Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 23 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 377

DATA 16/06/2017 13:39:01 - AUTORE MarioC352O

L'utilizzo della tecnologia LIM, costituisce ormai un consolidato strumento di didattica dal quale non si può prescindere nello svolgimento della professione Docenti. E' uno strumento la cui fusione, fra l'approccio tipico di una lavagna tradizionale con le potenzialità informatiche, consente una versatilità ed una dinamicità nell'impartire didattica, tale da stimolare e rendere attivi e partecipi gli studenti, durante la fase di apprendimento. Certamente, affinché tale strumento abbia successo ai fini dell'apprendimento, è necessario che il docente possegga adeguate competenze e buona padronanza dello stesso. Personalmente, già molto soddisfatto in passato per aver affrontato con successo, presso ASSODOLAB, il corso sull'acquisizione di competenze verso l'utilizzo della LIM INTERWRITE, e del quale mi ritengo discretamente capace di operare con la stessa, ho deciso di proseguire e di arricchire il mio bagaglio professionale affrontando il corso improntato sull'utilizzo della LIM PROMETHEAN. L'utilizzo di ogni LIM infatti, in base al software sul quale è stato sviluppato, presenta specificità e peculiarità che le contraddistinguono per efficacia e per funzionalità didattiche. La modalità con cui si presenta strutturato il corso risulta essere molto efficace, affronta nel dettaglio e nell'operatività più concreta le varie funzioni cui dispone la LIM PROMETHEAN, e questo consente di acquisire nell'immediato le nozioni di utilizzo necessarie e di poterle mettere subito in atto, attraverso una fase di riscontro, che nel mio caso specifico consiste in esercitazioni pratiche mediante la LIM PROMETHEAN presente nell'Istituto Scolastico in cui presto servizio. Non posso che ribadire anche in questa mia nuova esperienza formativa, in fase di svolgimento e rivolta alla conoscenza della LIM PROMETHEAN, la mia piena soddisfazione per modalità e tempistica, del corso offerto da ASSODOLAB, i cui punti di forza risultano essere "rapidità e concretezza" nell'acquisizione di nuove competenze.

DATA 16/06/2017 16:02:00 - AUTORE FrancyPe

AUTORE FRANCESCA B180Q Uno dei vantaggi della LIM consiste nella visualizzazione multimediale ingrandita, che permette di presentare in aula diversi contenuti contemporaneamente, utilizzando non solo l'ascolto o la lettura individuale, ma anche la forza comunicativa dell'immagine (foto, grafico, mappa, animazione o video). L’impatto visivo potenzia il linguaggio non verbale, permettendo una semplificazione dei concetti e un maggiore coinvolgimento dell’alunno, che segue con maggiore attenzione. Questo rende la lavagna interattiva multimediale particolarmente indicata per ragazzi con difficoltà d’apprendimento, poco abituati a una lunga concentrazione o con diversi stili di apprendimento.

DATA 16/06/2017 20:11:26 - AUTORE ChristianL418X

Salve, sono un insegnante di lettere abilitato all’insegnamento mediante TFA, che ha appena ultimato il corso Lim Basic trovandolo molto interessate ed efficace. Nei miei pochi anni di insegnamento ho trovato l’uso delle nuove tecnologie un elemento imprescindibile nella didattica che punta ad essere innovativa ed inclusiva. In particolare l’uso della LIM si presta all’utilizzo di quelle strategie didattiche che riescono a catturare maggiormente l’attenzione degli studenti, ponendoli in una prospettiva del “fare” e del “collaborare”, spesso lontana dalla tradizionale lezione cattedratica. In particolar modo l’uso del Learning Object , pensato per l’autoapprendimento, ma entrato in classe grazie alla LIM e rivisto sotto una nuova prospettiva grazie alla migrazione verso il Digital Asset, rappresenta uno strumento alquanto adeguato nel processo di apprendimento. Tale concetto è anche avvallato da quelle che sono state le scelte della scuola italiana in merito al concetto di innovazione. Basti pensare al PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale) promosso dal MIUR al fine di modificare il piano di apprendimento degli istituti scolastici italiani, mediante l’integrazione delle tecnologie nella didattica, nelle quali rientra anche la LIM. L’obiettivo è quello di creare ambienti di apprendimento in cui gli studenti possano ricevere molteplici stimoli culturali. Questi ambienti devono rappresentare uno spazio di apprendimento aperto sul mondo, nel quale gli studenti costruiscono la loro conoscenza. Per tale motivo, vi è bisogno delle nuove tecnologie integrate nell’ambiente scolastico e nel processo di insegnamento-apprendimento che in esso ha luogo.

DATA 16/06/2017 20:45:15 - AUTORE ElisabettaD851V

Buonasera a tutti. Sto terminando il corso LIM Basic nella versione full immersion e come elaborato finale ho preparato un esempio di lezione che potesse ben coniugare il bisogno di conoscenze e la necessità di competenze attivate tramite anche l’interattività che la scuola oggi, purtroppo non ovunque, ci mette a disposizione. Tra i tanti vantaggi che presenta questo strumento tecnologico, indispensabile in quanto ormai il sapere passa anche attraverso questo, annovero un “contro” che ritrovo nella non immediata preparazione della lezione da esporre poi in aula soprattutto per chi ci si avvicina per la prima volta, motivo per cui ho deciso di frequentare questo corso. Le video-lezioni, molto chiare ed esaustive, hanno mitigato la difficoltà iniziale perché applicavo esattamente quanto illustrato nel video usufruendo anche della possibilità di riguardarlo più volte in base alle mie esigenze. In ogni caso, una partecipazione attiva della classe, un’attenzione mantenuta desta, un’interazione costante tra alunni e tra alunni e docente, una motivazione più solida e un interesse maggiore all’apprendimento fanno passare in secondo piano l’eventuale complessità e lungaggine della preparazione alla quale ci si abituerà e sarà positiva routine scolastica!

DATA 16/06/2017 22:25:53 - AUTORE Mariangelah163z

La Lim è un ottimo strumento per stimolare l'attenzione dello studente, coinvolgendolo con colori, forme e immagini nella trattazione dei vari argomenti. In un mondo in cui il virtuale è sempre più utilizzato nei vari campi, anche la didattica scolastica deve aggiornarsi. E la Lim risulta essere uno strumento efficace, dinamico ed utile per catturare il maggior tempo possibile l'attezione del fruitore. Il libro, pur rimanendo un supporto di riferimento importante non ha lo stesso impatto della LIm che riesce sicuramente a catturare la curiosità del fruitore e a rendere attiva l'interazione dello studente durante la lezione.

DATA 16/06/2017 22:32:07 - AUTORE RobertoG273Q

Buona sera! Ho finito di seguire il Corso Basic sulla Lim Promothean Full Immersion e devo dire che ho trovato i suoi contenuti abbastanza interessanti e formativi, grazie soprattutto alla chiarezza delle videolezioni. Inoltre, come avevo intuito sin da subito, il software ActivInspire è molto semplice da utilizzare. Questa semplicità può rappresentare uno stimolo anche per i più avvezzi alle nuove tecnologie. Mi piacerebbe condividere con voi anche una sensazione provata durante la visione delle videolezioni. In particolare, da insegnante di matematica e fisica, seguendo la videolezione numero 13, ero rimasto un po' deluso dalla presentazione degli strumenti matematici presenti sul software perché li ritenevo un po' limitanti. Tuttavia, l'approccio pratico con ActivInspire mi ha fatto scoprire con immenso piacere che sono presenti anche altre funzioni matematiche come quelle del compasso, della calcolatrice e di inserimento di equazioni matematiche, che agevolano gli insegnanti delle discipline scientifiche nello svolgimento delle lezioni. In conclusione posso ritenermi più che soddisfatto della scelta fatta e del corso seguito. Adesso sono sicuro di avere molti più elementi per poter affrontare una lezione sfruttando al massimo le potenzialità della LIM e potrò incoraggiare i miei studenti all'utilizzo di questo strumento. Grazie infinite all'Associazione ASSODOLAB per avere ben confezionato i loro corsi e ringrazio tutto il suo staff per la disponibilità alle domande poste. Buona continuazione e buon lavoro!

DATA 16/06/2017 23:25:56 - AUTORE BiagioF052A

Agli sgoccioli di questo interessante percorso formativo aumenta la consapevolezza delle potenzialità intrinseche alla lim, legate in modo particolare alla fase preparativa di laboratorio. La proiezione di filmati,propedeutici alle prove pratiche, produrranno di certo un coinvolgimento attivo degli studenti, una maggior partecipazione in tutte le fasi dell'esperienza oggetto di studio e soprattutto un pieno miglioramento della qualità e dell'efficacia del lavoro pratico che si andrà a svolgere; grazie non solo al potenziamento del linguaggio non verbale ma alla facilità con cui poter introdurre approfondimenti e collegamenti con altre discipline e attualità. E' facile constatare, durante la formazione,la semplicità con cui la lim integra il materiale tipico del docente: file in PDF, Power Point, Word e applicazioni in campo scientifico come matLab ed Excel: in questo modo la lavagna può essere utilizzata anche dal docente di materie scientifiche. La dinamicità di tali lezioni diminuirà i tempi morti permettendo in questo modo di ricavare del tempo per attività partecipative, mentre la voglia da parte degli alunni di voler dimostrare ai professori di essere in grado di utilizzare la lim potrebbe evitare che diventi uno strumento di distrazione.

DATA 16/06/2017 23:33:52 - AUTORE BiagioF052A

Agli sgoccioli di questo interessante percorso formativo aumenta la consapevolezza delle potenzialità intrinseche alla lim, legate in modo particolare alla fase preparativa di laboratorio. La proiezione di filmati,propedeutici alle prove pratiche, produrranno di certo un coinvolgimento attivo degli studenti, una maggior partecipazione in tutte le fasi dell'esperienza oggetto di studio e soprattutto un pieno miglioramento della qualità e dell'efficacia del lavoro pratico che si andrà a svolgere; grazie non solo al potenziamento del linguaggio non verbale ma alla facilità con cui poter introdurre approfondimenti e collegamenti con altre discipline e attualità. E' facile constatare, durante la formazione,la semplicità con cui la lim integra il materiale tipico del docente: file in PDF, Power Point, Word e applicazioni in campo scientifico come matLab ed Excel: in questo modo la lavagna può essere utilizzata anche dal docente di materie scientifiche. La dinamicità di tali lezioni diminuirà i tempi morti permettendo in questo modo di ricavare del tempo per attività partecipative, mentre la voglia da parte degli alunni di voler dimostrare ai professori di essere in grado di utilizzare la lim potrebbe evitare che diventi uno strumento di distrazione. Tengo a sottolineare come la lim possa personalmente contribuire ad un’efficacia presentazione di informazioni, a modellare concetti e processi mentali, a creare simulazioni e a stimolare discussioni tali da rafforzare l’autonomia e un modo personale di affrontare lo studio sperimentale. Tutte queste peculiarità fanno della LIM una tecnologia "a misura" di aula scolastica, che trova collocazione in classe, anziché nei laboratori o nelle aule speciali dove finora le ICT sono rimaste confinate, e che in classe esprime un valore di innovazione.

DATA 17/06/2017 06:16:23 - AUTORE Alessandra

Sono giunta al termine di questa prima esperienza del corso base full immersion sulla Lavagna Multimediale Interattiva InterWrite. Che dire? Sono rimasta entusiasta fin dall’inizio e, pur avendo aspettative abbastanza alte, non sino rimasta affatto delusa. Un modo nuovo e divertente di avvicinarsi ai ragazzi, rendendoli partecipi alle lezioni, coinvolgendoli con entusiasmo, venendo stimolate strategie di apprendimento importanti e più vicine a loro. Si tratta di percorsi di ricerca, scoperta e conoscenza in cui finalmente si instaura un rapporto più attivo tra docente e alunno. Credo sia molto bello e importante stimolare i giovani, gli studenti definiti “nativi digitali”, che hanno mille potenzialità pronte a venire fuori, i quali si rendono così parte attiva della lezione, facendo domande. Vi sembra poco rendere i propri alunni protagonisti della costruzione delle proprie conoscenze, con un impatto molto più forte? A me non sembra un aspetto da tenere in poca considerazione… Si aumenta il livello di partecipazione e di interesse, incuriosendoli. E non è forse la curiosità uno degli ingredienti base per conoscere le cose? Di certo l’insegnante deve prepararsi bene la lezione, dovendo essere pronto anche a domande legate al percorso presentato a lezione e non essendo preso “in contropiede”. Sono davvero enormi le potenzialità della LIM, che solo in parte ho potuto esplorare e sperimentare, ma che approfondirò pian piano con la pratica. Non vedo l'ora!

DATA 17/06/2017 11:29:53 - AUTORE Riccardo_A285H

Sono un docente di Economia aziendale e ritengo di poter esprimere il mio parere con cognizione di causa dal momento che insegno in una scuola in cui ciascuna classe è provvista di LIM. Ritegno che nell'epoca in cui viviamo, caratterizzata da studenti definiti "nativi digitali", il passaggio dalla lavagna nera di ardesia alla lavagna bianca è d'obbligo. La LIM, infatti, se utilizzata in modo intelligente - e non, quindi, come semplice proiettore -, rappresenta un valido strumento di supporto all'attività didattica. Ad esempio, è possibile arricchire le lezioni e le esercitazioni con slide, immagini o filmati, riuscendo, in tal modo, a veicolare le informazioni con un linguaggio appropriato e funzionale al mondo contemporaneo. Ancora, grazie alla LIM i ragazzi hanno la possibilità di recuperare la lezione in digitale e inviarla, via email o tramite penna USB, al proprio computer o ai compagni assenti. Tutto ciò produce indubbiamente risvolti positivi sul coinvolgimento attivo della classe. E non vanno dimenticati i vantaggi della LIM per i docenti i quali, finalmente, hanno la possibilità di salvare/integrare le lezioni per gli anni a venire e condividere le stesse con i docenti di discipline affini, potendo così realizzare lezioni interdisciplinari organiche e ben articolate.

DATA 17/06/2017 13:41:13 - AUTORE Riccardo_A285H

Dopo aver messo in risalto gli innegabili vantaggi apportati dall'avvento della LIM, per completezza ritengo sia giusto parlare anche degli svantaggi di questa nuova tecnologia. Perché non è tutto oro quel che luccica! Innanzitutto, è facile intuire che, per utilizzare la LIM, bisogna avere buone competenze informatiche (non basta solo saper accendere un PC e un proiettore!); e se questo non è un problema per i docenti anagraficamente più giovani, lo diventa, invece, per gli insegnanti più adulti che preferiscono aggirare l'ostacolo ignorando quell'oggetto "non meglio identificato" che si ritrovano in aula e continuando a riversare tutto il loro sapere sulla cara e vecchia ardesia. Da non sottovalutare neanche i problemi legati ad imprevisti come un eventuale cattivo funzionamento di Internet o della componente software o hardware che potrebbero vanificare il lavoro di preparazione della lezione messo a punto dal docente. Infine, bisogna ricordare che un'eccessiva esposizione allo schermo potrebbe sovraccaricare gli studenti di stimoli visivi, soprattutto se questi, tornati a casa, guardano la TV o giocano davanti al PC.

DATA 17/06/2017 17:43:41 - AUTORE LauraG273X

Salve, sono una docente di Matematica e Fisica alla scuola secondaria di secondo grado, attualmente insegno in un liceo scientifico. Ho visionato i video più volte e familiarizzato con il software ActivInspire prima di procedere con la progettazione e la scrittura di un’unità didattica strutturata in un’aula LI.M. che traesse il massimo vantaggio dalle peculiarità della L.I.M. Sto completando l’unità e non vedo l’ora di sperimentarla al prossimo anno scolastico. Ho utilizzato la L.I.M. sia come una lavagna, cosa che risulta essere più congeniale ai ragazzi perché tecnologica, sia ho inserito immagini tratte dal web o dall’ebook del libro di testo, cosa che permette di velocizzare la lezione e di avere una maggiore chiarezza espositiva per gli alunni che seguono. Poter utilizzare immagini dal web permette, a mio parere, una maggiore flessibilità e chiarezza nell’esposizione degli argomenti. Ho anche utilizzato lo strumento tendina per incuriosire i ragazzi e motivarli maggiormente a cercare riposte ai quesiti posti. Devo dire anche che come docente di materie scientifiche ho trovato ulteriori possibilità nell’utilizzo della L.I.M. nell’uso interattivo di software dinamici. In particolare, per l’algebra e la geometria esistono software di calcolo simbolico e di geometria dinamica: sono uno strumento importante perché i ragazzi prendano coscienza degli algoritmi di calcolo e delle curve geometriche. Ritengo quindi che la L.I.M. con tutte le possibilità che offre sia uno strumento fondamentale per la didattica e sono contenta di aver partecipato a questo corso.

DATA 17/06/2017 20:10:12 - AUTORE IgorCMNGRI

Numerosi sono gli aspetti positivi dell'utilizzo delle lavagne multimediali per le attivita' didattiche. Personalmente faccio parte della graduatoria A019 per le materie di storia e filosifia, e soprattutto per quanto riguarda la prima noto indubbi vantaggi. La possibilita' di mostrare slide per prima cosa, con schemi che possano essere di facile fruibilita' per gli studenti e di impatto diretto. Poi anche quella di poter proiettare grazie alla LIM documentari, testimonianze e altre forme di materiale multimediale in classe, molto utile per poter approfondire svariati aspetti degli argomenti trattati. Un utilizzo simile e' indicato anche per la materia di filosofia, dove oltre alle slide, possono al pari che per storia, essere proiettate testimonianze e approfondimenti sui concetti filosofici, che spesso non sono di facile interpretazione per gli studenti. Al di fuori delle mie materie specifiche, comunque, ognuna di quelle trattate in ogni corso puo' giovare dell'utilizzo di tali nuove tecnologie. Credo che le possibilita' siano praticamente infinite, soprattutto quando il mezzo multimediale puo' essere applicato e adattato praticamente a qualsiasi contesto.

DATA 17/06/2017 21:37:15 - AUTORE IgorCMNGRI

Parlando dei contro dell'utilizzo della LIM preoccupazione comune e' il costo di strumenti che solitamente diventano obsoleti nel giro di pochi anni. Inoltre, che la dimestichezza e la disinvoltura dei nostri ragazzi nell’uso di computer e telefonini non garantisce l’effettivo sviluppo delle abilità di ragionamento, comprensione di testi, risoluzione di problemi. Sarebbe piu' opportuno essere maggiormente consapevoli e coscienti nell’esercizio degli strumenti tecnologici a scuola, riflettendo sul perchè si usano e sugli effettivi miglioramenti che possono apportare. Si riflette sul fatto che molti insegnanti pensino erroneamente che sia la stessa cosa insegnare con la LIM, con la lavagna tradizionale o altri strumenti. Non è detto che la LIM apporti significativi miglioramenti all’apprendimento dei ragazzi, essendo uno strumento che può fare le stesse cose di una lavagna tradizionale o della tv seppur in modo più efficiente e accattivante. C’è il rischio che si arrivi alla creazione di schemi e lezioni che gli alunni possano salvare e archiviare come file, trovando così tutto il lavoro già fatto: in questo modo la didattica perderebbe di qualità. La preoccupazione generale, accomunabile a tutti docenti e gli educatori che non sono a favore della LIM, sembra essere sostanzialmente il dubbio che l‘insegnamento non tragga benefici ma venga complicato, e l’uso della LIM sia un esercizio fine a se stesso.

DATA 18/06/2017 11:45:31 - AUTORE dmt

Efficacia del corso LIM. Secondo il mio parere, questo corso sarà efficace, in quanto si avvale di una metodologia interattiva e dinamica: i corsi tradizionali di formazione producono molte idee… ma non abbastanza azione.

DATA 18/06/2017 14:07:35 - AUTORE MarioC352O

A compimento del corso “Basic” di 100 ore sull'utilizzo della LIM PROMETHEAN, sono riuscito ad apprendere e cogliere i fondamentali aspetti che mi permetteranno di utilizzare adeguatamente e con una certa versatilità questa tipologia di LIM nell'ambito della didattica. Nel mio specifico caso, occupandomi di insegnamenti laboratoriali nell'ambito dell’edilizia, l’apporto e l’impiego della LIM risulta essere di fondamentale importanza; possibilità quali, aggiungere riferimenti “immagini” (.jpeg o .bmp) che permettano di valutare ed analizzare tavole e particolari tecnici costruttivi ed il poter dinamicamente sovrascrivere gli stessi elaborati caricati attraverso lo strumento penna, per soffermarsi su alcuni dettagli durante la fase di didattica, ed ancora il poter allo stesso tempo a fianco del lavoro riportato, aggiungere altrettanti riferimenti, come cornici di testo e/o mappe concettuali, rappresentano aspetti la cui valenza costituiscono a tutti gli effetti un “fare didattica 2.0” ed essere un docente aggiornato ed al “passo con i tempi attuali”. Altrettanto significative, risultano essere funzioni, che nelle mie modalità di impartire didattica sono certamente utili nell'ambito della fase di approfondimento di un'argomentazione affrontata, si tratta nello specifico di funzioni quali, la possibilità di creare e gestire collegamenti con pagine web ed il gestire file audio e video, attraverso la LIM PROMETHEAN. Tali aspetti ed opportunità offerte dalla LIM, nell'attuale contesto scolastico, rappresentano anche un grande punto di forza, per quanto attiene al fondamentale requisito di perseguire il concetto di INCLUSIVITA’ nel mondo dell’istruzione dal quale non si può e non si deve assolutamente prescindere, visto l'ormai affermata sensibilità e volontà di favorire all'eterogeneità dei soggetti/studenti pari opportunità di apprendimento attraverso le più ampie e diversificate modalità di insegnamento. Sovente purtroppo, capita ancora di ritrovare docenti la cui mancanza di volontà di aggiornamento verso l’ampio ventaglio di modalità, strumenti e possibilità di insegnare, e che loro malgrado si ritrovano costretti ad adeguarsi a strumenti didattici innovativi come la LIM, si limitino ad utilizzare la stessa, in qualsivoglia situazione didattica, come mero proiettore di slides. Tali situazioni, non solo rappresentano un male riguardo il grosso potenziale tecnologico di cui si dispone, ma rappresentano anche un notevole danno ai fini della didattica, addirittura regredendola rispetto agli standards passati. Pertanto concludo con una riflessione personale, secondo il quale il nostro impegno di docenti volenterosi verso l’innovazione e la tecnologia, non deve soltanto limitarsi all'entusiasmo ed alla voglia di aggiornarsi per una conoscenza sempre più approfondita e completa verso l’innovazione didattica, ma deve altrettanto estendersi nei confronti di un impegno concreto al coinvolgimento di tutta la categoria docenti, alla necessità di ampliare il proprio bagaglio professionale, adeguandolo alle attuali diverse possibilità dell’insegnare, nel quale dinamicità e versatilità ne rappresentano i fattori fondanti.

DATA 18/06/2017 17:38:24 - AUTORE Gianfranco

Salve a tutti, sono Gianfranco. Ho partecipato al primo corso della LIM ed ho conosciuto da vicino questo innovativo strumento. Inizialmente, non avendo mai assistito a lezioni in cui venisse utilizzata la LIM pensavo ad uno strumento banale, come un semplice proiettore. Invece ho appurato le sue potenzialità come, ad esempio, la possibilità di integrare programmi del pacchetto office che, a loro volta possono essere editati durante la lezione e salvati con le suddette modifiche. Ciò che non conosco è il grado di preparazione che i docenti hanno con questi potenti strumenti. Per uno sfruttamento ottimale è necessaria un ottima preparazione ed una approfondita conoscenza della macchina. Comunque come inizio, ci siamo.

DATA 18/06/2017 18:15:41 - AUTORE Mauro_L157G

Esistono molte risorse reperibili in rete per quanto riguarda l'uso della LIM; tuttavia è bene ricordare che l'elemento principale che è veramente in grado di fare la differenza e di trasmettere i contenuti delle discipline di insegnamento in maniera innovativa è l'insegnante, il quale oltre ad essere un buon conoscitore delle risorse disponibili, deve anche essere disposto ad adottare un modo di porsi differente rispetto alla classica lezione frontale. Con l'utilizzo della lavagna interattiva infatti risulta proficuo che l'insegnante interpreti un ruolo di supervisore e di facilitatore di contenuti in modo da guidare gli alunni, soggetti attivi del proprio processo di apprendimento, verso la costruzione attiva del proprio sapere che avviene tramite la ristrutturazione e l'adattamento dei nuovi blocchi di contenuti rispetto a quanto già appreso in precedenza.

DATA 18/06/2017 19:41:26 - AUTORE Mariangelah163z

Dopo aver seguito tutte le venti lezioni, ho potuto constatare che la Lim è veramente uno strumento completo a 360°, in cui si possono inserire immagini, video, animazioni, in cui si può disegnare e scrivere. Insomma con le sue molteplici funzionalità ci permette di creare nei diversi ambiti da quello scientifico a quello umanistico lezioni interattive che possano coinvolgere lo studente e mantenere sempre viva la sua attenzione. Il corso è stato istruttivo e di notevole interesse per poter migliorare l'approccio didattico durante le lezioni in aula.

DATA 18/06/2017 23:27:39 - AUTORE Gianfranco

Buonasera a tutti, sono Gianfranco. Penso che la LIM rappresenti il collegamento tra i giovani studenti sommersi dalla tecnologia degli ultimi anni e il docente, che per motivi ovvi di età, non ha partecipato alla stessa esplosione dei sistemi di comunicazione. Interessante è, non solo sostenere una lezione attraverso l'utilizzo della LIM, ma anche far interagire lo studente stesso che deve obbligatoriamente cominciare a sviluppare un nuovo modo di approcciarsi al problema. Allo stesso tempo, però, non conosco la situazione di oggi giorno nelle università italiane. Uno studente che per anni ha avuto l'opportunità di interagire con la LIM, quando approccia al mondo universitario ha ancora la stessa possibilità? Le LIM sono utilizzate nelle nostre facoltà? Sinceramente fino a tre anni fa, nella mia facoltà, non se ne sentiva nemmeno parlare, anche se personalmente ritengo possa essere un nuovo mezzo per l'insegnamento.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Come lavorare con Microsoft Word 2007

Una panoramica introduttiva per orientarsi nell'uso del nuovo applicativo

Creare giudizi automatici con il Glossario di Word

Una proposta di utilizzo del glossario, molto utilie al corpo docente

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT