegato verbalmente. Inoltre non è di poco conto, in special modo in fase di esercitazione, l’interazione che si viene a realizzare tra gli alunni. Ad esempio data come esercitazione in classe la progettazione di una rete locale, gli alunni possono interagire tra di loro, modificare e migliorare la progettazione e l’implementazione direttamente dalle loro postazioni. In tal modo viene implicitamente stimolato il meccanismo del problem solving rendendo anche più piacevole l’apprendimento della materia.

DATA 04/12/2014 18.55.22 - AUTORE luisagia

Ho quasi finito il corso e devo dire che la LIM non mi sembra più un oggetto misterioso e difficile da usare. Mi sono resa conto che le lezioni possono diventare accattivanti e fantasiose, inoltre stimolano la creatività di insegnati e alunni.

DATA 05/12/2014 14.08.04 - AUTORE salvogi

In conclusione del corso posso affermare che la metodologia messa in opera dal formatore è stata efficace, infatti pur avendo competenze nel settore ho implementato le mie competenze sia metodologiche che operative. Inoltre lo scambio di informazioni tra i colleghi ha favorito lo sviluppo di nuovi strumenti per una didattica innovativa. ritengo che corsi del tipo frequentato dovrebbero essere una prassi nella vita professionale dei docenti, perchè, solo con didattiche vicine ai nostri studenti "nativi digitali" è possibile coinvolgere anche gli studenti meno propensi allo studio.

DATA 20/12/2014 11.29.37 - AUTORE Gloria_L117E

Ritengo che la LIM non sarà né ora né mai del tutto sostituibile alla classica lavagna di ardesia per i seguenti motivi: la lavagna è più veloce della LIM perché non necessita di un tempo di attesa per l’accensione, né è necessario cercare tra i files quello che serve; non crea problemi tecnici che comportano perdite di tempo per capire come vadano risolti; non ha bisogno di corrente né di alcuna manutenzione. Credo pertanto che l’uso migliore che si possa fare di entrambi gli strumenti sia una giusta e corretta “integrazione” metodologica. Il docente dovrebbe preparare la lezione calibrando le tempistiche e le modalità di utilizzo di questi due strumenti, inserendoli nell’ottica del raggiungimento dell’obiettivo formativo previsto. Questo comporta sicuramente una riflessione ed una preparazione a monte maggiore per il docente, che dovrà stabilire come e quando inserire i due interventi. Concludendo sono convinta che l’uso l’integrato di lavagna e LIM possa portare la lezione ad un livello didattico superiore rispetto alla classica lezione frontale, ma che necessiti di un maggiore sforzo preparatorio da parte del docente.

DATA 20/12/2014 11.31.47 - AUTORE Gloria_L117E

In questo intervento vorrei porre l’attenzione sul fatto che le presentazioni, una volta prodotte, rimangono negli anni per futuri utilizzi, e possono essere migliorate e salvate con eventuali aggiunte apportate durante la lezione. Ciò potrebbe costituire una “garanzia” di maggiore uniformità di competenze e di contenuti fra classi parallele nell’ambito dello stesso anno scolastico, ma anche con classi di anni scolastici successivi, così da costituire una continuità didattica e metodologica univoca e certa. A tal proposito è da sottolineare inoltre la possibilità e l’importanza di condividere materiali e presentazioni con i colleghi della stessa disciplina inseriti in sezioni differenti, così da riconoscere una coerenza educativa non solo di “cattedra” ma di “istituto” stesso. Sostengo pertanto che la LIM possa essere considerata una strumento di coesione didattica ancora tutto da scoprire.

DATA 22/12/2014 19.20.57 - AUTORE Annalisa

La LIM è una risorsa che permette di arricchire le attività didattiche e sollecita la partecipazione degli alunni offrendo potenzialità collaborative e comunicative.

DATA 22/12/2014 19.30.56 - AUTORE Annalisa

Ho deciso di frequentare il corso sulla LIM poichè ritengo che è uno strumento innovativo che facilità e arricchisce l'apprendimento dei bambini.

DATA 26/12/2014 12.42.20 - AUTORE mariapullara

Gli studi e le esperienze condotti in Italia e in Europa,individuano nalla LIM uno strumento efficace per promuovere un percorso graduale di innovazione nella didattica. La LIM infatti permette che la didattica in ambiente digitale sia un'esperienza quotidiana e non un evento episodico. I nostri studenti sono dei"nativi digitali", appartengono cioé al contesto delle persone, precisamente adolescenti tra gli 11 e i 19 anni, che sono nate nell'era della digitalizzazione e della dematerializzazione e che sono quindi abituate ad utilizzare quotidianamente le nuove tecnologie. Essi vengono definiti così per distinguerli dai"migranti digitali"cioè da tutti gli adulti che usano i dispositivi elettronici ma che non sono nati con essi. C'é inoltre, in questo variegato panorama,una terza categoria, quella dei"fruitori digitali", cioè coloro che per necessitá o per obbligo usano il web. In quale categoria si collocano pertanto i docenti italiani? Non certo nella prima...direi che la maggior parte di essi appartiene alla seconda, un gruppo piú esiguo può essere inserito nella terza. Quindi potremmo sostenere a ragione che noi docenti siamo dei "migranti digitali". Ed é noto a tutti che una migrazione di massa, in qualsivoglia contesto si verifichi, ha bisogno di essere supportata da mezzi efficaci e idonei. Uno dei mezzi di supporto a beneficio dei migranti digitali è senza dubbio la LIM. La sua semplicità di utilizzo rende il primo approccio gradevole e stimolante. Grazie all'ampia superficie interattiva il profano che si accosta a questa nuova tecnologia non avverte il disagio tipico di chi si accosta per la prima volta per esempio ad un pc, poichè può visualizzare immediatamente e chiaramente le potenzialitá del dispositivo. Potenzialità per le quali naturalmente si dovranno sviluppare le adeguate competenze, tramite percorsi di studio ad hoc. Uno di questi percorsi, la lim certificate, mi riguarda molto da vicino poiché l'ho intrapreso da tempo; sono piacevolmente stupita nel constatare che il corso seguito mi ha aperto nuove prospettive nel campo dell'insegnamento e non solo, infatti ha sviluppato in me un'atteggiamento più rilassato e privo di diffidenza nei confronti delle nuove tecnologie multimediali. Per fare un significativo esempio, posso dire che dopo l'approccio con la LIM, guidato e gestito da una professionista di Caltanissetta molto esperta e motivante,adesso mi accosto al pc con una disinvoltura che prima mi era sconosciuta. Quindi continuo il mio percorso di studio certa di far acquisire alla mia professionalitá un valore aggiunto di grande spessore:la "Lim Certificate".

DATA 27/12/2014 17.20.50 - AUTORE INGUANTA TIZIANA

Ritengo doveroso, per chi come me occupa nella società il delicato ruolo di educatore delle giovani generazioni, stare al passo con i tempi per facilitare il processo insegnamento-apprendimento e al tempo stesso venire incontro alle richieste di una comunità che ha posto la multimedialità al centro del suo sistema relazionale.

DATA 27/12/2014 17.34.16 - AUTORE INGUANTA TIZIANA

Investo il mio tempo piacevolmente nella conoscenza dell'infinito mondo multimediale per mantenere vivo il rapporto insegnamento-apprendimento con i miei ragazzi, renderlo più immediato e dunque più efficace. Riconoscendo i miei limiti e l'inarrestabile evoluzione dei tempi e dei metodi, ho frequentato con interesse il corso per avvicinarmi sempre più ad una metodologia più prossima al linguaggio dei giovani e alle loro esigenze.

DATA 27/12/2014 21.59.34 - AUTORE Maurizio

Dopo aver trovato la LIM in classe. ho deciso di partecipare a un corso LIM con una gran voglia di apprendere ciò che di utile ci possa dare questo "mondo digitale". Personalmente penso che la LIM trasforma un computer in un "computer della classe" su cui gli alunni possono operare contemporaneamente e condividere contenuti e operazioni in un processo di costruzione delle conoscenze. Essa è uno strumento che innova le metodologie di insegnamento tradizionale avvalendosi di tutte le potenzialità dell'ambiente digitale e dell'interattività. Ma in tutto questo è importante non tralasciare il percorso didattico/educativo, inteso come l'insieme dei fattori cognitivi, disciplinari, emotivi, effettivi,relazionali.

DATA 27/12/2014 22.05.17 - AUTORE Maurizio

L’uso della Lim nella didattica offre modalità di apprendimento più vicine agli stili di acquisizione di competenze e di abilità della nuove generazioni di studenti, i cosi detti “nativi digitali”, che hanno il vantaggio di essere già educati all’uso delle tecnologie e di non avere bisogno di un vero e proprio addestramento come invece accade a molti insegnanti che, veri e propri “immigrati digitali”, a volte faticano a familiarizzare con le nuove tecnologie. Da questa considerazione emerge tutta l’importanza dell’aggiornamento continuo degli insegnanti, i quali devono poter utilizzare con disinvoltura le nuove tecnologie, ma sopratutto devono poter adeguare le metodologie didattiche a questi nuovi strumenti; questa è la chiave per raggiungere con successo i traguardi formativi rendendo gli alunni soggetti attivi e partecipi del processo di apprendimento.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Come lavorare con Microsoft Word 2007

Una panoramica introduttiva per orientarsi nell'uso del nuovo applicativo

Creare giudizi automatici con il Glossario di Word

Una proposta di utilizzo del glossario, molto utilie al corpo docente

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT