Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 20 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 100

DATA 21/06/2012 14.08.00 - AUTORE giorgio

Sono una docente di scuola primaria quasi al termine del corso. Ringrazio per l'opportunità datami, ma credo che ci sarà bisogno di esercitazioni pratiche e non disdegnerei la partecipazione ad un altro corso di approfondimento in cui gli interventi saranno rivolti esclusivamente agli esercizi sulla LIM con esempi pratici calati nella vera realtà delle nostre classi con i nostri alunni e i loro problemi.BEATRICE B180Q

DATA 21/06/2012 16.15.07 - AUTORE satiro58

Sono d'accordo con quest'ultimo intervento. Certo è importante saper calibrare bene i tempi e soprattutto preparare prima le lezioni. Attenzione quindi a non "strafare" soprattutto all'inizio, perchè se non si ha una completa padronanza degli str5umenti si rischia di fare una figuraccia con gli alunni. In certe situazioni gli alunni sanno essere molto "severi".....

DATA 21/06/2012 16.24.15 - AUTORE Nadia_F888H

Sono una docente di scuola primaria e sto frequentando un corso di formazione Pon sull’utilizzo della LIM nella didattica quotidiana, veramente il mio corso è quasi agli sgoccioli e sono entusiasta di quello che ho imparato finora anche perché la ritengo uno strumento di estrema semplicità nell’utilizzo, so che adesso tocca a me farla funzionare al meglio familiarizzandoci.  Ho scelto di seguire questo corso perchè ritengo la Lim sia uno strumento oramai indispensabile per la nostra didattica quotidiana .Esso è versatile, adatto a tutte le discipline e ai diversi livelli scolastici, è di supporto all'esposizione di noi docenti e, soprattutto, influisce positivamente sull'attenzione, la motivazione e il coinvolgimento dei nostri alunni. I vantaggi riguardano soprattutto: la visualizzazione in grande, l'utilizzo delle tecnologie a favore di tutta la classe, la semplificazione dei concetti, l'interattività, l'aggregazione di risorse multimediali. La visualizzazione è la più riconosciuta tra le potenzialità della LIM. Essa permette di presentare una molteplicità di contenuti utilizzando non più solo l'ascolto o la lettura individuale, ma anche la forza comunicativa dell'immagine. Un'altra potenzialità è l'interattività, la quale è data da molteplici livelli; riguarda sia la possibilità di intervenire personalizzandoli su tutti i file presenti sullo schermo, sia la possibilità anche fisica di agire sulla lavagna, sia, infine, in presenza di collegamento al web, la possibilità di accedere dalla classe alle risorse di internet.

DATA 21/06/2012 16.24.48 - AUTORE Annamaria_F839L

Premesso che non credo che la LIM sia la soluzione ai problemi di apprendimento e di attenzione che mostrano oggi giorno la maggior parte degli alunni. Se usare la LIM per svolgere una lezione di Matematica o di Scienze avrà lo stesso effetto che ha avuto su di me l‘ imparare ad usarla, posso dire a gran voce che la LIM è uno strumento di supporto all’ insegnamento validissimo . Avevo un rifiuto per tutto ciò che riguardasse la tecnologia, dopo solo 30 ore di approccio alla LIM la mia rilluttanza è svanita. Spero tanto accada la stessa cosa ai miei alunni, soprattutto ai più distratti, quando l’ anno prossimo proporro’ il Teorema di Pitagora o la classificazione degli animali in versione LIM .

DATA 21/06/2012 16.25.52 - AUTORE Annamaria_F839L

Nella mia scuola ci sono quattro LIM e sei classi , siamo pure fortunati. Finora pochi docenti le hanno adoperate , a loro detta il problema principale che a volte ne ha scoraggiato l ' uso è come questa viene gestita; non essendo tutte le classi fornite di LIM, gli alunni si devono spostare, inoltre le penne e il computer dedicati non sono in classe ma bisogna reperirli tramite segreteria. Un unico addetto viene incaricato a consegnarli , semprechè sia in servizio o non sia impegnato in altre cose, a quel punto addio vantaggi. Quando l' anno prossimo avendo seguito il corso di formazione proverò a preparare delle lezioni, se osserverò degli svantaggi , li comunicherò .

DATA 21/06/2012 16.33.54 - AUTORE Francesca_H501H

Sono un’insegnante d’inglese della scuola primaria ed esercito la mia professione in Calabria, nella mia scuola è stata installata una LIM, pertanto, quest’anno ho partecipato al corso di formazione docenti, organizzato dall’Istituzione scolastica, per acquisire le competenze di base necessarie all’utilizzo della Lavagna Multimediale. Il corso di 30 ore mi ha permesso di scoprire una realtà straordinaria, che fino ad ora non conoscevo, infatti, ho utilizzato raramente la LIM solo come schermo, per proiettare i dvd relativi alle units studiate. Sicuramente il supporto della Lavagna renderà le lezioni d’inglese ancora più dinamiche e motivanti, perché usa un linguaggio ormai ben conosciuto anche dai bambini della primaria, alcuni alunni di quarta e quinta sono dei veri e propri teachers in questo campo. Tale strumento se usato costantemente, anche unito ad internet, permette di aprire numerose finestre sul mondo, di fare notevoli scoperte e, grazie alla presenza dell’insegnante, di decodificare correttamente i vari messaggi.

DATA 21/06/2012 16.34.52 - AUTORE Esterina_D544O

Sono una docente di scuola primaria. Insegno ormai da anni, prima nei moduli ,dove si riusciva a migliorare le proprie competenze perché si spaziava in un ristretto numero di materie. Oggi, siamo ritornati tuttologi ed è diventato più difficile potenziare le competenze di più ambiti disciplinari. Tuttavia essendo un’insegnante aperta al “nuovo”,quando mi si è presentata l’opportunità di avere una LIM nella classe ho partecipato al primo corso LIM offerto dall’Indire – Innovascuola,verificando la validità e la ricaduta decisamente positiva che l’utilizzo della LIM aveva nella classe. Gli alunni, e non solo… ,hanno fin da subito manifestano entusiasmo e, aiutati dalle innumerevoli possibilità che questo strumento possiede, hanno appreso con maggiore facilità concetti disciplinari molto complessi. Ottimo come strumento di verifica e consolidamento di mappe concettuali precedentemente salvate. Oggi, il nuovo corso PON organizzato dalla scuola mi ha dato la possibilità di migliorare ed ampliare l’orizzonte delle mie conoscenze in tema di LIM. Penso che tutto sommato nell’utilizzo di questo strumento il beneficio maggiore lo ricevono gli insegnanti, che meglio possono organizzare il lavoro scolastico quotidiano. Auspico che tutte le aule possano averne installata una che sostituisca la vecchia nera e polverosa lavagna in ardesia.

DATA 21/06/2012 16.36.22 - AUTORE Esterina_D544O

Ho una lavagna INTERWRITE di prima generazione nella classe ormai da quattro anni. Durante la lezione spesso gli alunni mi chiedono un utilizzo “più attivo”. Svantaggio è che nella scuola dove insegno non c’è un collegamento INTERNET per poter interagire in rete e/o ampliare maggiormente quanto appreso anche in quest’ultimo corso PON, in tema di LIM. MI SEMBRA DI AVERE UNA FERRARI SENZA UNA PISTA PER POTERLA PROVARE. Utilizzando, poi, una lavagna DUAL-BOARD, ho constatato quanto produttivo può essere poter lavorare contemporaneamente con più alunni. Se la tecnologia va sempre avanti, bisogna poi stare al passo,sostituendo anche le LIM con quelle di nuova generazione.

DATA 21/06/2012 16.36.53 - AUTORE Mariaceleste_C352T

Sono una docente di scuola Primaria , in questo anno scolastico ho iniziato a frequentare, insieme ad altri colleghi dell’Istituto , un corso PON di aggiornamento base (30 ore) Mi sono avvicinata a questo strumento multimediale con titubanza in quanto lo ritenevo molto complicato. Pian piano, frequentando il corso ,con le conoscenze acquisite , mi sono resa conto di quanto possa essere utile e accattivante la LIM nella didattica delle varie discipline. I ragazzi , infatti, attratti da immagini e suoni partecipano più attivamente alle “lezioni” rese più avvincenti e coinvolgenti dalla lavagna. Possono supportare con immagini, disegni , video gli argomenti trattati e portare avanti con un maggiore coinvolgimento un progetto comune. Ritengo, perciò,che la LIM con tutte le sue funzioni, attiri maggiormente l’attenzione degli alunni e li avvicini con più curiosità al sapere e alla conoscenza,per cui i ragazzi ,già bravi a muoversi e a destreggiarsi con il computer sono facilitati ad un apprendimento più costruttivo e produttivo.

DATA 21/06/2012 16.40.21 - AUTORE Nadia_F888H

Sono una docente di scuola primaria e sto frequentando un corso di formazione Pon sull’utilizzo della LIM nella didattica quotidiana, veramente il mio corso è quasi agli sgoccioli. Siccome mi si chiedono gli aspetti negativi della Lim provo a trovarne alcuni: purtroppo una lavagna perfetta non esiste quindi la Lim ha i suoi pregi ma anche i suoi difetti. La lavagna che abbiamo a scuola è INTERWRITE Workspace, nel mio plesso è solo una quindi è importante aumentare il numero, purtroppo il costo complessivo ancora è molto alto e le scuole non hanno tanti fondi per comprarle. Altre difficoltà che si riscontro sono le interruzioni , l’esigenza di ricalibrare, la cattiva visibilità ( con il proiettore appeso al soffitto spesso c’è difficoltà nel posizionarsi in modo che la propria ombra non copra i contenuti; porta cioè ad adattarsi ponendosi d’angolo per ridurre il cono d’ombra ) e le perdite di tempo connesse con l’uso infastidiscono gli studenti. La preparazione degli oggetti didattici richiede tempo per cercare i materiali più adatti in relazione agli obiettivi previsti. La lavagna portatile dicono che, utilizzata nelle classi, crea problemi di tempo per il posizionamento del videoproiettore e i numerosi cavi necessari. Il pannello è attivo costantemente e non si hanno informazioni precise su eventuali problemi di radiazioni,può ssuccedere che gli studenti potrebbero essere più interessati al movimento degli oggetti e al funzionamento dei pulsanti che non ai contenuti veicolati.

DATA 21/06/2012 16.42.53 - AUTORE Francesca_H501H

Tante sono le potenzialità della LIM, tuttavia, sono convinta che essendo solo uno strumento utile per la didattica, in quanto tale, non può risolvere le problematiche inerenti alla mancanza di motivazione e attenzione di alcuni alunni nei confronti dello studio; anche perché molti bambini fanno un uso, spesso un abuso, degli strumenti interattivi a loro disposizione, quindi, non è scontato che le attività didattiche presentate attraverso la LIM siano sempre ben accolte e realizzate in modo adeguato da tutti gli allievi. L’insegnante, pertanto, con la sua capacità di osservazione critica, nei confronti di ogni singolo alunno, e di organizzazione didattica, relativa alla propria o proprie discipline, deve saper valutare quando e come usare la LIM per migliorare l’apprendimento dell’intera classe e dei singoli allievi. L’alternanza degli strumenti didattici a disposizione continua ad essere, a mio avviso, la soluzione migliore da proporre nel corso dell’insegnamento, per permettere ad ogni ragazzo di trovare gli stimoli più adatti a sé, nel percorso della propria progressione formativa personale.

DATA 21/06/2012 16.48.59 - AUTORE francescoC352P

Sono un insegnante di Arte –immagine ed insegno in una scuola Secondaria di primo grado. Gli alunni,c’e’ da precisare, che sono più svegli degli insegnanti,soprattutto di coloro i quali sono nella scuola ormai da più di trenta anni,in quanto utilizzano il computer con molta disinvoltura e dimestichezza. Sto effettuando un corso strutturato dall’Assodolab,perché sono più che convinto che oggigiorno ,bisogna saper padroneggiare con le nuove tecnologie e le nuove potenzialità dell’informatica(LIM),in quanto consentono il coinvolgimento diretto degli alunni nella costruzione della lezione,venendo maggiormente stimolati e incentivati. Spero di poter utilizzare la LIM,rendendo più interessanti e innovative le lezioni.

DATA 21/06/2012 16.50.40 - AUTORE rosanna_885K

LA LIM E I SUOI VANTAGGI Il campo delle TIC (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) è vastissimo e molto sofisticato, ma lo strumento che viene sempre più utilizzato nell’insegnamento di tutte le materie è senz’altro la lavagna interattiva multimediale.Essa permette di scrivere, proiettare immagini e filmati, spostare immagini e altri oggetti multimediali usando le dita o apposite penne, salvare la lezione e metterla a disposizione della classe. I vantaggi della LIM per l’insegnante sono evidentemente numerosi: - la lezione frontale diventa più innovativa e vivace; - tutto il materiale può essere salvato per usi successivi e per la distribuzione agli studenti; - l’attenzione della classe converge su uno schermo comune a tutti; - viene sollecitata la partecipazione attiva degli studenti; - l’offerta di percorsi didattici diversi agisce su intelligenze diverse con una ricaduta positiva sul rendimento generale. I vantaggi per l’insegnante rispecchiano i vantaggi per lo studente che partecipa ad una lezione più coinvolgente, utilizzando uno strumento familiare come il computer. Inoltre l’utilizzo della LIM favorisce un apprendimento di tipo collaborativo in cui lo studente è protagonista attivo del processo di apprendimento. Con la LIM il docente rimane il “programmatore” della lezione, ma è lo studente che, partecipando attivamente e interagendo con uno strumento familiare, “impara facendo” insieme agli altri. LA LIM E I SUOI VANTAGGI Il campo delle TIC (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) è vastissimo e molto sofisticato, ma lo strumento che viene sempre più utilizzato nell’insegnamento di tutte le materie è senz’altro la lavagna interattiva multimediale.Essa permette di scrivere, proiettare immagini e filmati, spostare immagini e altri oggetti multimediali usando le dita o apposite penne, salvare la lezione e metterla a disposizione della classe. I vantaggi della LIM per l’insegnante sono evidentemente numerosi: - la lezione frontale diventa più innovativa e vivace; - tutto il materiale può essere salvato per usi successivi e per la distribuzione agli studenti; - l’attenzione della classe converge su uno schermo comune a tutti; - viene sollecitata la partecipazione attiva degli studenti; - l’offerta di percorsi didattici diversi agisce su intelligenze diverse con una ricaduta positiva sul rendimento generale. I vantaggi per l’insegnante rispecchiano i vantaggi per lo studente che partecipa ad una lezione più coinvolgente, utilizzando uno strumento familiare come il computer. Inoltre l’utilizzo della LIM favorisce un apprendimento di tipo collaborativo in cui lo studente è protagonista attivo del processo di apprendimento. Con la LIM il docente rimane il “programmatore” della lezione, ma è lo studente che, partecipando attivamente e interagendo con uno strumento familiare, “impara facendo” insieme agli altri. LA LIM E I SUOI VANTAGGI Il campo delle TIC (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) è vastissimo e molto sofisticato, ma lo strumento che viene sempre più utilizzato nell’insegnamento di tutte le materie è senz’altro la lavagna interattiva multimediale.Essa permette di scrivere, proiettare immagini e filmati, spostare immagini e altri oggetti multimediali usando le dita o apposite penne, salvare la lezione e metterla a disposizione della classe. I vantaggi della LIM per l’insegnante sono evidentemente numerosi: - la lezione frontale diventa più innovativa e vivace; - tutto il materiale può essere salvato per usi successivi e per la distribuzione agli studenti; - l’attenzione della classe converge su uno schermo comune a tutti; - viene sollecitata la partecipazione attiva degli studenti; - l’offerta di percorsi didattici diversi agisce su intelligenze diverse con una ricaduta positiva sul rendimento generale. I vantaggi per l’insegnante rispecchiano i vantaggi per lo studente che partecipa ad una lezione più coinvolgente, utilizzando uno strumento familiare come il computer. Inoltre l’utilizzo della LIM favorisce un apprendimento di tipo collaborativo in cui lo studente è protagonista attivo del processo di apprendimento. Con la LIM il docente rimane il “programmatore” della lezione, ma è lo studente che, partecipando attivamente e interagendo con uno strumento familiare, “impara facendo” insieme agli altri. LA LIM E I SUOI VANTAGGI Il campo delle TIC (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) è vastissimo e molto sofisticato, ma lo strumento che viene sempre più utilizzato nell’insegnamento di tutte le materie è senz’altro la lavagna interattiva multimediale.Essa permette di scrivere, proiettare immagini e filmati, spostare immagini e altri oggetti multimediali usando le dita o apposite penne, salvare la lezione e metterla a disposizione della classe. I vantaggi della LIM per l’insegnante sono evidentemente numerosi: - la lezione frontale diventa più innovativa e vivace; - tutto il materiale può essere salvato per usi successivi e per la distribuzione agli studenti; - l’attenzione della classe converge su uno schermo comune a tutti; - viene sollecitata la partecipazione attiva degli studenti; - l’offerta di percorsi didattici diversi agisce su intelligenze diverse con una ricaduta positiva sul rendimento generale. I vantaggi per l’insegnante rispecchiano i vantaggi per lo studente che partecipa ad una lezione più coinvolgente, utilizzando uno strumento familiare come il computer. Inoltre l’utilizzo della LIM favorisce un apprendimento di tipo collaborativo in cui lo studente è protagonista attivo del processo di apprendimento. Con la LIM il docente rimane il “programmatore” della lezione, ma è lo studente che, partecipando attivamente e interagendo con uno strumento familiare, “impara facendo” insieme agli altri. LA LIM E I SUOI VANTAGGI Il campo delle TIC (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) è vastissimo e molto sofisticato, ma lo strumento che viene sempre più utilizzato nell’insegnamento di tutte le materie è senz’altro la lavagna interattiva multimediale.Essa permette di scrivere, proiettare immagini e filmati, spostare immagini e altri oggetti multimediali usando le dita o apposite penne, salvare la lezione e metterla a disposizione della classe. I vantaggi della LIM per l’insegnante sono evidentemente numerosi: - la lezione frontale diventa più innovativa e vivace; - tutto il materiale può essere salvato per usi successivi e per la distribuzione agli studenti; - l’attenzione della classe converge su uno schermo comune a tutti; - viene sollecitata la partecipazione attiva degli studenti; - l’offerta di percorsi didattici diversi agisce su intelligenze diverse con una ricaduta positiva sul rendimento generale. I vantaggi per l’insegnante rispecchiano i vantaggi per lo studente che partecipa ad una lezione più coinvolgente, utilizzando uno strumento familiare come il computer. Inoltre l’utilizzo della LIM favorisce un apprendimento di tipo collaborativo in cui lo studente è protagonista attivo del processo di apprendimento. Con la LIM il docente rimane il “programmatore” della lezione, ma è lo studente che, partecipando attivamente e interagendo con uno strumento familiare, “impara facendo” insieme agli altri.

DATA 21/06/2012 16.52.10 - AUTORE AnnaI854A

Sono Anna Ceravolo , nata a Soriano Calabro (V.V.) il 04/06/1957, insegno italiano, storia, geografia nella scuola media da ormai 32 anni ; sono in servizio nell’Istituto Comprensivo “S. Gatti” da 12 anni; ho sempre cercato di seguire l’ aggiornamento professionale sulle metodologie d’insegnamento o altre tematiche inerenti la didattica per cercare di rispondere al meglio alle aspettative dell’utenza. Ho pertanto accolto con gioia questa iniziativa della mia scuola sulla LIM perchè ritengo che il futuro della scuola sia nell’uso didattico delle nuove tecnologie. La LIM ci avvicina al nuovo linguaggio dei ragazzi ed il suo utilizzo ci consente ,nella dinamicità della lezione, di attivare contemporaneamente diversi canali recettivi come l’ascolto, ma anche la visione ed infine la manualità .La condivisione di ciò che si propone è immediata e collettiva. Se si può contare anche sulla connessione Internet, le potenzialità si ampliano in modo sconfinato. Molti alunni a rischio di dispersione, annoiati sulle pagine statiche di un libro, avranno certamente nuovi stimoli dall’uso in classe della LIM, saranno portati ad autogratificazioni che avvieranno il processo di apprendimento e metteranno in campo,senza saperlo, attività logiche, espressive, di organizzazione , di concettualizzazione ; ciò li renderà meno conflittuali con sé stessi e con gli altri , più permeabili ad interiorizzare i valori della condivisione nel rispetto reciproco.

DATA 21/06/2012 16.53.08 - AUTORE rosanna_885K

LA LIM E I SUOI VANTAGGI Il campo delle TIC (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) è vastissimo e molto sofisticato, ma lo strumento che viene sempre più utilizzato nell’insegnamento di tutte le materie è senz’altro la lavagna interattiva multimediale.Essa permette di scrivere, proiettare immagini e filmati, spostare immagini e altri oggetti multimediali usando le dita o apposite penne, salvare la lezione e metterla a disposizione della classe. I vantaggi della LIM per l’insegnante sono evidentemente numerosi: - la lezione frontale diventa più innovativa e vivace; - tutto il materiale può essere salvato per usi successivi e per la distribuzione agli studenti; - l’attenzione della classe converge su uno schermo comune a tutti; - viene sollecitata la partecipazione attiva degli studenti; - l’offerta di percorsi didattici diversi agisce su intelligenze diverse con una ricaduta positiva sul rendimento generale. I vantaggi per l’insegnante rispecchiano i vantaggi per lo studente che partecipa ad una lezione più coinvolgente, utilizzando uno strumento familiare come il computer. Inoltre l’utilizzo della LIM favorisce un apprendimento di tipo collaborativo in cui lo studente è protagonista attivo del processo di apprendimento. Con la LIM il docente rimane il “programmatore” della lezione, ma è lo studente che, partecipando attivamente e interagendo con uno strumento familiare, “impara facendo” insieme agli altri.

DATA 21/06/2012 16.53.57 - AUTORE AnnaI854A

Se nel POST precedente ho voluto considerare alcuni aspetti positivi della LIM utilizzata come strumento didattico, ora mi voglio soffermare su alcune considerazioni che mi richiamano a riflessioni di carattere generale . Se nel prossimo futuro la didattica nelle scuole sarà rivoluzionata dall’uso quotidiano della LIM : che fine faranno i vecchi , sempre più pochi, insegnanti ? che posto occuperà nella giornata di uno studente (e non solo) il caro odoroso libro? Queste considerazioni non vogliono essere in contraddizione con quanto detto nel POST precedente ma mi fanno riflettere Su come l’equilibrio ,dote sempre più rara, deve dominare le nostre scelte ed i nostri atteggiamenti : accogliere le innovazioni non deve significare abbandonare la strada tradizionale della cultura che è costituita dal libro, dalla riflessione personale che le pagine inducono, dall’immaginazione creativa , dal piacere insostitituibile di operare su una pagina bianca senza cancellare i nostri errori ma sottolineandoli perché di essi rimanga traccia nella nostra storia personale.

DATA 21/06/2012 16.56.49 - AUTORE Mariaceleste_C352T

Uno degli aspetti negativi della LIM è il numero limitato di lavagne multimediali a disposizione nelle varie scuole. Tale strumento da noi,per esempio, è presente solo in un’aula già occupata da una classe, per cui diventa molto difficile organizzare e attuare un lavoro più produttivo e operativo con le classi del plesso. E’ evidente che con la LIM , utilizzando nuovi percorsi didattici, possiamo stimolare e coinvolgere maggiormente gli alunni in tutte le discipline , non deve essere però considerato l’unico mezzo per”fare” scuola ma un ulteriore supporto operativo per gli insegnanti e la classe. Si rischia altrimenti di monopolizzare lo stile e il metodo di apprendimento, creando bambini perfettamente “computerizzati” , cancellando quella parte di fantasia , di spirito di iniziativa, di elasticità mentale, che hanno una parte di rilievo nell’apprendimento .Inoltre , non possiamo lasciarci andare all’improvvisazione ma l’insegnante deve essere “padrone “del mezzo con una preparazione delle attività consapevole e non affidata al momento o al caso per non perdere mai l’obiettivo iniziale che si vuole raggiungere con i ragazzi.. Ritengo ,quindi,che ci sia necessità di una formazione e di un supporto in itinere, soprattutto, per quei docenti che non hanno una buona base di informatica per utilizzare al meglio le potenzialità della LIM.

DATA 21/06/2012 17.01.25 - AUTORE Giulia_A340D

La lavagna è uno degli strumenti a disposizione degli insegnanti e degli alunni; essa infatti costituisce il tratto distintivo di un’aula scolastica. Nel tempo, nella società, si sono registrati dei progressi che oggi investono anche la scuola: ecco apparire la Lim. Questa risponde bene alle esigenze dei giovani di oggi che si destreggiano con naturalezza tra computer , telefoni cellulari, Internet dimostrando di padroneggiare i nuovi linguaggi della comunicazione .A scuola pertanto sono più attratti se l’attività viene proposta in maniera più accattivante. La Lim risponde perfettamente a questa esigenza :attira l’attenzione, consente di colorare, spostare, modificare immagini ,costruire testi, cercare e avere a disposizione subito materiali perchè reperibili in rete , evidenziare parole e testi, salvare volendo, qualsiasi lavoro. Consente all’ insegnante di scoprire insieme agli alunni cose nuove ampliando le conoscenze.

DATA 21/06/2012 17.03.02 - AUTORE Giulia_A340D

Si dice che ogni medaglia ha il suo risvolto. . . .oggi gli alunni sono meno portati a curare la lingua madre in termini grammaticali e sintattici . Il loro linguaggio appare meno aulico . La parola scritta perde il privilegio per altri codici espressivi. Passando immediatamente alla comunicazione si perde la musicalità della lingua: quel senso di collegamento delle parole che attiva la fantasia. .L’attenzione deve essere vigile sia per il sovraccarico cognitivo che per la cura a selezionare il modo per raggiungere l’obiettivo di comunicazione desiderato, cercando di non incorrere nelle problematiche connesse all’uso poco critico di strumenti a disposizione , dosando e allontanando segni di inutile valore.

DATA 21/06/2012 17.05.22 - AUTORE Giovanni_F888U

Sono un insegnante di scuola secondaria di primo grado,essendo prossimo alla pensione,tutte le innovazioni tecnologiche nella scuola,le ho sempre accettate con riluttanza .Anche questo corso sull'utilizzo della L I M l'ho iniziato senza sapere cosa comportasse e che ricaduta potesse avere sugli alunni.Con il passare del tempo e dopo le prime lezioni ho acquisito la consapevolezza dell'importanza di questo strumento come supporto tecnologico alle attivita'didattiche.La L I M ,secondo me,vivacizza la lezione frontale ,coinvolgendo tutti gli alunni anche quelli che normalmente non sono stimolati dal tipo di lezione tradizionale.

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT