CONTATTI: Presidente - Segreteria - Redazione    
business loans
 
Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

News

HOME

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

News:

Maria Antonietta Crea: L’obbligo di istruzione in Italia e in alcuni paesi Ue.
 

 

 

 

Trinitapoli, 10 aprile 2010.:: L'obbligo di istruzione è stato introdotto nella maggior parte dei Paesi del mondo con l'obiettivo di garantire una scolarizzazione di massa.
In Italia la legge 53/03 e il successivo Dlgs 76/05, hanno introdotto il cosiddetto diritto-dovere all’istruzione e alla formazione dai 6 ai 18 anni, che comprende l’obbligo scolastico, dai 6 ai 14 anni, sancito costituzionalmente, il recente obbligo di istruzione dai 14 ai 16 anni, introdotto dalla legge finanziaria del dicembre 2006, l’obbligo formativo che ora si innesca a 16 anni e termina con il raggiungimento di una qualifica professionale o col diploma, o con il compimento di 18 anni. Tra gli effetti del nuovo l'obbligo c'è l'innalzamento dell'età di ingresso nel mondo del lavoro a 16 anni.
L’ obbligo di istruzione fa esplicito riferimento ad otto competenze chiave di cittadinanza che tutti, oggi, devono acquisire per entrare da protagonisti nella vita di domani:
1. Imparare ad imparare: ogni giovane deve acquisire un proprio metodo di studio e di lavoro.
2. Progettare: ogni giovane deve essere capace di utilizzare le conoscenze apprese per darsi obiettivi significativi e realistici.
3. Comunicare: ogni giovane deve poter comprendere messaggi di genere e complessità diversi nella varie forme comunicative e deve poter comunicare in modo efficace utilizzando i diversi linguaggi.
4. Collaborare e partecipare: ogni giovane deve saper interagire con gli altri comprendendone i diversi punti di vista. .
5. Agire in modo autonomo e responsabile: ogni giovane deve saper riconoscere il valore delle regole e della responsabilità personale.
6. Risolvere problemi: ogni giovane deve saper affrontare situazioni problematiche e saper contribuire a risolverle.
7. Individuare collegamenti e relazioni: ogni giovane deve possedere strumenti che gli permettano di affrontare la complessità del vivere nella società globale del nostro tempo.
8. Acquisire ed interpretare l’informazione: ogni giovane deve poter acquisire ed interpretare criticamente l'informazione ricevuta valutandone l’attendibilità e l’utilità,distinguendo fatti e opinioni.

Queste competenze di cittadinanza possono essere acquisite dai giovani attraverso conoscenze e abilità che si articolano lungo quattro assi culturali cardine:

  • asse dei linguaggi: prevede come primo obiettivo la padronanza della lingua italiana, come capacità di gestire la comunicazione orale, di leggere, comprendere e interpretare testi di vario tipo e di produrre lavori scritti con molteplici finalità. Riguarda inoltre la conoscenza di almeno una lingua straniera; la capacità di fruire del patrimonio artistico e letterario; l’utilizzo delle tecnologie della comunicazione e dell’inferiore;
  • asse matematico: riguarda la capacità di utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, di confrontare e analizzare figure geometriche, di individuare e risolvere problemi e di analizzare dati e interpretarli, sviluppando deduzioni e ragionamenti.
  • asse scientifico-tecnologico: riguarda metodi, concetti e atteggiamenti indispensabili per porsi domande, osservare e comprendere il mondo naturale e quello delle attività umane e contribuire al loro sviluppo nel rispetto dell’ambiente e della persona;
  • asse storico-sociale: riguarda la capacità di percepire gli eventi storici a livello locale, nazionale, europeo e mondiale, cogliendone le connessioni con i fenomeni sociali ed economici; l’esercizio della partecipazione responsabile alla vita sociale nel rispetto dei valori dell’inclusione e dell’integrazione.

L’obbligo di istruzione è uno strumento in più per un maggior impegno nella formazione dei giovani, ma è importante precisare, non significa che gli studenti possano smettere di studiare a 16 anni, il diritto-dovere all’istruzione continua: tutti i giovani devono continuare a studiare fino a 18 anni per conseguire un titolo di studio o una qualifica professionale.
Nella maggior parte dei paesi europei, l’istruzione obbligatoria dura 9 o 10 anni, e prosegue almeno fino ai 15 o 16 anni d’età. Nel Regno Unito, Galles, Irlanda del Nord e in Italia, l'obbligo scolastico vige fino all'età di 16 anni. In 14 dei 25 Paesi dell’UE l’obbligo comincia a sei anni di età; nel Lussemburgo a quattro e in altri quattro Paesi a cinque anni; in quasi tutti i Paesi del nord Europa l’obbligo inizia a sette anni. Ungheria, Belgio e Italia prevedono la conclusione dell’obbligo scolastico a 18 anni.
Nei sistemi educativi europei sono individuabili tre principali modelli strutturali del ciclo dell’obbligo (unico, bipartito, tripartito); il modello di istruzione italiano è di tipo tripartito, cioè articolato su tre livelli scolastici differenziati – primario, secondario inferiore e secondario superiore.
Il sistema educativo italiano risulta così rafforzato e allineato ai modelli strutturali del ciclo dell’obbligo europei.
 

Maria Antonietta Crea

 

 

 


Vediamo, con l’aiuto della sottostante tabella, le specificità del’obbligo di istruzione in 10 paesi dell’Unione europea (compresa l’Itala):

 

 Paesi

Obbligo

 di

Istruzione

 

Inizio della secondaria superiore

Tipi di percorsi secondari

ITALIA

Dai 6 – ai 16 anni (obbligo di istruzione), poi diritto-dovere istruzione/

formazione  fino a 18 anni

 

14 anni

- secondario superiore generale

- secondario superiore tecnico

-secondario superiore istruzione professionale

- secondario formazione professionale (corsi triennali regionali)

 

FINLANDIA

7 – 16 anni

(obbligo istruzione)

Durata: 9 anni

 

16 anni

- secondario superiore generale

- secondario superiore istruzione e formazione professionale, anche in alternanza scuola-lavoro o part-time

FRANCIA

6 – 16 anni (obbligo istruzione)

Durata: 10 anni

 

15 anni

- secondario superiore generale (comprende anche tecnologico)

- secondario superiore istruzione professionale

GERMANIA

6 – 15/16 anni

(obbligo istruzione)

- dipende dal Land), poi almeno part-time fino a 18 anni

(obbligo di istruzione o formazione)

Durata: 10 + 2

 

 

10 anni

- secondario inferiore generale di vario tipo secondo abilità

- secondario generale superiore

- secondario superiore professionale

- percorsi sistema ‘duale’ alternanza istruzione professionale e formazione sul lavoro

INGHILTERRA

5 – 16 anni (obbligo istruzione)

Durata: 11

 

16 anni

- secondario superiore generale, anche con possibilità di corsi professionali

- secondario superiore istruzione professionale, anche con possibilità di corsi generali

- ambedue anche in alternanza scuola-lavoro o part-time

 

OLANDA

5 – 16 anni  obbligo istruzione) poi fino a 18 (obbligo di istruzione o formazione);

Durata: 11 + 2 anni

 

12 anni

- secondario inferiore e superiore generale

- secondario inferiore e superiore professionale (con diploma), compreso percorso di formazione pratica per giovani in situazione di svantaggio (senza diploma)

- secondario superiore in alternanza scuola – lavoro o part-time

PORTOGALLO

6 – 15 anni

(obbligo istruzione)

Durata: 9 anni

 

15 anni

- secondario superiore generale

- secondario superiore tecnico

-secondario superiore istruzione professionale

- secondario superiore tec e prof in alternanza scuola – lavoro

REPUBBLICA CECA

6 – 15 anni

(obbligo istruzione)

 Durata: 9 anni

 11/13 anni per gymnázium o konzervator;

 

16 anni per tutto il resto

- secondario superiore generale

- secondario superiore tecnico

-secondario superiore istruzione professionale

- conservatorio musicale

- in tutti i casi, anche in alternanza scuola-lavoro o part-time

SPAGNA

6 – 16 anni

(obbligo istruzione)

Durata: 10 anni

 

16 anni

- secondario superiore generale

- percorso istr professionale intermedia, in parte in alternanza scuola-lavoro

- percorsi in continuità, in regime speciale di musica, danza, arte, sport

SVEZIA

7 – 16 anni

(obbligo istruzione)

 

Durata: 9 anni

 

16 anni

- nell’unica struttura ordinamentale gymnasieskola vi sono 17 percorsi secondari superiore generali, di cui 14 ad orientamento professionalizzante

 

 

 



 

 



 

 

 

PROSSIME SCADENZE..::

Scadenza iscrizione al corso base sulla LIM: fine mese.

Scadenza iscrizione al corso intermediate sulla LIM: fine mese.

Scadenza iscrizione al corso advanced sulla LIM: fine mese.

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio
ASSODOLAB

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BAT - Italy

Telefono abitazione del Presidente 0883.630798

Telefono cellulare del Presidente: 339.2661022

Informazioni Legali: Copyright - Termini di utilizzo - Privacy

 

© Copyright Assodolab 2003-2010 - All right reserved. Tutti i diritti riservati. - Webmaster e Web Design: Agodel