Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: venerdì 20 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

TABLET e iPAD, uno strumento di lavoro: I pro e i contro.

La Scuola italiana è in continuo cambiamento. Non solo con le installazioni dei computer più attuali, di ultima generazione, installati nei laboratori di informatica, ma anche con le altre attrezzature dislocate in molte “aule per riunioni”, nelle “biblioteche degli Istituti scolastici” o addirittura nelle “aule comuni” in cui sia presente sia pur un accettabile collegamento WI-FI. Gli ultimi nati sono, da una parte le Lavagne Interattive Multimediali, dall’altra gli iPAD e Tablet in generale. Di pari passo, si intensificano sempre più in diverse Scuole della nostra Penisola e nelle Isole, i corsi su questi due attrezzi informatici, sia per gli studenti, sia per i docenti. Anche in questo caso è bene che l’insegnante padroneggi le nuove attrezzature e soprattutto è importante che la formazione, l’aggiornamento e la certificazione finale di un percorso così importante, sia effettuato da un Ente competente, accreditato e qualificato dal MIUR. A scendere in campo e a detenere il primato nel campo dell’Information Technology, con i suoi «Test Center» è appunto l’Assodolab. L’Associazione costituita da insegnanti di laboratorio, vanta oltre tredici anni di attività professionale seria non solo attraverso corsi di formazione e di aggiornamento “in presenza” e “on-line” nel campo informatico ma anche nel settore della certificazione. Allo stato attuale l’Assodolab può rilasciare ben sette certificazioni: LIM CERTIFICATE ® Basic, LIM CERTIFICATE ® Intermediate, LIM CERTIFICATE ® Advanced, SWA CERTIFICATE ® – Siti Web Accessibili, INFORMATION TECHNOLOGY CERTIFICATE ®, SLIDE SHOW CERTIFICATE ®, WEBMASTER CERTIFICATE ® nonché la sua ultima certificazione sui Tablet e iPAD denominata DEVICE TOUCH CERTIFICATE ®. Progettata dal gruppo di lavoro della nostra Associazione e dal sottoscritto che ne assume la responsabilità di “Direttore della certificazione”, la DEVICE TOUCH CERTIFICATE ® farà il suo primo debutto in Sicilia e da lì, si diffonderà nelle altre Regioni italiane. Insomma, i programmi ministeriali, il modo di porgere gli argomenti, le unità didattiche, le lezioni e quant’altro cambierà radicalmente il modo di comunicare. La tecnologia cambierà man mano che gli insegnanti e gli alunni diventeranno sempre più abili nel saper utilizzare e gestire gli strumenti informatici con le nuove tecnologie. Questo percorso certificativo si snoda attraverso tre punti cardini: la risposta a trenta test preparati sull’iPAD; su una tesina sull’utilizzo delle varie applicazioni; su due interventi proprio di questo FORUM TABLET e iPAD ASSODOLAB in cui saranno postati i “pro” e sui “contro” dei TABLET e iPAD. La certificazione è rivolta non solo ai docenti ma anche agli studenti e ai liberi professionisti che utilizzano abitualmente questo “device”. La DEVICE TOUCH CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato dall’Assodolab per la formazione e l'aggiornamento del personale della Scuola sui TABLET e iPAD. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno e/o di conseguire tale certificazione. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la DEVICE TOUCH CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi un buon lavoro con TABLET e iPAD e con l’unica certificazione esistente in Italia in questo settore. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 01/04/2013 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 255

COMMENTI - PAGINA 8

DATA 21/11/2016 17:37:20 - AUTORE Sergio_L103T

Le nuove generazioni sono decisamente aperte ad apprendere le caratteristiche di strumenti informatici di nuova generazione come i tablet che, però, oltre ad avere numerosi vantaggi, evidenziano nel settore scolastico anche alcuni SVANTAGGI su cui porre l’attenzione; infatti, l’utilizzo dei tablet potrebbe risultare diseducativo, prima di tutto perché lo si inserisce nella didattica senza un vero e proprio progetto educativo, poi c’è anche un aspetto commerciale in quanto, dovendo pagare le app, ci sarà un gap tra chi può permettersi ulteriori aggiornamenti e chi no. Inoltre, la presenza di molte app di gioco potrebbe essere causa di frequente distrazione. Un altro svantaggio è legato alla forte dispersione, generata in fase di apprendimento, dall’incapacità di molti soggetti di fare multitasking perché in tanti sono in grado di concentrarsi e comprendere efficientemente solo un argomento alla volta. Così come c’è un vantaggio fisico legato al peso del tablet, c’è anche lo svantaggio fisico legato allo sforzo intenso degli occhi che può generare, a medio – lungo termine, problemi di vista, irritazione agli occhi ed affaticamento. La tecnologia digitale è essenziale e rappresenta un grande progresso, ma bisogna mantenere l’attenzione sulle metodologie didattiche e cercare di evitare che l’aspetto commerciale di questo prodotto generi uno sviluppo formativo per pochi.

DATA 14/12/2016 19:31:02 - AUTORE DARIOL109W

L'ausilio di tablet, LIM ed altri supporti informatici è indubbiamente una grande opportunità per il mondo della scuola. Da sempre infatti il problema principale di ogni studioso o semplicemente di chiunque volesse saperne di più è stato il reperimento delle informazioni. Ebbene, con internet tale problema non esiste più. Il rischio, tuttavia, è che ci si disaffezioni alla scrittura e alla ricerca manuale. Spesso infatti riscontro nei miei studenti una difficoltà nell'esprimersi, non solo negli scritti, ma anche nella forma orale. Essi risultano iperesperti nell'uso della tecnologia, ma poco attenti e precisi nell'espressione personale. Insomma la tecnologia è un'opportunità, ma sarebbe il caso di prestare attenzione anche ad attività "tradizionali".

DATA 14/12/2016 19:37:22 - AUTORE DARIOL109W

L'ausilio di tablet, LIM ed altri supporti informatici è indubbiamente una grande opportunità per il mondo della scuola. Da sempre infatti il problema principale di ogni studioso o semplicemente di chiunque volesse saperne di più è stato il reperimento delle informazioni. Ebbene, con internet tale problema non esiste più. Il rischio, tuttavia, è che ci si disaffezioni alla scrittura e alla ricerca manuale. Spesso infatti riscontro nei miei studenti una difficoltà nell'esprimersi, non solo negli scritti, ma anche nella forma orale. Essi risultano iperesperti nell'uso della tecnologia, ma poco attenti e precisi nell'espressione personale. Insomma la tecnologia è un'opportunità, ma sarebbe il caso di prestare attenzione anche ad attività "tradizionali". Tra i pro vi è poi sicuramente l'eliminazione, ancora non completa, della carta. Sin da bambino infatti mi ha impressionato la enorme mole di carta che veniva sprecata nel comparto scuola. Tuttora del resto accanto a registri elettronici, molte scuole utilizzano ancora registri cartacei. Nelle segreterie sia didattiche che amministrative si spreca carta a profusione. Non sarebbe forse il caso di dotare anche tale personale di tablet? non sarebbe forse un bene che anche loro avessero accesso alle nuove tecnologie? Certo l'investimento sarebbe importante, ma si riuscirebbe sicuramente ad ottenere un notevole risparmio sulle forniture ad uso ufficio, quali ad esempio quintali di risme e materiale di cancelleria. E poi..i supporti informatici non sono forse un bene pluriennale?

DATA 20/12/2016 16:59:49 - AUTORE Valentina_H163L

Negli ultimi anni, le aule delle scuole italiane sono state predisposte di computer e di strumenti informatici innovativi, tra cui la LIM e il Tablet. Viene spontaneo chiedersi se tutto questo bombardamento tecnologico sia in grado di migliorare il modo di lavorare e di studiare oppure se si stava meglio quando non avevamo a disposizione tanta tecnologia. Gli strumenti informatici nelle scuole rappresentano un grande potere per catturare la curiosità degli studenti, avvicinandosi al loro mondo tecnologico. L’utilizzo dei Tablet e della LIM nelle classi può cambiare la visione dello studente nel seguire la lezione: i ragazzi sono stimolati a pensare attivamente in modo critico, ad essere più creativi e ad avere sotto controllo il loro apprendimento. La tecnologia permette agli studenti di avere a disposizione qualsiasi informazione, grazie alla velocità e allo stile di apprendimento informatico. Lo studente può trovare e utilizzare facilmente il materiale di cui ha bisogno. Lo svantaggio può essere rappresentato dalla perdita di comunicazione e di interattività tra gli studenti e i docenti e tra gli studenti stessi, non è da sottovalutare l'importanza della socializzazione in un'età delicata come l'infanzia e l'adolescenza. La tecnologia può migliorare i metodi tradizionali di apprendimento, ma non potrà mai sostituire il contatto umano. La qualità di una lezione dipende dalla qualità dell’insegnante e non dalla presenza o meno della tecnologia.

DATA 23/12/2016 10:28:22 - AUTORE Gianpiero

A mio parere è necessario superare il cartaceo nelle scuole, come per altro è già stato fatto in molti paesi europei, introducendo l'utilizzo delle versioni digitali dei libri. Già oggi le case editrici offrono questa possibilità, ma è necessario rendere i libri elettronici utilizzabili senza intoppi e lentezze della rete, realizzando una vera e propria piattaforma informatica per gli studenti tramite la quale accedere ai testi. Il problema che si potrebbe porre (quello di fornire a tutti gli studenti dei tablet da poter usare in classe per seguire le lezioni) potrebbe essere tranquillamente ovviato tenendo in considerazione che molti ragazzi sono ormai dotati di mezzi elettronici quali computer e tablet e questi strumenti si potrebbero acquistare tramite dei fondi stanziati dal ministero solo per i ragazzi le cui famiglie si trovano in difficoltà economica.

DATA 24/12/2016 18:13:39 - AUTORE Gianpiero

Numerosi sono gli studi che sottolineano il ruolo negativo svolto dai social network e quello legato ai nuovi comportamenti e pratiche sociali che si sono imposte dall'uso prolungato e continuativo di smartphone e tablet. A preoccupare sono il tempo rubato all'attenzione e quello passato online ma anche la dipendenza emergente e l’impatto che i media sociali hanno sulla vita di giovani. I media sociali sono diventati lo strumento per l’intrattenimento serale che ruba ai ragazzi tempo per il sonno ristoratore che è loro utile per una frequentazione scolastica mattutina efficace e produttiva. Ciò detto, a scuola è necessario un controllo e una guida efficace da parte dell'insegnante nell'uso dei tablet affinché siano strumenti utili a migliorare, estendere e arricchire l’esperienza dell’apprendimento.

DATA 26/12/2016 16:56:39 - AUTORE DARIOL109W

A seguito della partecipazione al corso di formazione sul tablet ho acquisito maggiore consapevolezza circa la potenza dello strumento. Oggi abbiamo la possibilità di realizzare una vera e propria rivoluzione nel campo dell'insegnamento. Il tablet infatti, oltre ad essere una strumento da utilizzare nella vita quotidiana per comunicare o per svago (in questo è a metà strada tra il cellulare e un personal computer), può essere utilizzato come una mega libro di testo o un eserciziario. Tale possibilità dipende dal caricamento all'interno del tablet delle varie app inerenti le singole discipline che si studiano a scuola. Personalmente io insegno economia aziendale e posso dire di avere trovato diverse app molto interessanti. Sono dell'idea che una lezione frontale su tablet sarebbe molto affascinante e alzerebbe il livello di attenzione ed entusiasmo degli studenti. Persino le interrogazioni acquisirebbero ben altro tenore. Vi sono infatti alcune app che consentono di creare e risolvere esercizi sui più svariati argomenti. Certo l'unico problema sarebbe l'investimento da richiedere alle famiglie per l'acquisto dei dispositivi, ma se analizziamo la situazione odierna nelle scuole italiane ci si rende conto di quanto si spende per i libri testo e in alcuni casi non si tratta di testi del tutto soddisfacenti. Allora perché non incoraggiare l'utilizzo dei tablet a scuola? del resto viviamo in un'era costellata di cambiamenti. Non sarebbe certo così scandaloso mettere da parte chili di carta stampata a favore di supporti informatici.

DATA 27/12/2016 20:45:23 - AUTORE Valentina_H163L

L’informatizzazione delle scuole è un processo necessario e fondamentale per i nostri giovani ed è importante aiutare gli studenti ad usare i supporti informatici nel modo giusto. L'utilizzo dei Tablet e la presenza della Lim nelle classi permette di avere delle scuole simili agli attuali posti di lavoro, in cui si hanno continuamente scambi di informazioni e di idee attraverso le reti digitali. I vantaggi di un sistema così organizzato sono molteplici: la possibilità di visualizzare i compiti sui propri dispositivi eliminando i diari; la disponibilità delle lezioni attraverso dei siti per ogni classe, utili agli studenti assenti o distratti; la riduzione dell'impatto ambientale con la diminuzione di carta sprecata per l'eliminazione di tante fotocopie. Nelle scuole l'accesso alla rete è garantito a tutti. Gli studenti possono usufruire dei computer e delle tecnologie, nonostante le condizioni socio-economiche. Un grande svantaggio nell'utilizzo degli strumenti informatici nell'insegnamento è però rappresentato dalla presenza di alunni che vivono in case senza computer o frequentano scuole dotate di pochi computer. Questo causa una forte discriminazione tra ragazzi della stessa età. Un altro svantaggio che possono provocare le tecnologie a livello scolastico è la distrazione dalla studio. Molti ragazzi perdono la rotta e non utilizzano gli strumenti informatici in modo costruttivo, non raggiungono degli obiettivi precisi e non sono selettivi nelle loro ricerche su internet. La scuola dovrebbe accompagnare gli studenti ad usare internet e i dispositivi informatici in modo pertinente e diventare dei consumatori critici.

DATA 28/12/2016 13:17:13 - AUTORE Fiorenzof537v

L’introduzione delle nuove tecnologie mobili introduce nuove metodologie e tecniche innovative per la formazione in classe, fornisce agli studenti nuovi e potenti strumenti di apprendimento e può contribuire al rilancio della nostra scuola. Il tablet rappresenta attualmente la più importante innovazione tecnologica nel mondo della scuola: caratteristica rivoluzionaria è il fatto che annulla qualsiasi complessità di interazione e permette un’assoluta immediatezza nell’utilizzo e nell’accesso ai contenuti. L'introduzione di questa nuova visione di intendere la scuola ha suscitato alcune critiche. Io ritengo che l'ago della bilancia debba essere proprio l'insegnante, il quale deve prodigarsi per far emergere gli aspetti positivi ed emarginare quelli negativi

DATA 30/12/2016 12:03:56 - AUTORE Fiorenzof537v

Fattore indispensabile, al fine di rendere il tablet elemento proficuo all’interno della scuola è sicuramente la formazione dell’insegnante. La formazione della classe, docente deve andare necessariamente di pari passo con le possibilità offerte dalla digitalizzazione delle scuole: in didattica, infatti, poco possono fare gli strumenti, e moltissimo può fare una classe docente preparata, anche ma non solo, all’uso delle nuove tecnologie. Un tablet può ugualmente essere un buono strumento oppure un oggetto inutile; una fonte di distrazione e la causa di un inaridimento della materia e della sua complessità, oppure una porta per la scoperta dei possibili collegamenti tra le diverse materie. può essere un invito all’approfondimento così come la scusa per distrarsi facilmente. La differenza la fa l’insegnante. Pertanto, questi corsi che mettono in condizione il docente di sfruttare al meglio quello che la tecnologia moderna ci offre, dovrebbero essere maggiormente incentivati dal Miur.

DATA 10/01/2017 16:45:24 - AUTORE SilviaA494Z

La scuola e la didattica sono oggi oggetto di profondi cambiamenti legati alla rivoluzione digitale ma anche all'affermarsi di nuove metodologie didattiche e di nuove forme di apprendimento. Cambia il contesto dell'insegnamento in aula, da frontale e nozionistico a interattivo, sociale e collaborativo. Nascono nuove didattiche che favoriscono la creatività, la ricerca e la scoperta, la sperimentazione e la creatività, il coinvolgimento e la motivazione degli studenti, con un nuovo ruolo, tutto da inventare, degli insegnanti. L'arrivo del tablet e la sua adozione anche all'interno di molte realtà scolastiche ha impresso un'accelerazione forte verso una evoluzione della scuola in senso digitale e maggiormente tecnologico. Grazie alle tecnologie digitali e ai nuovi dispositivi mobili il metodo di apprendimento delle conoscenze diventa più interattivo ( si cerca ciò che serve, si clicca per raccogliere le informazioni utili e sempre con un semplice click le si condivide ), e tutte le scuole possono più facilmente dotarsi della infrastruttura tecnologica in grado di supportare le nuove forme di didattica e di apprendimento 'digitali'. Si ha quindi una rivoluzione nella didattica: l'introduzione di dispositivi tablet in aula cambia il contesto didattico e favorisce, visivamente e organizzativamente, il passaggio da una aula divisa tra cattedra e banchi degli studenti, ad una più funzionale, fatta di uno o più gruppi che lavorano in team, in isole di formazione-apprendimento di tipo collaborativo e co-operativo. Il lavoro di gruppo, svolto in classe attraverso l'uso di tablet e altri dispositivi, può continuare anche al di fuori della scuola in una aula virtuale che si realizza attraverso gli spazi della rete.

DATA 11/01/2017 15:15:24 - AUTORE salvatoreAngiC352C

Il Tablet è uno strumento che a mio parere ha rivoluzionato parte della comunicazione e del modo di interagire tra le persone. Ma non solo, se si pensa, che manager, liberi professionisti e tante altre persone utilizzano questo strumento per lavorare, per comunicare e per il tempo libero. Interessante ho trovato l’utilizzo del programma Microsoft Excel per Tablet. Già di suo Excel ha come sue caratteristiche quello di facilitare molte operazioni e calcoli utilizzando le sue formule e tutte le sue proprietà. Se poi questa applicazione viene installata sul Tablet tutti hanno la possibilità di accedervi con facilità e lavorarci sopra tutto il tempo che si vuole. Proporrei di formare tutti gli studenti delle scuole superiori sull’utilizzo di questo strumento anche perché sono sicuro che chi inizierà e poi terminerà un percorso didattico più tecnico non potrà farne a meno. L’unico problema e/o svantaggio è la facilità con la quale gli studenti si potrebbero distrarre in caso di connessioni su siti che permettono di scaricare altre applicazioni che li inducono a giocare e quindi a passare più tempo su queste applicazioni anziché su quelle più utili che li formerebbero da un punto di vista professionale.

DATA 11/01/2017 15:34:15 - AUTORE salvatoreAngiC352C

Per quanto riguarda l’utilizzo del Tablet lo renderei obbligatorio nelle scuole perché lo reputo fondamentale nella formazione professionale di uno studente ma anche importante per avvicinare tutti al target comunitario e avvicinarci un po’ di più al resto d’Europa e ai paesi più avanti tecnologicamente di noi. C’è da dire che molti ragazzi ancora non conoscono il computer come dovrebbero solo perché sono legati ad esso da un rapporto che li vede incollati solo sui social network. Quindi a volte sarebbe troppo inappropriato approcciare e improntare parte delle lezioni di informatica su dispositivi diversi dal Pc. Sottolineo però l’importanza di portare sullo stesso piano le conoscenze degli studenti e degli insegnanti in modo da dare più spazio alle discussioni in merito a quello che potrebbero essere i progressi verso una sempre più vicina digitalizzazione totale della didattica. Per fare questo però la classe docente dovrebbe essere formata e preparata in merito. Posso dire che con il corso fatto sul Tablet appena concluso ho maturato l’idea che ancora conosciamo poco di questo universo, pertanto invito tutti a seguirlo.

DATA 11/01/2017 23:49:45 - AUTORE Annastella_F915A

I risultati dei test Invalsi e delle prove Ocse-Pisa, sottoposti agli studenti italiani, rivelano delle carenze e criticità generali dovute probabilmente al metodo di insegnamento nella scuola di oggi. Una soluzione potrebbe essere svecchiare un po’ le tecniche e le strategie adoperate nelle lezioni tradizionali. In una società in continua evoluzione anche il sistema scolastico dovrebbe aggiornarsi. Tra i nuovi metodi troviamo il cooperative learning e il peer tutoring, da preferirsi alla lezione frontale in quanto coinvolgono direttamente l’intero gruppo classe. Tra i nuovi strumenti, compaiono oggi la LIM e i Tablet, grazie ai quali anche gli studenti più distratti e meno interessati trovano uno stimolo in più all’apprendimento. L’utilizzo della tecnologia non è solo motivo di partecipazione attiva. Essa offre una diversa visione e concezione della disciplina, rendendola più dinamica e vicina alla vita quotidiana degli studenti, che non hanno più scuse per giustificare il proprio disinteresse ponendo le famose domande come: “A che serve saper risolvere un’equazione nella vita di tutti i giorni? Perché studiamo argomenti inutili?”

DATA 18/01/2017 14:47:17 - AUTORE SilviaA494Z

Il tablet rappresenta una innovazione tecnologica nel mondo della scuola e permette un’assoluta immediatezza nell’utilizzo e nell’accesso ai contenuti. Tra i principali vantaggi si riscontra la sua immediatezza che lo rende particolarmente adatto come strumento di supporto agli studenti di diverse scuole di ogni ordine e grado, creando forte motivazione da parte degli studenti che lo utilizzano in classe. Tutti i libri scolastici possono essere contenuti in esso, offrendo la possibilità di consultare Internet in qualsiasi momento per cercare spiegazioni, traduzioni, definizioni o fare ricerche. In esso sono contenute delle app adatte per l’apprendimento didattico che permettono di svolgere tutte quelle attività che, prima dell’introduzione del tablet nelle scuole, si realizzavano su materiale cartaceo come prendere appunti, leggere un libro, sottolinearlo, mettere note eccetera. Inoltre, lo scambio di file e informazioni tra studenti e professori è molto rapido. Di contro l’utilizzo del tablet per uno studio prolungato provoca stanchezza e bruciore agli occhi. Prendere appunti sul tablet non è la stessa cosa che farlo sul quaderno: è molto più facile prendere appunti sul quaderno cartaceo ed è molto più veloce ed immediato. All’interno di esso sono presenti molte app di gioco che distraggono e attirano l’attenzione degli studenti e, in mancanza di connessione Internet non si possono effettuare ricerche ma si possono soltanto prendere appunti.

DATA 25/01/2017 10:56:53 - AUTORE Annastella_F915A

L’utilizzo della tecnologia in classe può risultare vantaggioso ma include anche alcuni svantaggi. Questo perché gli studenti oggi sono nativi digitali, naturalmente attratti e capaci di utilizzare e capire il funzionamento di strumenti tecnologici. Come tutti i dispositivi, bisogna farne un utilizzo corretto. A partire dalla più semplice calcolatrice: usarla anche per i calcoli immediati, oltre ad essere inutile, riduce le capacità di calcolo e rende gli studenti dipendenti da essa anche per facili operazioni. Così per il tablet, deve essere utilizzato con intelligenza. Ci sono molte app che facilitano l’apprendimento dei concetti poiché li rendono dinamici. Sia per le materie scientifiche, sia per quelle umanistiche, si rivela proficua anche la visione di video di spiegazioni fornite esperti, facilmente reperibili su Youtube. È chiaro che bisogna distinguere quelle valide e quelle da scartare. Per le lingue straniere ci sono app che permettono l’ascolto e esercizi di pratica linguistica. Quindi è necessaria una guida nell’ utilizzo del tablet, quale può essere il docente o il tecnico di laboratorio, per non lasciare gli studenti allo sbaraglio davanti a questo strumento che può offrire tanto ma nasconde anche delle insidie e facili distrazioni.

DATA 25/01/2017 15:55:00 - AUTORE Cristina_I754Y

La nuova generazione informatica ha apportato notevoli cambiamenti nella vita sociale e scolastica di studenti e professori. L’evoluzione informatica nell’era digitale dei dispositivi elettronici ha consentito di migliorare i processi di apprendimento e insegnamento con l’uso di tecnologie informative e comunicative. Grazie alle app, facilmente scaricabili dagli store, i Tablet diventano nuovi ambienti digitali dove poter produrre testi, presentazioni, grafici a supporto di attività didattiche. All’interno delle attività scolastiche diventano un significativo supporto sia per studenti che per docenti ai fini dell’insegnamento delle discipline e della comprensione da parte degli studenti, che risultano maggiormente motivati, interessati e coinvolti nelle lezioni. L’utilizzo del Tablet consente di accedere ad esempio nell’immediatezza ad una cartina geografica, ad una mappa della città, ad un dizionario della lingua italiana o ad un traduttore simultaneo in una qualsiasi lingua del mondo, nonché la consultazione in internet delle enciclopedie o la lettura di un qualsiasi quotidiano. Si tratta di dispositivi che si interfacciano con il web per la comunicazione tramite posta elettronica o tramite applicazioni che consentono di tenere in contatto immediato persone fisicamente distanti. Una recente esperienza didattica relativa alla partecipazione ad un concorso online, caratterizzata dalla collaborazione in team di studenti di Istituti Scolastici differenti appartenenti a Paesi della Comunità Europea, ha confermato quanto tali dispositivi possano essere un valido supporto alle attività didattiche in quanto hanno consentito di mettere in comunicazione studenti di Paesi diversi tramite web ed email per cooperare nella stesura di un progetto interscolastico.

DATA 26/01/2017 16:08:58 - AUTORE Cristina_I754Y

Con l’avvento dei Tablets si è passati da una didattica del tipo tradizionale ad una didattica digitale. L’utilizzo di tali dispositivi è particolarmente utile per i docenti ai fini della progettazione delle lezioni, soprattutto per la costruzione di mappe concettuali. Negli store si trovano facilmente delle App dedicate, gratuite e a pagamento, che consentono di creare delle mappe, a supporto delle lezioni, che possono essere modificate in itinere, stampate e condivise con la classe. Inoltre, il vantaggio del Tablet sta nel fatto che una volta creato qualunque tipo di file di testo, editing o di immagine, lo si può consultare spostandosi in qualunque classe, o luogo in cui non sarebbe possibile usare neanche un pc portatile; la facilità di archiviazione consente di creare un database con il relativo lavoro svolto per le varie classi. L’utilizzo di questi dispositivi consente di rafforzare la cooperazione tra studenti e professori con la condivisione del proprio lavoro.

DATA 27/01/2017 22:42:49 - AUTORE Anny_C616F

L'utilizzo di uno strumento quale Tablet molte volte favorisce l'apprendimento poichè si ha più attenzione da parte del discente, spesso attratto da tali tecnologie e con le varie app è molto più semplice dare delle spiegazioni.

DATA 27/01/2017 22:56:26 - AUTORE Anny_C616F

L'utilizzo di uno strumento quale Tablet molte volte favorisce l'apprendimento poichè si ha più attenzione da parte del discente, spesso attratto da tali tecnologie e con le varie app è molto più semplice dare delle spiegazioni.Strumento della nuova cultura, egli è destinato a cambiare il modo di insegnare, il suo ruolo è destinato a crescere nei prossimi anni, diventando parte integrante della lezione.Importante ruolo svolge in classe alla presenza di un alunno diversamente abile, il quale attraverso esso potrà esprimersi, importante anche per gli alunni autistici, molti di loro comunica esclusivamente digitando le parole, ci permette così di comprendere le loro sensazioni, i solo disagi e di guidarli nell'apprendimento.

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Creare funzioni personalizzate per Microsoft Excel

Come utilizzare Excel in maniera innovativa e creativa

Disegnare con SMART Notebook

Come utilizzare gli strumenti di disegno in Notebook

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT