Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 23 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 242

DATA 26/03/2013 14.01.20 - AUTORE eleonora

con la lavagna multimediale gli alunni sono più recepivi perchè si usano strumenti multimediali che attirano molto la loro attenzione.

DATA 26/03/2013 14.05.36 - AUTORE eleonora

Partecipare al corso di formazione della LIM è stato per me interessante e altamente formativo per il mio futuro e per l'apprendimento degli alunni.

DATA 26/03/2013 17.10.12 - AUTORE annamaria

Attraverso l'approfondimento delle tecniche di utilizzo della LIM mi sono ulteriormente convinta della forte valenza didattica della stessa come facilitatore dell'apprendimento attivo, grazie alle molteplici possibilità che essa offre: 1) integrazione di più linguaggi, attivando una didattica ipermediale; 2) l'opzione di salvare, archiviare, riutilizzare, distribuire le lezioni realizzate con la LIM, come veri e prorpi asset digitali. 3) l'inclusione dei discenti diversamente abili e/o con DSA. Infine credo abbia molta importanza il fatto che attraverso l'uso della lim si dia piena cittadinanza scolastica alle maniere di apprendimento informale dei ragazzi: Quanto apprendono a casa attraverso internet e l'uso dei social network? Perché non dare la possibilità ai ragazzi di portare il loro vissuto tecnologico nella loro vita scolastica? La LIM ci consente di farlo!

DATA 26/03/2013 17.17.57 - AUTORE annamaria

Per quanto sia personalmente persuasa dell'assoluta positività della LIM in classe, tuttavia non posso non considerare che esistono elementi critici che rappresentano dei limiti all'uso della LIM. Mi riferisco in particolare alla difficoltà di manutenzione e gestioni di apparecchiature costose e delicate. Insegno in una scuola media nella provincia di Bari, che ha sviluppato una grande attenzione nei confronti della tecnologia e della tecnologia applicata ai processi formativi, come testimoniato anche dall'attivazione di questo corso PON sull'uso della LIM. Nella nostra scuola, infatti, abbiamo già un discreto numero di LIM, diversi laboratori multimediali, ma c'è assoluta carenza di personale tecnico formato ad hoc per la gestione e manutenzione degli stessi, affidata in genere a pochi volontari. Inoltre stiamo riscvontrando una difficoltà relativa alla presenza di diverse tipologie di LIM: una lezione realizzata con il software di una lavagna, non sempre è compatibile con una diversa lavagna installata in altra classe. Si pone con urgenza il tema degli standard per favorire l'intyeroperabilità di questi strumenti.

DATA 26/03/2013 18.04.56 - AUTORE grazia_h643a

Al fine di garantirne l'efficacia, occorre che la LIM sia affiancata da strumenti multimediali oltre che da un computer con connettività ad internet. E' necessaria, altresì, una manutenzione costante della stessa, effettuata da persanale tecnico qualificato, che sia anche di supporto ai docenti durante le attività didattiche. Purtroppo, nella Scuola Secondaria di I Grado questa figura risulta inesistente. Sarebbe auspicabile, pertanto, che l'Amministrazione Scolastica fornisse tutte le Scuole di connessione a banda larga, per consentire l'accesso ai servizi offerti da internet a più classi contemporaneamente. Attualmente è sufficiente che due laboratori lavorino in simultanea sul web, per intasare la linea! Inoltre, è necessario dotare le Scuole di personale qualificato per la manutenzione costante delle apparecchiature e per la gestione delle tecnologie.

DATA 26/03/2013 18.44.58 - AUTORE loredanaH643A

Buonasera, sono una docente di lettere e insegno in una scuola secondaria di primo grado. La frequenza al corso sulla lim è stato molto utile per migliorare le mie conoscenze informatiche, non solo in termini strumentali ma anche e soprattutto applicate alla didattica. L'uso di questo strumento innovativo certamente migliorerà l'aspetto didattico delle mie lezioni, consentendomi di integrare il mio intervento con l’apporto di contenuti attinti dal web (vedi youtube e wikipedia) e consentirà una partecipazione più attiva e dinamica dei ragazzi agli argomenti storici e linguistici. L’inserimento della LIM nell’ambiente di apprendimento lo trasforma radicalmente, modificando le strategie didattiche e determinando il passaggio da una didattica trasmissivo simbolica ad una didattica di tipo costruttivista che facilita l’apprendimento interattivo e collaborativo.

DATA 27/03/2013 8.27.30 - AUTORE Caliandro_C424A

Buon giorno a tutti, sono il prof. Raffaele Caliandro e insegno all'IISS "De Marco Valzani" di Francavilla Fontana. Da molto tempo volevo imparare la LIM e il suo utilizzo ritenendolo un mezzo molto potente di comunicazione. Fortunatamente quest'anno hanno attivato presso al mia Scuola ben 2 corsi PON D4 sull'utilizzo della LIM e con enorme piacere ne ho frequentato uno. Tale strumento si è mostrato subito estremamente facile da usare e malleabile alle esigenze di qualsiasi materia. Molte lezioni le ho preparate con la lim e ho potuto constatare come l'attenzione in classe era alta. Un saluto

DATA 27/03/2013 8.35.01 - AUTORE Caliandro_C424A

Cari amici, ho sperimentato la LIM anche con alcuni miei alunni diversamente abili: è stato un successo. La manualità e la curiosità di questo nuovo strumento ha stimolato l'interesse e catturato l'attenzione laddove, nella maggior parte dei casi, questa era assente. I prima persona gli alunni diversamente abili utilizzavano la LIM con naturaleza e semplicità sorridendo e giocando con i numerosi programmi presenti sul web. Sicuramente questa metodologia può diventare non solo un mezzo complementare ma addirittura un mezzo privilegiato di insegnamento in questo tipo di casi.

DATA 28/03/2013 11.39.24 - AUTORE martaB486W

Sono un’insegnante di matematica e fisica di un liceo scientifico e trovo davvero fantastico potere usufruire durante le lezioni di uno strumento tecnologico così versatile che consente di accedere ad una vasta gamma di opzioni e di possibilità per mediare la comunicazione dei concetti attraverso immagini, filmati, animazioni, disegni variamente colorati e articolati, sfondi, focalizzazioni per arrivare alla mente dell’alunno tramite vari canali sensoriali. Attraverso la lim si apre tutto un mondo con maggiori opportunità di apprendimento. Secondo la teoria di Paivio denominata del doppio codice (Dual Coding), l’informazione processata dalla mente è di tipo verbale e non verbale e quando uno studente è sottoposto all’azione di un oggetto multimediale si generano indirettamente e inconsciamente passaggi e conversioni da un sistema simbolico all’altro rafforzando la memorizzazione e le associazioni mentali richiamate dalla nostra esperienza pregressa e collegate con la sfera emozionale.

DATA 28/03/2013 11.42.24 - AUTORE martaB486W

Sono un’insegnante di matematica e fisica di un liceo scientifico, riconosco alla lim molte potenzialità ma è pur vero che è uno strumento entrato nella didattica da poco quindi non si sono vagliate fino in fondo tutte le sue implicazioni e gli effetti collaterali. E’ davvero così utile per l’apprendimento o si rischia di atrofizzare alcune funzione dell’intelletto come quella immaginativa e inferenziale o di impoverire il linguaggio delle parole che viene invaso da quello delle immagini e dei suoni? Come dice Roberto Baldascino “dietro la piacevolezza estetica dell’oggetto multimediale possono nascondersi veri e propri errori pedagogici e cognitivi, sfocianti in concomitanze e sovrapposizioni comunicative”. E’ chiaro che bisogna evitare, secondo lui, l’overload cognitivo con la progettazione di oggetti multimediali che portano la memoria di lavoro in sovraccarico e cortocircuito con perdita conseguente di significatività e quindi mancanza di acquisizione del messaggio stesso”. Il suo utilizzo inoltre non è immediato come quello della lavagna di ardesia in cui l’unico gesto che bisogna fare è quello di prendere il gesso e utilizzarlo in tutta libertà e in automatico. L’utilizzo della lim è preceduto e accompagnato da una serie di gesti come l’accensione, la calibratura, l’accesso alle fonti, ai vari strumenti che comunque spostano in parte l’attenzione da quelli che sono i veri obiettivi, per non parlare poi dell’interferenza negativa arrecata dai vari problemi tecnici che di tanto in tanto intervengono.

DATA 30/03/2013 14.50.34 - AUTORE giovannaA662L

Due spettri s´aggirano per le scuole italiane: la lavagna interattiva e il tablet. Il primo è un apparecchio del tipo dell´iPad, che si collega in rete e permette di leggere, ascoltare, vedere, scrivere, calcolare più o meno come un computer, con la differenza che pesa solo qualche centinaio di grammi. La lavagna interattiva è un grande display che sembra una lavagna: ci si scrive con una penna speciale o col dito e quel che si scrive si può salvare, modificare, spedire… Da un po´ di tempo qualcuno ha stabilito che sono il futuro della scuola: nessuno sa di preciso chi abbia preso questa decisione ma sta di fatto che, appena un ministro s´installa, dichiara che i due gadget sono indispensabili.

DATA 31/03/2013 9.26.33 - AUTORE Colomba

Sono una docente di scuola primaria e sto partecipando ad un percorso formativo sulla LIM-percorso LIM CERTIFICATE Basic, Intermediate e Advanced. Utilizzo la LIM in classe e fra i vantaggi indiscutibili,è da segnalare fra tutti quello di un apprendimento collaborativo e di un insegnamento inclusivo.Ho potuto verificare che la LIM facilita l'apprendimento a tutti gli alunni, ma in modo particolare a quelli in difficoltà. Spero di acquisire maggiori competenze nell'uso della LIM per poterle trasferire nel contesto classe.

DATA 31/03/2013 17.06.17 - AUTORE Emmolina

Ho usato la lim per proporre un mini percorso sul verismo, é stato molto apprezzato dagli alunni. Mi piacerebbe peró qualche approfondimento sull'uso della Lim nella scuola dell'infanzia; anche all'infanzia i bambini sono affascinati dalla Lim!

DATA 31/03/2013 17.08.40 - AUTORE Emmolina

Ho seguito con interesse il corso base per l'uso della Lim e se possibile in futuro vorrei seguire il corso di livello avanzato

DATA 04/04/2013 14.44.08 - AUTORE Cinzia_L219O

Cinzia_L219O Al termine del corso sulla LIM posso ritenermi soddisfatta delle conoscenze assimilate. Ribadisco che la Lim è un'importante risorsa per la scuola e che sarebbe necessario averla in ogni classe e non come semplice laboratorio settimanale. In questo mese ho potuto valutare quanto sia efficace la Lim per la correzione di schede ed esercizi. I bambini hanno più chiaro il quadro che si va a sviluppare e sono più invogliati a seguire l'insegnante.

DATA 05/04/2013 18.21.27 - AUTORE maria58

Sono docente presso un Istituto Tecnico e l'utilizzo della Lim è importante in quanto mi consente di affrontare le varie tematiche con uno strumento accattivante e particolarmente gradito dagli alunni che vengono coinvolti in percorsi multimediali e interattivi, e che inoltre, consentono di rispondere in modo soddisfacente anche alle esigenze di alunni DSA favorendo quindi il processo di apprendimento soprattutto laddove ci sono delle difficoltà.

DATA 05/04/2013 18.32.04 - AUTORE maria58

Insegno nell'indirizzo turistico di un Istituto Tecnico e utilizzando spesso la Lim ho constatato che grazie all'uso integrato dell'e-book, a schede, grafici o tabelle preparati da me, a collegamenti ipertestuali e video scaricati da internet, anche gli alunni generalmente poco motivati, hanno mostrato maggiore interesse per le tematiche proposte. Gli aspetti negativi sono soprattutto di carattere pratico per i problemi tecnici che di tanto in tanto si verificano e per il reperimento a scuola dei supporti necessari.

DATA 09/04/2013 20.42.04 - AUTORE baffo

Sono un insegnante di materie tecniche della scuola superiore, da più di dieci anni utilizzo il PC con PowerPoint e il proiettore per fare la maggior parte delle mie lezioni. Da qualche anno ho avuto l’occasione di poter utilizzare saltuariamente la LIM, con tutte le sue potenzialità, e ho comunque continuato a fare quello che facevo prima con qualche comodità in più, utilizzando anche gli strumenti a corredo da ogni LIM. Associando la LIM alla rete e alla multimedialità che con la tecnologia attuale risulta di facile produzione e gestione si potrà fare in modo che la lezione si svolga in classe, ma porti gli allievi sul posto di lavoro, in laboratori virtuali, riproduca situazioni non facilmente realizzabili. La lezione potrà diventare quasi magica! E forse in alcune occasioni si potrà dar luogo al detto che “un vedere, vale più di cento sentire” Per un insegnante già poter usare PC e proiettore era un sogno, la LIM lo concretizza, consentendo di avere un posto fisso dove usarlo. La cosa peggiore delle LIM è che non esiste uno standard per il software. PowerPoint continua ad andare bene ovunque fortunatamente, si mantiene al di sopra delle parti, anche se esistono dei software specifici che per le elementari e per le medie potrebbero essere molto efficaci. Quando se ne potrà avere una funzionante in ogni aula sarà una conquista, perché consentirà di poter avere un mezzo potentissimo didatticamente come il computer e la possibilità di rendere interattiva la lezione.

DATA 09/04/2013 20.42.52 - AUTORE baffo

Ho partecipato a dei corsi sulla LIM ed ho visto come, colleghi che nutrivano qualche ritrosia nei confronti del computer, sono invece stati molto attratti ed interessati a questo mixer. Qualora la diffusione sarà capillare, sicuramente molti docenti che pensavano con i vecchi diritti di andarsene in pensione, costretti a restare sul fronte ancora per chissà quanti anni, troveranno un lieto diversivo dedicarsi a questa nuova diavoleria che consentirà di evitare di respirare polvere di gesso o solventi vari e in più di costituire una memoria storica delle lezioni, delle spiegazioni delle osservazioni e degli interventi, che saranno utili soprattutto a quegli alunni che per motivi più disparati hanno disertato qualche lezione. E nessuno potrà più dire ..”ma prof questo non l’ha fatto!”

DATA 11/04/2013 21.21.33 - AUTORE Margherita_A089E

I modi di apprendere e di comunicare degli alunni, nel corso del tempo, hanno subito dei cambiamenti. Ci troviamo, oggi, dinanzi a studenti che usano le nuove tecnologie con molta disinvoltura e facilità, quindi la scuola deve usare un”linguaggio moderno”, strategie e modalità didattiche più in sintonia con le forme di comunicazione adottate dagli studenti. La L.I.M,. meglio di ogni altro sussidio, risponde in maniera efficace e completa alle emergenti esigenze comunicative dei giovani utenti. La lezione, strutturata con la L.I.M. , si arricchisce di audio, di video, di schemi e di diagrammi che superano i limiti della lavagna di ardesia, assemblando, così, i vari stili di apprendimento in modo che ogni studente trovi la sua modalità di apprendimento. La lezione con la L.I.M. stimola, inoltre, la collaborazione fra gli studenti e la partecipazione alle attività e di conseguenza la motivazione allo studio.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Creare giudizi automatici con il Glossario di Word

Una proposta di utilizzo del glossario, molto utilie al corpo docente

Creare verifiche e test interattivi con i campi modulo di Word

Dalla verifica cartacea a quella elettronica

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT