Ente accreditato e qualificato che offre formazione - D.M. 177/2000 e Direttiva n. 90 del 01/12/2003.

DATA: lunedì 26 settembre 2022

Preparati alla prova preselettiva Concorso Docenti su TastoEffeUno.it

Su TastoEffeUno.it sono disponibili i quiz ministeriali, in formato interattivo, per una preparazione seria e mirata al superamento della prova preselettiva Concorso Docenti. Poiché il tempo a disposizione per la preparazione è limitato, i quesiti sono stati organizzati per ognuno dei 70 MODULI e per AREE: a differenza dell'allenatore del MIUR, è possibile quindi esercitarsi solo su alcune AREE escludendo quelle in cui si ha una adeguata preparazione. VAI AL SITO

La Formazione Musicale: i pro e i contro.

La formazione e l’aggiornamento professionale è senza alcun dubbio un fatto importante, lo è ancora di più nel settore musicale. Ogni Ente, ogni Associazione, ogni Laboratorio Musicale propone alcuni aspetti della formazione. La nostra Associazione ASSODOLAB, Ente accreditato e qualificato dal MIUR secondo la Direttiva 170/2016 che ha in se anche il Laboratorio Musicale, propone un percorso formativo e di aggiornamento “diverso” dagli altri esistenti, forse più accattivante degli altri. L’Assodolab presenta ben 10 “VOLUMI” e 5 “FASCICOLI” appresso indicati facendo scegliere all’Artista quale percorso formativo seguire: 01 Giuseppe Verdi: L’uomo, l’artista e le sue Opere; 02 Il Trittico di Puccini: Fonti e Librettisti; 03 Il superamento dell’Opera: L’Otello di Giuseppe Verdi; 04 La Cenerentola di Gioacchino Rossini; 05 Le folli donne di Gaetano Donizetti; 06 L’Orientalismo di Giacomo Puccini; 07 Pietro Mascagni e i suoi Librettisti; 08 Romeo e Giulietta: L’Opera di un amore impossibile; 09 Voce e registri vocali nell’Opera lirica; 10 Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart; 11 Vocalizzi per Soprano; 12 Esercizi preparatori alla tecnica del canto lirico; 13 Raccolta di Arie antiche; 14 Raccolta di Lieder; 15 Raccolta di Arie da camera. La novità di questo percorso formativo sta nel fatto che, oltre a formarsi in uno o più corsi ed ottenere così alla fine uno o più ATTESTATI il cui monte ore dichiarato è di 25 ore cadauno nel settore musicale, l’iscritto potrà beneficiare della pubblicazione gratuita della tesina di fine corso sulla rivista cartacea ASSODOLAB o sul Supplemento di Informazione on-line www.lasestaprovinciapugliese.it E’ ovvio che per poter essere pubblicata, la tesina verrà valutata opportunamente dalla redazione dei giornali e ci deve essere il consenso dell’Autore/Corsista. Ricordiamo a tutti che questa pubblicazione, ad esempio, potrà essere esibita ed è valida, in sede di partecipazione ai concorsi per “soli titoli” indetti dai Conservatori di tutta Italia, per ogni strumento musicale. Dopo aver letto il “Progetto Formativo” proposto dall’ASSODOLAB, sta all’Artista scegliere se partecipare a questo tipo di evento formativo o a quello proposto da altre realtà formative. Prof. Agostino Del Buono

DATA: 10/11/2021 - Autore Prof. Agostino Del Buono - Post 8

COMMENTI - PAGINA 1

DATA 17/11/2021 12:35:52 - AUTORE eleonoraB519I

Al giorno d'oggi, specialmente alla luce del periodo drammatico che abbiamo vissuto nell'ultimo anno e mezzo, la formazione a distanza ha acquisito un ruolo fondamentale, non soltanto per gli studenti della scuola dell'obbligo e delle università, ma anche per tutti i lavoratori che hanno intenzione di aggiornare progressivamente la propria posizione. In particolare, noi insegnanti necessitiamo di acquisire continuamente punti, per poter fare fronte alla mole di nuovi iscritti all'interno delle graduatorie, sebbene le giornate sembrino già piene così.. Lla formazione a distanza appare essere la risposta a tutti i nostri problemi, soprattutto se le ore di studio possono essere gestite in totale autonomia.

DATA 17/11/2021 13:17:04 - AUTORE eleonoraB519I

Noi giovani docenti guardiamo alla possibilità di scalare le graduatorie non soltanto delle scuole, ma anche dei conservatori italiani, con un bel po' di timore, perché aleggia il mito del titolo artistico e delle mille difficoltà di ottenerlo. Proporre una tipologia formativa accessibile a tutti e, soprattutto, a costi irrisori è una mossa vincente: non soltanto la possibilità di frequentare dei corsi nuovi e non le solite masterclass, ma soprattutto l'incentivo dovuto alla possibilità di ottenere una pubblicazione. Noi docenti di musica siamo, prima di tutto, artisti, siamo dei creativi. Abbiamo così la possibilità di riportare la nostra creatività anche nell'ambito della scrittura.

DATA 18/02/2022 17:10:12 - AUTORE Valentino_A859G

In questo momento particolarmente difficile e complesso che ci ha privati di numerose risorse e stimoli culturali, poter contare su un validissimo riferimento per la propria formazione professionale è quanto mai cosa rara e irrinunciabile. Il poterlo fare in sicurezza e comodamente da casa, in orari consoni con le proprie esigenze e con la dovuta serenità è la migliore prospettiva per riuscire ad arricchire il sapere personale unitamente al continuo bisogno di nuove esplorazioni intellettuali. L'eccessiva e dispersiva presenza di infiniti contenuti elargiti dalla rete inoltre, vanifica spesso l'dea stessa di "ricerca", facendo così venire meno quel sano bisogno di sintesi che caratterizza invece, con intelligenza, queste unità di approfondimento. Il loro maggior pregio è proprio l'esposizione mirata degli argomenti contenuti nell'ampio ventaglio di proposte elargite. Toccare con semplicità e chiarezza i vari contenuti, senza rinunciare alle specificità necessarie, è cosa raramente riscontrabile nella stragrande maggioranza dei vari corsi attualmente esistenti, nei quali molti esperti sembrano più preoccuparsi di compiacere la propria immagine di "specialisti", tralasciando così il vero messaggio divulgativo, che prescinde da qualsiasi personalismo o presunto blasone. Consiglio quindi vivamente di approfittare di questa iniziativa.

DATA 18/02/2022 17:44:24 - AUTORE Valentino_A859G

Nel vasto panorama dei recenti corsi di aggiornamento si è sempre notata, in passato, una certa carenza di argomentazioni specifiche. Le tematiche proposte erano quasi sempre strutturate su unità troppo generiche che si adattavano soprattutto, se non esclusivamente, ad esigenze legate ai bisogni e ai tecnicismi didattici più recenti (e non sempre così necessari) che le visioni e progettazioni teoriche degli "esperti" della Scuola reclamavano in quel dato momento. Venivano così immancabilmente tralasciati quei contenuti che davvero e da sempre caratterizzano il buon bagaglio culturale di un insegnante di Musica. E' stata quindi una piacevolissima ed inaspettata scoperta venire a conoscenza della ricca offerta formativa messa a disposizione da questa Associazione, che permette di toccare aspetti, solitamente esposti in modo superficiale, in modo invece professionalmente più completo e mirato, senza privarli del giusto fascino della ricerca culturale, al fine di trasmetterla poi, con lo stesso entusiasmo, ai propri allievi. Solo con queste intenzioni ed intenti, come tutti i colleghi ben sanno, si può tutelare e mantenere viva in noi la necessaria passione che alimenta il nostro nobile fare quotidiano.

DATA 26/02/2022 08:53:02 - AUTORE elisa

La formazione musicale è un’opportunità di crescita culturale e professionale per coloro che operano nella scuola ad ogni livello. L’esperienza di docente nei diversi gradi della scuola, mi ha sempre indotto a cercare spunti didattici utili all’educazione musicale e coerenti con un approccio interdisciplinare. Sono convinta che l’ascolto e la pratica musicale, di qualsiasi genere, favoriscano lo sviluppo di capacità cognitive e relazionali che stimolano l’acquisizione di quelle abilità sociali indispensabili per una convivenza civile e costruttiva. La formazione, quindi, diventa un momento di riflessione durante il quale prendere coscienza che i nostri alunni non sono destinatari passivi di un processo di acculturazione musicale, ma soggetti capaci di gestire in modo originale e creativo l’esperienza musicale.

DATA 26/02/2022 08:59:02 - AUTORE elisa

Avvicinare i bambini alle opere musicali è un percorso stimolante e complesso allo stesso tempo. Non è sufficiente essere musicisti per trasmettere il senso dell’arte musicale, occorrono metodi e mezzi attraenti ed efficaci. La formazione per noi docenti è essenziale per rinnovare ed adeguare strumenti, stimoli, modelli validi per educare alla musica con la musica. Pertanto credo che gli alunni debbano avvicinarsi all’opera lirica non solo per conoscerla e rispettarla, quanto per usarla come materiale di lavoro. Fare musica, quindi, è essenziale perché aiuta a capire di più e meglio i meccanismi presenti nelle opere musicali proposte e stimola a gesti originali e creativi. In questo modo la musica diventa per i bambini soprattutto un’esperienza piacevole di libera attività con i suoni.

DATA 02/05/2022 15:43:01 - AUTORE LaraI754R

L’inserimento dell’utilizzo della LIM a scuola ha comportato un salto di qualità rispetto all’insegnamento tradizionale, poiché sia l’alunno che il docente si sentono maggiormente stimolata all’interno delle ore di lezione. Nuovi strumenti a disposizione alzano il livello di attenzione del discente che, attraverso la partecipazione attiva tramite le app visualizzate nel Tablet o la lezione sulla LIM, ha minore occasione di deviare l’attenzione. Per un insegnante è fondamentale saper utilizzare questi nuovi strumenti, poiché si vive nell’era della tecnologia e stare al passo coi tempi significa stare al passo con i nuovi nati in questo periodo, ovvero i nostri alunni per cui si lavora duramente. Le app colorate, di gioco e centrate sui concetti principali aiutano i discenti a imparare al meglio e danno occasione al docente di sfruttare la sua creatività a favore di una lezione più immersiva.

DATA 02/05/2022 17:56:25 - AUTORE LaraI754R

Al giorno d’oggi gli alunni hanno bisogno di essere stimolati continuamente e gli strumenti tradizionali, usati singolarmente, non riescono a stare al passo con questa necessità. Adattarsi alla tecnologia e usarla per il supporto didattico è diventata la prerogativa di ogni insegnante. In questo modo ci si avvicina maggiormente all’esigenza del discente e si crea un contatto maggiore con lui. Il supporto del Tablet è utile proprio perché è strumento di quella tecnologia che irrompe quotidianamente nella vita dei ragazzi, dunque il concetto è quello di farlo diventare mezzo d’apprendimento anche dal loro punto di vista. Infine, si può affermare che le caratteristiche di un Tablet sono superiori a un cartaceo poiché danno accesso a diverse possibilità di apprendimento sviluppandone l’aspetto visivo.

Quanto ci costa il finanziamento a tasso zero

Come analizzare un finanziamento dal punto di vista finanziario

Google Docs: documenti sul web

Una panoramica dell'applicativo per l'ufficio di Google

Come lavorare con Microsoft Word 2007

Una panoramica introduttiva per orientarsi nell'uso del nuovo applicativo

Partecipa alla discussione

Per inserire un commento occorre essere registrati.

USER  PASSWORD 

ASSODOLAB - Associazione Nazionale Docenti di Laboratorio

Via Cavour, 76 - 71049 TRINITAPOLI BT - Italy

ASSODOLAB.IT