Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 23 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 234

DATA 10/03/2013 21.18.23 - AUTORE Giuliaanna_F915K

VANTAGGI DELLA TECNOLOGIA LIM PER l'INCLUSIONE In tutte le classi vi è una considerevole presenza di alunni provenienti da altri paesi e con una limitata conoscenza della lingua italiana, alunni disabili, alunni con problemi di apprendimento e di attenzione e alunni con competenze eccellenti. La LIM, per le sue caratteristiche, è un valido strumento per l’inclusione, per offrire a tutti percorsi che possono favorire il successo formativo di ciascuno e dal punto di vista della partecipazione e dell’attenzione in classe. Attraverso l’uso della LIM, accompagnate da sw specifici per le attività didattiche, è possibile creare “ambienti” innovativi per un apprendimento condiviso. Un ambiente così strutturato consente di fare incontrare la multimedialità (comunicazione parallela su diversi codici basati su immagini, testi, suoni, filmati,..) e la multisensorialità (vista, udito, motricità, capacità cognitiva, emotività,..) delle persone. La lezione svolta utilizzando consapevolmente più codici comunicativi, consente a chi abbia una minorazione di utilizzare al meglio il canale più congeniale per comprendere e per comunicare agli altri il proprio pensiero. Gli alunni con bisogni educativi speciali potranno utilizzare i loro ausili HW e SW per la fruizione dei contenuti, per lo svolgimento dei compiti e l'interazione in classe. Se i compiti vengono svolti in forma digitale (per molti alunni disabili è indispensabile), si può renderne possibile la condivisione con gli altri compagni, anche attraverso l'uso della LIM. I risultati che possono essere raggiunti sono molteplici: - maggiore partecipazione e attenzione in generale durante la lezione - potenziamento della riflessione meta cognitiva - co-costruzione degli alunni del proprio processo di apprendimento - maggiore consapevolezza rispetto a ciò che avviene in classe - coinvolgimento di tutti nelle attività - desiderio di riprendere a casa i contenuti digitali che il docente ha salvato sulla loro chiavetta personale - minore timore di “venire alla lavagna” - miglior clima di scuola in generale.

DATA 10/03/2013 21.33.35 - AUTORE PINA

Insegnare com la LIM è utile, stimola l'entusiasmo negli alunni, sviluppa la creatività, facilità la comunicazione e supporta l'apprendimento. Corso proficuo e ben organizzato.

DATA 10/03/2013 21.34.48 - AUTORE Giuliaanna_F915K

Punti di criticità per la tecnologia LIM Il fattore decisivo perché la tecnologia della LIM porti valore aggiunto sta nella capacità dell’insegnante di integrare tre componenti:- la padronanza tecnologica; -le risorse didattiche (i contenuti digitali disponibili); -la conoscenza/consapevolezza degli obiettivi didattici da raggiungere. I primi due elementi dovrebbero essere già padroneggiati adeguatamente, l’attenzione del docente durante il processo didattico deve poter essere libera di convogliarsi esclusivamente sull’obiettivo e sugli adattamenti da apportare in funzione dei livelli posseduti dagli studenti. Spesso vengono sottovalutate le incertezze (o i taciti rifiuti) espressi da numerosi insegnanti: atteggiamenti interpretati come attaccamento alla tradizione. In realtà, la resistenza dell’insegnante all’uso delle tecnologie (in questo caso la LIM) va vista come un segnale significativo delle difficoltà operative: nelle incertezze del “non detto” c’è spesso molto più buon senso che nelle entusiastiche adesioni di altri. Le criticità che incidono nella quotidianità educativa sono soprattutto due: insicurezza tecnologica e frammentarietà didattica. C’è bisogno per l’educatore di potersi affidare senza timore e incertezze ad un ambiente e strumentazioni di lavoro robuste e sicure che non lo tradiscano (il gesso, il libro di carta e la lavagna in ardesia non possono ingannarlo). Il secondo aspetto critico riguarda la carenza o frammentarietà di contenuti digitali capaci di consentire uno spessore curricolare con applicazioni educative pertinenti e consistenti.

DATA 10/03/2013 21.39.42 - AUTORE Marinunzia

Docente di lingua francese in una scuola media, ho sempre cercato di entusiasmare i ragazzi nello studio della L2.Dall'anno scorso, in alcune classi sono state installate delle LIM ed è per questo che ho deciso di frequentare il corso sull'uso della lavagna interattiva multimediale.Vorrei avere una certa sicurezza nell'usare questi supporti senza dover ricorrere all'aiuto dei ragazzi che ,in questo, sono dei veri campioni.Sembrerebbe una tecnologia abbastanza semplice e quindi facilmente comprensibile anche da chi,come me, non ha competenze avanzate.Speriamo bene! Marinunzia

DATA 10/03/2013 21.40.41 - AUTORE Marinunzia

Credo che l'uso della lavagna interattiva multimediale porti senza dubbio dei vantaggi:si è più vicini al mondo dei ragazzi e le lezioni sono più dinamiche ed anche interessanti.Tuttavia la LIM resterà,per me,solo un supporto e non sostituirà la lezione "tradizionale",la lavagna di ardesia le "dramatisations" e "les jeux de role" (dimenticavo di precisare che sono insegnante di lingua francese nella scuola media)Senza contare improvvisi inconvenienti tecnici che sottraggono tempo prezioso alle esigue ore di insegnamento di L2 come per esempio il mancato collegamento a internet o un problema al software installato.Tutto ciò in una lezione di un'ora significherebbe non far proprio lezione e l'insegnamento della L2 nella scuola secondaria di I grado prevede solo due ore settimanali!Marinunzia

DATA 10/03/2013 21.43.21 - AUTORE RosannaL049X

Saper usare la Lim in modo appropriato significa catturare l'attenzione dello studente per un periodo più' lungo, perche' lo coinvolge maggiormente e rende il lavoro a scolastico integrativo. Consente di salvare e recuperare quelle parti della lezione che precedentemente con una lavagna tradizionale, venivano necessariamente cancellate con un colpo di spugna per far posto ad altre informazioni che molti studenti non riuscivano a ricopiare per svariate ragioni. Il tempo scolastico e' sfruttato meglio e velocizzato, con la possibilità di creare nuovi materiali a partire dai bisogni formativi che scaturiscono dall'intervento degli stessi studenti.

DATA 10/03/2013 21.52.43 - AUTORE RosannaL049X

Saper costruire una lezione con un programma di presentazione(ad esempio Power Point) consente agli studenti di fissare alcuni concetti fondamentali in modo semplice e chiaro, grazie all'interazione fra immagine, suono e parola scritta . Permette al docente di effettuare in tempo reale collegamenti iper testuali, che stimolano la capacità' associativa e motivano lo studente ad ampliare e ad approfondire aspetti che lo interessano maggiormente, contribuendo all'individualizzazione dell'apprendimento, difficile da raggiungere in un contesto classe numeroso.

DATA 10/03/2013 21.54.01 - AUTORE PINA

E' necessario saper padroneggiare le nuove tecnologie per stimolare gli alunni e mantenere viva la loro attenzione attraverso lezioni interattive. Nel corso della mia esperienza ho notato che gli alunni sono molto preparati in materia di tecnologia: utilizzano con disinvoltura tutti gli strumenti elettronici e multimediali, pertanto sono piuttosto refrattari ad accettare la lezione tradizionale. La LIM è un esempio di "buon uso" del progresso tecnologico e credo che la utilizzerò intensamente.

DATA 10/03/2013 23.12.54 - AUTORE Annamaria_D761L

Sono una docente di scienze motorie in un istituto secondario di 1° grado. Nella mia scuola, da due anni, sono state installate alcune LIM che mi hanno subito incuriosita ma non ritenevo utili per la mia disciplina. Qualche settimana fa, ci è stato proposto un corso di formazione e mi sono detta ”Perché no? ”. Mi sono iscritta e ho capito che anche questa disciplina può avvantaggiarsi dell’uso della LIM sia nel suo naturale aspetto pratico, presentando le varie specialità atletiche evidenziandone le peculiarità, sia teorico affrontando gli argomenti di studio non più con schemi, fotocopie, spiegazioni orali ma, in maniera più dinamica. Sono ansiosa di mettermi alla prova e sperimentare la reazione degli alunni. Chissà!!!!!!!!

DATA 10/03/2013 23.13.30 - AUTORE Annamaria_D761L

Ritengo doveroso, per noi docenti, conoscere le nuove tecnologie, come lo è la LIM, per essere più vicini ai nostri alunni, definiti ”nativi digitali”. Chiamiamola curiosità, convinzione, coinvolgimento o solo aggregazione ma in molti di noi sta nascendo la consapevolezza che la didattica richiede un cambiamento. Tuttavia, un ostacolo per un uso fluido di questi strumenti è rappresentato dalla scarsità delle LIM nelle scuole e questo comporta perdita di tempo per raggiungere le classi in cui sono installate. Ciò comporta un uso non continuativo della stessa che determina, a mio avviso, una limitata conoscenza delle vere potenzialità di tale strumento. In più, e non per essere venali, c’è da considerare le tante ore in più che vengono richieste al docente per la preparazione di una valida Unità Didattica e che il Ministero dovrebbe riconoscere. Comunque, noi docenti ci stiamo preparando alla didattica intarattiva ma spero che ognuno faccia la sua parte.

DATA 11/03/2013 11.03.42 - AUTORE cecilia enza

Ho frequentato un corso sulla LIM e ritengo che sia fondamentale nella preparazione della lezione, la quale si presta ad una didattica più comprensibile e interattiva con gli alunni sfruttando la multimedialità a cui oggi i ragazzi sono abituati.

DATA 11/03/2013 11.49.12 - AUTORE cecilia enza

Sono un'insegnante di Storia Dell'Arte, a prescindere della materia che si presta bene, ritengo il corso della LIM uno strumento utile per la didattica. Penso sia stato utilissimo attuare tali corsi per essere al passo con l’evoluzione informatica della nostra società. E' importante che i docenti si aggiornino col fine di non creare quel distacco con gli alunni, bensì di catturare la loro attenzione. Nella mia breve esperienza con il corso LIM penso sia utilissimo diffondere dei corsi con le stesse caratteristiche.

DATA 11/03/2013 14.26.43 - AUTORE IdaRosaria_A662C

Salve, sono Ida Sgura, docente di matematica. Sto frequentando con interesse un corso sulla LIM con lo scopo di conoscerne le potenzialità. Ero già a conoscenza di questo nuovo strumento tecnologico però, pur essendo presente nella scuola in cui insegno, non ho mai avuto l’opportunità di utilizzarlo. Da ciò che ho potuto vedere e provare personalmente al corso, posso indubbiamente affermare che la LIM è un enorme strumento didattico che permette a tutti di accedere a contenuti disciplinari attraverso la multimedialità facilitando, se ben utilizzata, le capacità di apprendimento e aiutando lo studio. Per quanto riguarda l’insegnamento della mia materia, la LIM può rendere più chiaro lo svolgimento delle attività tramite la visualizzazione di immagini e schemi o esercizi arricchiti di elementi grafici. In generale, quindi, può rendere più gradevole allo studente la proposta didattica che non sarà più statica ma dinamica e, appunto, interattiva.

DATA 11/03/2013 14.27.06 - AUTORE IdaRosaria_A662C

Salve, sono Ida Sgura, docente di matematica. Avendo avuto modo di provare la LIM, posso confermare l’opinione di tutti coloro che la considerano una risorsa didattica che tutte le scuole dovrebbero avere e che tutti gli insegnanti dovrebbero imparare ad usare. La LIM, così come la tradizionale lavagna in ardesia, ha la principale funzione di consentire alla classe la visualizzazione della lezione ma, in più, permette la proiezione di immagini, video e animazioni che stimolano la curiosità degli studenti rendendoli più attenti e propensi alla memorizzazione degli argomenti proposti. L’utilizzo della LIM potrebbe destare iniziali perplessità, ma con l’esperienza si acquisisce padronanza dello strumento. Per questo motivo è necessaria una formazione iniziale, sia per approcciarsi a questa nuova tecnologia che per eliminare eventuali pregiudizi e opinioni negative da parte dei docenti.

DATA 11/03/2013 14.33.17 - AUTORE Anna_D761U

Mi chiamo Anna Camarda e sono docente di italiano presso l’istituto professionale De Marco. L’anno scorso la mia scuola ha istallato le LIM in alcune classi dell’istituto e quindi si è ritenuto opportuno organizzare degli specifici corsi di formazione del personale docente sul loro utilizzo. Nel corso che ho frequentato è emerso che la LIM non sostituisce le vecchie metodologie di insegnamento ma le supporta attraverso la possibilità di rendere più multimediale la lezione. In questo modo si rende attiva la partecipazione alle lezioni da parte degli alunni in quanto gli stessi possono lavorare direttamente sui contenuti e modificarli al solo tocco di una mano o di un pennarello virtuale.

DATA 11/03/2013 14.33.41 - AUTORE Anna_D761U

Mi chiamo Anna Camarda e sono docente di italiano presso l’istituto professionale De Marco. La Lavagna Interattiva Multimediale ha suscitato nei docenti atteggiamenti di diffidenza legati alla possibile iniziale difficoltà di utilizzo per mancata padronanza tecnologica degli strumenti informatici oltre che al dubbio sul raggiungimento finale degli obiettivi didattici. Esiste, quindi, a mio avviso, un problema fondamentale di alfabetizzazione tecnologica e informatica del corpo docente che può essere affrontato tramite corsi di formazione ormai organizzati da tutte le scuole. Una volta sperimentata, la LIM può diventare uno strumento didattico ordinario divenendo parte integrante dell’aula e dell’attività scolastica.

DATA 11/03/2013 14.50.37 - AUTORE Mariaanna_G098X

Sin dal primo impatto è possibile rendersi conto delle principali e numerosissime potenzialità dello strumento LIM. Sono immediatamente riscontrabili gli indubbi benefici relativamente alla visualizzazione in grande, l'impiego delle moderne tecnologie a favore di tutta la classe, la facilitazione delle nozioni, l'interattività, il raggruppamento di mezzi multimediali. La visualizzazione è tra le potenzialità della LIM la più riconosciuta . E’ possibile, infatti, presentare una pluralità di contenuti utilizzando la forza comunicativa finora sconosciuta insieme alla possibilità di far accedere l’intera classe alle risorse di internet. Inoltre, la LIM è molto vicina al loro modo di comunicare e di accedere alle informazioni degli studenti. Se si considera, peraltro, la semplicità di utilizzo, mi pare di capire che le competenze necessarie per il suo impiego sono quelle di base (scrittura, apertura ed inserimento file, upload, download, uso del web) si comprende perfettamente che la LIM è uno strumento particolarmente efficace per la realizzazione di attività di gruppo in classe e che, fra le altre cose, facilita l'integrazione.

DATA 11/03/2013 14.51.35 - AUTORE Mariaanna_G098X

La LIM è un potente strumento didattico, consente di proiettare e manipolare immagini ed altri oggetti multimediali, salvare le lezioni e metterle a disposizione degli allievi. La LIM vivacizza la classica lezione frontale rendendola più coinvolgente e più accattivante grazie all’interattività, riesce a focalizzare l’attenzione del gruppo classe. L’utilizzo in classe deve avvenire ovviamente dopo un accurato lavoro di progettazione e preparazione svolto dall’insegnante. Non bisogna quindi utilizzare la LIM solo come strumento di presentazione, ma come ambiente che permette la creazione di conoscenze, favorendo inoltre le didattiche di tipo collaborativo. Probabilmente sarà possibile riscontrare un aumento di attenzione in classe, un maggior coinvolgimento ed interesse degli alunni. Sicuramente la partecipazione degli allievi sarà migliore e saranno migliorate le dinamiche relazionali e la collaborazione tra gli allievi in classe.

DATA 11/03/2013 15.11.51 - AUTORE Giuliana_B180O

La scuola cambia e la rivoluzione informatica a cui stiamo assistendo deve indurre noi insegnanti a metterci al passo con la nuova tecnologia se non vogliamo essere sopraffatti dai nostri studenti, i cosiddetti “ nativi digitali” che utilizzano il computer con una disinvoltura ed una padronanza mostruose. Sono una docente di lingua inglese in una scuola secondaria di primo grado ed ho iniziato il corso sulla LIM che mi sta già dando nuove emozioni. Il settore delle nuove tecnologie,che inizialmente mi spaventava e a cui guardavo con diffidenza, ora mi affascina molto tanto da aver deciso di seguire più di un corso per familiarizzare sempre più con questo mondo da me ignorato fino a poco tempo fa. L’ idea di poter utilizzare questo strumento didattico per le mie lezioni mi affascina: sono sicura che migliorerà non soltanto la qualità del mio insegnamento ma soprattutto le “performance” dei miei alunni anche quelli più timidi e problematici. Sono anche convinta che la LIM non può essere la soluzione ai problemi di tanti alunni con difficoltà di apprendimento o di attenzione; cosa fondamentale è la motivazione se non c’è motivazione o interesse neanche la LIM può dare le giuste risposte.

DATA 11/03/2013 15.13.36 - AUTORE Giuliana_B180O

A mio parere la lavagna interattiva multimediale è uno strumento che, nella scuola contemporanea, presenta più vantaggi che svantaggi: migliora la qualità della formazione, permette al docente di utilizzare contemporaneamente computer, Internet e lavagna, stimola l’attenzione e la partecipazione degli alunni, anche quelli in difficoltà, li rende protagonisti delle varie attività organizzate dal singolo docente o da un team di docenti di differenti discipline, comunica conoscenze con un linguaggio multimediale al quale gli alunni sono più abituati e che è sicuramente più accattivante rispetto ad una lezione frontale tradizionale. Penso che l’unico punto di debolezza sia il numero limitato di lavagne nelle nostre scuole pubbliche: soltanto poche classi possono beneficiare della presenza di questo meraviglioso sussidio didattico con conseguenti ricadute negative per i nostri alunni. Giuliana Magli corsista LIM di Francavilla Fontana

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Come lavorare con Microsoft Word 2007

Una panoramica introduttiva per orientarsi nell'uso del nuovo applicativo

Creare giudizi automatici con il Glossario di Word

Una proposta di utilizzo del glossario, molto utilie al corpo docente

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT