Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: giovedì 23 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 30

DATA 13/08/2011 9.39.04 - AUTORE mariarosaria_4A783W

buongiorno a tutti, ho terminato da un mese un corso base sulla lim , e ne sono rimasta affascinata, sia per le potenzialità sia per la possibilità di interazione con la classe .E' decisamente un modo di ravvivare l'interesse per l'insegnamento e per destare l'attenzione degli studenti.proprio per questo a breve sosterrò il TEST LIM CERTIFICATE

DATA 13/08/2011 10.08.21 - AUTORE mariarosaria_4A783W

buongiorno, sono Maria Rosaria Carfora, vorrei dire che lavorare con la LIM lo trovo davvero un modo vivo di gestire l'insegnamento, dà la possibilità di creare interesse e partecipazione, e inoltre permette un interazione del tutto nuova.Inoltre per me che sono docente di matematica e informatica aiuta tanto nella gestione delle lezioni.

DATA 14/08/2011 12.15.16 - AUTORE elena_h224w

Ho trovato parecchio interessanti tutte le lezioni inerenti all’uso della Lim ma in modo particolare è stata davvero accattivante la lezione che riguardava l’uso del software per il mapping concettuale (Smart Ideas). Il software consente di creare mappe concettuali a più livelli per guidare gli studenti attraverso la comprensione dei concetti ottenendo maggiore chiarezza. Le mappe possono essere convertite in siti Web di più pagine e condivise. Ritengo fondamentale la scelta di elementi grafici colorati e descrittivi i quali consentono ai docenti di scomporre le informazioni con efficace impatto visivo e permettono agli studenti di comprendere ciascun elemento di un concetto. Per rendere più efficaci le mappe si potrebbe utilizzare ClipArt per offrire alle classi la potenza dell'apprendimento visivo. La creazione di mappe interattive a più livelli aiuta gli studenti a visualizzare e analizzare idee complesse. Inoltre, il software, divertente e colorato, aiuta gli studenti ad acquisire le informazioni in modo più rapido con collegamenti esterni per rendere le lezioni più dinamiche. Gli studenti possono usare elementi multimediali per rendere più efficaci le presentazioni e creare progetti altamente descrittivi e invitanti soprattutto per gli istituti professionali quali ad esempio gli istituti d’istruzione superiore per geometri.

DATA 14/08/2011 15.30.17 - AUTORE giovanni_d976n

Insegno Pratica d’Agenzia in un Istituto Superiore per il Turismo e mi ha appassionato molto la lezione riguardante l’audio e la video-conferenza con Bridgit Software. Considero l’uso di questo software una soluzione facile e accessibile per condividere comunicazioni vocali, video e dati tramite Internet. Interessante la condivisione di qualsiasi elemento aperto sul desktop o sulla lavagna interattiva SMART Board e la possibilità per gli studenti di scrivere annotazioni visualizzabili sui propri schermi. Grazie alle funzionalità audio e di condivisione di video, questa completa soluzione di collaborazione è veloce e semplice da utilizzare. Durante le attività di laboratorio lavoro parecchio con le presentazioni e i foglio di calcolo pertanto mi ha affascinato la semplicità del programma che consente agli alunni di poter visualizzare tutto ciò che è in esecuzione sul desktop e la possibilità di alternare il controllo del desktop in modo semplice. L’uso del programma SMART Bridgit con la Lim rende possibile scrivere appunti direttamente in un file SMART Notebook aperto e la condivisione di più lavagne interattive. Straordinaria anche la possibilità di integrare i messaggi istantanei per consentire agli alunni di porre domande o discutere separatamente senza interrompere la lezione. Lo strumento Puntatore consente di richiamare l'attenzione su un'area specifica dello schermo e permette di accedere rapidamente e facilmente ai controlli video e audio e a strumenti per richiamare l'attenzione degli studenti su determinati dettagli della lezione in corso.

DATA 14/08/2011 18.51.42 - AUTORE MariaG273K

Sono iscritta al Corso Advanced on-line “Lavagna Interattiva Multimediale” Smart Board (periodo: Luglio-Agosto-Settembre 2011) e sono docente nella A017. Continuando con la mia attività di formazione online, mi sono resa conto dell’utilità dello strumento didattico LIM idoneo a garantire, oltre ad un accostamento gradevole alle discipline, lo sfogo alla creatività degli alunni incentivando la cultura tecnologica nel processo di apprendimento, tramite l’uso di tecnologie didattiche attive. All’interno delle aule, partendo da problemi concreti e contestualizzati, si offre l’opportunità di acquisire conoscenze, abilità e competenze e si promuove la capacità di documentarsi ed acquisire gli strumenti per apprendere in maniera autonoma e responsabile, con coinvolgimento dinamico, interdipendente ed interattivo ai partecipanti . L’uso della LIM affidato ai docenti interni all’interno dell’orario curriculare è molto limitativo perché si potrebbe, grazie all'ampia e articolata offerta formativa proposta in collaborazione con professionisti ed aziende, accrescere la preparazione degli studenti al fine di affacciarsi in maniera più competitiva al mondo del lavoro. Si potrebbero inserire tali contenuti nell'ambito del Progetto Alternanza Scuola-Lavoro consentendo di acquisire al corpo classe una serie di conoscenze che, con l'avvento di Internet, appaiono di estrema importanza nel ''mercato web', creando Esperti tecnici nell’uso della LIM o indirizzi di studio all’interno degli istituti tecnici e/o professionali. Dal punto di vista tecnico-pratico il corso LIM, ha la finalità di inculcare ai docenti competenze tecniche e informazioni di carattere progettuale e comunicativo per consentire di organizzare, realizzare e gestire o supervisionare un argomento, un modulo didattico e un progetto, sfruttando le tre modalità di apprendimento “visiva, uditiva e tattile” come si specifica nella lezione introduttiva. Altresì è rivolto ai discenti non solo in lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche da realizzare presso l’istituzione scolastica, ma anche, e soprattutto, si potrebbe favorire la promozione di stages presso aziende ed enti di formazione professionale, organismi commerciali e istituti finanziari, o soggetti accreditati dal MIUR (utilizzando anche audio-video conferenza con “Smart Bridgit” tramite pannello Software Conferencing in ambiente MAC USX, come da lezione n. 22, 23 e 24). In questo ambito gli alunni a stretto contatto sul campo con operatori informatici ed esperti di Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, oltre ad arricchire le pregresse conoscenze acquisite durante il corso curriculare, poterebbero, tramite attività di laboratorio, realizzare lezioni argomentative, tesi compilative, esercitazioni pratiche, simulazioni di casi aziendali, completi di grafica e contenuti informativi, con l'ausilio di avanzati strumenti di sviluppo che gli esperti e gli organismi esterni poterebbero mettere a disposizione (nell'ambito del software applicato alla LIM) . Promuovere le moderne metodologie didattiche attive, quale la LIM, garantisce l’uso personale ai singoli studenti del sistema interattivo di verifica, ossia la partecipazione attiva dei medesimi alla creazione della verifica finale dell’attività didattica. Come suggerisce la video lezione 032, anziché designare a progettare la verifica finale al docente, si procede a responsabilizzare il discente a creare una verifica in itinere o sommativa che avrà ‘opportunità di somministrare ai propri compagni di classe tramite i dispositivi Smart Response. L’uso della LIM assicura anche l’apprendimento delle lingue comunitarie tramite Smart Exchange dove è possibile reperire risorse per parole chiave, per argomenti/soggetti, per curriculum di studio all’indirizzo internet www.exchange.smartec.com. Inoltre in alcuni ambiti disciplinari è possibile creare lezioni professionali, interattive ed interessanti tramite i contenuti reperibili alla Lesson 016 “Activity Toolkit” eventualmente scaricabile all’indirizzo www.education.smarttech.com/slot o proporre l’abbonamento al portale online http:learningmarketplace.smarttech.com MARIAG273K-SECONDO INTERVENTO FORUM

DATA 21/08/2011 14.11.50 - AUTORE Alessandro_F537T

Salve sono un giovane laureato ed ho già iniziato la seconda parte del corso on-line del livello intermedio (periodo: Agosto-Settembre 2011). Molto facilmente sono riuscito ad acquisire una competenza specifica con entusiasmo e simpatia. Trovo le lezioni molto gradevoli ed è lodevole la disponibilità dei tutor e del Professore Del Buono. Purtroppo non insegno ancora, ma non vedo nessun lato negativo sull’uso della Lim. Al contrario, è uno strumento utile anche nell’ambito del sostegno, in quanto è possibile schematizzare contenuti didattici attraverso attività ludiche che consentono ai diversamente abili di interagire divertendosi. Nell’era delle tecnologie informatiche, nella quale l’uso di tali risorse è di base per i giovani scolari, la Lim è uno strumento di comunicazione innovativo ed indispensabile. La Lim consente di porre il soggetto del dialogo educativo al centro del processo di apprendimento e promuove la didattica laboratoriale consentendo il confronto con gli altri, mettendo a fuoco l’esistenza di più punti di vista. Per quanto concerne le mie classi di concorso, la Lim potrebbe contrastare il disagio giovanile e far comprendere meglio il metodo scientifico stimolando alla vocazione scientifica stessa. L’esperienza maturata durante il corso Lim ha permesso di acquisire competenze e attitudini della figura dell’insegnante, ampliando lo sviluppo delle conoscenze relative alla didattica indispensabili per l’espletamento della suddetta attività. Cordiali saluti a tutti i colleghi del Forum. Alessandro_F537T- SECONDO INTERVENTO FORUM

DATA 24/08/2011 9.41.29 - AUTORE cristinaE715Q

Ho apprezzato molto il corso LIM perchè chiaro e facilmente fruibile. trovandomi ad insegnare a ragazzi che sono cresciuti con la tecnologia (nativi digitali)trovo l'uso della LIM in classe uno strumento in più per avvicinarmi a loro. Mezzo quindi di grande potenzialità che ritengo utile proprio al fine di migliorare la trasmissione del sapere.

DATA 24/08/2011 18.08.57 - AUTORE MariaG273K

Sono corsista on line della LIM advanced. Ho frequentato il corso LIM Basic e a fine mese provvederò a sostenere l’esame per la Certificate LIM – Livello 1. Sperando di non avere problemi con il collegamento poiché non usufruisco di una linea ADSL ma di una chiavetta Internet sto trascorrendo la mia estate arricchendo il mio “KNOW-HOW”. Ho scaricato sul mio PC il programma Smart Board ed ho utilizzato anche la lavagna del mio istituto. Ma ho notato un impatto differente tra le esercitazioni di laboratorio svolte in presenza in un’aula multimediale e le ore di studio individuale per l’homework del corso LIM Advanced nonostante il contesto abbia una funzione, complementare e collaterale, indirizzata all’obiettivo finale che è rappresentato alla preparazione della lezione curriculare. Sono docente di Discipline economico-aziendali e mi piacerebbe, utopisticamente, affiancare il laboratorio contabile con la LIM ma purtroppo non esiste collegamento didattico (inteso, oltre a simulazioni laboratoriali preconfezionate, anche come uso di testi scolastici) tra il pacchetto di contabilità d’azienda e la LIM. Così si finisce sempre da autodidatta : “docente self-service”. PRIMO POST FORUM CERTIFICATE LIM.

DATA 25/08/2011 0.40.48 - AUTORE MariaG273K

Tratto da un articolo “La LIM e la scuola” di Patrizia Cocchi ed Emiliana Murgia che desidero condividere con gli utenti di questo forum: *** • Ricerche più recenti sulla relazione tra utilizzo della tecnologia e rendimento scolastico hanno evidenziato che gli effetti positivi degli studenti sono correlati alla frequenza di utilizzo della lavagna digitale in classe e al livello di confidenza degli insegnanti con le ICT. • In varie pubblicazioni, l’Ocse ha tuttavia trovato che l’uso dell’ICT sarebbe associato anche a miglioramenti di apprendimento delle materie scientifiche e quantitative. • In ogni caso, gli studi indicano che l’effetto positivo dell’ICT è associato ad una pluralità di fattori di accompagnamento. Tra questi fattori figurano certamente la disponibilità di attrezzature informatiche nelle scuole e l’accesso alla banda larga. *** Personalmente voglio aggiungere che tre sono fattori determinanti per l’affermazione della LIM in campo didattico: tempo, disponibilità di sperimentazione ed “apertura mentale” del docente o dell’utilizzatore casuale. Il tempo di ogni docente è già investito nell’attività didattica curriculare ed extra curriculare. Il tempo che rimane è volto alla formazione ed all’aggiornamento, includendo lo studio dei nuovi testi scolastici “LIBROPIÙWEB”, articolato in: - web lab: laboratorio (esercizi già risolti sul libro); - web training: esercizi da svolgere; - web map: mappa interattiva del percorso compiuto di ogni Unità didattica; - web test: verifica autocorrettiva per ogni Unità didattica; - check point: proposte di compito in classe per ogni Unità didattica - web moduli: modulistica (pdf compilabili); - aggiornamenti normativi e tributari La disponibilità alla sperimentazione non è per tutti. E l’uso della semplice video scrittura è per pochi volenterosi. Ancora oggi in molte scuole si assistono a presentazioni di programmi e programmazioni scritte manualmente oppure delegate a scrivere in semplice Word (ad altri colleghi) o ancora non presentate su supporto digitale perché non esiste un archivio informatico. La LIM è uno strumento che permette di arricchire le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione e svolge un ruolo cardine per l’innovazione della didattica in classe. Ma l’'innovazione delle pratiche educative è un processo di rivoluzione culturale, per cui il docente necessita di essere sostenuto nel suo percorso professionale. L’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica ha progettato l’adozione della tecnologia LIM attraverso un piano di formazione idoneo a offrire ai docenti un supporto per l’uso di attività didattiche con la LIM. Esiste un progetto chiamasi Scuola Digitale - LIM nasce per rafforzare l’innovazione didattica attraverso l’uso delle tecnologie informatiche. A tal fine, il MIUR ha preordinato di dotare le scuole statali di kit tecnologici composti da Lavagne Interattive Multimediali con proiettore integrato e personal computer. Il progetto Scuola Digitale - LIM si snoda in diversi interventi formativi indirizzati ai vari ordini di scuola: - due rivolti alle scuole statali secondarie di I grado (anno scolastico 2009/2010 e anno scolastico 2011/2012); - due rivolti alle scuole statali primarie e alle scuole statali secondarie di II grado (anno scolastico 2010/2011 e anno scolastico 2011/2012). Ho una perplessità , o forse non sono informata o non ho avuto, ancora, l’opportunità di leggere se esiste qualcosa di più specifico per le scuole secondarie superiori. Non vorrei che… alle scuole primarie i bimbi imparano, alle scuole secondarie di primo grado gli adolescenti potenziano le conoscenze ed abilità acquisite, per approdare ad istituti d’istruzione secondaria superiore … ??? Sì, è vero, troviamo la LIM in ogni scuola ma troviamo ogni insegnante pronto ad utilizzare la LIM? La risposta, penso e spero per tutti, è: ASSODOLAB.

DATA 01/09/2011 8.25.50 - AUTORE MariaG273K

Finalmente ho sostenuto l’esame delle LIM certificate Basic. E’ un esame serio ed impegnativo. Non si può sottovalutare l’impegno e la preparazione che richiede! Io ho avuto la possibilità, puntualmente e costantemente, di utilizzare la LIM Smart Board e solo tramite esercitazioni pratiche di laboratorio si hanno buone probabilità di superare il test! Nonostante la stagione estiva ho frequentato il Corso LIM Advanced nella sua interezza : lezioni online audio-video, esercitazioni di laboratorio e molte…molte… ore di studio individuale. La volontà e lo zelo nel seguire le istruzioni dell’Associazione Assodolab mi hanno consentito di raggiungere un esito positivo per il primo livello. Adesso ho un altro obiettivo l’esame online per la LIM Certificate INTERMEDIATE! Ringrazio il prof. Del Buono per le tempestive cortesi risposte in tempo reale ad ogni mia perplessità nei passaggi dell’iter burocratico, sia nella mia frequenza al corso sia nelle modalità per le procedure all’esame. Primo intervento LIM Certificate Intermediate.

DATA 01/09/2011 20.29.12 - AUTORE MariaG273K

Ho superato l’esame LIM Livello Basic Sabato 27/08/2011 e, previo adempimento dell’ultima fase burocratica, stamane ho ricevuto la Certificate LIM. Purtroppo non ho ancora finito con lo studio! Sto potenziando quanto appreso dal Corso online i cinque moduli . Oltre ai contenuti formativi mi sto concentrando sulle modalità avanzate. Penso di sapermi destreggiare sulla parte concernente le funzioni base e gli strumenti mobili della Smart Notebook ma quello che più mi incuriosisce ,e su cui trovo difficoltà, per le future lezioni in aula, riguarda “ Importazione in file/notebook ed Esportazione da file /notebook”. La preparazione della lezione è propedeutica per la presentazione dell’argomento ai discenti in aula. Ma la fase progettuale non è elementare perché occorre praticità sia nella “Creazione, Selezione e manipolazione, Modifica e cancellazione di oggetti” oltre ai collegamenti e link Web. Invece trovo stimolante l’utilizzo della RACCOLTA , anche se le discipline economico-aziendali che insegno sono state bistrattate! Invero la creazione di tabelle richiede molto tempo. Ho trovato esaustivi i contenuti di diversi siti in cui si possono reperire gratuitamente materiali di studio, come ad esempio manuali, tutorial, lezioni audio-video, conferenze e seminari, slides sintetiche con mappe concettuali. Invece ho trovato difficoltà perché molti siti scientifici e tecnologici sono in lingua inglese. *Secondo intervento LIM CERTIFICATE INTERMEDIATE*.

DATA 03/09/2011 21.10.30 - AUTORE lenaf839u

Ho terminato il corso di formazione online sulla LIM e conseguito l'attestato: devo riconoscere che il percorso è stato impegnativo e divertente al tempo stesso. L'esperienza on line è veramente fantastica: pensare di potersi ritagliare nell'arco della giornata e quando si vuole un momento da dedicare all'aggiornamento libero e non imposto da alcunchè, bè non ha eguali. Ora mi accingo a sostenere il test per il conseguimento della certificazione perchè così potrò concludere il ciclo dedicato a questo innovativo strumento didattico entusiasmante petr la versatilitàdel suo utilizzo.

DATA 04/09/2011 15.22.42 - AUTORE erikatore

Buongiorno a tutti i partecipanti del forum. La LIM, soprattutto se posizionata in classe, permette di rendere piacevoli anche gli argomenti e le lezioni più noiose. Un esempio? A maggio la mia classe ha fatto le prove INVALSI e per far esercitare i ragazzi a questo tipo di prove, alle quali non erano abituati, ho preparato delle domande simili col software autore della LIM, rendendole meno “asettiche”, utilizzando colori, disegni, spiegazioni a lato delle domande difficili… I bambini alla lavagna hanno ragionato sui quesiti grammaticali “pasticciando” tutta la prova e sperimentando le regole chieste e si sono divertiti, memorizzando i concetti senza noia. Anche i bambini con DSA ne sono stati agevolati, sia per il formato grande dello schermo, sia per la presenza delle immagini, sia per l’aiuto dei colori nella differenziazione delle risposte.

DATA 04/09/2011 15.39.16 - AUTORE erikatore

Inserisco qui un elenco, senza alcuna pretesa di esaustività, sui punti di forza della LIM nella didattica: la LIM, grazie all’interattività e alla multimedialità, rappresenta nella classe un catalizzatore di attenzione, stimola l'interesse e l'attenzione, sostiene la motivazione e il piacere nell'apprendimento, rafforza l'autostima e la percezione efficace di sé, stimola un sapere multimediale e interdisciplinare e, per finire, offre ai docenti nuove opportunità organizzative, di programmazione e condivisione dell'intervento didattico. A mio avviso, l’unico “rischio” che si corre nell’utilizzo della LIM in classe è quello che il docente si faccia coinvolgere troppo dalla tecnologia nella presentazione delle lezioni, a scapito dell’interattività, lasciando gli alunni spettatori senza la possibilità di partecipare a una lezione frontale presentata solo in maniera più accattivante. Un saluto.

DATA 05/09/2011 14.09.23 - AUTORE lenaf839u

Esprimo il mio personale compiacimento per l'organizzazione,la serietà e l'efficienza della Assodolab: ho frequentato il corso formazione LIm e poi ancora sostenuto e conseguito il LIM Certificate. Un rapporto non in presenza che mi ha affiancato e sostenuto anche sui minimi dubbi palesati ai vari tutor. Grazie alla loro efficace e puntuale comunicazione, sono stata seguita nei percorsi didattici intrapresi ed oggi posso qui testimoniare la validità delle iniziative Assodolab. Al punto che credo di seguire, sempre a distanza, qualche altra iniziativa proposta dalla Associazione presieduta dal Prof.Del Buono.

DATA 08/09/2011 19.56.35 - AUTORE MariaG273K

Gli esami LIM attestano la capacità di usare la lavagna elettronica a diversi livelli di approfondimento e di abilità. Coinvolge sia noi docenti come sperimentatori di didattica sia gli utilizzatori nei contesti di ambienti di lavoro più svariati. Come tutti i programmi di certificazione si diversifica per: • conformità, poiché i test sono riconosciuti dal MIUR • diversità sull’uso del tipo di lavagna Il programma LIM si articola su vari livelli è operativo in molte parti del mondo, attualmente sedi d’esame accreditate Test Center ASSODOLAB sono distribuite su una parte del territorio nazionale, presso le quali vengono effettuati molteplici esami, mediante un sistema di test automatizzato. Speriamo che con il nuovo anno scolastico possa coinvolgere i miei alunni in un progetto costruttivo relativo all’applicazione di alcuni pacchetti del software. Primo intervento LIM CERTIFICATE ADVANCED – 3°LIVELLO

DATA 10/09/2011 15.26.31 - AUTORE MariaG273K

Ho sostenuto con esito positivo l'esame sulla Lim Certificate del secondo livello giorno 03/09/2011. Adesso ho l'ultimo test e spero di concludere nell'arco del mese di settembre anche l'ultima prova. La proposta di formazione Assodolab è associabile ad una lezione interattiva ed ho trovato altrettanto esaustivo il Manuale-Guida che è possibile scaricare dai diversi siti estrapolabili dalle lezioni del Corso LIM advanced Non è possibile affrontare un test on line senza avere dimestichezza con la lavagna. Ed è altrettanto delicato l’uso del touch screen in una situazione reale laboratoriale. SECONDO POST CERTIFICATE LIM ADVANCED LIV.3

DATA 10/09/2011 17.22.44 - AUTORE erikatore

Saluto tutti i partecipanti di questo forum. Trovo che sia una grande opportunità quella offerta da ASSODOLAB: poter seguire on line dei corsi sull’utilizzo delle LIM e ottenerne poi anche la certificazione è importante, soprattutto per quei docenti che amano il proprio lavoro e guardano sempre avanti, desiderosi di rimanere al passo coi tempi. Negli ultimi anni ho avuto modo di sperimentare l’utilizzo di diverse LIM e dei loro software, tutti più o meno validi, ma mi sono resa conto che per sfruttare al meglio tutte le potenzialità offerte da questi strumenti è fondamentale padroneggiare anche le Web Based Application, ovvero tutti quei software che funzionano direttamente on line (per esempio per la costruzione di mappe concettuali, cruciverba, quiz, giochi didattici…), e conoscere bene la Rete, per muoversi nel mondo rimanendo in classe.

DATA 10/09/2011 17.23.26 - AUTORE erikatore

Buongiorno a tutti. Utilizzo lo spazio di questo forum per riassumere quali sono le varie modalità di utilizzo della LIM: - Funzione proiettore (la LIM viene usata per la proiezione di filmati o presentazioni da vari supporti, in pratica viene considerata alla stregua di uno schermo colegato a un videoproiettore) - Funzione lavagna di ardesia di nuova generazione (viene usata al posto della lavagna nera ma con le stesse modalità) - Lezione frontale (la LIM permette una lezione più ricca e articolata, ma sempre frontale, con il docente che trasmette conoscenze e gli studenti che ascoltano) - Lezione esercitazione (la LIM serve per proporre degli esercizi di tipo classico, simili a quelli che si possono trovare sui libri, ma presentati in modo più coinvolgente e accattivante) - Lezione partecipata (l’insegnante ha la funzione di regista e gli alunni di attori, vengono utilizzati gli strumenti multimediali e il web 2.0 per favorire l’interattività e la collaborazione nella costruzione dei percorsi) - Lezione costruttivista (lo studente è al centro del processo ed è il protagonista dell’apprendimento, sviluppando capacità di problem solving e di adattamento creativo)

DATA 12/09/2011 10.16.23 - AUTORE Giuseppe_B715S

A pochi giorni dalla conclusione del Corso LIM Smart Board Advanced desidero innanzitutto esprimere il mio positivo giudizio verso l’organizzazione della Assodolab, quindi un grazie al prof. Del Buono ed allo Staff Tutor LIM che con gentilezza e professionalità hanno fatto sì che il Corso si svolgesse nel migliore dei modi. Detto ciò, ed entrando quindi nel merito del Corso posso dire che è stata un’esperienza positiva che è andata oltre le mie aspettative. Infatti se la prima parte è stata valida per scoprire come poter utilizzare al meglio la LIM grazie al software Notebook e alle funzioni di integrazioni con alcuni pacchetti di Office, ciò che mi ha maggiormente entusiasmato sono stati gli argomenti trattati nelle parti II e III del Corso. Attraverso queste videolezioni infatti sono state rese note le tecnologie (hardware e software) che ruotano intorno al mondo della LIM Smart Board. Così, sono rimasto affascinato dalle funzionalità rese disponibili dall’Activity Toolking ovvero dalla possibilità, tra l’altro, di usufruire di una raccolta di strumenti e modelli personalizzati per creare lezioni dall’aspetto coinvolgente e professionale o di personalizzare giochi e attività. Che dire della ricchezza dei contenuti a cui poter accedere grazie al Learning Market Place ovvero una “raccolta professionale” di oltre un milione di risorse digitali quali file multimediali, immagini e molto altro ancora provenienti anche dalla Cambridge University !!. Di alto interesse ho trovato il portale Smart Exchange dove oltre a poter accedere e\o scaricare contenuti risulta essere un valido strumento per lo scambio di risorse tra docenti, per l’accesso a Forum di varia natura e per l’invio di messaggi. Nell’ambito dello scambio e della condivisione di risorse di grande utilità è il software di audio e videoconferenze Bridgit che permette, oltre alla condivisione del desktop del proprio computer e quindi della lavagna LIM, di organizzare, anche grazie all’utilizzo di webcam, lezioni a distanza e videoconferenze. Infine per i docenti lo Smart Response risulta essere un efficace software di verifica interattiva del livello di apprendimento degli studenti attraverso la formulazione di test, ed inoltre tale strumento si rileva utile per gestire e valutare i risultati degli studenti, il tutto con l’ausilio di telecomandi wireless.

Importare un database di Excel in Office Access

Come importare dati da Excel in Access

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT