Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: venerdì 17 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 159

DATA 03/11/2012 0.14.07 - AUTORE maria leonardi

In aggiunta a quanto detto nel precedente intervento vorrei sottolineare come il sistema educativo italiano pecchi nell’organizzazione generale della didattica che sembra per lo più procedere per aggiustamenti e proposte spesso casuali e non in base ad una precisa idea ben articolata. L’introduzione delle LIM nelle aule delle scuole superiori, per esempio, non sembra andare di pari passo con un’adeguata promozione dei nuovi mezzi, tramite corsi di formazione obbligatori per tutto il personale docente, ma rimane un’iniziativa sposata da alcuni volenterosi. Questo non significa che i docenti debbano essere obbligati ad usare i mezzi tecnologici ma certamente non si può pensare che non li conoscano neppure e si sentano autorizzati a non farlo in quanto, se condiviso, lo strumento può diventare molto più di un semplice aiuto e incidere sull’impostazione della didattica. Tra l’altro questa mancanza di precisi indirizzi influenza anche la politica delle case editrici che, nella presentazione dei nuovi libri di testo, hanno fiutato la novità ma, a parte nelle discipline in cui la metodologia didattica era già indirizzata verso questo tipo di supporti telematici (vedi per esempio le lingue), non hanno prodotto dei lavori realmente utili al sostegno della didattica ma sparuti contributi del tutto insufficienti a supportare il lavoro del docente. Quest’ultimo, infatti, per quanto volenteroso sia, non può impiegare tante ore di lavoro per produrre una sola lezione mentre potrebbe beneficiare di materiali già disponibili da modificare, integrare o utilizzare così come si presentano, se adatti alla situazione della classe. Pertanto in attesa di un cambiamento di rotta si potrebbe auspicare una creazione di una banca dati attraverso cui raccogliere i materiali prodotti dai diversi docenti per facilitarne il lavoro. maria leonarid

DATA 03/11/2012 12.27.39 - AUTORE mariafurnari

ciao a tutti, mi sono iscritta al corso di formazione "LIM" per non imparare il funzionamento della LIM , strumento di indubbio aiuto nella didattica. Il problema potrebbe nascere quando ci sono difficoltà con internet. Mi chiedo cosa possono fare nel frattempo alunni di scuola primaria? Ma sì usano carta e penna!

DATA 03/11/2012 12.37.06 - AUTORE mariafurnari

sono d'accoro con la collega maria leonardi, anche se io mi riferisco alla scuola primaria, ma tanto è tutto il sistema scolastico, oggi, che non va! Spero che qualcosa prima o poi cambi! Penso anche che i ministri si dovrebbero occupare maggiormente di didattica anzichè pensare solo a risparmiare! Ciao a tutti

DATA 03/11/2012 13.33.25 - AUTORE PaolaA883R

Mi chiamo Paola e sono una docente esterna alla scuola, esperta in letteratura per l'infanzia. Lavoro quasi esclusivamente nella scuola dell'infanzia e primaria su tutto il territorio nazionale. Ho frequentato il corso sulla LIM perché ero curiosa di questo nuovo strumento che ha invaso la scuola italiana già da tempo. Ora che so come funziona e posso affermare che la LIM è uno strumento versatile, trasversale con grandi potenzialità che può modificare radicalmente il modo di fare lezione in classe. Il suo utilizzo presuppone però una conoscenza base del pc (che ancora oggi credo non tutti gli insegnanti posseggono) e richiede soprattutto da parte del docente uno sforzo in termini di energie, tempo e creatività nel concepire una nuova impostazione della lezione oltre alla disponibilità a rinunciare ai tradizionali strumenti didattici, fotocopie, schede, libri di testo, ecc. Mi auguro che presto gli insegnanti possano mettersi in gioco utilizzando la Lim come nuovo banco di lavoro per la costruzione della conoscenza dei loro discenti.

DATA 03/11/2012 19.58.29 - AUTORE Nina

AUTORE: Scannella Antonina - 03/11/2012 Sono un’insegnante della scuola primaria e da quest’anno ricopro il ruolo di funzione strumentale per il sostegno agli insegnanti per quanto riguarda la gestione delle LIM, di cui sono dotate tutte le aule del mio istituto. Per questo motivo, mi sono attivata per ampliare ed approfondire le mie conoscenze di base sull’uso di due software a corredo dei due tipi di LIM installati nella mia scuola. Sin da subito il contatto con una delle due tipologie di LIM, in particolare, ha creato nelle mie classi una nuova atmosfera, piena di aspettative da parte dei bambini e di meraviglia da parte mia poiché ho avuto modo di mettere a disposizione dei miei alunni l’infinita ricchezza del web e di creare insieme a loro semplici attività che hanno sfruttato le potenzialità tattili, uditive, visive offerte dall’uso della lavagna interattiva. Il fatto più straordinario è che la LIM consente ai bambini di interagire in maniera del tutto personale e tutti insieme collaborano pienamente nello sviluppo dell’attività didattica. La possibilità di utilizzare gli sfondi, i colori, le animazioni, le evidenziazioni e così via permette che i bambini sviluppino in misura straordinaria l’intelligenza creativa, non più basata solo quasi esclusivamente sui “vecchi” dati uditivi. Nonostante i bambini vivano in maniera così positiva l’utilizzo della lavagna interattiva tanto da definirla “la nostra lavagna magica”, le difficoltà di approccio alla LIM da parte di molti docenti persistono. Per poter sfruttare al meglio le opportunità offerte dalle LIM e dai relativi software e riuscire a dare agli alunni gli strumenti giusti per vivere la scuola in parallelo allo sviluppo tecnologico della società odierna, occorre formare i docenti e dirottare le loro competenze nella nuova dimensione.

DATA 03/11/2012 20.36.04 - AUTORE PaolaA883R

Convengo con l'intervento precedente della collega Nina sulla necessità di dirottare le competenze dei docenti verso questa nuova dimensione. Forse una formazione obbligatoria degli insegnanti di ogni ordine e grado consentirebbe un salto in questa direzione.

DATA 03/11/2012 21.55.08 - AUTORE giulia

Sono una docente di religione della scuola primaria e sto frequentando un corso di formazione Pon sull’utilizzo della Lim. Non bastano poche righe per descrivere le incredibili opportunità offerte dalla lavagna Interattiva Multimediale. Secondo me l’utilizzo di questo strumento innovativo porta beneficio sia agli insegnanti, che meglio possono organizzare il lavoro quotidiano, sia agli alunni che spesso hanno difficoltà di concentrazione. È bello vedere i volti dei bambini ogni qual volta cerco di rendere la lezione più interessante con giochi o filmati.

DATA 04/11/2012 15.33.25 - AUTORE ilaria

Salve a tutti, mi chiamo Ilaria e sono docente di scuola dell' infanzia. Ho iniziato giovanissima e nel tempo mi sono accorta di come non poche e continue siano le esigenze di aggiornamento in termini di didattica. Il nostro ruolo di educatori e docenti ci chiama necessariamente ad interagire con la realtà dinamica che ci circonda e ad utilizzare approcci sempre piu' appropriati. Per questo ho deciso di seguire un corso di formazione sull' uso della lim in classe. Ritengo infatti che questo innovativo strumento di insegnamento-apprendimento ci permetta di seguire piu' da vicino i nostri alunni,in quanto rispecchia meglio il loro stesso modo di comunicare ed interagire. In una delle prime lezioni del corso venivamo invitati a riflettere sulla differenza tra i cosiddetti " nativi digitali " ( le nuove generazioni ) e gli " immigrati digitali " ( le generazioni piu' adulte ). Questa conversazione mi ha dato motivo di riflettere su innumerevoli aspetti circa il continuo cambiamento della società ed il modo diverso di interagire con essa. Non poche sono state le mie perplessita' a riguardo, ad esempio, temevo che i bambini molto piccoli non fossero realmente in grado di utilizzare i nuovi strumenti tecnologici. Eppure, quando ho visto con i miei occhi mio nipote che con un semplice cellulare riusciva a navigare in internet, riconoscendo icone precise senza ancora saper leggere, ho effettivamente realizzato che molte ansie e paure sono solo di chi è cresciuto secondo altri metodi ed ora si affaccia a questa nuova esperienza in maniera non sempre serena. Voglio essere fiduciosa, ma oltre alla buona volontà di aggiornarci e sperimentare metodologie piu' dinamiche e stimolanti per i nostri alunni, auspico che presto ci venga data la possibilità di attuare concretamente qualche progetto, dato che spesso si incontra una certa refrattarietà dei colleghi a collaborare ed una notevole precarieta' di mezzi e strutture, che non sempre permettono di portare a termine progetti intrapresi con tanto entusiasmo.

DATA 05/11/2012 18.01.18 - AUTORE Santo Spina

Santo Spina L'uso della LIM permette di preparare lezioni ricche di interesse e che suscitano curiosità ed attenzione negli alunni. Il problema consiste nella preparazione delle lezioni. Dopochè ormai si padroneggia il software, ci vogliono comunque ore di lavoro! Non è da sottovalutare l'impiego del tempo.

DATA 06/11/2012 10.42.08 - AUTORE I.filiberti

“Magica LIm" per chi, come me ,opera nella creazione di un testo . Sussidio indispensabile che aiuta l’alunno ad esprimere in modo incisivo e divertente il suo messaggio verbale e iconografico” IANA ‘51.

DATA 06/11/2012 22.48.21 - AUTORE aritaA225M

In una società globalizzata, come la nostra, è inevitabile utilizzare la tecnologia.Penso, pertanto,che la LIM sia uno strumento all'avanguardia e capace di cogliere l'interesse degli alunni, permettendo loro di fissare i nodi principali degli argomenti.

DATA 07/11/2012 17.19.33 - AUTORE AntonellaD643P

Sono una docente di Matematica e insegno al Liceo delle Scienze Umane - Istituto Poerio di Foggia. Nell'uso della LIM e del suo software Notebook, ho osservato che non si può inserire un file di EXCEL come foglio attivo, ma si può solo utilizzare la funzione "CATTURA SCHERMO" per mostrare una tabella ed eventuale grafico realizzato. Forse si può ovviare in parte a questo inconveniente partendo dall'uso del foglio elettronico e poi, a lavoro ultimato,inserire nella pagina di Notebook le conclusionidel lavoro con "CATTURA SCHERMO". AntonellaD643P

DATA 07/11/2012 19.50.37 - AUTORE ritaD643G

Sono contenta di frequentare un corso sulla LIM perché anch'io ritengo che sia necessario essere aggiornati sulle nuove tecnologie e spero di acquisire le competenze di base per poterla utilizzare; credo che la LIM, utilizzata come strumento di apprendimento, possa sicuramente rendere più interattivo e cooperativo l'apprendimento e le lezioni e possa permettere un'interazione più intensa tra gli alunni e i docenti.

DATA 07/11/2012 19.52.19 - AUTORE ritaD643G

Nonostante avessi sperimentato, nel corso del precedente anno scolastico, in qualche occasione, le numerose potenzialità della LIM, ho preso parte a questo corso per mettermi alla prova e approfondire le mie conoscenze. Mentre la formazione si avvia verso il termine, grazie alla chiarezza del docente e ai materiali ricevuti, sento più familiare questo strumento, capace di sollecitare la curiosità e migliorare la conoscenza ponendo l’alunno al centro del processo di insegnamento/apprendimento.

DATA 08/11/2012 16.07.09 - AUTORE Rosetta gardenia

Sono un insegnante di scuola primaria ,ho ritenuto interessante frequentare il corso della Lim per essere in grado di padroneggiare le nuove tecnologie e poter utilizzare un nuovo strumento alternativo alla didattica obsoleta;in modo da stimolare varie strategie di apprendimendo

DATA 08/11/2012 16.19.05 - AUTORE Rosetta gardenia

Sono un insegnante di scuola primaria ,ho ritenuto interessante frequentare il corso della Lim per essere in grado di padroneggiare le nuove tecnologie e poter utilizzare un nuovo strumento alternativo alla didattica obsoleta ,in modo da stimolare varie strategie di apprendimento.

DATA 08/11/2012 17.17.19 - AUTORE fabiola

Ciao a tutti sono un' insegnante di scuola primaria, sto partecipando al corso "Digit@ndo 2" per acquisire maggiore conoscenza e competenza sull' utilizzo della LIM. Non nego che il primo approccio mi ha un pò preoccupato, davanti a questo "gigante che tutto può " (o quasi ) mi sono sentita piccola e incapace, forse come si sentono a volte i nostri alunni davanti ad un compito che sembra più difficile di quanto non sia realmente. A poco a poco ho preso confidenza con la LIM , apprezzandola per le potenzialità, per gli infiniti modi del suo utilizzo e soprattutto per l'entusiasmo e la motivazione che stimola. I bambini di oggi ( nativi digitali ),abituati ad utilizzare quotidianamente il PC, non si sentono intimiditi , ma interagiscono con estrema disinvoltura e naturalezza con la LIM ,utilizziamola allora come mezzo per avvicinarli al sapere! Buon lavoro a tutti. Fabiola

DATA 08/11/2012 17.36.31 - AUTORE giovanni

Ciao ,sono Giovanni e insegno in una scuola elementare in provincia di Palermo.Ho deciso di essere sincero per cui esprimo un parere controcorrente ma vero. Io non amo la tecnologia né tantomeno l’utilizzo della LIM .Ma poiche’ non sarò io a frenare il progresso tecnologico e scientifico ho deciso di frequentare un corso per l’utilizzo della lavagna interattiva .Spero di uscirne motivato ed entusiasta per il bene dei miei alunni

DATA 08/11/2012 21.56.11 - AUTORE monica

Ciao colleghi,sono un'insegnante di scuola primaria in provincia di Palermo e sto per terminare il corso "Digit@ndo 2".Ho deciso di partecipare a questo corso soprattutto per stare al passo coi tempi e poi perchè penso che l'utilizzo di nuove tecnologie sia importante per un maggiore coinvolgimento e partecipazione degli alunni alle lezioni.Tuttavia credo la LIM non risolva i problemi di apprendimento che molti alunni presentano ma sicuramente li stimola ad una maggiore attenzione ed interesse.Inoltre permette di realizzare lezioni interdisciplinari ben articolate.Penso che l'utilizzo della LIM sia proficua nelle attività di sostegno di alunni diversabili e nelle attività di recupero di alunni in difficoltà.

DATA 09/11/2012 15.36.22 - AUTORE giovanni

Ciao sono sempre Giovanni insegnante di scuola primaria in provincia di Palermo.Ho partecipato al penultimo incontro del progeto PON "DIGITANDO" e non posso che cominciare ad esprimere un parere favorevole circa l'uso e l'utilizzo della lavagna interattiva in ambito didattico-educativo.E' uno strumento coinvolgente e dinamico che determina apprendimenti efficaci e moderni che ottimizzano l'azione istruttiva e formativa del docente.La curiosità e un sano e costruttivo atteggiamento metodologico nell'approcciare strumenti come la LIM sono propedeutici all'acquisizione di conoscenze e contenuti multidisciplinari in modo rapido e ben strutturato.

Excel fa "tendenza"

Una analisi della funzione TENDENZA e delle sue possibili applicazioni

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT