Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: domenica 29 maggio 2016

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

TABLET e iPAD, uno strumento di lavoro: I pro e i contro.

La Scuola italiana è in continuo cambiamento. Non solo con le installazioni dei computer più attuali, di ultima generazione, installati nei laboratori di informatica, ma anche con le altre attrezzature dislocate in molte “aule per riunioni”, nelle “biblioteche degli Istituti scolastici” o addirittura nelle “aule comuni” in cui sia presente sia pur un accettabile collegamento WI-FI. Gli ultimi nati sono, da una parte le Lavagne Interattive Multimediali, dall’altra gli iPAD e Tablet in generale. Di pari passo, si intensificano sempre più in diverse Scuole della nostra Penisola e nelle Isole, i corsi su questi due attrezzi informatici, sia per gli studenti, sia per i docenti. Anche in questo caso è bene che l’insegnante padroneggi le nuove attrezzature e soprattutto è importante che la formazione, l’aggiornamento e la certificazione finale di un percorso così importante, sia effettuato da un Ente competente, accreditato e qualificato dal MIUR. A scendere in campo e a detenere il primato nel campo dell’Information Technology, con i suoi «Test Center» è appunto l’Assodolab. L’Associazione costituita da insegnanti di laboratorio, vanta oltre tredici anni di attività professionale seria non solo attraverso corsi di formazione e di aggiornamento “in presenza” e “on-line” nel campo informatico ma anche nel settore della certificazione. Allo stato attuale l’Assodolab può rilasciare ben sette certificazioni: LIM CERTIFICATE ® Basic, LIM CERTIFICATE ® Intermediate, LIM CERTIFICATE ® Advanced, SWA CERTIFICATE ® – Siti Web Accessibili, INFORMATION TECHNOLOGY CERTIFICATE ®, SLIDE SHOW CERTIFICATE ®, WEBMASTER CERTIFICATE ® nonché la sua ultima certificazione sui Tablet e iPAD denominata DEVICE TOUCH CERTIFICATE ®. Progettata dal gruppo di lavoro della nostra Associazione e dal sottoscritto che ne assume la responsabilità di “Direttore della certificazione”, la DEVICE TOUCH CERTIFICATE ® farà il suo primo debutto in Sicilia e da lì, si diffonderà nelle altre Regioni italiane. Insomma, i programmi ministeriali, il modo di porgere gli argomenti, le unità didattiche, le lezioni e quant’altro cambierà radicalmente il modo di comunicare. La tecnologia cambierà man mano che gli insegnanti e gli alunni diventeranno sempre più abili nel saper utilizzare e gestire gli strumenti informatici con le nuove tecnologie. Questo percorso certificativo si snoda attraverso tre punti cardini: la risposta a trenta test preparati sull’iPAD; su una tesina sull’utilizzo delle varie applicazioni; su due interventi proprio di questo FORUM TABLET e iPAD ASSODOLAB in cui saranno postati i “pro” e sui “contro” dei TABLET e iPAD. La certificazione è rivolta non solo ai docenti ma anche agli studenti e ai liberi professionisti che utilizzano abitualmente questo “device”. La DEVICE TOUCH CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato dall’Assodolab per la formazione e l'aggiornamento del personale della Scuola sui TABLET e iPAD. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno e/o di conseguire tale certificazione. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la DEVICE TOUCH CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi un buon lavoro con TABLET e iPAD e con l’unica certificazione esistente in Italia in questo settore. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 01/04/2013 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 123

COMMENTI - PAGINA 1

DATA 16/04/2013 16.23.42 - AUTORE anna alvino

la lim è uno stumento utile per la scuola primaria

DATA 16/04/2013 16.24.56 - AUTORE anna alvino

è uno strumento utile per le ricerche

DATA 22/04/2013 18.26.53 - AUTORE virginia alfano

Ritengo che l'iPAD sia l'iDevice più potente e utile del nostro tempo,così come gli altri Tablet, perchè con un touch possiamo approfondire le nostre conoscenze e dare agli alunni maggiori approfondimenti concernenti le varie discipline. Virginia A.

DATA 06/05/2013 16.13.51 - AUTORE mian

La Lim rende più accattivante l'apprendimento

DATA 07/05/2013 19.06.21 - AUTORE Salvo

Stiamo vivendo una nuova stagione di cambiamenti nella scuola. Le nuove tecnologie stanno aprendo aprono scenari didattici che fino a qualche tempo fa sembravano irrealizzabili. Mi riferisco all’introduzione dei tablet a scuola. Sono strumenti leggeri e duttili che anche se non sono paragonabili ai pc in termini di prestazioni, consentono di organizzare una attività didattica di tipo partecipativo. Infatti basta poco: una connessione wi-fi, un blog, una cloud (un archivio in remoto). La produzione dell’attività didattica può essere archiviata in una cloud è messa a disposizione degli studenti della classe attraverso un blog che può essere impiegato come diario di classe dove vengono postate le attività svolte giorno per giorno e dove lo studente può trovare i materiali per i compiti per casa. Il Ministero dovrebbe come ha promesso sostenere questa svolta con aiuti economici alle scuole per fornire agli studenti e anche ai docenti i tablet.

DATA 07/05/2013 19.07.00 - AUTORE Salvo

L’uso delle nuove tecnologie nella scuola richiede personale adeguatamente formato. Il Ministero dovrebbe scommette sulla formazione per recuperare il ritardo tecnologico rispetto agli altri paesi. Positivo è visto il diffondersi di enti che certificano le competenze del personale docente. Bisognerebbe spendere di più per dotare tutte le scuole di tablet o ipad che consentirebbe la diffusione di buone pratiche.

DATA 14/05/2013 22.04.53 - AUTORE danilo88

Il corso Lim rende le lezioni più motivanti e interattive . Gli alunni sviluppano la loro creatività. Rosanna Gangi

DATA 14/05/2013 22.06.44 - AUTORE danilo88

Come affermano molti, poichè siamo nell'era digitale e siamo di fronte ai nativi digitali dobbiamo formarci per rispondere alle loro istanze rosanna

DATA 17/05/2013 16.12.28 - AUTORE raquel

Grande supporto interattivo per l'apprendimento intelligente, aiuta ad attivare l'attenzione degli allievi e li stimola alla creatività.

DATA 02/06/2013 17.08.02 - AUTORE immuccia

LE POTENZIALITÀ DELLA LIM -Vivacizza la lezione frontale, rendendola più coinvolgente spostando il focus dall’insegnante al contenuto, reso più accattivante grazie all’interattività e alla condivisione col gruppo classe; - aumenta l’entusiasmo e la partecipazione perché le risorse a cui il docente attinge risultano più accattivanti, diversificate, meglio calibrate e personalizzate; - migliora le dinamiche relazionali valorizzando le dinamiche di gruppo incrementando la collaborazione e la cooperazione in classe; - contribuisce ad un’efficacia presentazione di informazioni, a modellare concetti e processi mentali, a creare simulazioni e a stimolare discussioni tali da rafforzare l’autonomia e un modo personale di affrontare lo studio; - influisce positivamente sull'attenzione, la memorizzazione, la motivazione e il coinvolgimento degli studenti; - offre l’integrazione di media diverse: la multimedialità raccoglie in sé tutti i vantaggi dei sussidi didattici finora utilizzati; - permette la manipolazione degli oggetti didattici e l’attivazione di tutti i canali sensoriali, rispondendo in modo efficace a tutti gli stili cognitivi e le intelligenze multiple degli alunni; - permette all’insegnante di strutturare la propria lezione con particolare attenzione alle forme di comunicazione, alla gradualità nella presentazione dei concetti, alla ricerca delle tecniche più mirate ai diversi stili cognitivi degli allievi; permette la riflessione e il confronto tra alunni permettendo loro di condividere strategie utili per lo svolgimento del compito.

DATA 02/06/2013 17.11.14 - AUTORE immuccia

Gli aspetti negativi incontrati sono stati essenzialmente di tipo tecnico: la buona riuscita dell’attività è comunque legata alla disponibilità da parte dei docenti a dedicare tempo anche al di fuori del loro orario di servizio e all’attenzione nella progettazione di percorsi e alla ricerca di materiale.

DATA 28/06/2013 23.02.58 - AUTORE AntoninaE974Y

La LIM è un ottimo strumento per la trasmissione del sapere, perché permette di basare il processo su codici di comunicazioni più vicini agli alunni, attivando quell’interesse che sempre più sembra sbiadire durante le attività didattiche. Di contro i giovani sono soggetti, al di fuori del contesto scolastico, ad un bombardamento mediatico che troppo spesso ha come fonte “miti” negativi, ma esperti nella comunicazione. Il docente deve essere in grado di orientare l’alunno, guidandolo nelle scelte senza imposizione e per far ciò diventa indispensabile acquisire autorevolezza, che è ben diverso dall’essere autoritari, processo possibile avvicinando il proprio “tempo” al loro, appropriandosi di un linguaggio che è globale e non prevalentemente uditivo, parametro con il quale veniva, in un passato non troppo lontano, giudicata l’intelligenza. La LIM permette tutto ciò. Permette di rendere una lezione realmente partecipata. Permette di stimolare la curiosità dell’allievo e di utilizzare linguaggi adatti a tutti gli stili di apprendimento presenti nel gruppo classe. Di contro, a parte gli eventuali problemi tecnici che possono annullare l’intera lezione, c’è il rischio di sminuire l’importanza di attività classiche come ad esempio la realizzazione di cartelloni tematici, dove la cooperazione del gruppo e l’azione manuale permettono negoziazioni che difficilmente qualsiasi tecnologia potrà eguagliare.

DATA 04/11/2013 0.06.26 - AUTORE Ins. Cinzia Abbate

Su una rivista inglese ho letto che è stato fatto un’esperimento per l’apprendimento scolastico su un gruppo di bambini che utilizzavano il tablet ossia i touch screen e un altro gruppo che utilizzavano il metodo tradizionale della lezione frontale. È stato rilevato che i bambini che utilizzavano i tablet apprendevano in maniera molto più veloce rispetto agli altri, particolare attenzione davano proprio al touch, dove il bambino era stimolato dal concetto:” tocco e realizzo”. Sicuramente questo è un aspetto “pro” dell’utilizzo del tablet/I pad nell’ambiente didattico

DATA 04/11/2013 0.16.56 - AUTORE Ins. Cinzia Abbate

Ho collaborato insieme alla mia collega madre lingua inglese nell’inserimento sull’ I pad di esercizi d’ inglese per bambini della scuola primaria, è stato un lavoro molto accurato. Credo proprio che gli alunni saranno molto stimolati da questi giochi didattici…apprenderanno divertendosi!

DATA 18/11/2013 12.23.57 - AUTORE Rosanna.villa

ipad: si ci chiede sempre se conviene comprare ipad (tablet) o usare il cartaceo, il punto non è questo; il punto è: i nostri ragazzi sono competitivi rispetto al resto d'europo? l'agenda digitale, riferito alle scuole, mira a dare ai nostri ragazzi competitività, competenze rispetto ai ragazzi dei paesi europei.

DATA 18/11/2013 12.26.55 - AUTORE Rosanna.villa

ipad: i ragazzi sono fortemente motivati, la didattica diventa più stimolante e partecipativa e mira a far sviluppare nell’alunno nuove competenze attraverso i suoi abituali mezzi di comunicazione. La scuola italiana è pronta a tutto ciò?

DATA 30/01/2014 22.43.49 - AUTORE saverio.ferri

Strumento utilissimo sopratutto se legato alla LIM.

DATA 30/01/2014 22.46.17 - AUTORE saverio.ferri

Secondo il mio parere da Tecnico Informatico nelle scuole, oggi tutti gli insegnanti dovrebbero avere una certificazione sull' utilizzo del Tablet, sopratutto con l' introduzione del registro digitale.

DATA 23/04/2014 13.19.10 - AUTORE erminia_F052F

L'uso del tablet e, in particolare dell'iPAD, rappresenta attualmente la più importante innovazione tecnologica e metodologica nella didattica. Una caratteristica tecnologica importante è il fatto che il tablet annulla qualsiasi complessità di interazione e permette un’assoluta immediatezza nell’utilizzo e nell’accesso ai contenuti. L’iPAD diventa ciò che gli si fa fare: è quindi uno strumento che non “fa” quello che si vuole ma che “è” quello che si vuole! I suoi VANTAGGI più evidenti sono: - l'immediatezza nell'uso, che lo rende particolarmente adatto come strumento di supporto agli studenti di diverse scuole e di ogni ordine e grado; - l’introduzione del tablet in classe, si è visto, crea forte motivazione da parte degli studenti che sono ormai tutti digital natives; - la sua leggerezza rende le cartelle degli studenti molto meno pesanti poichè tutti i libri scolastici sono contenuti in esso; - la possibilità di consultare Internet in qualsiasi momento per cercare spiegazioni, traduzioni, definizioni o fare ricerche, basta avere una connessione wi-fi - la presenza di applicazioni adatte per l’apprendimento didattico; - lo scambio di file e informazioni tra studenti che risulta molto rapido. Ovviamente ci sono anche i contro all'uso dell'iPAD!

DATA 23/04/2014 13.30.47 - AUTORE erminia_F052F

Le applicazioni più utilizzate con i Tablet dagli studenti sono delle app che permettono di svolgere tutte quelle attività che, prima dell’introduzione del tablet nelle scuole, si realizzavano su materiale cartaceo come prendere appunti, leggere un libro, sottolinearlo, mettere note, eccetera. Ad esempio un’app molto utile è GoodReader per leggere documenti in formato pdf e, soprattutto, per scriverci sopra, sottolineare, evidenziare, ecc. Invece, Scuolabook: è l’unica app che permette la lettura dei libri di testo e anche in questa si può scrivere, sottolineare, evidenziare, aggiungere note e mettere segnalibri. Comunque, desidero sottolineare anche gli SVANTAGGI: - L’utilizzo dell’iPAD è consigliato non per uno studio prolungato in quanto provoca stanchezza e bruciore agli occhi; - Prendere appunti sull’iPAD non è la stessa cosa che farlo sul quaderno: è molto più facile prendere appunti sul quaderno cartaceo ed è molto più veloce ed immediato; - All’interno di esso sono presenti molte app di gioco che distraggono e attirano l’attenzione degli studenti; - In mancanza di connessione Internet non si possono effetuare ricerche ma è solo possibile prendere appunti. Come per ogni innovazione, dunque, è saggio farne il giusto uso volto a valorizzarne i pregi e a ridurre gli svantaggi!

Giocare con grafici dinamici

Una proposta didattica per abituare gli alunni alla lettura di grafici

Gestione Titoli

Modello per il monitoraggio degli investimenti in titoli di borsa

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT