Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: sabato 20 gennaio 2018

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7753

COMMENTI - PAGINA 349

DATA 20/03/2015 16.51.42 - AUTORE giovanni

Insegno Storia dell'arte. L'uso della Lim è diventato uno strumento indispensabile che mi consente di effettuare i collegamenti con i siti museali, evidenziare nelle opere d'arte oggetto di studio gli elementi indispensabili per la lettura dell'opera; inoltre avendo la possibilità di memorizzare la lezione posso dare continuità alla spiegazione e/o fare collegamenti rispetto ad altri periodi storici e/o opere d'arte.

DATA 20/03/2015 16.53.49 - AUTORE alematti

La scuola è un ambiente in continua evoluzione, lontano dai concetti di staticità. gli studenti oggigiorno sono molto più abituati all'uso delle tecnologie rispetto al passato; pertanto avere una classe docente che fatica ad adattarsi all'uso di strumenti informatici risulta essere in netto contrasto. Da giovane insegnante ritengo che l'uso della LIM sia un valido strumento interattivo e dinamico, capace di stimolare l'attenzione degli studenti e al servizio degli stessi.

DATA 20/03/2015 16.55.06 - AUTORE IvanaSa

Salve, sono Ivana docente precaria di lingue. Ho deciso di seguire un corso base sulla LIM perché credo che sia uno degli strumenti tecnologici presenti a scuola a cui ogni insegnante dovrebbe approcciarsi per rendere la lezione più innovativa poiché ormai ci rivolgiamo a studenti "nativi digitali". Penso, inoltre, che l'uso della LIM in classe durante una lezione di lingue sia utile in quanto permette il reperimento di materiale audio-video autentico, rende la lezione più interattiva, mettendo al centro il discente e mantenendo alto il suo livello di attenzione e motivazione. Spero, dunque, che il corso mi dia le competenze necessarie per utilizzare al meglio questo strumento durante le mie lezioni.

DATA 20/03/2015 16.57.43 - AUTORE francy

La lavagna interattiva multimediale rappresenta uno strumento molto utile per arricchire le lezioni di contenuti grafici, video e audio. La disciplina che insegno è educazione motoria per cui la mia aula è la palestra. Nelle scuole dove ho avuto l'opportunità di insegnare le LIM sono state messe soltanto in alcune aule, trascurando la palestra, dove invece potrebbe rappresentare un valido supporto durante lo svolgimento delle lezioni. Inoltre potrebbe essere di aiuto per l'integrazione di studenti diversamente abili favorendo un interazione alunno-docente su diversi canali di comunicazione.

DATA 20/03/2015 17.02.43 - AUTORE Lucia13

Salve a tutti, è da un pò che sento parlare deel'utilizzo della LIM in aula come ausilio per le attività didattiche ma non ho avuto mai la possibilità di utilizzarla, anche perchè pensavo che fosse un pò complicata. Sto frequentando da poco il corso per la LIM e mi devo ricredere, ritengo le lezioni interessanti e il corso non è difficile.

DATA 22/03/2015 16.46.50 - AUTORE mazzagiu

A conclusione del corso, posso dire che è stato molto utile. Penso che questo strumento interattivo (LIM) possa coinvolgere maggiormente gli alunni, specie quelli demotivati o con disturbi specifici di apprendimento.

DATA 22/03/2015 19.06.36 - AUTORE VALLI

In base alla mia personale esperienza con la LIM, ad una prima impressione, posso esternare innanzitutto la preoccupazione che tale strumento, come tutti i dispositivi tecnologici, possano diventare troppo presto obsoleti nel giro di pochi anni e rendere vani tutti gli investimenti fatti sia in termini economici, che di apprendimento sul corretto utilizzo del dispositivo. Appare, inoltre, dall’esperienza fatta, che gli studenti che interagiscono con la LIM siano significativamente distratti dallo strumento interattivo, ponendo maggiormente attenzione all’aspetto tecnologico in se, interagendo ad esempio con le innumerevoli opzioni di grafica, a discapito dell’oggetto nonché finalità reale dell’interazione. Non per ultimo ci sarebbe il rischio di far perdere di qualità il piano didattico, perché gli alunni, non dovendo più scrivere o copiare sul proprio quaderno, saltano quel processo che stimola l’elaborazione e l’interiorizzazione dei contenuti, che vengono asetticamente e passivamente offerti dalla LIM.

DATA 29/03/2015 23.37.33 - AUTORE VALLI

La positività della LIM non nasce dal fatto di avere una apparecchiatura multimediale in una classe, ma dalla programmazione e dalle scelte didattiche derivanti dall’uso della stessa. La LIM stimola non soltanto la creatività dell’insegnante nel proporre gli argomenti ma permette uno svolgimento partecipativo alla lezione da parte degli alunni, agevolando notevolmente il lavoro di gruppo con immediati riscontri nelle materie di studio. In base alla mia esperienza personale inoltre, penso che la LIM faciliti la vita scolastica dei bambini con i BES che, posti di fronte alla LIM, riescono ad attuare le strategie didattiche attraverso l’utilizzo delle funzioni grafiche disponibili e attraverso la destrutturazione, la semplificazione e la trasformazione del materiale didattico. Le risorse di cui dispone la LIM possono andare a beneficio esclusivo di un singolo alunno come strumento di ausilio o di sostegno, o addirittura servire ad un piccolo gruppo in difficoltà.

DATA 31/03/2015 18.52.31 - AUTORE Antonella@

Utilizzare il software della LIM a casa permette principalmente di preparare le lezioni avvalendosi di tutti quegli strumenti, i “classici”, propri del software che permette di rendere più interessante la lezione. Un utilizzo coerente della LIM implica un flusso dinamico di informazioni sullo schermo della lavagna (oggetti digitali, navigazione in rete, ma anche gli studenti che partecipano alla costruzione della lezione). Inoltre, essendo uno strumento nato per la lezione con tutta la classe, si attivano processi di rappresentazione e di percezione da parte di tutti: di chi opera a schermo (rappresentando le sue idee sulla superficie con le risorse digitali o con lo scritto) o di chi guarda dal posto (attivando sistemi di interpretazione delle rappresentazioni elaborandone di nuove). Se la LIM è uno spazio adatto all’integrazione delle risorse digitali, lo è anche per rendere digitale tutto il materiale cartaceo (foto, pagine, cartelloni, disegni ecc) con l’impiego di uno scanner o di una machina fotografica digitale. L’utilizzo di registrazioni audio e video dei filmati (per esempio YouTube) è anch’esso coerente con l’impiego della LIM, sia nel caso in cui il filmato venga, con appositi convertitori catturato dal sito e riutilizzato con i software di annotazione su video, sia nel caso in cui venga inserito il collegamento al link su un’immagine o su un testo, in un percorso ipermediale. La possibilità, oltre che di reperirli nel web, di creare dei test anche sotto forma di giochi didattici, utilizzabili in chiave didattica e spendibili sulla LIM con finalità di chiarimento, coinvolgimento motivazionale e scoperta degli argomenti. Utilizzare giochi interattivi significa puntare sull’aspetto ludico della LIM; eseguire o fare eseguire un gioco didattico in classe può essere un modo utile per introdurre un argomento o per fare una verifica. Oltre che per sfruttarne le potenzialità nell’apprendimento, lo svolgimento del gioco va finalizzato a un riutilizzo di riflessione; infatti con i comandi di cattura si possono fotografare parti importanti del gioco e riproporle in altri momenti della lezione. Per ultimo, ma non meno importante, la possibilità di utilizzare il software della LIM in classe per scrivere gli appunti della lezione, salvarli in un file e metterle a disposizione degli allievi.

DATA 03/04/2015 18.22.11 - AUTORE Valeria81

Sto adattando una vecchia Unità Didattica di inglese che ho già riproposto negli anni passati alle mie quinte classi utilizzando la LIM, e devo dire che, forse per la natura stessa delle lezioni (che includono la visione e l'ascolto di file multimediali con correlata comprensione del testo verbale, l'utilizzo di immagini ed icone e documenti per l'approfondimento),la Lavagna Interattiva Multimediale mi sta dando piacevoli soddisfazioni dal punto di vista didattico, rendendo le attività interne alla struttura dell'UD più fluide, immediate e "potenti". Io perdo molto meno tempo che in passato a passare da un esercizio all'altro (e conseguentemente riesco a mantenere più a lungo un alto livello di attenzione da parte della classe), ho bisogno di meno "strumentazione" e la trasmissione dei contenuti avviene in maniera più rapida e diretta; inoltre il fatto di poter utilizzare contemporaneamente scrittura, video, immagini e suoni offre un impatto sicuramente più efficace rispetto ai metodi tradizionali. Forse non utilizzerei la LIM per programmare tutti i tipi di lezione, ma sicuramente il suo uso "può fare la differenza" in determinati momenti didattici e contesti educativi.

DATA 10/04/2015 16.46.21 - AUTORE Patrizia$

Salve a tutti! sono un insegnante di lingue e sto seguendo con interesse il corso LIM. Finalmente in una scuola media dove insegno attualmente ho trovato la Lim in classe ma, sfortunatamente, nessuno che mi spiegasse come usarla... Ormai l'uso delle tecnologie , come strumento didattico è imprescindibile dalla lezione frontale. I ragazzi, tutti , sono più coinvolti, più attenti e partecipi. Loro sì che sono dei veri "nativi digitali" ed io come insegnante devo stare a passo con loro...ecco perchè ho scelto di seguire il corso

DATA 10/04/2015 18.00.23 - AUTORE giovanni

Sono un docente di Storia dell'arte ed insegno presso una Scuola Secondaria di II grado. Insegnare con la LIM è utile perché ho notato che insieme con i miei ragazzi creiamo delle belle lezioni di Storia dell'arte. Anche i più "timidi" riescono ad emergere con entusiasmo, i ragazzi che hanno difficoltà trovano agio poiché con le figure e con quanto vanno di volta in volta a scrivere sulla lavagna si sentono attori partecipi e ,inoltre, vengono stimolate varie strategie di apprendimento con splendidi risultati. Possono scegliere e commentare le opere relative al periodo di discussione, analizzarle nel dettaglio riportando appunti e collegandosi direttamente tramite collegamenti ai siti internet lasciando traccia del percorso e della verifica affrontata.

DATA 10/04/2015 18.11.59 - AUTORE alematti

Utile strumento di interazione che riesce a coinvolgere tutti gli studenti, in particolare quelli con disabilità. rappresenta un nuovo modo di fare lezione, pratico e dinamico allo stesso tempo.

DATA 11/04/2015 19.53.27 - AUTORE Antonella@

L'utilizzo della LIM ha il merito di aver cambiato lo stile d'insegnamento rispetto a quando si usava la lavagna di ardesia.Offre più possibilità di interattività e dinamicità. In classe c'è internet e un ambiente virtuale condiviso, nel quale scaricare gli appunti che nascono dalle lezioni e dai dialoghi, così come i prodotti che gli studenti realizzano in gruppo e che successivamente mostrano. I ragazzi seguono cn molta attenzione e poi con la LIM è possibile arricchire le lezioni con tante immagini, video e file multimediali. I ragazzi sono attratti da questo modo di stare in classe e io mi sento più a mio agio come insegnante. E' molto più interessante per me insegnare...ora so che quello che faccio a scuola viene riutilizzato davvero per studiare a casa....durante le lezioni insegno così anche a studiare!

DATA 16/04/2015 20.04.50 - AUTORE IlariaF839A

Sono una docente che si sta approcciando di recente al mondo dell’insegnamento e della scuola. Trovo che la tecnologia della LIM rappresenti uno strumento fondamentale nell’aggiornamento delle metodologie didattiche. Viviamo in una società in cui i sistemi informatici sono in continua espansione ed evoluzione, motivo per il quale mi sembra doveroso da parte delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado tenere conto di tale processo di aggiornamento, accogliendo al suo interno i dispositivi più adatti allo svolgimento delle lezioni. In questa prospettiva la lavagna multimediale interattiva offre innumerevoli soluzioni per presentare in veste più utile ed accattivante la propria disciplina di riferimento. Innanzitutto bisogna sottolineare la possibilità di utilizzare materiali fruibili in rete ed ipertesti, che contribuiscono ad un maggiore coinvolgimento da parte degli studenti. A ciò si aggiunge l’uso di un linguaggio tecnico più vicino a quello dei giovani, che possa condurre, d’altra parte, al miglioramento delle competenze informatiche nel docente e negli stessi alunni. Inoltre c’è da considerare anche la maggiore visibilità della lavagna all’interno dell’aula, che permette di evitare il calo di attenzione, sfruttando pagine colorate e rapide connessioni tra argomenti differenti. Pertanto sono felice di frequentare un corso sulla didattica della LIM, con il quale spero di comprendere fino in fondo le potenzialità di questo grande strumento per riproporle al più presto in aula.

DATA 19/04/2015 21.06.35 - AUTORE Sara

Sono giunta al termine di questa esperienza che mi ha permesso di conoscere in modo completo l'utilizzo della LIM.Sono impaziente di mettere in atto ciò' che ho appreso ,con gli alunni delle mie classi future!Secondo il mio parere,questo strumento,stimolerà' anche l'attenzione e la curiosità' di ragazzi demotivati.Credo che esso potrà aiutare noi insegnanti nell'elaborazione di lezioni con audio,grafici e video.

DATA 22/04/2015 19.27.57 - AUTORE IlariaF839A

Nonostante gli innumerevoli vantaggi che l’utilizzo della LIM offre, credo che tutt’oggi si possano individuare alcune componenti ancora limitanti. Tra queste, sicuramente si annovera la preparazione inadeguata frequente nel corpo docente, i quali talvolta non sono in grado di interfacciarsi rapidamente con la tecnologia della lavagna interattiva, riducendone in questo modo le potenzialità al minimo indispensabile: infatti essa è spesso adoperata nelle aule sotto forma di videoproiettore o schermo, mentre restano trascurate altre soluzioni che tale strumento può offrire per lo svolgimento della lezione. Dunque è necessario un livello minimo di competenze informatiche e digitali, che non sono sempre possedute da tutti gli insegnanti. Inoltre si aggiunge il fatto che anche le strutture ospitanti e le aule stesse molte volte risultano inadatte ad accogliere le nuove attrezzature, rendendo difficoltosa la visione dei fogli di lavoro per la mancanza di vetri oscurati. Un altro svantaggio da considerare sono poi i tempi piuttosto lunghi impiegati per la preparazione delle lezioni multimediali, e la conseguente riproposizione dei medesimi argomenti standard in classi con potenzialità e problematiche differenti. D’altra parte su un piano diverso, ma comunque degno di nota, si pone il contatto con gli alunni i quali, sebbene siano maggiormente coinvolti durante le spiegazioni, corrono il rischio di assorbire passivamente i contenuti già pronti sullo schermo, trascurando il processo di sintesi determinato dal rapporto con il quaderno. Pertanto credo sia importante ricercare un equilibrio nella gestione di tali risorse, affinché non venga messo da parte il materiale cartaceo, risorsa indiscutibile all’interno del mondo scolastico, ed allo stesso tempo si favorisca anche un approccio innovativo, sfruttando gli strumenti interattivi e multimediali sul modello della LIM.

DATA 23/04/2015 15.10.56 - AUTORE francy

Credo che la LIM possa avere un impatto estremamente positivo sull'apprendimento degli studenti. offre nuovi stimoli non solo agli studenti ma anche a noi insegnanti che cerchiamo di ideare lezioni innovative in grado di sfruttare al massimo l'interattività consentita dalle lavagne digitali.

DATA 23/04/2015 18.44.55 - AUTORE Valeria81

Devo ammettere che imparare ad utilizzare regolarmente la LIM in classe non è stato semplicissimo, forse per via dell’insicurezza nei confronti del mezzo tecnologico, forse per la paura di perdere troppo tempo per riuscire a “far funzionare tutto” e forse un po’ anche per la comodità di utilizzare gli strumenti che si conoscono e che ci fanno sentire “sicuri”. Inoltre, soprattutto per la preparazione delle prime lezioni, l’uso della LIM ha rappresentato per me un discreto dispendio di tempo e di energie. Tempo ed energie che, devo dire però, sono stati ampiamente ripagati dalla risposta entusiastica dei ragazzi, soprattutto per quanto riguarda l’interattività offerta dalle “activities”. Tuttavia mi rendo conto che l’uso quasi esclusivo della LIM potrebbe costituire dei limiti per lo svolgimento dell’attività didattica, fornendo ai ragazzi bei pacchetti pre-confezionati che potrebbero finire per coinvolgerli solo superficialmente. Inoltre non bisogna sottovalutare l’importanza di una bella chiacchierata faccia a faccia con i ragazzi, senza troppe stimolazioni tecnologiche, la lettura di un brano da un libro di carta stampata e il fascino di “poter dimenticare” per qualche attimo l’epoca in cui viviamo per entrare in una dimensione “atemporale”, magari all’aperto se la giornata è bella (nel cortile della scuola, perché no?), in un contesto in cui non necessariamente serve l’energia elettrica ed una connessione ad Internet per “fare lezione”. Concludendo, credo che la LIM sia uno strumento strepitoso a disposizione degli insegnanti che, sfruttato nelle sue molteplici potenzialità, possa coadiuvare la didattica tradizionale per dare vita a una metodologia di insegnamento davvero innovativa, efficace, oltre che vicina all’universo dei ragazzi di oggi. Come tutti gli strumenti, però, anche la LIM deve essere utilizzata in maniera funzionale al percorso didattico che ogni insegnante sceglie di intraprendere con la propria classe, e non sostituirsi ad esso o all’insegnante stesso. In altre parole, credo sia importante “come” si sceglie di utilizzare la LIM. Un utilizzo corretto della Lavagna Interattiva Multimediale potrebbe contribuire enormemente a ridurre la distanza esistente tra il mondo della scuola e l’universo tecnologico, interattivo e multimediale dei giovani che sono i destinatari dell’istruzione scolastica.

DATA 23/04/2015 19.40.50 - AUTORE Lucia13

Sono contenta di frequentare questo corso e i risultati sono positivi. Penso sia importante usare la LIM in aula e ciò comporta saper usare bene il computer. Non pensavo che la LIM fosse uno strumento di così grandi potenzialità. Era ora che si portasse uno strumento così nelle aule, rendendo le attività didattiche a passo coi tempi e attirando l'attenzione anche degli alunni più timidi.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Creare funzioni personalizzate per Microsoft Excel

Come utilizzare Excel in maniera innovativa e creativa

CALCOLAMEDIA

La calcolatrice pensata per gli insegnanti, da utilizzare online o offline

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT