Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: venerdì 20 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Lavagna Interattiva Multimediale: i pro e i contro...

La Scuola cambia. Non sono solo i programmi ministeriali ad essere modificati ma anche il modo di porgere le unità didattiche... Oggi giorno stiamo assistendo ad una rivoluzione informatica non indifferente sin dalla scuola dell'infanzia. Spesse volte gli alunni sono più preparati degli insegnanti perché utilizzano il computer con disinvoltura tanto da dover far uso di Chat, Forum, Blog e quant'altro viene immesso in "rete" senza pensarci due volte. Molti sono i docenti che si aggiornano su queste nuove tecnologie ma molti sono ancora all'oscuro di quanto sta avvenendo, porgendo la lezione come si faceva 50 anni fa. Ritengo che i docenti hanno l'obbligo di tenersi informati sulle nuove tecnologie didattiche e padroneggiarle, altrimenti si cade nel ridicolo appena uno studente porge una domanda mirata nel campo delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione. Proprio per questi motivi, il Consiglio nazionale di presidenza dell'ASSODOLAB, www.assodolab.it ha votato favorevolmente per iniziare e portare avanti questo discorso sulle LIM - Lavagna Interattiva Multimediale: da una parte il corso di formazione e aggiornamento rivolto a tutti i docenti, dall'altra la LIM CERTIFICATE ®, equiparabile ad una «patente europea della LIM». La LIM CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato per la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti sulla Lavagna Interattiva Multimediale. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la LIM CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi che frequentate i nostri corsi Basic, Intermediate e Advanced, buon lavoro e se avete qualche dubbio, postate pure il vostro scritto, tanto non costa nulla e ci sarà sempre colui che risponderà al vostro messaggio. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 10/02/2010 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 7749

COMMENTI - PAGINA 334

DATA 03/07/2014 12.57.02 - AUTORE maria_b_acireale

Sono una docente di matematica in un istituto tecnico, da diversi anni uso saltuariamente in classe computer e proiettore, per lavorare insieme ai ragazzi cercando di costruire lezioni condivise utilizzando PowerPoint e programmi di geometria dinamica. Non ho utilizzato direttamente risorse prese dal web, poiché non si è mai certi che il collegamento funzioni al momento giusto. Ho comunque consigliato ai ragazzi di prendere visione dei contenuti di alcuni siti e li ho spronati affinché utilizzassero le risorse on-line dei loro libri di testo, con ogni classe ho condiviso una piattaforma che ci ha per messo lo scambio di informazioni e materiali. Ho spronato, in realtà con poco successo, i ragazzi affinché utilizzassero mezzi multimediali per preparare nuove lezioni o riepiloghi di fine argomento, da esporre ai compagni. Adesso con l’utilizzo della LIM mi auguro che tutto ciò sia incrementato, e penso che potrebbe essere più semplice e soprattutto più rapido operare con le risorse informatiche. Dovrebbe essere più semplice per tutti prendere visione del lavoro svolto dagli altri, commentarlo e integrarlo. Potrebbe diventare più semplice ottenere dai ragazzi l’esposizione di un proprio lavoro in classe, ma attenzione, non un lavoro copiato e proiettato, bensì un lavoro frutto di ricerca, costruito e commentato. Per far sì che le nuove tecnologie siano efficaci per l’apprendimento, dobbiamo fare i modo ì che diventino una consuetudine e siano utilizzate per allargare i nostri orizzonti, non solo per schematizzarli. Non dobbiamo cadere nel tranello dell’apparenza che mette al centro il contenitore facendoci perdere di vista il contenuto Soprattutto dobbiamo insegnare ai ragazzi che la conoscenza non si accresce aggiungendo contenuti di ogni genere, bensì acquisendo le capacità di rielaborare, organizzare e progettare ed esporre sia individualmente che in gruppo.

DATA 03/07/2014 17.01.56 - AUTORE Loredana Smario

Mi chiamo Loredana S. e insegno lettere in un IIS. Penso che potrebbe essere utile cercare di utilizzare le Lim in sinergia, all’interno dei gruppi disciplinari, socializzando il proprio lavoro e confrontandolo con quello dei colleghi. Creare insomma una “banca” di percorsi didattici, alla quale attingere all’occorrenza, naturalmente con le opportune modificazioni. Non so se riusciremo a fare questo lavoro nella mia scuola, ma me lo auguro.

DATA 03/07/2014 17.05.19 - AUTORE Loredana Smario

Utilizzo il videoproiettore in classe da anni, nel modo più interattivo possibile. Il confronto con la LIM, tuttavia, mi ha fatto riflettere sulla possibilità di incrementare il livello di interattività dei ragazzi . Spero che questo renda più significativi i loro apprendimenti.

DATA 03/07/2014 17.06.48 - AUTORE sapuppomaria

Sono perfettamente d'accordo con Maria B-Acireale.Io penso che le nuove tecnologie siano utili per l'apprendimento,ma non bisogna dimenticare le metodologie tradizionali perchè ogni innovazione, secondo me, aggiunge nuove possibilità e non elimina le vecchie.Ogni attività sviluppa e attiva funzioni diverse quindi penso che per potenziare le capacità di apprendimento dei nostri alunni dobbiamo integrare e non sostituire.

DATA 03/07/2014 17.18.50 - AUTORE RITA MARIA

Insegno nella Scuola Secondaria di secondo grado, sto frequentando il corso sulla LIM e lo trovo molto interessante. Considerato l’uso versatile e coinvolgente della LIM, lo reputo uno strumento importante per le mie lezioni perché, offrendo contemporaneamente tutti i linguaggi della comunicazione, potrà migliorare la qualità dell’attenzione e dell’interesse degli alunni.

DATA 03/07/2014 17.21.48 - AUTORE ina giardino

Concordo con S.Rosaria circa l'utilizzo delle nuove tecnologie e sul fatto che una lezione con esse può essere più accattivante per l'apprendimento.Insegno Matematica e quindi una materia che ben si presta a grafici e schematizzazioni.Spero che l'uso della LIM possa facilitare l'apprendimento più di quanto non facciano gli strumenti didattici tradizionali

DATA 03/07/2014 17.23.42 - AUTORE Francesca La Ferrera

Sono docente di Italiano e Storia e ritengo che la LIM come strumento didattico possa essere utile ed efficace associato ad altri. Essa si presta per incentivare attività correlate allo sviluppo delle diverse correnti letterarie che delle più significative epoche e degli eventi storici. È indubbio che, non si può inventare dal nulla e che necessitano competenze frutto di un'accurata preparazione tecnica. Importante risulta essere la costruzione di percorsi progettuali mirati con interventi che rispondano sia alle esigenze generalizzate della classe che ad approfondimenti individualizzati.

DATA 03/07/2014 17.23.43 - AUTORE mariograsso

la lavagna interattiva consente ,a mio avviso,un lavoro interdisciplinare interessante,penso ad esempio al concetto di derivata applicato alla fisica.

DATA 03/07/2014 17.24.38 - AUTORE Francesca La Ferrera

Sono docente di Italiano e Storia e ritengo che la LIM come strumento didattico possa essere utile ed efficace associato ad altri. Essa si presta per incentivare attività correlate allo sviluppo delle diverse correnti letterarie che delle più significative epoche e degli eventi storici. È indubbio che, non si può inventare dal nulla e che necessitano competenze frutto di un'accurata preparazione tecnica. Importante risulta essere la costruzione di percorsi progettuali mirati con interventi che rispondano sia alle esigenze generalizzate della classe che ad approfondimenti individualizzati.

DATA 03/07/2014 17.29.28 - AUTORE alfio mirabella

Salve a tutti. Già da tempo uso proiezioni in PowerPoint per fare lezioni su argomenti di matematica affrontati durante l'anno scolastico, proiezioni che poi metto on line, a disposizione dei miei alunni sul sito della scuola, invitandoli anche a modificarle, se lo ritengono necessario, e a discuterne, non solo in classe ma anche nel forum contestualmente attivato. In questo modo loro hanno a disposizione in qualsiasi momento sia le lezioni passate che la recente, e devo dire che in questo modo si è tolta la famosa scusa: << Professore ero assente e non ho capito nulla dal libro >>, e sono un po' più partecipativi. In ogni caso, è utile l'uso della tecnologia nella scuola, ma è importante riuscire a motivare gli alunni, perché, in caso contrario è inutile l'uso di qualsiasi mezzo, tecnologico e non, se non hanno la volontà

DATA 03/07/2014 17.31.07 - AUTORE RITA MARIA

Nell’arco della mia carriera di docente avendo frequentato tanti corsi di aggiornamento, in particolare sulla mia disciplina d'insegnamento, pensavo di aver già abbastanza titoli per una didattica non completamente convenzionale. Avendo la mia scuola completato l’installazione in tutte le aule della lavagna interattiva multimediale, mi sono sentita in obbligo di riprendere l’aggiornamento specificatamente sulla LIM. Utilizzando lo strumento LIM si userà un linguaggio più vicino agli interessi e alle abituali forme espressive di comunicazione degli studenti. Date le modeste condizioni iniziali di una notevole parte degli alunni frequentanti la mia scuola, l’utilizzo della LIM non sarà sicuramente risolutivo per tutti i problemi che abitualmente si presentano nel quotidiano dialogo educativo. Sono, però, convinta che un nuovo modo di presentare la lezione, il coinvolgimento diretto degli studenti, la possibilità di lavorare anche in gruppi, migliorerà il loro interesse e la loro partecipazione. Sono, altresì, convinta che il mio lavoro di preparazione della lezione subirà degli inevitabili cambiamenti che comporteranno sicuramente, soprattutto all’inizio, una aggiuntiva mole di lavoro. Questo lavoro non sarà sprecato perché servirà, oltre a migliorare la qualità della lezione, come materiale di archivio per nuovi argomenti.

DATA 03/07/2014 17.32.14 - AUTORE ina giardino

Sto seguendo il corso sulla LIM. Ci vorrà molto tempo da dedicare alla preparazione delle lezioni che prevedono il suo utilizzo ma fido nella versatilità della della lavagna multimediale. Spero che la collaborazione con docenti della stessa disciplina nella stessa scuola possa creare un team di lavoro rivolto anche allo scambio di proposte di lezioni interattive.

DATA 03/07/2014 17.34.33 - AUTORE mariograsso

Il corso è interessante ma è stato concentrato in poco tempo pertanto necessita di ulteriori approfondimento.

DATA 03/07/2014 17.34.57 - AUTORE maria_b_acireale

Adesso che abbiamo imparato a utilizzare la LIM ed abbiamo ampliato le nostre conoscenze sul WEB.2, cerchiamo di organizzare il nostro lavoro in modo che i ragazzi apprendano conoscenze e sviluppino capacità. Il comunicare con la LIM deve divenire una facilitazione per insegnanti e studenti, non dovrà essere solo un mezzo per ottenere più informazioni e più immagini, ma dovrà diventare un arricchimento che fa crescere soprattutto nel confronto, nella costruzione di un lavoro condiviso, nell’esplorazione e nella simulazione di eventi. La LIM può rendere più dinamica e collaborativa la lezione Potremmo assegnare ad un ragazzo un argomento da esporre ai compagni, per un ragazzo non è detto che sia più semplice preparare un argomento avendo a disposizione risorse multimediali, dovremmo guidarlo, insegnargli a ricercare, a scegliere a organizzare l’esposizione ed infine a commentare ed integrare il lavoro degli altri. Suscitare curiosità voglia di ricerca, non sottovalutiamo il fatto che spesso i nostri ragazzi si soffermano dalla conoscenza di un evento, ma non vanno oltre nell’esaminare le cause o le conseguenze. Inizialmente potrebbe essere più semplice farlo lavorare su un lavoro già svolto in classe, su un riepilogo finale Rivediamo la funzione docente pensandola come guida e moderatrice piuttosto che come detentrice del sapere

DATA 03/07/2014 17.40.55 - AUTORE vittoria

Insegno Italiano e penso che l'utilizzo della lim in classe sia veramente utile per il mio lavoro; esercitazioni, composizioni di mappe e linee del tempo diventano un gioco. Per la storia poi, così odiata da alcuni alunni , l'apprendimento diventa più "leggero" si possono aprire link e creare collegamenti ipertestuali.

DATA 03/07/2014 17.41.23 - AUTORE alfio mirabella

Concordo pienamente sia con maria_b_Acireale che con sapuppomaria. L'uso delle nuove tecnologie, e la LIM è sicuramente all'avanguardia fra queste, è utilissimo didatticamente parlando, ma non bisogna riporre nel dimenticatoio gli strumenti didattici tradizionali e il vecchio caro buon libro oppure ci troveremo di fronte dei "mostri" tecnologici abilissimi nell'uso dei computers ma incapaci di decifrare e capire un semplice scritto o una semplice equazione. Ogni tanto mi balena un atroce dubbio: non è che hanno intenzione di "eliminare" tutti i docenti e sostituirli con un computer che da solo può controllare migliaia di alunni? E' un racconto di fantascienza di Ray Bradbury, però... :-)

DATA 03/07/2014 17.46.09 - AUTORE vittoria

Secondo me uno svantaggio nell'uso della lim potrebbe essere la durata della lezione , non può essere inferiore a 2 ore perché sicuramente ci vuole più tempo nella gestione della lezione interattiva, per una come me "non nativa digitale"

DATA 03/07/2014 17.50.21 - AUTORE mcsciacca

certamente un formidabile strumento per lavorare sull'interesse e l'attenzione dei nostri alunni!

DATA 03/07/2014 17.52.00 - AUTORE sapuppomaria

I vantaggi di lavorare con la Lim sono sicuramente l'interattività e la possibilità di poter suscitare la curiosità dell'alunno, permettergli di correggere l'errore e poter lavorare in gruppo in modo collaborativo o competitivo. Se ben usati le lavagne interattive e il Web 2.0 potranno consentire di poter esplorare e utilizzare risorse sia tratte dal Web che da ricerche personali , dei docenti e degli alunni, o di dipartimento. L'alunno e il docente potrebbero entrambi diventare ricercatori e collaborare insieme per costruire la conoscenza.

DATA 03/07/2014 17.53.15 - AUTORE mcsciacca

Un valido supporto per tutti gli alunni ma, a mio parere, può rivelarsi indispensabile soprattutto per quanti presentano difficoltà di varia natura nell'apprendimento delle discipline.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Creare funzioni personalizzate per Microsoft Excel

Come utilizzare Excel in maniera innovativa e creativa

Disegnare con SMART Notebook

Come utilizzare gli strumenti di disegno in Notebook

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT