Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: domenica 22 ottobre 2017

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

TABLET e iPAD, uno strumento di lavoro: I pro e i contro.

La Scuola italiana è in continuo cambiamento. Non solo con le installazioni dei computer più attuali, di ultima generazione, installati nei laboratori di informatica, ma anche con le altre attrezzature dislocate in molte “aule per riunioni”, nelle “biblioteche degli Istituti scolastici” o addirittura nelle “aule comuni” in cui sia presente sia pur un accettabile collegamento WI-FI. Gli ultimi nati sono, da una parte le Lavagne Interattive Multimediali, dall’altra gli iPAD e Tablet in generale. Di pari passo, si intensificano sempre più in diverse Scuole della nostra Penisola e nelle Isole, i corsi su questi due attrezzi informatici, sia per gli studenti, sia per i docenti. Anche in questo caso è bene che l’insegnante padroneggi le nuove attrezzature e soprattutto è importante che la formazione, l’aggiornamento e la certificazione finale di un percorso così importante, sia effettuato da un Ente competente, accreditato e qualificato dal MIUR. A scendere in campo e a detenere il primato nel campo dell’Information Technology, con i suoi «Test Center» è appunto l’Assodolab. L’Associazione costituita da insegnanti di laboratorio, vanta oltre tredici anni di attività professionale seria non solo attraverso corsi di formazione e di aggiornamento “in presenza” e “on-line” nel campo informatico ma anche nel settore della certificazione. Allo stato attuale l’Assodolab può rilasciare ben sette certificazioni: LIM CERTIFICATE ® Basic, LIM CERTIFICATE ® Intermediate, LIM CERTIFICATE ® Advanced, SWA CERTIFICATE ® – Siti Web Accessibili, INFORMATION TECHNOLOGY CERTIFICATE ®, SLIDE SHOW CERTIFICATE ®, WEBMASTER CERTIFICATE ® nonché la sua ultima certificazione sui Tablet e iPAD denominata DEVICE TOUCH CERTIFICATE ®. Progettata dal gruppo di lavoro della nostra Associazione e dal sottoscritto che ne assume la responsabilità di “Direttore della certificazione”, la DEVICE TOUCH CERTIFICATE ® farà il suo primo debutto in Sicilia e da lì, si diffonderà nelle altre Regioni italiane. Insomma, i programmi ministeriali, il modo di porgere gli argomenti, le unità didattiche, le lezioni e quant’altro cambierà radicalmente il modo di comunicare. La tecnologia cambierà man mano che gli insegnanti e gli alunni diventeranno sempre più abili nel saper utilizzare e gestire gli strumenti informatici con le nuove tecnologie. Questo percorso certificativo si snoda attraverso tre punti cardini: la risposta a trenta test preparati sull’iPAD; su una tesina sull’utilizzo delle varie applicazioni; su due interventi proprio di questo FORUM TABLET e iPAD ASSODOLAB in cui saranno postati i “pro” e sui “contro” dei TABLET e iPAD. La certificazione è rivolta non solo ai docenti ma anche agli studenti e ai liberi professionisti che utilizzano abitualmente questo “device”. La DEVICE TOUCH CERTIFICATE ® è un marchio registrato, utilizzato dall’Assodolab per la formazione e l'aggiornamento del personale della Scuola sui TABLET e iPAD. Rimane sempre a noi docenti però, la scelta di formarci o meno e/o di conseguire tale certificazione. Ci auguriamo però, che dall'alto del Ministero dell'Istruzione, qualche premio venga dato a quanti frequentano i corsi di formazione e aggiornamento o conseguono la DEVICE TOUCH CERTIFICATE ®. Non mi resta che augurare a tutti voi un buon lavoro con TABLET e iPAD e con l’unica certificazione esistente in Italia in questo settore. [1] [Prof. Agostino Del Buono - Presidente Nazionale Assodolab]

DATA: 01/04/2013 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 255

COMMENTI - PAGINA 6

DATA 24/09/2015 17:24:28 - AUTORE Valentina_A083Q

Penso che il tablet sia necessario nella scuola del futuro anche per risolvere i problemi legati al caro-prezzi per i testi scolastici: il collegamento ad internet, infatti, permette allo studente di rimanere sempre aggiornato sui fatti in tempo reale: questo è utilissimo in tutte le materie, ma diventa fondamentale nella didattica della geografia. I testi scolastici geografici risultano già superati nell'arco di qualche anno: cambiano i confini, cambiano le realtà dei vari paesi ed un libro non riesce a seguirne l'evoluzione. Il tablet evita di cambiare frequentemente testo e di rimanere aggiornati senza bisogno di integrazioni con notevole risparmio per le famiglie. Inoltre il tablet consente di avere tutti i testi scolastici concentrati in un unico strumento da consultare in qualsiasi momento sia nella mattinata a scuola che a casa. Bisogna però diffondere questa cultura informatica che ancora manca in tante scuole.

DATA 27/09/2015 15:51:19 - AUTORE MC

Penso che l'uso del tablet in classe possa avere i suoi vantaggi, soprattutto nella velocità della correzione degli esercizi, ma non credo che possa sostituire il libro cartaceo in toto, considerando che lo schermo stanca gli occhi.

DATA 27/09/2015 15:53:09 - AUTORE MC

D'altr canto, penso che lezioni interattive, con l'uso di immagini che possano catturare l'attenzione dell'alunno 2.0 sia uno strumento valido per l'insegnante di oggi.

DATA 09/10/2015 17:06:29 - AUTORE antonioC352O

TABLET e iPAD, uno strumento di lavoro: I PRO - L'utilizzo del tablet e dell'iPAD, rappresenta un’ importante innovazione metodologica nella didattica, in quanto tramite questi dispositivi è possibile dar vita ad una lezione più interattiva e coinvolgente grazie all’utilizzo di grafici, tabelle, suoni e video. Questi strumenti, che inizialmente venivano visti come un semplice supporto, nel corso del tempo sono diventati sempre più importanti grazie alla loro semplicità e duttilità. Inoltre il tablet può sostituire i libri fisici con ovvio alleggerimento degli zaini.

DATA 09/10/2015 17:07:21 - AUTORE antonioC352O

TABLET e iPAD, uno strumento di lavoro: I CONTRO - L’uso prolungato dei tablet a scuola (anche considerando il tempo che i ragazzi passano con altri dispositivi quali computer e televisione) provoca stanchezza agli occhi. Inoltre prendere appunti sul tablet non è sempre agevole anche a causa delle diverse app presenti sul dispositivo che possono distrarre il ragazzo. In ultimo è da evidenziare che questi strumenti perdono gran parte del loro potenziale nel caso in cui siano usati all’interno di scuole che non dispongono di una buona connessione internet.

DATA 02/11/2015 14:20:39 - AUTORE Maria_D458H

La diffusione sempre più capillare delle nuove tecnologie spesso può sembrare un limite per il mondo dell'educazione, ma in realtà rappresenta una risorsa unica da sfruttare al meglio, anche nel campo dell'apprendimento. In particolare, i tablet e l'Ipad possono essere utilissimi assistenti allo studio per i ragazzi, che in un unico strumento possono trovare una grande risorsa per reperire informazioni online e per scaricare e consultare libri e materiali scolastici. Un tablet si può usare anche come diario o agenda scolastica, ad esempio utilizzando applicazioni come "Diario Skuola.net", che consente di organizzare compiti, appunti e lezioni in modo immediato.

DATA 02/11/2015 14:35:47 - AUTORE Maria_D458H

Le applicazioni per i tablet che possono fornire un valido aiuto al mondo della scuola sono davvero tantissime e spaziano da ogni tipo di materia: dalla matematica alla grammatica, dalla geografia alla conoscenza delle lingue. "Fast Translator", ad esempio, è un'applicazione che può essere utilizzata per tradurre rapidamente frasi dall'italiano all'inglese. La sintassi di questo programma è molto più corretta rispetto a quella di tanti traduttori gratuiti presenti nei siti internet. Ci sono anche applicazioni interessanti per gli studenti del ramo grafico pubblicitario, come "imparare a disegnare". Questa applicazione smette a disposizione dell'utente varie figure e spiega come fare per riprodurre i disegni mostrati, passo dopo passo. Utile non solo per gli studenti delle superiori, ma anche per quelli della scuola primaria.

DATA 21/12/2015 13:05:42 - AUTORE JacopoI073I

Con l’espressione “web 2.0” si intende indicare il nuovo corso che le soluzioni dell’ICT impongono al nostro modo di usare la rete per il reperimento e la condivisione di informazioni e dati. Questa rivoluzione tecnologica investe anche le metodologie e le tecniche per la didattica al punto tale che sempre più spesso si fa riferimento ad una didattica 2.0. In meno di cinque anni i tablet sono entrati nella vita e nelle case di un numero impressionante di persone: secondo una ricerca IDC nel 2013 sono stati consegnati in Italia 25 milioni di unità. Questa rivoluzione non poteva non coinvolgere anche la vita dei ragazzi e di riflesso anche la scuola. Tra le strumentazioni tecnologiche che più di altre rappresentano risorse utili per l’apprendimento/insegnamento ai tempi di internet, i tablet si distinguono per la portabilità, usabilità e versatilità funzionale. Il tablet in classe stimola la partecipazione attiva del ragazzo ma trasforma, al tempo stesso, il ruolo del docente chediventa meno centrale. Le informazioni, i saperi, i contenuti e, soprattutto, le competenze da acquisire, diventano i veri protagonisti in classe, assieme agli alunni. Il ruolo del docente tende ad assomigliare più a quello del regista di un film. Egli infatti dovrà avviare le attività, introdurre le tematiche, aiutare nella selezione delle fonti, educare al lavoro di gruppo e alla legalità nell’accesso e riutilizzo delle informazioni, sviluppare nei ragazzi il senso critico, e così via. C’è sicuramente molto spazio per le lezioni frontali ma, probabilmente, la didattica più adatta ai ragazzi di oggi non è basata sull’ascolto passivo ma sull’interazione con i contenuti.In tale ottica si inserisce il tablet, come dispositivo per partecipare attivamente alla lezione, interagire con le informazioni oggetto di studio, collaborare con i compagni ed il docente, effettuare verifiche dell’apprendimento e misurare le competenze acquisite.

DATA 22/12/2015 08:13:24 - AUTORE JacopoI073I

Il tema del cambiamento del mondo dell’educazione grazie alle nuove tecnologie è apparentemente lontano dalla nostra realtà quotidiana, in Italia e in buona parte d'Europa. Ma ci stiamo avvicinando a grandi passi alla necessità di affrontarlo. Già il decreto sviluppo prevede che i libri scolastici, dal 2014-15 saranno scaricabili direttamente dal web. Si accenna alla possibilità di seguire le lezioni via Internet. Sono i primi passi. Ma appare inevitabile che nei prossimi anni la necessità dell'ingresso delle nuove tecnologie nella scuola diventi un fattore critico. È ancora difficile dire come funzionerà -o come potrebbe funzionare- il mondo dell'educazione con le tecnologie digitali. Così come probabilmente bisognerà sperimentare molto, e innovare, quando nelle classi ci saranno i tablet e gli ebook. Per questo è interessante osservare cosa sta accadendo negli Stati Uniti. Alcuni studi iniziali sembrano portare a risultati contrastanti. Da un lato una ricerca pare dimostrare che leggere su carta aiuti meglio la memorizzazione, dall'altro sicuramente le possibilità di app e testi scolastici su un dispositivo multimediale possono portare verso nuovi modelli di apprendimento. E dare benefici a studenti con necessità particolari. I tablet ci sono già e arriveranno nelle scuole, sia che li comprino i genitori sia che li forniscano le istituzioni. Ci saranno diversi vantaggi, come la possibilità di avere informazioni sempre aggiornate e accesso a soluzioni didattiche diverse, a metodologie che sfruttino la capacità di connessione e gli ambienti sociali. In realtà il fattore davvero critico è esterno alla tecnologia. Se ci sono alcuni evidenti vantaggi pratici, bisogna prendere atto che non basta dare agli studenti i dispositivi e gli ebook: serve innanzitutto un buon insegnante e un approccio nuovo alla didattica. Quest’ultimo deve saperli educare a vivere in un ambiente in cui l'informazione è interdipendente.

DATA 23/12/2015 22:32:05 - AUTORE MONICA

Tablet e LIM sono due strumenti molto utili, che possono facilitare la creazione di contenuti di vario tipo, riuscendo a combinare in modo ottimale testi, immagini e video. Ritengo che questa modalità sia particolarmente indicata con i ragazzi con cui ci ritroviamo a operare attualmente, nativi digitali. Inoltre, il tablet risulta essere un supporto molto utile per ragazzi disabili (in particolare autistici) e per i DSA, nonché per gli stranieri, in quanto esso favorisce e facilità la loro partecipazione alle varie attività.

DATA 23/12/2015 22:58:13 - AUTORE MONICA

L’iPad risulta essere sempre più rilevante come strumento riabilitativo, fondamentale supporto nella realizzazione di una didattica attenta ai bisogni del singolo studente. Esso appare di particolare rilievo in presenza di autismo, perché facilita la comunicazione e offre notevoli possibilità di personalizzazione del percorso. Esso è un facilitatore fondamentale per gli autistici, prima di tutto perché c’è la possibilità di scaricare molte applicazioni per la comunicazione aumentativa, ma anche ad esempio per imparare a disegnare (Paint). Altri pregi fondamentali dell’iPad sono la sua portabilità e la facilità di utilizzo, soprattutto grazie al touch-screen che consente un approccio molto semplice e intuitivo, ed è quindi generalmente accolto favorevolmente dai ragazzi con difficoltà. Un limite è purtroppo rappresentato dal fatto che molte App sono soltanto in inglese, ma è auspicabile che esse, soprattutto quelle che appaiono particolarmente utili e interessanti, vengano aggiornate e proposte anche in lingua italiana.

DATA 09/03/2016 17:02:39 - AUTORE alessandra_D643I

Ritengo che le nuove tecnologie informatiche siano un ottimo mezzo di apprendimento: i tablet, in particolare, con le numerose app disposizione, prelevabili anche gratuitamente da internet, possono rivelarsi preziosi strumenti di lavoro per gli studenti della Scuola secondaria Superiore di secondo grado. Attraverso le immagini, i suoni, il touch, gli studenti sono più stimolati a conoscere ed apprendere e imparare diventa più facile e divertente. Ottimi sicuramente i pro dei tablet che, a mio avviso, essendo molto simili cellulari, hanno la capacità di catalizzare l'attenzione degli studenti sicuramente in tempi rapidi diversamente dalla lezione frontale che ancora oggi, tuttavia, rimane tra i metodi di insegnamento più diffusi.

DATA 09/03/2016 17:14:18 - AUTORE alessandra_D643I

Nonostante la tecnologia stia facendo passi da gigante, l'uso del tablet appare ancora oggi un po' oscuro alle vecchie generazioni. Diversamente dal computer fisso, forse più appetibile perchè ha caratteri sulla tastiera più larghi e riprende la vecchia macchina da scrivere sotto certi aspetti, il tablet, proprio perchè usa la tecnologia touch, si pone come un mezzo di comunicazione immediato e sicuramente rivoluzionario: la sua capacità di convogliare e riprodurre immagini, video, documenti, presentazioni lo individua da un lato come potente strumento di comunicazione utilissimo per l'insegnamento, dall'altro lo caratterizza come uno strumento tecnologico d'avanguardia cui le vecchie generazioni ancora devono abituarsi.

DATA 09/03/2016 18:56:46 - AUTORE Roberto_D643F

Il Tablet come l’ipad sono 2 dispositivi che ormai fanno parte della vita di tutti i giorni delle famiglie. Le seguenti app sono le piu’ vantaggiose per l’utilizzo del dispositivo on the road,cioe’ via da casa, tramite la simcard inserita nel tablet possiamo usare il tablet con: INTERNET browser, da ogni parte e fare le nostre ricerche oppure tutto quello che la rete puo’ offrirci notizie,meteo,mappe stradali ,app per visionare la posta elettronica, app di intrattenimento; chat video e audio con app come skype ,utilizzando la webcamera del tablet.Visualizzare documenti in diversi formati di file tramite app dedicate, avere la possibilita’ di sfruttare il WI-FI come opzione quindi anche se internet non lo abbiamo di nostro lo possiamo usare quando consentito; negli hotspot dedicati,dove le reti sono aperte in zone dove il wi-fi e’ gratuito. Questo puo’ essere un contro. Il display puo’ variare nelle dimensioni restando sempre dai 7 pollici in su un ottimo mezzo di comunicazione(chat). Altri contro possono essere app non disponibili per il tablet in uso .

DATA 09/03/2016 18:58:38 - AUTORE Roberto_D643F

Nei Tempi che corrono e’ necessario certificare le proprie competenze, e nelle svariate certificazioni offerte, quella sui Tablet-Ipad e’ recentissima ed e’di positivo utilizzo nell’ambito scolastico territoriale. Il tablet nella didattica offre la possibilita’ di apprendere attraverso suoni immagini e video e suscita grande interesse negli studenti.

DATA 10/03/2016 19:10:53 - AUTORE Savioa669v

Vantaggi •Il tablet è la migliore soluzione tecnologica Mobile disponibile oggi, meglio di uno smartphone, di un netbook, di un notebook ecc. Il tablet è compatto e adattabile per poter lavorare là dove un personal computer tradizionale non potrebbe essere utilizzato. •Il tablet è ricco di soluzioni e applicazioni come mai un personal computer lo è stato. Le novità tecnologiche sono immediatamente disponibili e scaricabili da internet con un click. •Il tablet migliora la produttività individuale •Il tablet è ricco di applicazioni per la ricerca di contenuti, dati e informazioni •Il tablet rende la lettura di un libro digitale una esperienza da sperimentare •Il tablet è uno strumento perfetto per la scuola, la formazione, e la didattica ( Active Learning, Collaborazione, Presentazioni, Diagramming, Handwriting Recognition, scrittura, matematica ecc.). La sua immediatezza lo rende particolarmente adatto come strumento di supporto agli studenti di diverse scuole di ogni ordine e grado. •Il tablet è mobilità alla potenza: può essere usato ovunque e ad ogni ora del giorno per le sue caratteristiche di trasportabilità e maneggevolezza •L’introduzione del tablet in classe crea forte motivazione da parte degli studenti. •Grazie alla sua leggerezza rende le cartelle degli studenti molto meno pesanti perchè tutti i libri scolastici sono contenuti in esso. •In esso sono contenute delle app adatte per l’apprendimento didattico. •Lo scambio di file e informazioni tra studenti e professori è molto rapido. Svantaggi •Con un Tablet non puoi creare documenti con programmi di Grafica. •Non puoi modificare video o fotografie con gli appositi programmi di Grafica, anche se ci sono varie App per modificare filmati e fotografie, ma non ti permettono di ottenere risultati così elevati. – •I Tablet non hanno un’unità per leggere CD e DVD. •L’utilizzo dell’ipad per uno studio prolungato provoca stanchezza e bruciore agli occhi. •Prendere appunti sull’ipad non è la stessa cosa che farlo sul quaderno: è molto più facile prendere appunti sul quaderno cartaceo ed è molto più veloce ed immediato. •All’interno di esso sono presenti molte app di gioco che distraggono e attirano l’attenzione degli studenti. •In mancanza di connessione Internet non si possono effetuare ricerche, si possono soltanto prendere appunti.

DATA 10/03/2016 19:21:05 - AUTORE Savioa669v

La nostra società, permeata dalla rivoluzione informatica che ha ormai integralmente investito i processi del pensare e dell'operare, pone alla scuola una forte domanda di adeguamento metodologico e di assunzione di modelli didattici congruenti ai linguaggi utilizzati nei più disparati contesti. E’ quanto le iniziative e politiche europee hanno dimostrato negli ultimi venti anni, proponendo progetti per favorire un utilizzo delle Tecnologie dell'Informazione della Comunicazione (TIC) in ambito didattico. Attraverso una ricerca che ha coinvolto le scuole italiane di tutti gli ordini scolastici, si è constatata l'importanza delle TIC nella costruzione delle competenze, nella formazione e aggiornamento del personale docente/ATA, nell'adozione della politica scolastica e nell'innovazione delle attività didattiche realizzate con gli studenti. Le TIC sono un mezzo, uno strumento, per un approccio facilitato agli altri ambiti disciplinari, e quindi l’alfabetizzazione informatica deve essere trasversale e funzionale a tutti gli altri apprendimenti. In questo contesto si inserisce l’inserimento, nella didattica, dei dispositivi come tablet/ipad che permettono al docente di avvicinarsi al modo di pensare e ragionare dei nostri alunni (i nuovi nativi digitali).

DATA 17/04/2016 16:27:02 - AUTORE ACQUAVIVA_A225D

Ritengo che l'utilizzo del Tablet nel mondo della scuola sia estremamente vantaggioso per varie ragioni: - è uno strumento immediato, - è leggero pertanto consente agli studenti di avere zaini più leggeri; - consente la consultazione di internet per ricerche, traduzioni, ecc.; - crea motivazione negli studenti; ma anche perchè rende fruibili numerose app a supporto della didattica come ad esempio Dropbox, Noteshelf, Scuolabook, ecc. Non meno importante è il fatto che grazie ai Tablet, gli allievi DSA e BES hanno a disposizione strumenti compensativi in grado di facilitare il loro percorso di studio e quindi, uno strumento che consente loro di sviluppare al meglio potenzialità e capacità.

DATA 17/04/2016 16:53:57 - AUTORE ACQUAVIVA_A225D

Ritengo che il tablet sia uno strumento a supporto della didattica estremamente utile ma allo stesso tempo, ho avuto modo di constatare che presenta alcuni svantaggi sia per i docenti che per gli studenti: - il suo utilizzo prolungato provoca stanchezza e bruciore agli occhi. - non riesce a sostituire efficacemente il supporto cartaceo nell'operazione del "prendere appunti"; - presenta molte app di gioco che distraggono e attirano l’attenzione degli studenti; - in assenza di connessione internet o anche semplicemente in caso di connessione lenta perde buona parte delle sue potenzialità; - la preparazione di una unità didattica su tablet richiede molto tempo; - problemi di incompatibilità legate alla presenza di tablet con caratteristiche differenti.

DATA 17/04/2016 18:02:29 - AUTORE LOPEDOTA_A225A

In qualità di docente, posso affermare che il tablet ha migliorato efficacia delle mia didattica poichè il suo utilizzo sui banchi di scuola rende l'aula realmente multimediale. Senza dover spostare gli alunni nelle "tradizionali aule informatiche", posso somministrare test, proporre esercizi interattivi, utilizzare testi elettronici, condividere materiali con una o più classi, ecc. il tutto con estrema facilità e senza spreco di tempo e di carta. I tablet possono essere utilizzati anche come taccuini elettronici e, di conseguenza, di riunire in un unico strumento le due tipologie di supporti per l’apprendimento ovvero i libri di testo e i quaderni con gli esercizi e gli appunti acquisiti durante la lezione; con in più la possibilità di integrarli facilmente tra loro. Altro aspetto da considerare, è che tali dispositivi, non solo sono funzionali all’apprendimento ma lo sono anche ai fini dell’inclusione di studenti stranieri e BES.

Creare funzioni personalizzate per Microsoft Excel

Come utilizzare Excel in maniera innovativa e creativa

Sfondi per Desktop

Una raccolta di fotografie ad alta risoluzione per dare un tocco di originalità al nostro PC

Come lavorare con Microsoft Word 2007

Una panoramica introduttiva per orientarsi nell'uso del nuovo applicativo

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT