Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: venerdì 17 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 117

DATA 28/06/2012 19.54.40 - AUTORE Annamaria

Dimenticavo...sarà forse perché ho quasi 61 anni? Che senso ha formare me e non un giovane che ha una carriera davanti? Ma i supplenti non li certificano...solite ingiustizie!

DATA 28/06/2012 21.03.11 - AUTORE Concetta371Y

A conclusione del corso di formazione LIM ho dedotto quanto segue: Punti di forza: grazie all’impiego di questo nuovo strumento e al contributo offerto dai contenuti digitali, la lezione, da frontale, diviene per lo più interattiva e in alcuni casi cooperativa. La Lim rappresenta un ottimo “diario di bordo” per documentare le fasi dell’attività didattica, permettendo l’interazione non solo con gli alunni ma con gli insegnanti stessi del modulo, che hanno ’opportunità di integrare, nella pratica didattica quotidiana, le potenzialità di risorse multimediali nella realizzazione e nella condivisione di percorsi inter o pluri disciplinari collaborativi e trasversali. Punti di debolezza:poca conoscenza e dimestichezza nell’uso della LIM.

DATA 28/06/2012 23.06.45 - AUTORE Stefania_G337N

La LIM è un supporto “lavagna” in grado di gestire contemporaneamente, sotto forma di "bit", più media (segni, testi, immagini, video, suoni, foto, grafica) connessi tra loro con la possibilità di interagire ed effettuare direttamente in rete navigazioni personalizzate. Essa rappresenta quindi una svolta epocale sul modo di comunicazione di un docente tradizionale. Essendo l’ambiente LIM un “ambiente digitale”, tutte le operazioni sequenziali che permettono di realizzare una lezione sono memorizzabili attraverso le sue pagine elettroniche e pertanto possono essere salvate conservando così la memoria, la tracciabilità e la storia di ogni percorso e processo formativo e ciò facilita l’azione didattica durante la stessa lezione creando un ambiente generativo di apprendimento. Permette poi di far analizzare alla classe il percorso effettuato per arrivare alla costruzione della conoscenza, infatti tutte le tappe del processo di apprendimento secondo la strategia del problem solving vengono evidenziate: Tutto quello che si scrive sulla lavagna può essere salvato sul computer, stampato su fogli di carta, pubblicato in rete o sul sito della scuola, inviato per posta a docenti, relatori o a studenti anche assenti. Essendo progettata come una lavagna a fogli mobili, può essere considerata come un gigantesco quaderno di appunti che conserva il percorso della lezione svolta, gli interventi, le integrazioni, le osservazioni fatte sia dagli insegnanti che dagli allievi, diventando un luogo di costruzione dei significati.

DATA 29/06/2012 9.28.46 - AUTORE lorusso

Ritengo che una lezione con Lim debba essere accattivante, ai fini di un apprendimento basato anche sulla componente emotiva del processo cognitivo; a questo riguardo sarà importante scegliere con cura sfondi delle pagine, effetti di animazione,facilitatori, immagini, video e audio, caratteri, esercizi capaci di coinvolgere gli studenti. La classe dovrà essere continuamente stimolata a invitata ad operare interventi sulla Lim, mediante l'utilizzo delle penne, dell'evidenziatore, con l'inserimento di materiali reperiti mediante ricerche tese a rendere gli alunni veri attori del processo formativo.

DATA 29/06/2012 9.50.51 - AUTORE danielaG273U

L'utilizzo delle tecnologie ed in particolare della LIM al di là di edifici scolastici funzionali e avveniristici ritengo sia una pratica ancora lontana. Penso sia necessario intervenire sulla formazione degli insegnanti affinchè si conosca l'utilizzo e l'applicazione delle TIC come strumenti efficaci e direi adeguati alle nuove generazioni.

DATA 29/06/2012 9.53.04 - AUTORE roberto_m

Pian piano sto imparando l'utilizzo della LIM, mi sto appassionando e spero di essere in grado di riuscire a fare delle lezioni con questo nuovo strumento che ritengo sempre più utile ed innovativo.

DATA 29/06/2012 9.53.35 - AUTORE venuti

una caratteristica principale della LIM è la possibilità di leggere e scrivere in grandi dimensioni,sia come fattore motorio-sensoriale,sia come fattore socializzante dell'insegnamento/apprendimento. Tale elemento aggiunge una nota spettacolarizzante allo strumento. Un altro aspetto caratterizzante è la coesistenza di scrittura digitale e scrittura manuale potenziato - rispetto al tablet pc-della caratteristica precedente. Nella lavagna,infatti, è più forte la connotazione dell'interattività "fisica": la manipolazione dei file, la gestualità, la fisicità, questo muoversi intorno e sullo strumento, ereditato della lavagna tradizionale. Ultimo, ma non ultimo, anche perchè ricorrente negli studi, è l'essere uno strumento per la didattica con l'intera classe , specifico per le attività "cooperative", con il corollario forte del conservare le modifiche operate implenaria dagli studenti o dal docente,aspetti che coniugano una delle potenzialità del pc(appunto la possibilità di modificare e conservare)con il fattore socializzante e relazionale dell'insegnamento/apprendimento.

DATA 29/06/2012 9.57.34 - AUTORE valenti

L'introduzione della LIM trasforma l'aula in un ambiente piu' ricco di "stimoli",di sistemi di segni, codici e media. oltre ad avvicinare la classe agli strumenti e ai processi culturali che esistono fuori dalla scuola , ciò può facilitare la co0municazione e l'apprendimento. La multimodalità e l'interattività sono tutta via virtuali , potenziali:condizioni di innesco. Le nuove tecnologie didattiche costituiscono una variabile da gestire con grande attenzione all'interno dei processi di insegnamento e apprendimento, proprio per la loro influenza sul processo cognitivo.In riferimento alla LIM, le ricerche finalizzate a investigare gli atteggiamenti degli studenti verso questa nuova tecnologia hanno rilevato che essa esercita un'influenza positiva sulla loro attenzione,motivazione e partecipazione al processo di apprendimento. Ma che cosa può convincere uno studente a impegnarsi? Tra i fattori che influenzano il piacere di apprendere rientra anche la "varietà" delle azioni e l'elemento "novità" che la varietà comporta. Non dimentichiamo poi un altro elemento del processo cognitivo e cioè "l'elemento affettivo".Non avviene nessun apprendimento senza il "coinvolgimento affettivo".

DATA 29/06/2012 9.57.59 - AUTORE spadaro

La Lim può essere vista come una finestra che permette di abbattere lìisolamento della classe rispetto al mondo esterno favorendo un arricchimento in termini di codici comunicativi e nuovi linguaggi, estendendo l'ambiente di apprendimento, sotto la guida e la mediazione didattica del docente, a strategie per scoperta, contesti di problem-solving e metodologie collaborative da sviluppare con l'apporto di risorse digitali, software appositamente progettate e il collegamento diretto al mondo di Internet.La nuova lavagna può trasformare la classe in un ambiente di apprendimento in cui gli alunni apprendono utilizzando quei codici espressivi e quei linguaggi che usano nella vita quotidiana. Da questo punto di vista le potenzialità che la LIM mette a disposizione della classe sembrano valorizzare una figura di studente attivo nell'asprimere i caratteri della propria personalità, motivato ad apprendere secondo un proprio stile personale ed in una dimensione di continuo scambio e confronto con gli altri.

DATA 29/06/2012 9.58.19 - AUTORE sortino

La LIM non dovrebbe essere una rivoluzione del sistema di insegnamento, ma una soluzione per tutte le molteplici discipline e perché nò, anche per le molteplici abilità di ciascun nostro alunno.... l'unico problema rimane sempre lo stesso... la formazione e la diffusione di queste lavagne su ogni ordine scolastico....sempre troppo poco rispetto alle reali necessità odierne.... Sono sicura che per la mia classe sarà un grossa opportunità, considerando i problemi anche d'attenzione di alcuni miei alunni!

DATA 29/06/2012 9.58.39 - AUTORE sipione

Veramente soddisfatta delle competenze fornitemi da questo corso. E ora tocca a me avventurarmi nell'uso pratico-didattico della LIM.

DATA 29/06/2012 10.00.12 - AUTORE scolaro

La LIM non è solo un aiuto strumentale alla didattica, ma un vero e proprio COSTRUTTORE DI CONOSCENZE, teso a sviluppare un' ambiente di apprendimento centrato sullo studente. PROTAGONISTA della Formazione con la LIM non è il docente ma l'intera classe in un processo di coinvolgimento reciproco e stimolante, che favorisce anche l'integrazione sociale.

DATA 29/06/2012 10.00.33 - AUTORE santaera

considero l'uso della LIM fondamentale per allineare le metodiche di insegnamento al passo coi tempi.

DATA 29/06/2012 10.00.55 - AUTORE perrone

Salve! Sono un'insegnante di scuola primaria e ho appena iniziato a frequentare il corso Basic per la LIM. Sono dell'opinione che sia necessario essere al passo con i tempi e quindi con la tecnologia, "pane quotidiano" dei nostri alunni. In questa ottica, conoscere la LIM è una sfida tecnologica da accogliere per integrare le nostre strategie didattiche con uno strumento di lavoro duttile, accattivante e dinamico.

DATA 29/06/2012 10.01.15 - AUTORE mugnieco

Sto continuando a seguire il corso avanzato sulla lim e sono sempre più convinta del ruolo importante e positivo che questo mezzo di comunicazione possa avere nelle classi. Non dimentichiamoci però che non deve essere un pretesto per sostituirsi completamente ai vecchi metodi di insegnamento, ma funzionare di pari passo. Deve rappresentare un metodo per così dire "integrativo", che sappia raccogliere tutto ciò che c'è di nuovo e di vecchio, in modo da attirare maggiormente l'attenzione degli studenti.

DATA 29/06/2012 10.01.35 - AUTORE maltese

Console per videogiochi, cellulari, computer, I-pod, Internet…ecco alcuni degli schermi interattivi con i quali i “miei” alunni (e non solo!) hanno continue esperienze. Come insegnante non posso ignorare questa nuova realtà, che si evolve continuamente e velocemente, né posso rimanere insensibile al nuovo modo di apprendere dei bambini. Come docente sono chiamata ad adeguare la didattica ai nuovi stili di apprendimento dei bambini. Da questa consapevolezza è nata la mia decisione di completare tutto il percorso formativo sull’utilizzo della LIM. Essa, se “calibrata” dall’insegnante, può diventare uno strumento formidabile, accattivante, una vera e propria “macchina didattica”.

DATA 29/06/2012 10.02.16 - AUTORE lo_cicero

Sono un'insegnante di scuola primaria. Mi sono iscritta al corso sulla LIM per imparare ad usarla per e con i miei alunni. Considero la LIM uno strumento tra gli strumenti, ma sicuramente innovativo, stimolante e coinvolgente sia per i docenti sia per i discenti. I primi perchè possono proporre in modo diverso le attività autoprodotte o trovate nella Rete; i secondi perchè possono apprendere in modo più accattivante e coinvolgente. Mi auguro che al più presto ci sia una LIM in ogni aula.

DATA 29/06/2012 10.02.37 - AUTORE linguanti

Gli aspetti positivi e innovativi dell'introduzione dell'uso della LIM nella didattica sono molteplici sia per gli studenti che per i docenti. Gli alunni, anche quelli di solito meno motivati, manifestano molto interesse e partecipazione nell'attività didattica con la LIM. Lavorare con la LIM produce uno spostamento di ruolo del docente da "insegnante tradizionale" attento ai contenuti, a "tutor" attento anche ai processi di apprendimento e a comunicare e fornire informazioni, materiale stimolando gli alunni a sviluppare e ampliare il proprio percorso pluridisciplinare anche autonomamete. L'utilizzo della Lim permette di creare occasioni di apprendimento collaborativo e di tutoring in cui gli alunni più abili aiutano quelli in difficoltà. Queste peculiarità fanno della LIM una tecnologia "a misura" di aula scolastica, che trova collocazione in classe, anzichè nei laboratori o nelle aule speciali dove finora sono rimaste confinate, e che in classe esprime un valore di innovazione.

DATA 29/06/2012 10.02.59 - AUTORE gugliotta

Ciao a tutti! trovo lo strumento delle LIM momlto interessante, innovativo e soprattutto coinvolgente per i nostri bambini. Spero in una maggiore diffusione delle LIM in tutte le scuole. Buon lavoro!

DATA 29/06/2012 10.03.24 - AUTORE giunta

Seguendo il corso di formazione PON sull'utilizzo della LIM nella didattica mi sto rendendo conto della validità dello strumento tecnologico nell'insegnamemmto-apprendimento, dal momento che le nuove tecnologie consentono di rendere le lezioni più attraenti e coinvolgenti, considerata anche la limitata attenzione dei nostri alunni "nativi digitali". Mi auguro di riuscire ade imparare ad utilizzarla al meglio in classe con i miei bambini.Ciao a tutti!

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT