Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: giovedì 23 novembre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 157

DATA 28/10/2012 8.04.07 - AUTORE mauceri

Salve a tutti, sono un collaboratore scolastico. Da più di un anno nel nostro istituto abbiamo le lavagne interattive, che, secondo me, oggigiorno sono una risorsa indispensabile per quanto riguarda l’insegnamento, sia per gli insegnanti sia per gli alunni. Avendo come incarico specifico quello di responsabile tecnico, mi occupo di assistenza per quando riguarda l’interattività e, spesso, trovandomi in aula con i docenti, mi accorgo che gli alunni sono attratti da questo nuovo strumento, che seguono con attenzione.

DATA 28/10/2012 11.29.20 - AUTORE mirella

Senza enfasi ma con senso di sano realismo ho avuto modo di sperimentare quanto la LIM sia un utile strumento per i docenti, poichè stimola alla ricerca e proposta di nuovi materiali per la costruzione delle U.A., aumenta la capacità di memorizzazione e di concentrazione degli alunni oltre ad indurli ad una maggiore e più consapevole partecipazione.Durerà o passerà non appena sarà metabolizzato l'effetto novità?Sicuramente richiede un impegno nuovo ai docenti che non sempre è supportato da adeguata preparazione o comunque questa arriva dopo notevoli sacrifici, specialmente per chi non appartiene alla generazione tecnologica o per chi ha partecipato a corsi di preparazione dove si da per scontato che il docente in quanto tale possieda già competenze avanzate in materia. Una maggiore attenzione per i docenti che non hanno le suddette competenze, magari raggiunti nelle scuole, capillarmente, per fare acquisire le strumentalità basilari del PC e quindi delle LIM, consentirebbe ,a mio avviso, un inserimento più veloce e un uso appropriato di questi costosi ausili. buon lavoro

DATA 28/10/2012 11.29.50 - AUTORE Aleo Maria Assunta

Il software easiteach della Lim è un importante strumento, scoperto nel corso LIM CERIFICATE Basic, e che ho da subito usato in algebra e geometria per gestire in estemporanea lezioni frontali e collaborative. Da queste mie prime esperienze fatte nelle classi IA e IB del Liceo Scientifico Archimede di Acireale, che sono le mie uniche classi dotate di LIM, ho potuto scoprire: Punti di forza • avere a disposizione contemporaneamente più pagine per lo svolgimento della lezione senza la necessità di dover cancellare così come succede con la lavagna tradizionale; • Avere sempre a disposizione penne di qualunque colore e spessore che permettono una più chiara vista grafica del procedimento di una dimostrazione geometrica ed una eventuale verifica dei casi particolari con il collegamento al software geo-gebra. • Avere sempre il collegamento ad internet che permette la ricerca e la collocazione storica degli argomenti trattati nonché degli aneddoti relativi a particolari argomenti che meglio fermano nella mente alcuni passi importanti della matematica. Punti di debolezza • non avere a disposizione tra le risorse i comandi di equation editor e tutti i simboli matematici che si usano . La banca widget risponde meglio alle esigenze della scuola primaria e secondaria di primo grado che a quella di secondo grado ed è quindi diventa più complicato con easiteach preparare una lezione formale in tutti i dettagli o scrivere una verifica ufficiale. • Gli alunni meno volenterosi, rischiano di sottovalutare ancora di più l’impegno allo studio, fermandosi solo al primo passo dell’apprendimento, comprensione degli argomenti, senza poi sentire a casa l’esigenza di riflettere in modo autonomo e personale sugli argomenti trattati in classe.

DATA 28/10/2012 11.34.14 - AUTORE Aleo Maria Assunta

In prossimità degli esami per la certificazione LIM CERIFICATE Basic aumentano i miei dubbi, per uno stessa consegna, sulla validità di una procedura rispetto ad un’altra. Faccio la richiesta sotto riportata ringraziando anticipatamente tutti coloro che mi daranno una risposta,con contro- esempio. "Qual è la procedura per salvare il lavoro in PDF?" a) Fare clic sul pulsante Menu Easiteach, quindi sulla voce SALVA CON NOME ed infine, scegliere il formato PDF dalla successiva finestra di dialogo b) Fare clic sul pulsante Menu Easiteach, quindi sulla voce ESPORTA ed infine, scegliere il formato PDF dalla successiva finestra di dialogo N.B. La risposta esatta è la b) ma non riesco a trovare il comando ESPORTA sul pulsante Menu Easiteach ed inoltre a me pare che anche la risposta a) sia esatta.

DATA 28/10/2012 23.38.48 - AUTORE giovanni

Ciao colleghi, sono un insegnante di sostegno ed insegno in una scuola media di un istituto comprensivo. Penso che sicuramente l'uso della tecnologia ed in particolare della LIM abbia una ricaduta positiva sia per gli alunni che per gli insegnanti in quanto è stimolante per entrambi. Per noi insegnanti comunque è un carico di lavoro in più (alla faccia delle diciotto ore) per due aspetti il primo la costruzione della lezione vera e propria, se non si vogliono adoperare quelle che si trovano oramai con i testi, il secondo che grazie non sappiamo a chi le LIM presenti nelle scuole molte volte sono diverse con un software diversi e non compatibili tra di loro.

DATA 28/10/2012 23.41.46 - AUTORE giovanni

Ciao colleghi, sono un insegnante di sostegno ed insegno in una scuola media di un istituto comprensivo. La LIM può essere una grande opportunità di integrazione per tutti quegli alunni che per le più svariate motivazioni trovano difficoltà ad esprimere le proprie potenzialità all'interno della classe. Sta sempre all'uso che ne facciamo noi insegnanti, perché è uno strumento che può aumentare le distanze tra gli alunni invece di accorciarle.

DATA 29/10/2012 11.02.04 - AUTORE mauceri

Ciao a tutti, frequento, con molto impegno, un corso multimediale specifico per le lavagne interattive (lim), perché mi piace, essere aggiornato sui software applicativi che si usano per la maggior parte delle lavagne, che ormai sono il futuro della scuola.

DATA 29/10/2012 12.57.11 - AUTORE Roberto Romeo

All'indomani dell'arricchente modulo formativo PON relativo all'insegnamento delle materie umanistiche con la LIM che, con molto interesse, ho avuto modo di frequentare, è mia intenzione porgere un sentito ringraziamento al docente Esperto, prof. Antonio Hans Di Legami ed a tutti i colleghi-corsisti con cui ho lavorato per il serio impegno professionale che, una volta ancora, conferma l'importanza sociale, la responsabilità ed il valore del lavoro del docente, specialmente al giorno d'oggi in cui è necessario mediare tra la bellezza e la ricchezza culturale di ieri, gli impulsi irrefrenabili e irresistibili di oggi e la speranza per domani. Cercherò di applicare, nella normale prassi didattica quotidiana, i preziosi suggerimenti ricevuti circa l'utilizzo della LIM, agevolando l'innalzamento del livello di attenzione, motivazione ed entusiasmo degli studenti, troppo spesso demotivati e discontinui nell'applicazione, a causa di una didattica ancorata alla semplice lezione cattedratica. prof. Roberto Romeo

DATA 29/10/2012 12.58.29 - AUTORE Roberto Romeo

Nel corso del modulo formativo PON finalizzato all’acquisizione della LIM CERTIFICATE BASIC, tenuto al Liceo Scientifico “Archimede” di Acireale, ho avuto modo di scoprire il software Easyteach che ben si adatta ai bisogni di una didattica interattiva e collaborativa con i propri discenti. In buona sostanza, si è immaginato un vero e proprio cambio di paradigma: dall'apprendere “ascoltando uno che parla” all'apprendere “facendo insieme agli altri”. Innanzitutto, la possibilità di avere a disposizione una serie di pennarelli di diverso colore e spessore oltreché una successione di nuove pagine da aprire all’occorrenza ed, ancor più, la connessione ad Internet facilitano una fruizione di materiali nell’immediatezza che danno forma ad un diverso modo di organizzare la conoscenza, di svolgere un'analisi, di affrontare un problema. La cosa importante, lavorando con la LIM, non è abbellire le proprie presentazioni con effetti speciali quanto piuttosto “aprire” agli allievi la propria mente di docente: “Ti faccio vedere sullo schermo della LIM cosa sto pensando, il modo in cui sto organizzando le idee, le tecniche che sto utilizzando per analizzare un testo”. L’uso della LIM, se consapevole e ragionato, consente di creare un’osmosi tra queste modalità pedagogiche, integrando approccio orientato al contenuto e approccio orientato al metodo. prof. Roberto Romeo

DATA 29/10/2012 13.54.20 - AUTORE Agata R. Cullurà

Ho concluso da poco un corso di aggiornamento sull’impiego della LIM nella pratica didattica e la scoperta delle molte potenzialità di questo mezzo mi ha entusiasmata al punto di indurmi a cimentarmi subito nella sperimentazione del suo impiego. Prime difficoltà: nella scuola dove insegno quest’anno la cultura dell’innovazione metodologico-didattica non è propriamente di casa, abbiamo in dotazione pochissime LIM e non facilmente accessibili, chiuse a chiave in aule multimediali raramente utilizzate, cattedrali nel deserto dove per avere accesso devi prima scoprire chi è il responsabile, farne richiesta con almeno una settimana di anticipo, superare tutte le diffidenze e le resistenze del caso… Ho utilizzato la LIM per una lezione di storia, volendo approfondire alcuni aspetti di storia della Sicilia nel periodo federiciano. Mi sono servita di immagini, filmati e mappe che certamente hanno facilitato il mio compito di suscitare l’interesse dei miei alunni e tenere alto il livello di attenzione e partecipazione. Certo preparare un intervento didattico con l’uso della LIM richiede molto più tempo e più lavoro rispetto all’insegnamento tradizionale, soprattutto all’inizio, poi nel tempo penso che ci si possa costruire materiale che con opportune modifiche può essere riutilizzato anche in altri contesti. Penso comunque che la fatica sia ampiamente ripagata dalla maggiore incisività dell’azione didattica. Agata R. Cullurà

DATA 29/10/2012 17.47.03 - AUTORE FrancaG920Q

L’uso della LIM in classe, che sperimenterò non appena terminerò il corso di formazione, presenterà sicuramente molti vantaggi, soprattutto per i nostri alunni, i quali, essendo “nativi digitali”, riterranno questo strumento senz’altro più vicino al loro modo abituale di comunicare e di reperire materiali; il loro interesse aumenterà e saranno facilitati nell’apprendimento. Gli svantaggi saranno legati , a mio parere, al fatto che non tutti docenti avranno conoscenze informatiche adeguate per utilizzare al meglio lo strumento, che occorrerà più tempo per preparare una qualsiasi attività, che ci saranno, almeno nella mia scuola, pochissime aule provviste di LIM ed anche continui inconvenienti tecnici legati ad internet o altro. Inoltre ho l’impressione, almeno per ora, che la LIM sia un po’ limitativa, in quanto non consente improvvisazione ma prevede un enorme lavoro organizzativo.

DATA 29/10/2012 18.17.32 - AUTORE mariacarmelaC202W

Ciao da mariacarmela,sto frequentando il corso per LIM Basic.Con entusiasmo mi sono iscritta ad esso e sono abbastanza soddisfatta del suo procedere,però poi mi fermo a pensare alle difficoltà oggettive della nostra quotidianità: spazi inadeguati, strumenti non sempre presenti nelle nostre aule tranne che in pochi esemplari... E'legittimo scoramento e sfiducia nella utilità di una conoscenza che rischia di entrare a far parte di quel personale bagaglio culturale che ti arricchisce ma che con difficoltà (nella più rosea delle previsioni)puoi mettere a frutto per modernizzare il tuo intervento didattico ,rendere più simpatica e meno noiosa la tua lezione,per coinvolgere la scolaresca ed in particolare alunni che necessitano di stimoli.Almeno per quanto riguarda la realtà attuale del mio Istituto . Naturalmente mi auguro di poter sfruttare molto spesso ,per non dire sempre tutto quanto lo strumento mi mette a disposizione.

DATA 29/10/2012 18.36.30 - AUTORE mariacarmelaC202W

L'uso della LIM in classe certamente aiuta molto la trasmissione delle conoscenze soprattutto se l'attenzione deve essere ai nuclei essenziali della disciplina,ma il rischio forse è quello di una rigidità nella sua impostazione venendo a ridursi il coinvolgimento degli allievi,infatti l'esperienza ci insegna che le lezioni non sono si sviluppano allo stesso modo e non sempre con la stessa efficacia ,perchè diversi sono i soggetti che hai di fronte e diversa è l'attenzione o l'interesse per quello che si sta trasmettendo in quel momento;inoltre si può correre il rischio di "appoggiarsi" sulla fatica iniziale della preparazione e non continuare a rimettersi in gioco rinnovandosi.

DATA 29/10/2012 22.39.42 - AUTORE giuseppe

Sono un insegnante del Liceo Artistico, insegno materie di indirizzo, e sto frequentando il corso di formazione e aggiornamento per il conseguimento della LIM CERTIFICATE. Ritengo che l'uso della Lavagna Interattiva Multimediale sia un ottimo supporto all'attività didattica permettendo ad alunni ed insegnante di poter interagire direttamente con i contenuti visualizzati su di essa e rendere la lezione più stimolante e partecipativa.

DATA 29/10/2012 22.41.55 - AUTORE RAFFAELA_L916B

Io penso che l’utilizzo della LIM non permette l’improvvisazione: bisogna sempre avere chiaro che cosa si vuole comunicare agli alunni e, soprattutto, è necessario preparare la lezione a casa, creando presentazioni già pensate in funzione di come si presenteranno i contenuti. In realtà, per quanto mi riguarda, ciò non comporta un problema, in quanto io ho sempre preparato le mie lezioni a casa, nonostante abbia dato sempre ampio spazio anche all’immaginazione in modo da realizzare interventi, quanto più possibile, dinamici. C’è anche da sottolineare il fatto che, chi non possiede solide competenze informatiche incontrerà non poche difficoltà nell’utilizzo del programma, di conseguenza, si deve pensare ad un passaggio graduale, la LIM non può sostituire di colpo tutte le lavagne tradizionali: LIM ed ardesia devono iniziare a coesistere, per il bene di tutti. Anche se, oggi giorno, a mio avviso, un insegnante ha l’obbligo di “aggiornarsi” in ogni campo, soprattutto in quello informatico, che è il linguaggio più adatto all’attuale generazione di studenti definiti “digitali”.

DATA 29/10/2012 22.56.58 - AUTORE giuseppe

Salve a tutti, l'uso della LIM rappresenta un ottimo strumento di rinnovamento della didattica, del modo di fare lezione, e di gestione della classe stessa. Ritengo infatti che essa rappresenti un supporto fondamentale all'insegnante nel trasmettere le proprie conoscenze agli alunni, aiutato da immagini, video e informazioni in rete, e a catturare la loro attenzione rendendoli più partecipi.

DATA 30/10/2012 6.57.28 - AUTORE Vincenzo Mirabella

I vantaggi dell'uso di questo strumento vanno tutti nella direzione del potenziamento(delle capacità del docente e del discente). Oggi i ragazzi per comunicare utilizzano vari canali, sono nativi digitali e quindi capaci di usare il computer, ma non è detto che sappiano apprendere attraverso il PC. Compito della scuola, allora, è quello di 'farli' apprendere attraverso tutti i canali, e la LIM, che per inciso è solo uno strumento, ci permette di usare tutti i canali. Ecco allora che entra in gioco la competenza del docente(e poi quella dell'alunno); l'insegnante deve saper progettare attraverso l'uso della LIM che è una scatola dei contenuti atti a sviluppare le competenze. Quindi, se il come fare in classe con...(la LIM) diventa stimolo quotidiano all'impegno e alla creatività del docente e al conseguente apprendimento consapevole del ragazzo, nessuno può negare la validità e i vantaggi dell'uso della lavagna in classe

DATA 30/10/2012 9.54.23 - AUTORE vincenza leonardi

Non ho mai avuto un rapporto facile con la tecnologia e mi sono accostata con diffidenza e qualche timore all'uso della LIM, ma devo riconoscere che si tratta di uno strumento didattico che consente di articolare le lezioni in modo più dinamico, nonchè di andare meglio incontro alle variegate esigenze di apprendimento degli studenti. Certo, la "fatica" è tutta dell'insegnante, che deve imparare a padroneggiare uno strumento nuovo, dato che per gli studenti l'uso ne è davvero "intuitivo", parola tanto usata da formatori ed esperti che, a volte, non amo affatto!

DATA 30/10/2012 10.04.46 - AUTORE vincenza leonardi

La LIM, in quanto computer con software applicativi versatili e visivamente attraenti, nonchè con la possibilità di collegarsi a Internet e sfruttarne le risorse, è un mezzo di comunicazione e uno strumento didattico potente, specie presso i nostri alunni che vivono attaccati ad uno schermo, sia esso del computer, telefonino, Ipad o altro, se non attraverso di esso. Con una LIM si può proporre un argomento con un approccio multimediale e dunque stimolare più tipi di intelligenze nei nostri alunni e forse mantenere più a lungo l'attenzione. Per molti studenti, abituati alla visione, sarà più piacevole partecipare alla lezione sviluppata sulla lavagna interattiva . Peraltro, interagire con la LIM e mostrare di padroneggiarne l'uso sarà per loro più gratificante che usare una lavagna in ardesia. Ovviamente, la LIM non può sostituirsi alla volontà di studiare dell'alunno, ma solo contribuire a mantenerne l'attenzione e la motivazione. Se lo studente è in difficoltà, ad esempio davanti ad una frase, non saranno certo la luminosità della lavagna o i colori accattivanti di pennarelli e forme varie ad aiutarlo.

DATA 30/10/2012 12.10.01 - AUTORE maugeri giuliana

salve a tutti tra una settimana dovrò sostenere il test finale sulla conoscenza della lim. mi esercito a casa per ricordarmi tutti i tasti ho strutturato una lezione e mi auguro che dopo tanto lavoro vada tutto bene.

Importare un database di Excel in Office Access

Come importare dati da Excel in Access

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Registro elettronico dei voti

Modello per il monitoraggio disciplinare del profitto

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT