Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: domenica 19 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 11

DATA 27/06/2010 11:05:33 - AUTORE Salvatore_F899E

Ritengo che la familiarità con le nuove tecnologie sia obbligatoria per tutti gli insegnanti. Non possiamo essere impreparati, accede che i giovani ne sanno più del docente. Il corso sulle LIM rappresenta un’opportunità di crescita professionale indispensabile per ogni insegnante.

DATA 27/06/2010 12:10:44 - AUTORE MARIAPIAa662r

Sono veramente entusiasta dell'opportunità che mi si è presentata. Riconosco nella LIM uno strumento versatile, adatto a tutte le discipline ed ai diversi ordini di scuola. E' sicuramente un supporto utile al'esposizione del docente purchè non si ecceda nel sostituire il rapporto di empatia che è fondamentale nella comunicazione verbale. Ritengo sia un ottimo catalizzatore dell'attenzione, stimolatore di partecipazione e discussione, un ottimo stimolo motivazionale e coinvolgente

DATA 28/06/2010 17:45:11 - AUTORE Rossana

Alla fine ormai di questo percorso posso tirare le somme del mio iter formativo. Sono soddisfatta di aver raccolto la sfida della LIM, perché è di sfide che si vive quotidiamente nella prassi d'aula. L'unico rammarico è di non essere riuscita a vedere, prima della fine dell'anno scolastico, in funzione la LIM che il nostro istituto ha comprato. Mi auguro che non faccia la fine dei pc di qualche anno fa, rimasti nei cellophan e mai utilizzati con un enorme e vergognoso spreco delle risorse. Il corso sulla LIM mi ha "ingolosito" sempre di più, man mano che ne scoprivo le applicazioni e le possibilità. E' fuori di dubbio che si tratta di un grande passo avanti nella didattica e nel rapporto comunicativo con i discenti, che resterebbero sicuramente affascinati da una lezione che sfrutta il loro codice multimediale. Per non parlare poi dell'interattività che si creerebbe fra docenti e studenti, ponendo davvero quest'ultimi al centro del sistema scolastico ed educativo e rendendoli protagonisti e fautori del loro stesso apprendimento.

DATA 28/06/2010 19:01:06 - AUTORE cinzia78

La LIM oramai rappresenta uno strumento indispensabile per la didattica in classe. Ho seguito il corso base Lim e posso ritenermi molto soddisfatta di questa mia scelta. Da alunna, in questo caso, posso sottolineare che con l' uso della Lim l'interesse degli alunni che in materia di informatica ne sanno più di noi cresce sensibilmente anche verso materie come la matematica.Peccato però che la Lim non sia molto usata dai colleghi che continuano ad insegnare ancora con metodi tradizionali.In questo modo non si rendono conto che la scuola sta cambiando o meglio gli alunni non sono più gli stessi di una volta...peccato togliere loro questa opportunità .

DATA 28/06/2010 20:33:54 - AUTORE danielam088j

I tempi cambiano, i giovani cambiano, le lezioni frontali sono considerate spesso noiose e non motivano sufficientemente gli alunni. Si sa che la motivazione ad apprendere è ciò che produce un apprendimento duraturo e spendibile nel tempo. E' compito di tutti noi docenti trovare nuovi mezzi di insegnamento che rendano la lezione "divertente" e suscitare l'interesse ad apprendere, da ciò la ricerca di nuovi strumenti quali le Lim un misto di PC e lavagna, che unisce la moderna tecnologia e la tradizionale lavagna affissa alle mura delle classi. Essa incoraggia la partecipazione attiva e il coinvolgimento dell'intera classe, consente di usare domande predefinite o di crearne di nuove durante la lezione; le risposte poi possono essere salvate raccolte e analizzate insieme. Consente di importare pagine web e di fare ricerche on line. Insomma l’insegnamento diventa dinamico e creativo. Sui contro relativamente all’uso delle lim al momento non riesco a trovarne, mi auguro anzi che davvero il loro uso possa diventare prassi didattica.

DATA 29/06/2010 20:41:53 - AUTORE Piccolo

Sono una docente pronta al cambiamento, aperta alle innovazioni, pur mantenendo la dovuta circospezione nel rispetto delle metodologie tradizionali, ma continuo a nutrire forti perplessità sui tempi di diffusione delle Lim nelle istituzioni scolastiche. La mia esigenza di perfezionare e approfondire l’uso della LIM non è circoscritta a quest’esperienza ma risale a circa quattro anni fa, quando sono stata coinvolta nel progetto DIGISCUOLA, durante il quale ho avuto il mio primo approccio con questo nuovo sussidio informatico. A distanza di anni la mia esperienza lavorativa è stata di tipo tradizionale, con circoscritti tentativi di rendere l’attività didattica più adeguata al mondo tecnologico che viviamo. Da allora ho cambiato qualche istituto di servizio, ma di Lim ne ho viste ben poche. Mi auguro che questo sia l’anno della svolta. Le potenzialità della Lim sono infinite, ma potrebbero essere pienamente sfruttate solo se le strutture delle scuole fossero totalmente adeguate, mi riferisco al cablaggio in tutte le aule e Lim in ogni classe. Ma sarebbe attuabile ciò?

DATA 30/06/2010 11:41:37 - AUTORE luciaG388R

Il 30 giugno, ahimè, è arrivato! Avere sempre a disposizione le spiegazioni del prof. Del Buono mi dava sicurezza. Seguivo alcune spiegazioni, provavo, a volte non mi ricordavo qualcosa e allora mi ricollegavo e riascoltavo... quindi riprovavo. Adesso ho bisogno di esercizio per acquisire sicurezza e scioltezza; penserò a come calare nella pratica e utilizzare quanto ho imparato; navigherò e cercherò spunti, idee... qualcosa, probabilmente, copierò; mi impegnerò, nella consapevolezza di essere solo all’inizio - visto che quello che ho appena terminato è il corso Basic. Spero, a settembre, di poter iniziare il corso di livello successivo ma, soprattutto, spero di riuscire a comprendere realmente e quindi ad entrare nel grande e, per me ancora sconosciuto, mondo della LIM.

DATA 30/06/2010 16:07:54 - AUTORE Maria

Ritengo che la Lavagna Interattiva sia uno strumento utilissimo alla didattica in quanto permette all'utente l'interazione con i contenuti che non necessariamente possono essere letti in forma sequenziale: favorisce l'osservazione della realtà da molteplici punti di vista, mostrando interconnessioni e rapporti logici, sviluppando strategie metacognitive e promuovendo un apprendimento significativo in un ambiente collaborativo, motivante e coinvolgente. Per questo è importante promuovere la formazione di insegnanti che abbiano competenze in merito alla lavagna interattiva e favorire la diffusione di questo strumento nelle scuole.

DATA 30/06/2010 16:54:53 - AUTORE Maria

La Lavagna Interattiva potenzia la didattica frontale e collaborativa, promuove conoscenza e sviluppa il pensiero reticolare permettendo al contempo la realizzazione di una didattica innovativa più vicina alla generazione degli allievi che oggi popolano le nostre classi.

DATA 30/06/2010 22:17:04 - AUTORE caterinac

La Lavagna Interattiva Multimediale è uno strumento utile ed innovativo per potenziare la didattica ma è anche un modo alternativo per rendere la lezione più "divertente" ed interessante agli occhi dei nostri alunni, che ormai rientarno nelle generazioni della multimedilaità.

DATA 01/07/2010 08:46:29 - AUTORE Angela

Il corso è stata la mia prima esperienza con la lim e purtroppo quest’anno non sono riuscita a sperimentare in classe per problemi di organizzazione. Sono convinta dell’efficacia di questo strumento sia per il docente ma soprattutto per gli alunni che sarebbero protagonisti più di quanto si cerca di fare durante una lezione tradizionale. Ma ciò che mi piace in particolare di tale strumento è la possibilità di creare di un grande quaderno di appunti della classe che conserva il tracciamento della lezione svolta, la sua sequenza pedagogica, con tutti gli interventi, le integrazioni, le osservazioni fatte dall’ insegnante e dagli allievi.

DATA 01/07/2010 14:43:28 - AUTORE Angela

Da un confronto con alcuni colleghi che in questo periodo hanno frequentato un corso sulla lim è emerso che le lavagne digitali sono state comunque e continueranno ad essere una opportunità per molti docenti di avvicinarsi all’uso delle tecnologie, del computer e di internet ma sicuramente non possono essere la soluzione definitiva allo svecchiamento della didattica nella scuola italiana. Esse rappresentano dei mezzi e non il fine. Molti colleghi sono oramai più che predisposti a migliorare in questo senso, anche se tanto ancora c’è da fare per cambiare la forma mentis di chi fa didattica tradizionale da sempre ma non bisogna mai dimenticare che fondamentale é la passione e dietro tutto ciò c’è sempre la persona, quella che insegna e quella che apprende. Sicuramente agli studenti piacerà subito la LIM in aula e possono essere di grande aiuto e supporto tecnico,ma la LIM da sola non fa miracoli se il docente non cambia e non interessa.

DATA 01/07/2010 16:42:25 - AUTORE gregoryC351A

La scuola italiana sta ancora attraversando una fase importante del processo di integrazione delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione applicate alla didattica: si può affermare che abbia positivamente superato la prima soglia relativa alla dotazione tecnologica delle scuole, anche se qualche adeguamento resta ancora da compiere, come quello di potenziare la presenza di apparecchiature nella scuola primaria, che ha dimostrato e sta dimostrando elevata professionalità e maturità nell’uso delle tecnologie, unitamente ad una solida cultura progettuale. Le LIM, sono attualmente al centro di questa fase importante di dotazione tecnologica nelle scuole di ogni ordine e grado; ritengo che la formazione del personale su questo nuovo strumento sia di fondamentale importanza, soprattutto in relazione al tema oggetto della presente discussione. La formazione, infatti, non deve limitarsi ad impartire esclusivamente lezioni sull'utilizzo dello strumento in senso stretto, ma deve innanzitutto definire le modalità con le quali si può applicare con successo alle varie discipline. Un utilizzo improprio della LIM potrebbe rivelarsi controproducente nella riuscita dell’apprendimento, ecco perché la formazione del personale è ritenuta di fondamentale importanza. Se da una parte, infatti, la LIM può rappresentare un notevole vantaggio nel facilitare l'apprendimento, stimolando l'interesse dei discenti, dall'altra può rappresentare un rischio di attrazione per il “mezzo” e non per l’argomento, creando disagi per l’insegnante e frequenti distrazioni fra gli studenti. La difficoltà degli alunni nello scrivere e spostare gli oggetti, soprattutto se alla prime armi, può non aiutare a mantenere alta la concentrazione, provocando un disturbo al processo didattico in pieno svolgimento. Se usate nel modo giusto, le LIM, rappresentano, a mio avviso, uno strumento didattico innovativo davvero efficace.

DATA 01/07/2010 19:58:24 - AUTORE caterinac

Secondo il mio punto di vista,la LIM è utile per l'insegnamento per diversi motivi: - permette di usare metodi tradizionali di insegnamento, come la lezione frontale, in modo innovativo, in particolare il docente può utilizzare materiale didattico multimediale direttamente sulla lavagna, e non dietro ad un computer; - permette di salvare i percorsi didattici proposti, per successivi utilizzi e per la distribuzione agli studenti, diminuendo il tempo necessario alla preparazione della lezione e dei materiali di studio; - facilita la spiegazione di processi, la descrizione di situazioni e ambienti, l’analisi dei testi grazie alla possibilità di visualizzarli in modo condiviso su uno schermo comune a tutti, assicurando l’attenzione sull’oggetto corretto.

DATA 01/07/2010 22:17:48 - AUTORE marianna

E' proprio vero, il docente oggi deve del continuo formarsi ed informarsi. Il problema è che le scuole italiane , soprattutto quelle del sud non riescono ad adeguarsi alle innovazioni tecnologiche e multimediali così in fretta. Io vivo a Lampedusa e vi assicuro che qui la situazione è dura! Le scuole sono fatiscienti e sull'orlo del crollo!

DATA 02/07/2010 14:09:33 - AUTORE MARIAPIAa662r

Condivido quanto alcuni colleghi che mi hanno preceduto, che la scuola ma soprattutto la forma mentis deve essere "svecchiata". Le competenze tecnologiche di noi docenti non sempre sono al pari dei nostri alunni. E' importante essere motivati ed insieme ai propri discenti affrontare le nuove tecnologie non come imposizioni ma come strumenti utili e necessari per l'apprendimento.In una società, fortunatamente sempre più multietnica, le lezioni e le presentazioni con la Lim diventeranno convincenti, creando un ambiente di apprendimento coinvolgente anche per i ragazzi stranieri e/o diversamente abili. L'aula, solitamente statica, si trasformerà in un "gioco" interattivo dove la comunicazione risulterà creativa, collaborativa e propositiva.

DATA 02/07/2010 18:41:47 - AUTORE giulia

E'vero che, la LIm, consente di coinvolgere anche gli alunni più refrattari,se noi li facciamo diventare protagonisti.Ho già espresso il mio parere positivo su questo strumento per poter trasmettere la passione per il sapere, ma anche i dubbi di come verranno usate, se mai si useranno,nelle nostre scuole. A fine corso mi sento di dire che è sicuramente un supporto utile per il docente purchè riesce a far diventare l'alunno protagonista, lo studente segue le proprie attitudini e scopre gradualmente la soddisfazione di riuscire in risultati concreti, più verrà motivato ad apprendere cose nuove e a diventare creativo ed intraprendente, ma se viene frustrato a studiare materie teoriche in cui non riesce e di cui non capisce il senso e l'utilità, diventerà demotivato e incompetente in tutto. Se ne deve fare un uso consapevole, per far si'che i nostri figli diventano persone che pussono raggiungere i risultati che tutti ci auguriamo. Noi insegnanti comunque non dobbiamo mai sostituire il sorriso e la comprensione, che è fondamentale nel rapporto interpersonale alunno-docente, con un monitor di un computer.

DATA 04/07/2010 20:34:00 - AUTORE Piccolo

Vorrei condividere con i colleghi un’esperienza accadutami proprio quest’anno. Mentre stavo spiegando un’analisi del testo in una classe, ho cominciato ad illustrare alla classe come sarebbe stata diversa la lezione con la Lim: la possibilità di estrapolare o evidenziare le parole, di cerchiare figure retoriche, di visualizzare il testo per tutti. Avrei pensato di trovarli entusiasti, elettrizzati, del resto sono i figli della tecnologia, eppure sono rimasta molto perplessa del loro essere un po’ conservatori, abitudinari, perplessi nei confronti di questo sussidio, da loro visto quasi come un intruso che va a sconvolgere le loro abitudini! È successo anche a voi? Secondo me questa è l’ennesima prova di come la scuola debba svolgere un’azione formativa globale, di come noi dobbiamo insegnare ad essere aperti alle innovazioni, a mettersi sempre in discussione, a rinnovarsi sempre e, se non siamo noi ad iniziare, a dare l’esempio, certamente si potrebbero ottenere scarsi risultati.

DATA 06/07/2010 12:07:53 - AUTORE natalia

La lavagna interattiva multimediale può aiutare a superare le difficoltà nell'elaborare tecniche che permettano una didattica che consenta di seguire gli studenti più deboli e nello stesso tempo evita di fare annoiare i più brillanti. NataliaI234C

DATA 06/07/2010 12:25:23 - AUTORE NataliaI234C

Se la ricerca dell'innovazione didattica è un valore, serve capire quali sono i problemi nel confronto tra docenti della stessa disciplina e non, nell'utilizzo concreto delle LIM nelle scuole di ogni ordine e grado. E' fondamentale la necessità della comunicazione efficace e l'apertura verso l'innovazione favorendo nel contempo i rapporti con le famiglie degli alunni allo scopo di chiarire la validità di questo strumento didattico.

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT