Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 23 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 303

DATA 03/06/2014 9.47.57 - AUTORE GIUSEPPEGC286Y

L'uso della LIM è un potenziale sia per l'insengnante che per gli studenti in quanto consente di costruire il percorso didattico in ragione delle variabili sempre più imponenti che l'attività didattica riserva. Tutto sta a utilizzarla come strumento

DATA 03/06/2014 9.52.00 - AUTORE GIUSEPPEGC286Y

stiamo certamente assistendo ad un grande cambiamento nel modo di fare didattica. Siamo passati da una fase in cui le tecnologie erano “oggetti” di apprendimento ad una visione delle tecnologie come elementi che favoriscono e migliorano l’apprendimento. Questo passaggio è determinato dalla necessità di offrire agli alunni opportunità di apprendimento coinvolgenti e di favorire una didattica interattiva, collaborativa… .La LIM gioca in questo scenario un ruolo fondamentale perché cambia il modo di fare didattica (dalla preparazione della lezione alla “sceneggiatura” della lezione), ma non il ruolo dell’insegnante, che risulta anzi rafforzato, vista la possibilità di costruire nuove risorse didattiche usando la LIM.

DATA 03/06/2014 10.00.16 - AUTORE EUCARPIOG7H269H

La LIM è sicuramente uno strumento efficace per insegnare e coinvolgere attivamente i bambini soprattutto nel mio ambito lavorativo dato che insegno in una scuola primaria. Permette ai bambini di apprendere meglio , di essere stimolati e coinvolti più attivamente rispetto alle normali lezioni; per quanto riguarda gli aspetti negativi , a mio parere è in un certo senso faticoso lavorare con la LIM dato che per poter sostenere una lezione o un'attività anche breve richiede maggior tempo extrascolastico per poter essere impostata.Ho scelto di partecipare al corso della LIM perchè rapprsenta uno strumento didattico che migliora la qualità della formazione didattca degli alunni.Per questo ho deciso di iscrivermi per utilizzare un metodologia interattiva,dinamica,innovativa e interessante

DATA 03/06/2014 16.29.29 - AUTORE soso_5g273r

Salve sono sonia insegnante di sostegno di una scuola primaria di Palermo. Sto seguendo un corso LIM molto interessante ho imparato tante cose sia a livello informatico che teorico-pratico. Sono convinta che grazie alla LIM i bambini possono essere più coinvolti ed agevolati nell'imparare molte materie complesse. Per quel che riguarda noi insegnanti possiamo utilizzare diverse metodologie didattiche più semplicemente e meno noiose.

DATA 03/06/2014 16.29.52 - AUTORE sabrina reina

Buona sera, sono Sabrina. Sono un'insegnante di scuola primaria presso un I.C.S. di Palermo. Mi è sempre piaciuta l'informatica e quest'anno ho deciso di partecipare ad un corso sull'utilizzo delle LIM che si svolge presso la mia scuola perchè sono convinta che questo " mezzo" sia molto utile sia alle insegnanti che agli alunni. Le insegnanti , infatti,possono riuscire a preparare delle lezioni che riescono a " catturare" l'attenzione degli alunni perchè con la LIM è possibile inserire suoni e video che riescono a coinvolgere più di una "lezione cartacea" l'alunno. Gli alunni possono avere già da piccoli un approccio con l'informatica che non è solo -come loro pensano- quella che permette loro di giocare o scaricare musica. Ho già cominciato ad imparare cose nuove e spero che il corso sia un divenire.

DATA 03/06/2014 17.26.48 - AUTORE soso_5g273r

Buona sera, sono Sonia insegnante di sostegno di una scuola primaria di Palermo.In questi giorni ho potuto sperimentare l'utilizzo della LIM (ma senza la presenza degli alunni). Mi sono accorta che la lezione mi ha divertita ed entusiasmata , quindi immedesimandomi per un attimo nei panni dei bambini ho immaginato lo stupore che avrebbe creato in loro.Vorrei comunque dire che chiaramente la lezione per risultare "interessante e completa"deve essere sempre prima ben preparata, quindi essere consapevoli di ciò che si sta facendo e utilizzare il programma in modo da rendere facile,comprensibile e divertente tutto ciò che l'alunno dovrà vedere e fare.

DATA 03/06/2014 17.52.39 - AUTORE romina6g273w

Salve, mi chiamo Romina, sono un'insegnante di scuola primaria in servizio in una scuola di Palermo.Sono iscritta a questo corso di formazione, diretto dal prof. Maurizio Masetta e dall'insegnante tutor Maria Cristina Varisco.Ritengo che, grazie ai loro insegnamenti e alle loro esperienze, sto imparando sia ad usare la LIM, che ad approfondire le mie conoscenze riguardo alcuni concetti di base sull'informatica.Riguardo i pro sull'uso della LIM credo che sia un vantaggio e un approccio innovativo non solo per le lezioni frontali con gli alunni, ma soprattutto è molto positivo e stimolante per gli alunni in situazione di handicap.Ritengo che la LIM sia uno strumento molto coinvolgente e in grado di stimolare intelligenze diverse.

DATA 03/06/2014 19.52.20 - AUTORE MANUELAF839X

MANUELA F839X Mi ha fatto riflettere un estratto di un libro che mi è capitato di leggere, edito da Garzanti: Confessioni di un eretico high-tech, perché i computer nelle scuole non servono ed altre considerazioni sulle nuove tecnologie , testo che critica l’uso delle presentazioni affermando che “ Questi software consentono a chiunque di approntare presentazioni a video piene di disegnini, sfondi color pastello, grafici multiformi…” ma “…cosa motiva un pubblico? Emozione. Passione. Focosità. Un senso di calore, di eccitazione, di condivisione di un’avventura. Una presentazione multimediale offre fredda, precotta videografica”. Questo potrebbe essere un limite, per far fronte al quale vanno messe in gioco la passione del docente verso la propria materia e nei riguardi del proprio lavoro, e le sue capacità di coinvolgimento, di emozionare la platea , elementi fortemente concatenati. Un altro svantaggio potrebbe essere quello relativo ai problemi tecnici le interruzioni, la cattiva visibilità e le perdite di tempo connesse con l’uso di questo strumento. Ci sono, altresì docenti che lamentano impiegare troppo tempo a casa nella preparazione delle lezioni ma io credo che questo sia unicamente un problema di pratica nell’utilizzo dello strumento, più la si usa ,più si acquisisce dimestichezza e più si riducono i tempi di preparazione delle lezioni. In fine credo che la Lim non vada usata per attività brevi perchè i tempi di avvio comunque incidono a volte in maniera rilevante

DATA 03/06/2014 22.02.29 - AUTORE cecilia_L609U

Salve, sono un'insegnate della scuola dell'infanzia in servizio presso l'istituto comprensivo Colozza Bonfiglio di Palermo. Ho preso al volo l'opportunità e mi sono iscritta al corso di formazione sulla LIM diretto dal Prof. Masetta e coadiuvato dalla tutor Ins. Maria Cristina Marisco. Sin da subito ho aacqusito la certezza dell'utilità di un corso così strutturato in quanto è di sicuramente valido nel nuovo mondo del lavoro in cui operiamo. La scuola come pilastro della società deve necessariamente porsi sempre in modo dinamico al paaso con i tempi. Le nuove tecnologie ci mettono a disposizione un valido strumento per catturare e mettere a frutto le capacita degli alunni. Auguro a tutti un buon apprendimento e una altrettanto profittevole esperienza di apprendimento e di crescita.

DATA 04/06/2014 0.10.09 - AUTORE silviaB315L

La scelta di seguire il corso on line LIM BASIC nasce dal grande apprezzamento che ho nei confronti di questa tecnologia innovativa. Sono un'insegnante di sostegno e sono pienamente convinta che la LIM possa favorire l'attuazione di metodologie e attività didattiche basate sulla prospettiva inclusiva. Difatti la LIM facilita l'individualizzazione didattica, la creazione di un gruppo classe cooperativo e lo sviluppo di strategie metacognitive, tutti aspetti caratterizzanti la prospettiva inclusiva. E' necessario sottolineare, inoltre, quanto la Lavagna Interattiva Multimediale possa essere un ausilio concreto per gli alunni con BES poiché essa facilita la prestazione. Pertanto la LIM permette agli alunni con BES di essere motivati e sostenuti durante le attività didattiche, ma altrettanto permette di valorizzare gli stili di apprendimento di ogni individualità presente in classe (BES e non) permettendo così la formazione di un gruppo "resiliente": un posto dove tutti i bambini possano avere successo.

DATA 04/06/2014 0.11.28 - AUTORE silviaB315L

La scelta di seguire il corso on line LIM BASIC nasce dal grande apprezzamento che ho nei confronti di questa tecnologia innovativa. Sono un'insegnante di sostegno e sono pienamente convinta che la LIM possa favorire l'attuazione di metodologie e attività didattiche basate sulla prospettiva inclusiva. Difatti la LIM facilita l'individualizzazione didattica, la creazione di un gruppo classe cooperativo e lo sviluppo di strategie metacognitive, tutti aspetti caratterizzanti la prospettiva inclusiva. E' necessario sottolineare, inoltre, quanto la Lavagna Interattiva Multimediale possa essere un ausilio concreto per gli alunni con BES poiché essa facilita la prestazione. Pertanto la LIM permette agli alunni con BES di essere motivati e sostenuti durante le attività didattiche, ma altrettanto permette di valorizzare gli stili di apprendimento di ogni individualità presente in classe (BES e non) permettendo così la formazione di un gruppo "resiliente": un posto dove tutti i bambini possano avere successo.

DATA 04/06/2014 8.38.53 - AUTORE giuliaC342M

Salve sono un'insegnante della scuola primaria. Non ho mai avuto un approccio diretto con la LIM: avere la possibilità di intraprendere questo corso online sarà decisamente un'occasione di crescita formativa che rappresenta una tappa importante per la professionalità docente in continuo divenire, alla ricerca di mezzi, strumenti, strategie più congruee ad una didattica destinata ad allievi con differenti bisogni educativi . Auspico di mettere in pratica i frutti del percorso, valutando sia i punti di forza che di debolezza del suo utilizzo affinchè i miei alunni possano raggiungere il successo formativo con una forte motivazione. Ormai il linguaggio tecnologico e informatico coinvolge giornalmente la vita di tutti noi, per cui la LIM si propone di rispondere perfettamente alle esigenze dell'alunno del 2014. La LIM non può che essere parte integrante della didattica, trasversalmente usata per ogni percorso formativo progettato, ovviamente supportata dalle giuste metodologie e strategie e integrata ad altri strumenti didattici.

DATA 04/06/2014 11.31.51 - AUTORE anna89

L’interesse che il mondo della scuola inizia a nutrire per la LIM è in continua evoluzione. È però, bene precisare che, nonostante questo interesse e la crescente presenza di iniziative e di progetti condotti con competenza, l’utilizzazione della LIM non è diffusa nella scuola. In molti insegnanti la preoccupazione di non saper gestire adeguatamente tecniche e strumenti di comunicazione non tradizionali prevale sull’interesse per la novità e per le sue potenzialità. Spesso vengono assunte posizioni di totale rifiuto o di eccessivo entusiasmo. Il mio contributo non è quello dell’esperto del settore, ma di una futura insegnante che si è posta il problema di cercare di capire se esiste, attualmente, la possibilità di utilizzare proficuamente la multimedialità nella scuola, per quel che riguarda le attività di insegnamento / apprendimento. La struttura della comunicazione tradizionale è del tutto differente da quella in cui vengono organizzate le conoscenze: i sistemi ipermediali sembrano,in grado di costruire strutture della comunicazione isomorfe a quelle della conoscenza (Gisolfi, 1995) e ciò potrebbe favorire i percorsi di apprendimento.LA LIM è uno spazio di comunicazione, in cui si possono costruire dei significati.Essa diventa uno strumeto versatile per costruire delle lezioni per bambini che possiedono delle difficoltà e per l'intero gruppo classe. la Lim è uno strumento ad alto livello di interattività, capace di stimolare un apprendimeto attivo dell'alunno.

DATA 04/06/2014 12.17.45 - AUTORE giusi77

Salve sono una docente di scuola primaria, ho iniziato ha frequentare il corso sulla lim e penso che sia uno strumento veramente utile e valido per poter costruire percorsi di apprendimento per il gruppo classe,poichè l'alunno interagisce in prima persona all'acquisizione delle proprie conoscenze.

DATA 04/06/2014 15.23.08 - AUTORE danielagariffo_g273o

La LIM viene utilizzata ormai in quasi tutte le scuole ma ci vorranno anni prima che io, con le mie mediocri competenze informatiche, sia in grado di padroneggiarla e ciò avverrà, probabilmente, quando questa tecnologia sarà ormai obsoleta! Ecco perché ho sentito l'esigenza di seguire questo corso che, oltre ad una certificazione ormai necessaria, credo darà una sferzata innovativa al mio "modo" di insegnare ed una ennesima opportunità alle mie competenze informatiche. La LIM è uno strumento troppo innovativo e inclusivo per la didattica perché se ne possa fare a meno! Essa mi permetterà di presentare ai miei ragazzi diversi contenuti contemporaneamente, utilizzando non solo ascolto e lettura ma anche la forza comunicativa delle immagini. ciò mi darà la possibilità di coinvolgere gli alunni e semplificare i concetti. Ma, soprattutto, spero possa aiutarmi con i ragazzi in difficoltà di apprendimento. Non ho dubbi sul fatto che i miei alunni ne saranno entusiasti e la useranno con disinvoltura sin dal primo momento perché i giovani, per ciò che riguarda la tecnologia, sono sempre "avanti" rispetto alla scuola.

DATA 04/06/2014 15.39.57 - AUTORE Ins. Vincenza Miccichè

Sono un'insegnante di scuola Primaria e sto partecipando al corso di base per l'utilizzo della LIM. Queste nuove tecnologie ,che hanno tantissime possibilità di utilizzo, stimolano le varie strategie di apprendimento dell'alunno,usando un linguaggio comunicativo senz'altro più adatto alle nuove generazioni con le quali dobbiamo confrontarci ogni giorno.

DATA 04/06/2014 15.48.05 - AUTORE Ins. Vincenza Miccichè

L'utilizzo della LIM offre un supporto molto utile all'attività didattica per i suoi molteplici usi e in particolare per migliorare la qualità dell'attenzione degli alunni. Risulteranno più coinvolti poiché potranno interagire con la LIM, memorizzare meglio i concetti più difficili, con l'ausilio delle immagini e impareranno divertendosi.

DATA 04/06/2014 15.51.08 - AUTORE CelestinaH985C

Dopo aver frequentato un corso PON, ho deciso di approfondire le mie conoscenze sull’uso della lavagna LIM perché ho maturato la convinzione che essa sia ormai divenuta strumento indispensabile per la trasmissione dei saperi. La didattica moderna non può prescindere dall’impiego delle nuove tecnologie della comunicazione e dell’informazione, l’alfabetizzazione informatica ormai ce lo impone, è opportuno stare al passo con i tempi ed apprendere le abilità necessarie per un uso costruttivo di questo nuovo mezzo didattico.

DATA 04/06/2014 16.00.30 - AUTORE annaritae536e

salve sono un insegnante di scuola primaria che ha appena iniziato il corso della lim per arricchire il bagaglio culturale professionale.la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) a scuola può evidentemente dare una risposta solamente parziale alle necessità di trasformazione del panorama scolastico. Tuttavia la LIM evidenzia alcune caratteristiche proprie che possono favorire l’introduzione in classe di metodologie e attività didattiche basate sulla prospettiva inclusiva e va incontro alle esigenze di tutti gli alunni del gruppo classe.

DATA 04/06/2014 16.17.03 - AUTORE maestraimma

BES La parola BES è un acronimo che indica l'area dello svantaggio scolastico in generale, non necessariamente legato alla presenza di deficit. Il suo intervento verso questi alunni con bisogni educativi speciali è regolamentato dalla Direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 e sancisce, per una vasta gamma di alunni, la personalizzazione dell'insegnamento attraverso interventi educativi maggiormente mirati ed efficaci affinché vengano ridotte o rimosse quelle situazioni che impediscono il pieno raggiungimento delle competenze necessarie e previste dalle Nuove Indicazioni Nazionali. La realtà scolastica però è ben diversa: oggigiorno, si asssiste a vari fenomeni sia legati all'immigrazione per cui nelle nostre scuole sono presenti sempre più alunni non italianofoni per i quali bisogna prevedere, oltre ad interventi di integrazione, anche percorsi di alfabetizzazione per l'apprendimento della nuova lingua (che parleranno, per ovvi motivi, solo a scuola) utile per interagire con i compagni e i docenti, per comunicare esigenze, per comprendere e rielaborare consegne; sia realtà familiari che incidono sulla personalità dei bambini rendendoli ansiosi, intolleranti, a volte anche aggressivi sia verso i compagni che verso se stessi e bisogna modulare questi atteggiamenti; sia casi di bambini affetti da malattie che prevedono degenze ospedaliere o cure importanti o la pratica a scuola di particolari terapie che prevedono una preparazione infermieristica dei docenti e dei collaboratori, per tali situazioni, questi alunni abbisognano di particolari attenzioni; sia bambini affetti da disturbi evolutivi specifici per i quali bisogna organizzare una didattica specifica e insegnare ad utilizzare strumenti compensativi; sia alunni con ADHD; in ultimo non meno importanti alunni diversamente abili ai quali vengono destinate sempre meno ore di sostegno, ma in classe c'è sempre una sola insegnante, ovviamente salvo le isole felici dove esiste ancora qualche ora di contemporaneità da dedicare a favore degli alunni BES. L'insegnante, per quanto dedito, preparato e volenteroso, da solo, anche in vista del numero crescente di alunni per classe, non può affrontare e cercare di risolvere tutte queste situazioni. Ritengo che l'attenzione ad ogni alunno vada salvaguardata, ma che ogni decreto attuativo di una legge debba anche prevedere l'assunzione di figure professionali che possano collaborare con i docenti di classe per rimuovere concretamente gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo delle personalità degli alunni e garantire il diritto al loro successo formativo. DSA L'attenzione e lo studio rivolto, negli ultimi anni, agli alunni con DSA ha portato docenti ed operatori scolastici a riflettere e a modulare interventi didattici specifici e ad utilizzare strumenti compensativi e dispensativi adeguati a rimuovere ostacoli che potrebbero impedire il successo formativo e scolastico. Tra gli strumenti a disposizione dei docenti per seguire gli alunni affetti da disturbi specifici dell'apprendimento il PDP (piano didattico personalizzato) risulta un valido documento che permette di personalizzare, individualizzare e monitorare le competenze raggiunte al termine di ogni anno scolastico. Va redatto dal consiglio di classe all'inizio del nuovo anno scolastico, in presenza di una diagnosi specialistica e dopo aver raccolto le informazioni fornite dalla famiglia. Ogni docente, per la propria disciplina, deve compilare l'atto annotando le proprie osservazioni indicando quali strumenti compensativi e dispensativi intende utilizzare e le modalità di verifica e valutazione che adotterà. Nel PDP vanno annotate anche le modalità con cui vengono assegnati i compiti da svolgere a casa, la quantità di compiti assegnati, le scadenze di consegna degli elaborati e le modalità di presentazione e di esecuzione di compiti. Il PDP va verificato due volte l'anno in relazione alle verifiche quadrimestrali.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Creare giudizi automatici con il Glossario di Word

Una proposta di utilizzo del glossario, molto utilie al corpo docente

Creare verifiche e test interattivi con i campi modulo di Word

Dalla verifica cartacea a quella elettronica

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT